Aggressori e aggrediti

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dal 24 febbraio non puoi dire nulla sulla Russia e l’Ucraina senza che il bimbominkia di turno t’interrompa per ricordarti col ditino alzato che “c’è un aggressore e un aggredito”, come se tu l’avessi mai negato o messo in dubbio. Purtroppo la constatazione di chi ha fatto cosa, degna di Max Catalano, non vale più […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

72 replies

  1. Aggressori e aggrediti

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Dal 24 febbraio non puoi dire nulla sulla Russia e l’Ucraina senza che il bimbominkia di turno t’interrompa per ricordarti col ditino alzato che “c’è un aggressore e un aggredito”, come se tu l’avessi mai negato o messo in dubbio. Purtroppo la constatazione di chi ha fatto cosa, degna di Max Catalano, non vale più quando, dalla tragica guerra ucraina, si passa alle tragicomiche guerricciole di casa nostra. Orsini, com’è noto, si censura da solo per fare il martire. Poi c’è Bianca Berlinguer. Prima di invitarlo, viene pressata giorno e notte da Fuortes perché conduca CartaBianca per un’altra stagione. Poi apprende che Fuortes ha incontrato a Palazzo Chigi il duo Garofoli-Funiciello, braccio destro e sinistro di Draghi, scoperto che “il talk non è la forma ideale per l’approfondimento” e deciso di chiudere CartaBianca. Il Foglio spiega perché: “Dietro la sfida tra Draghi e la Rai c’è l’informazione, che non torna”, in particolare chi “invita Orsini e Nadana Fridrikhson”, cioè la Berlinguer. Il premier, nei giorni del Covid a Città della Pieve, ha visto CartaBianca ed è inorridito perché dà spazio a chi lo critica. Allora i suoi giannizzeri hanno disegnato “la nuova Rai” in un “documento del governo”, con “linee guida” che prevedono “la fine dei talk”. Cioè dell’unico talk di prima serata rimasto in Rai: CartaBianca. Quelli di Annunziata e Vespa “sono confermati”, mentre Bianca verrà confinata “in una striscia pomeridiana”.

    L’indomani il Fatto dà notizia della chiusura di CartaBianca dopo il vertice Fuortes-Garofoli&Funiciello, senza ricevere smentite dalla Rai né da Garofoli&Funiciello. La Rai invia un pizzino tramite Rep: “Berlinguer cambi format o è fuori”. Cioè smetta di invitare ospiti sgraditi alla Nato, dunque a Draghi, dunque a Fuortes, che per Rep sono “riconducibili ad apparati russi” (quali? chi? quando? de che? boh). Invece la guerra del governo e dunque della Rai a CartaBianca è un “braccio di ferro” tra la giornalista che fa quello che è pagata per fare e i suoi capi che fanno quello che non potrebbero fare. E la colpa è di Conte che la difende: “Si erge a scudo umano” (Rep), “Vuole decidere direttori e conduttori Rai? A che titolo? Basta diktat di Casalino” (Anzaldi, Iv). Anzi, è colpa della Berlinguer che si epura da sola perché “sogna il ‘Premio epurato d’oro’” (Foglio). Ieri, l’apoteosi. Il Foglio informa che “è una formidabile stupidaggine scrivere che ci sarebbe addirittura un mandato del governo per silenziare CartaBianca o dire ancora che Fuortes è stato chiamato a Palazzo Chigi per cacciarla”. E chi avrà mai scritto le formidabili stupidaggini? Il Foglio. Quello che insegna agli altri chi ha aggredito chi e non sa neppure chi ha scritto cosa.

    Piace a 12 people

    • Il nostro caro travaglio anche oggi, repetita juvant, da Orsini a Berlinguer passando per Rai Repubblica e giornaloni concorrenti,ci ricorda quali sono i problemi dell’Italia, non il caro vita, inflazione annessa, ne la burocrazia che uccide imprese e cittadini, ne i scarni portafogli dei pensionati e lavoratori ne i disoccupati e profughi ,ma informazione Rai che distrugge economia mica la guerra scatenata da Putin, la scarsità di materie prime ,tutta colpa è fuertes e i giannizzeri di Draghi che non informano..poveri noi dice travaglio,come è caduta in basso informazione come se prima di Draghi informazione in Italia svettasse le cime della libertà di stampa

      "Mi piace"

      • Secondo reporter senza frontiere dei 180 paesi censiti dall’Ong, 12 sono sulla lista rossa , in relazione al concetto di libertà: tra queste figura la Russia (al 155esimo posto) e la Bielorussia al 153esimo. Italia è scesa dal 41 posto al 58 . Io aggiungo grazie anche a Marc innaro il nostro agente Rai a Mosca ultimi gli amici di Putin corea del nord ,eritrea e alcuni stati asiatici della federazione russa .la Cina non comment

        "Mi piace"

      • Pierluigi : dovrebbe essere contento, considerato lo stato lamentevole dell’informazione da lei stesso commentato, che ci sia un giornalista, con pochissimi altri, ed un giornale che metta alla gogna i potenti tignosi ed i loro servi sciocchi liberticidi

        "Mi piace"

      • Il suo ruolo è dare l’impressione che i giornalisti nostrani non sono tutti allineati, sarebbe la prova che siamo in una dittatura NATO. Che poi sia tutta finzione, come l’opposizione della Meloni in parlamento, è solo un dettaglio. Marco Travaglio cerca di portare gli italiani contrari all’invio delle armi dalla parte di Conte, peccato che la linea editoriale del suo giornale sia ben diversa e che il M5S ha sempre votato per il sostegno militare dell’Italia all’Ucraina.

        "Mi piace"

      • Controlli di quanti posti siamo scesi in un anno nella classifica mondiale della libertà di stampa! La politica di Draghi e lesionista per l’Italia e avere l’informazione depurata da ogni critica, aiuta nello scopo di seguire interessi che non sono i nostri. Sottovalutare l’importanza dell’informazione non denota una gran intelligenza!

        Piace a 1 persona

      • Credo che la libertà di informazione non sia necessariamente legata a fare le pulci al governo come un qualsiasi partito all’opposizione questo modo di concepire la libertà di stampa equivale all’ossimoro dell’utile idiota putiniano al servizio del governo italiano ue nato e usa .ossimoro per eccellenza è Macron che è Nato UE per armi Ucraina ma per la guerra difensiva ma non contro invasore perché non si deve umiliare i Putin e i guerrafondai . Libertà non è semplicemente esprimere opinioni contro che rimangono comunque solo opinioni con valore di arma di distrazione o attrazione

        "Mi piace"

    • ocio che attribuire l’aggettivo di “bimbominkia” a qualcuno
      in un recente passato è stato giudicato, da un occhiuto tribunale, come reato perseguibile

      quindi attribuirlo a multiple persone potrebbe, sempre per il medesimo tribunale, fa incorrere
      nel reato di tentata strage di credibilità e autorevolezza

      "Mi piace"

  2. Mai smettere di scandalizzarsi per lo schifo dell’informazione in Italia, sempre al guinzaglio e pronta ad abbaiare per compiacere i soliti padroni rapaci. Do you Remember Virginia Raggi?

    Piace a 4 people

    • Infatti l’attuale sindaco di Roma (Gualtieri) non è certo responsabile dei branchi di cinghiali che scorrazzano tra le auto… a differenza della povera Virginia alla quale erano pure attribuite le inefficienze della Regione Lazio (Zingaretti). Certo che i romani sono veramente cretini, hanno votato addirittura Calenda… che i loro voti li ha gettati nel cesso!

      Piace a 4 people

  3. Incredibile!
    Otto anni fa la BBC era filo putiniana!

    Dedicato ai farabutti che, con il “c’è un aggressore e c’è un aggredito” (concetto sul quale siamo tutti d’accordo), manipolano la Storia sferrando un colpo di accetta per eliminare gli otto anni precedenti, periodo condito da delizie come queste
    (sub ita) 👇 farabutti!

    Piace a 4 people

    • Questo servizio provvidenziale dovrebbe far ricredere tanti fessacchiotti che descrivono l’Ucraina, di cui fino ad avantieri a malapena conoscevano l’esistenza, come una democrazia pura vulnerata dal dittatore Putin. Ma non c’è da sperare, bolleranno un servizio della BBC come fake news

      Piace a 1 persona

    • @giansenio Grazie 🙏🏽

      Agghiacciante la prospettiva di “clean nation” che professavano e si auguravano, come anche la cacciata dei filo-russi in Russia e la medesima tecnica hitleriana di addossare le colpe della crisi alla minoranza, colpevole di avere patrimoni e asset.

      La democratica Ucraina, con l’animo nazista nobilitato e legittimato, a breve entrerà in EU!

      Piace a 2 people

    • No, vuol dire che per avere accesso a informazioni prodotte e diffuse secondo uno standard sviluppato, costruito ed confermato nel tempo non servono n’ i BioBlu, ne’ le ControTV ne’ tutte le fontane di fregnacce che appaiono sui questi pixel. Rangeloni e bianchi inclusi.

      Come da me gia’ detto, ma siete di coccio.

      "Mi piace"

  4. E meno male che Putin è un dittatore e in Russia c’è la censura,
    Intanto l’ucronazia chiude il rubinetto del gas,
    Tempi duri per i servi del duo rimbambidet e bojo,

    Piace a 1 persona

    • I servi sono servi e il padrone comanda,
      Quindi, gli Stati Uniti decidono di schioccare la frusta e radunare i loro “alleati” in un posto adatto e mostrare loro cosa succede quando decidono anche solo di pensare alla propria sopravvivenza. Questo è il motivo principale. Vedete, l’UE ottiene la sua fornitura di energia disattivata passo dopo passo dagli Stati Uniti. Questa è l’unica guerra in cui gli Stati Uniti sono bravi, ricattabile ed economica, militare meno, ed era inevitabile che dopo la “chiusura” della NS2, altre rotte di approvvigionamento energetico sarebbero state interrotte per l’Europa. Ed è ciò che osserviamo ora. La democrazia, si sa, ha bisogno di sacrifici. La Germania è la prima a scendere, il resto seguirà. Anche gli idioti di Oilprice lo ottengono:

      Un arresto del gas russo colpirebbe le economie europee e nordafricane come infatti sta già avvenendo in itagglia,
      La Grecia ci sembrerà un paradiso
      Sarebbe ora che il drago sparisse e gigino la m€rda lo seguisse

      Piace a 1 persona

    • non proprio chiude

      riduce il flusso dirottandolo su un ramo meno portante, ed in questo caso
      mi sa che hanno ragione

      non puoi avere responsabilità su qualcosa che non è sotto il tuo controllo

      chi fa regolazione e manutenzione senza magari danneggiarti? (che già bastavano
      i loro addetti, visto lo stato dei gasdotti -almeno a leggere quello che scrivevano i russi
      in merito già un anno addietro-)

      e magari trovano poi la scusa per non pagarti il transito, e son milioni, se non miliardi, di dollari

      "Mi piace"

  5. Martedì i Gas Transit Services of Ukraine (OGTSU) hanno dichiarato forza maggiore, affermando che era impossibile continuare il transito del gas attraverso un punto di connessione e una stazione di compressione situati nell’area di Lugansk. Poiché il personale dell’OGTSU “non può svolgere il controllo operativo e tecnologico” sul punto di connessione di Sokhranovka e sulla stazione di compressione di Novopskov, l’azienda non può continuare ad adempiere ai propri obblighi contrattuali, ha affermato.

    Il gas proveniente da questo collegamento non sarà accettato nel sistema di transito dell’Ucraina a partire dalle 7:00 di mercoledì, ha affermato OGTSU. Sokhrankovka rappresenta quasi un terzo del gas russo che transita attraverso l’Ucraina verso l’Europa – fino a 32,6 milioni di metri cubi al giorno – secondo gli operatori.

    Piace a 1 persona

  6. Credevo che il M5S avrebbe liberato (come promesso) la Rai dai partiti, impedito il trust mediatico, liberato i giornali da chi ha a cuore altri interessi.
    Ora strillare alla censura sembra un tantino ipocrita.

    "Mi piace"

      • @ Alessandro Cagliostro

        La domanda era perfettamente logica. Rispondere con delle bambocciate non ti sará di alcun aiuto. E comunque è chiaro che una risposta coerente non ce l’hai.

        Lasciamo perdere.

        "Mi piace"

      • @ Alessandro Cogliostro

        Cogliostro, ma te l’hanno mai dato dell’imbecille? E certo, praticamente dalla nascita.
        E a cagare vacci tu, hai capito, o farneticante babbeo? A giudicare dallo sterco che posti, per te in fondo è come tornare a casa.

        "Mi piace"

  7. Scusate se divago un momento dall’interessantissimo intrigo su CartaBianca. È che mi sarei aspettato quantomeno un cenno di elogio nei confronti del nostro Presidente del Consiglio. Ma come, DRAGHI va da Biden e gli dice in diretta mondiale, “a schiena dritta”, che i cittadini italiani ed europei vogliono il CESSATE IL FUOCO e LA PACE, che bisogna tentare OGNI POSSIBILE CANALE, e nessuno dice niente? Anzi, viene attaccato in questo delirio di editoriale sul nulla?

    "Mi piace"

    • Il fatto è che draghi ha riempito di bava ogni mm delle suola delle scarpe di rimbambidet è poi forse ha sussurrato qualcosa di incomprensibile che solo tu hai capito.

      Piace a 2 people

      • È da dicembre 2021 che il governo russo chiede che siamo rispettate le clausole degli accordi sottoscritti.
        Ma forse eri distratto.

        Piace a 1 persona

    • Tuttoguasto e tuttoscemo
      A parte “caro Joe” e “caro Mario”, cosa si siano detti davvero Biden e Draghi lo possiamo ricostruire solo con le veline degli staff, in attesa che il nostro premier con tutta calma informi il Senato il 19 maggio.

      Da quanto emerge pare però che il capo del Governo abbia impegnato l’Italia a dare più armi alla Nato, come gli americani chiedono da tempo, pur in presenza di una precisa richiesta di ridiscutere in seguito questo punto, avanzata dal leader della prima forza politica in Parlamento, Giuseppe Conte.
      Svegliati,

      "Mi piace"

    • sarà per il fatto che Biden non lo ascoltava dato che seguiva
      il suo dialogo interiore con i fantasmi presenti nella sua mente?

      tipo quando, a domanda di un giornalista americano, risponde a qualcosa
      che non era presente nella domanda formulata

      è una ipotesi eh! mica sono il suo (di Biden, non di S.L.) neuropsichiatra

      comunque sia andata non è l’attuale presidente che deve essere convito a lasciar
      proseguire i negoziati per la cessazione della distruzione dell’armamento ucraino
      ma l’apparato economico legato alle armi che in questo momento è in un giubileo orgasmico
      da ipereccitazione dovuto alla mole degli ordini attuali e futuri che si immagina arrivino

      "Mi piace"

  8. Per Travaglio il problema è Cartabianca. Non una riga riguardante Grillo muto sulla guerra (ed elogiatore di Putin fino al 23/2/22), ma tornato loquace sui rifiuti a Roma. Eppure è il fondatore e garante del maggior partito italiano presente in Parlamento. Per gli stessi silenzi ha sbomballato i lettori con filippiche contro Berlusconi e Salvini, prima di passare a sant’orsini martire, il biondino suo pupillo. Anche Travaglio ha i suoi pallini che lo distolgono dai problemi della gente. Altro che una Cartabianca che non vede nessuno, ma che serve a tenere a galla un’anchor woman dello spessorino di Bianca Berlinguer (‘n altra figlia di… io so’ io e voi nun siete un xxxxx).

    "Mi piace"

  9. Santo,
    Travaglio non fa mai l’editoriale sulle cose accadute la sera prima perché vuole prima analizzare bene i fatti(o scrivere per bene il suo editoriale con 1 giorno di tempo un più).
    Infatti già stamane stanno arrivando i primi giannizzeri in TV a dire che in effetti le Sante parole che ieri ha detto Draghi sono soltanto in 5 minuti di un faccia a faccia durato più di 1 ora, e che, pertanto, la guerra continua ad essere indispensabile anche per Draghi.
    Scommetto che domani esce un editoriale di questo tipo.
    Cioè Draghi finalmente sano di mente e i giornali e i giornaloni a fomentare la guerra

    "Mi piace"

    • Caro @Martello, prova solo a immaginare se al posto di Draghi ci fosse stato Conte.
      Travaglio avrebbe aspettato un giorno per “analizzare i fatti”, o avrebbe immediatamente elogiato a caratteri cubitali la “schiena dritta” del premier per aver detto papale papale in faccia a Biden che gli italiani voglio la pace e il cessate il fuoco?
      Prova a immaginarlo solo un momento.

      "Mi piace"

      • @Santo, lo so. Però diciamo anche che ci sono 100 giornalisti, e su questi 100 Travaglio è l’unico fan di Conte, forse insieme a Pedullà. Belpietro è fuori dal “coro”, ma certamente non è un fan di Conte. Il rapporto è oggettivamente quello che ti ho esposto Non mi sento di dargli addosso per questo, anche se ciò non vuol certo dire che Travaglio abbia ragione a prescindere. Ultimamente se ne esce anche lui con certe sparate…….

        "Mi piace"

      • @ Santo: la sola differenza è che Conte probabilmente sarebbe riuscito a salvare almeno le apparenze, ma alla fine in un modo o nell’altro avrebbe dovuto comunque accontentare il Potus, pertanto fare a Draghi una colpa di questo (ne ha già talmente tante che è davvero inutile volerne vedere anche dove non ci sono) sarebbe assurdo almeno tanto quanto elogiare Conte nell’ipotesi da te enunciata.

        "Mi piace"

    • Martello,
      è inutile spiegare l’ovvio a chi è in cattiva fede.
      Ad altri che l’anno scorso o due anni fa lo hanno chiesto come mai Travaglio non scrivesse di un fatto accaduto 5 minuti prima è stato spiegato molte volte come funziona l’editoriale.

      Travaglio NON HA MAI scritto il giorno x sul giorno x-1, ed è facilmente verificabile.
      Il resto è il solito gioco del righello, a cui vi informo che perdete brutalmente.

      Piace a 1 persona

  10. ““Siamo uniti nel condannare l’invasione dell’Ucraina, uniti nelle sanzioni e nell’aiutare l’Ucraina come ci ha chiesto il presidente Zelensky”, dice Draghi a Biden nello studio Ovale.” 😛👅👅👅
    Poi prova a dire qualche parolina di pseudo pace da far riportare ai media, ma Biden chiude il discorso, come suo solito, dicendo che è Putin che NON VUOLE MEDIARE. (Ah, sì? E Stoltenberg?)

    E l’udienza è chiusa. 🔨
    … A CUCCIA!!!🔊 🐕

    Piace a 2 people

  11. ” occorre un cessate il fuoco… perseguita la pace con ogni canale” ……bravo, ora dicci come. …perché è dall’ inizio della guerra che la maggioranza degli italiani è convinta che questo sia l’ unico indirizzo politico perseguibile, e le voci critiche lo hanno ribadito fino allo sfinimento, ricevendo in cambio critiche, accuse ed insulti! Il messaggio di Draghi è esclusivamente rivolto ai partiti di maggioranza per evitare una crisi di governo. …..poi ci sono le azioni/decisioni politiche che spetterebbero al parlamento sul come perseguire l’ obiettivo, possibilmente prima di aver ricevuto gli ordini da chi realmente decide. …che al momento non sono né Draghi né l’ Europa! Tanto che Biden ha evidenziato lo straordinario successo della totale sovrapposizione fra UE e Nato, che è al contrario l’ elemento grave della situazione visto che palesa l’ inconsistenza ed inesistenza dell’ Europa come potenza politicamente indipendentemente da un’ organismo militare sotto controllo Usa. ….Se la Nato/Usa dettano le condizioni, la politica europea si riduce alle dichiarazioni alla Draghi, senza alcuna azione di perseguimento del proprio interesse, contrapposto a quello americano via Nato! Prima si eseguono servilmente gli ordini , per poi pregare il padrone di casa di far cessare il fuoco prima che la nostra baracca vada completamente distrutta, mentre la sua illustre dimora resta intatta……

    "Mi piace"

  12. Concordo con Anail. ….il padrone ha deciso, a Draghi spetta solo il compito di sedare la sua maggioranza di governo prima che qualcuno colpito da una botta di intelligenza, non ancora pervenuta, lo mandi definitivamente a Città della Pieve o se gradisce a fare il badante a Biden. ….il commento sul tema delle dichiarazioni da finalista miss Italia ” cessate il fuoco. …perseguiamo la pace” è ancora in fase di moderazione. …moderiamo almeno sul blog, visto che non riesce altrove! Putin non vuol mediare….eppure aveva proposto un accordo 5 giorni prima dell’ inizio della guerra, e qualcuno ha rifiutato. …in genere si media in due.

    Piace a 4 people

  13. “Ho dozzine di video”, ha detto il testimone (Adrien Bouquet, un ex soldato che è andato in Ucraina ad aprile per fornire assistenza
    medica e materiale agli ucraini sul lato occidentale).

    “I soldati russi fatti prigionieri dal battaglione Azov sono stati colpiti alle ginocchia, i loro ufficiali sono stati colpiti alla testa
    “Le armi europee consegnate a Leopoli (destinate ai reggimenti Azov) erano state immagazzinate in logge civili : questo è tipico dell’uso degli scudi umani. In effetti, un giovane è stato ucciso dalle bombe russe puntate su queste armi.
    “Boucha: è stata una messa in scena. Bisognerebbe parlare anche di crimini di guerra commessi dai neonazisti.
    “Ho visto tanti mercenari, divisi in gruppi autonomi composti da europei e americani.
    “Non posso più mettere piede in Ucraina, che sono riuscito a lasciare nonostante le prove pericolose che ho”.

    “Ho visto crimini atroci commessi da Azov.” D ritorno dall’Ucraina, racconta Adrien Bocquet

    Piace a 3 people

  14. Per le teste sempre verdi ma conformare a Pigna :
    1_ una cappero di società si definisce armonica quando tutte le sue facoltà espressive sono espresse e vissute al meglio.
    2 , le diagnosi di una società sana si studiano analizzandone gli organi, cellule e persone, organizzazioni come organi e vari contenitori in scatole cinesi. Hai visto mai.
    3, le comunità I paesi, le tradizioni e non i CONSUMI, SIA ANCORA MAI QUELLI DI SHERE, sono la parte SANA.
    Dalla cultura dei bar e discoteche vario a quella di veri e reali considerati tali, cioè cittadini, il passo è attualmente all’indietro.

    4.
    La distruzione sistematica, ad uopo di governi sempre più compatti e mai popolari veramente, ma sempre più venduti al capitale, di logica pi, imperiale e imperialista di atavica e contemporanea memoria, ha fatto leva sulle scatole private, rispetto a quelle pubbliche statali nate per essere Realmente DEPUTATE al loro sacro ruolo di onorare il popolo cioè I cittadini che dal medioevo gorgheggiano nei borghi sempre più fogne, sempre meno cittadine illuminate a visi , sempre più città ad uopo dell’ industria moderna che si è sviluppata sulla estrema automatizzazione degli scambi COMMERCIALI, sai quanto mi frega di una rapa ?

    Un bambino da 4 a sci a non andrebbe portato ad 8 perché altrimenti i genitori si lamentano del povero scemo! Ma la bocciatura in una SCUOLA UMANA per futuri uomini e donne, in grado di dare tempo al citrullo di migliorarsi ( ATTESTATA, non a mo di piede, da una votazione migliore, allora l’autunno eventuale è passabile e ONESTO.

    È chiaro, scuro, verissimo o da considerare un futuro pretendente per AMICI ?

    La volgarità , che ha partorito la feccia storica è governata, anch’essa, dai principi termodinamici Cioè niente si distrugge, tutto si trasforma. Letto in chiave genetica.

    Un bambino da 3 portato a 6 per evitare gratta capi, e non gratta e vinci, a 17 anni chissà dove infilera ‘ la testa se nessuno ce lo porta, e se nessuno instrada più per un sistema Armonico collettivo.

    La fantasia al potere, nuoce alla salute come un pornazzo del Piave e piacente alla banda dei carabinieri e dei bersaglieri messi insieme.

    "Mi piace"

  15. “Ma come, DRAGHI va da Biden e gli dice in diretta mondiale, “a schiena dritta”, che i cittadini italiani ed europei vogliono il CESSATE IL FUOCO e LA PACE,”

    Evidentemente non aveva letto l’ultimo articolo di Galli della Loggia il quale ha spiegato piuttosto chiaramente che non si può parlare di pace se prima non ci sono le condizioni per poter parlare di pace e visto che adesso non ci sono le condizioni per poter parlare pace non si può parlare di pace. Più chiaro di così!

    "Mi piace"

  16. Capire come mai Orsini viene giudicato estremamente pericoloso, rispetto alla narrazione martellante dei media unificati, probabilmente risulterà agevole visionando un esempio recente di tecniche di comunicazione: interrompere il flusso emotivo, trasmesso e creato con numeri e immagini, dando spazio anche alla razionalità del pensiero critico, aiuta a creare alternative possibili. Come risulta evidente, la cosa è inammissibile. Chi è sprovvisto di conoscenza diventa uno zombi in mano a fuoriclasse assoluti e comprerà qualsiasi idea senza obiettare.

    Piace a 2 people

    • Giansenio
      Ecco come li hanno fregati, quei 4 o 5 elementi ingenui qui presenti che si sono bevuti tutto…evidentemente avevano carenze pregresse del pensiero logico/critico…
      Purtroppo, a livello generale, tale carenza è molto diffusa, forse per mancato approfondimento (oppongono un rifiuto “istintivo”-indotto dalla continua propaganda che utilizza questi metodi- a cambiare prospettiva), ma soprattutto per mancanza di esercizio del senso critico e dell’analisi in genere.

      Piace a 1 persona

      • Vero.
        Poi bisogna tenere conto anche di come è impostata scientificamente la propaganda: i talk mattutini – pomeridiani hanno un pubblico stagionato e poco reattivo, perciò martellano con immagini ed emozioni senza soluzione di continuità.
        Gli utenti dei talk serali sono un attimo più svegli, perciò il vespaio verso gli opinionisti eterodossi si è scatenato lì, unica fascia oraria che vede la loro rara presenza. E tanto basta per scagliare contro tutto l’armamentario, copasir compreso.
        Il pubblico è e deve rimanere sotto costante ipnosi, ogni deviazione non è tollerata e tollerabile.
        Siamo messi molto male. Distopia allo stato puro.

        Piace a 2 people

  17. ” Onestamente, non guardo i talk show da quando ho scoperto che sugli altri canali c’è il wrestling, o addirittura, le sere fortunate, il catch nel fango, posti dove la dialettica mi sembra più avanzata. Non che non mi interessi l’entusiasmante sviluppo di idee che si genera quando qualcuno è chiamato a intervenire sulle sorti del mondo in ventitré secondi netti, che poi c’è la pubblicità; anzi, a volte, visti certi ospiti, ventitré secondi mi sembrano pure troppi. Certo, ci sono anche aspetti positivi, cioè, uno si sente ringiovanire se accende la tivù e si imbatte in un Luttwak, per esempio, che dice le cose che diceva – nello stesso posto, alla stessa ora, con le stesse parole – una ventina d’anni fa (Iraq, Afghanistan…), anche quando aggiunge che lui ha fatto tre guerre, si è trovato benissimo e ci consiglia l’esperienza.

    Ora apprendo che il Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica) manderà qualcuno con gli occhiali neri e l’auricolare a fare il buttafuori negli studi televisivi, perché si teme che tra quelli che urlano “Io non l’ho interrotta!” e “Mi lasci parlare!” si annidino spie russe che possono fregare micidiali segreti bellici, tipo un microfono, o un tubetto di eyeliner in sala trucco. Non credo che la nostra democrazia reggerebbe il colpo, facciamo bene a difenderci.

    In sostanza va ripensata la formula dei talk show, adeguandoli al mondo nuovo, che sembrerebbe un posto dove siamo in guerra anche se la guerra la fanno altri. Spese militari di guerra, discorsi di guerra, economia di guerra, bollette di guerra, ovvio che ci vogliono anche talk show di guerra, dove al massimo sia concesso dissentire su come si scavano le trincee o come si carica un lanciarazzi, ma le divergenze devono finire lì. Porca miseria: pensa se eravamo in guerra! Del resto, si sa che la guerra si fa in due, ma guai a essere in due a discuterne: quando mai avete visto un iracheno in un talk show? E un afghano? E un siriano?

    Anche l’uso dei sondaggi nei talk show andrebbe regolamentato, possibilmente con una legge di un solo articolo: si possono pubblicare sondaggi solo se in linea con la sicurezza della Repubblica. Il fatto che la maggioranza degli italiani risulti contraria all’invio di armi in Ucraina (per tutti gli istituti di ricerca, con percentuali che vanno dal 48 al 60 e passa) è di per sé strumentale e fuorviante: che cazzo vogliono gli italiani, eh! Chi si credono di essere? Ma ’sta legge ancora non c’è, e allora ci si adatta, spesso piegando la statistica a domande carpiate con doppio avvitamento: “Lei è d’accordo con chi è contrario all’invio di armi?”. Ben pensata: la percentuale rimane alta, ma almeno davanti al numero c’è scritto “sì”, è tutto bellissimo.

    Naturalmente il Copasir ha poteri limitati, non può nulla contro le dinamiche televisive, o gli ego debordanti o le sceneggiate concordate in camerino. Peccato, perché se la sicurezza della Repubblica fosse veramente tutelata – anche dal ridicolo – avrebbe impedito gli scontri fisici e le urla belluine, per esempio tra Sgarbi e Mughini. Però bisogna anche tenere conto dell’opinione di quelli che difendono la formula talk show: avrà i suoi limiti ma gli italiani imparano qualcosa e si interrogano sulle questioni più disparate e spinose. Per esempio, quello che si sono chiesti tutti: “Urca, ma ancora sta in giro Mughini?”, oppure “Toh, ma ancora invitano Sgarbi?”. Insomma, vedete? Si fa anche informazione. Però mi raccomando: al Copasir, a scegliere gli ospiti, metteteci uno più bravo. ” Di Alessandro Robecchi dal FQ di oggi

    Piace a 3 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...