Di Maio, Petrocelli deve considerare sue dimissioni

M5s: Petrocelli, mia posizione dal 2008, assordante silenzio Grillo

(ANSA) – “Vergognoso… Ho la stessa posizione in politica estera del governo Conte I e del programma con cui sono stato eletto nel 2018, prima che arrivassero il Pd e Draghi.

Mi fa soltanto un po’ male il silenzio assordante di Beppe. Vergognoso…”.

E’ l’ultimo tweet di Vito Petrocelli, senatore del M5s e presidente della commissione Esteri di Palazzo Madama allegando il post di Giuseppe Conte che tre giorni fa annunciava che si stava completando la procedura della sua espulsione, dopo il tweet di Petrocelli sulla festa della Liberazione scritta con la Z maiuscola simbolo dell’invasione russa all’Ucraina.

Di Maio, Petrocelli deve considerare sue dimissioni

(ANSA) – “Vito Petrocelli deve considerare di dimettersi” dalla presidenza della commissione Esteri del Senato, “c’è una responsabilità politica” su quanto è successo e “credo che i gruppi parlamentari hanno espresso una richiesta unanime”.

Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando con i cronisti a Strasburgo.

“Rispetto a questa guerra e all’attacco non provocato di Putin all’Ucraina l’Italia e il governo italiano ma anche il Parlamento sono stati molto chiari.

Poi si può discutere di quali possano essere le soluzioni per raggiungere la pace ma che si utilizzi il simbolo che più rappresenta l’efferatezza di questa guerra, la ‘Z’, addirittura nell’ambito dei festeggiamenti della nostra Liberazione, credo che porti ad una responsabilità molto alta”; sottolinea.

Quindi Di Maio aggiunge: “non bisogna aspettare i meccanismi parlamentari, c’è un tema politico. Bisogna apprezzare le condizioni e prendere una decisione politica e la può prendere il presidente della commissione”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

18 replies

  1. A mio parere Petrocelli ha fatto una cosa stupida, perchè quel messaggio/provocazione non spiega nulla di ciò che avviene nel Donbass da 8 anni. Per i più sarà apparso come un tifoso sadico a cui piace la guerra.

    Io al suo posto non avrei messo la zeta maiuscola, ma avrei solo aggiunto articoli o video, tipo questo: https://www.youtube.com/watch?v=RBxhxssxPiU&ab_channel=ColafrancescoAdriano
    senza neanche commentarlo.
    Così facendo sono gli altri che devono dare spiegazioni. Ambasciator non porta pena.

    Piace a 1 persona

    • ““Rispetto a questa guerra e all’attacco non provocato di Putin all’Ucraina l’Italia e il governo italiano ma anche il Parlamento sono stati molto chiari.”
      Attacco NON PROVOCATO, eh?
      Che memoria corta…specialmente rispetto a quel video: davvero basta vederlo per notare come il m5s si sia ormai perso rispetto ai propri ideali.
      Che delusione.

      Piace a 1 persona

  2. ma quanto è autorevole il nostro ministro degli esteri:

    “Di Maio: “Pagare il gas in rubli viola il contratto”
    “La richiesta russa di pagare il gas in rubli è una violazione del contratto. Prenderemo una decisione a livello europeo ma i nostri contratti prevedono il pagamento in euro e noi vogliamo pagare in euro”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Strasburgo.

    INFATTI

    “Il gruppo Eni SpA si sta preparando ad aprire conti in rubli presso Gazprombank Jsc, consentendole di aderire alle richieste di Mosca che prevedono un meccanismo di conversione in rubli dei soldi pagati per acquistare il gas”

    Piace a 1 persona

  3. Non pensavo che ci fosse qualcuno più meschino di Renzi.

    Adesso lo sappiamo che è possibile.

    E notare bene, questo mentre la procura romana va ad indagare quelli che seminano ‘odio’ contro di lui.

    Uno che ha avuto la faccia di dire che c’é stato un passaggio chiaro al pappamento. Su cosa, di preciso?

    Non lo malediremo mai abbastanza, noi, la stragrande maggioranza della cosidetta ‘base’.

    Andasse in piazza a fare un’Italia a 5 stelle per vedere che successo avrà, questo arrampicatore sociale.

    Ma sono cose del passato, sono ben nascosti nella scatoletta di tonno.

    "Mi piace"

  4. Che dice DiMa, che dice?

    “Rispetto a questa guerra e all’attacco non provocato di Putin all’Ucraina l’Italia e il governo italiano ma anche il Parlamento sono stati molto chiari.”

    AH SI’?

    Draghi ha chiamato Volodymyr Zelensky, ribadendo “il pieno sostegno” del governo italiano. L’altro ha ringraziato anche per l’accoglienza dei rifugiati. Si è parlato poi del “coinvolgimento dell’Italia nei futuri accordi di sicurezza dell’Ucraina”. Ovvero della possibilità che il nostro Paese sia tra i garanti della sicurezza, a negoziati avviati. I due hanno parlato anche della visita a Kiev del premier, ma su data e modalità dovranno risentirsi. Curiosa situazione, visto che il viaggio era stato annunciato da Palazzo Chigi come imminente. Intanto lì fuori c’è sempre Giuseppe Conte a chiedere di distinguere tra armi offensive e difensive. “Confine labile” come ha ammesso al Fatto il leader dei 5 Stelle, che però deve mantenere il punto politico. Per questo chiederà ancora che Draghi e Guerini riferiscano in aula sugli armamenti. “Probabilmente anche con una richiesta diretta al presidente del Consiglio” dicono dal M5S. Nell’attesa, ieri Conte ha fatto visita all’ambasciatore della Gran Bretagna a Roma, Ed Llewellyn.

    "Mi piace"

  5. Vito Petrocelli: Chiedo scusa per ogni volta che ho votato la fiducia al governo Draghi. La disciplina di partito, che ho sempre seguito, è andata a sbattere contro le scelte di guerra. Non parteciperò più al voto di qualsiasi legge finché ci sarà questa maggioranza. #Pace #NoNato #NonAllineati

    Piace a 2 people

  6. Caro ( si fa per dire ) dimaio……
    Il primo a dimetterti dovresti essere proprio tu e quelli come te, per aver tradito spudoratamente gli ideali ( iniziali) del movimento.
    Da partito del VAFFA a SERVO del draghetto.
    Che schifo.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...