Lo dico alla maestra

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ma i 5Stelle non erano morti? Domanda lecita, a leggere gli articoli-fotocopia dettati da Palazzo Chigi agli amanuensi dei giornaloni sull’incontro-scontro Draghi-Conte per le spese militari al 2% del Pil. Lacrime e sgomento per l’assurda ipotesi che cada il governo per una bazzecola come i 14 miliardi in più che il generalissimo Draghi, il tenente […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

32 replies

  1. Lo dico alla maestra

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Ma i 5Stelle non erano morti? Domanda lecita, a leggere gli articoli-fotocopia dettati da Palazzo Chigi agli amanuensi dei giornaloni sull’incontro-scontro Draghi-Conte per le spese militari al 2% del Pil. Lacrime e sgomento per l’assurda ipotesi che cada il governo per una bazzecola come i 14 miliardi in più che il generalissimo Draghi, il tenente Guerini e il maresciallo Letta vorrebbero buttare ogni anno in armi e soldati (per fare la guerra a chi?). Ma anche una lieve contraddizione con la vulgata dominante dal 2018: quella di chi, da quando i 5Stelle stravinsero le elezioni, li dà per estinti. Ora, delle due l’una: se il M5S è vivo, essendo il partito di maggioranza relativa, Draghi doveva consultarlo sul mega-riarmo prima di vendersi la fontana di Trevi al vertice Nato come un cavalier Antonio Trevi qualsiasi; se il M5S è morto, Draghi ha fatto benissimo a dare il suo voto per scontato e a non temere per il governo, che non può certo cadere per mano di un cadavere. Invece nei talk e nei giornaloni le due opzioni coesistono: i morti sono talmente vivi e vitali da mettere in crisi SuperMario, o quel che ne resta. Con effetti di irresistibile comicità.

    Il Corriere descrive un Draghi “tornato da Napoli commosso per le lacrime dei piccoli profughi ucraini” (o forse piagnucola per i contestatori che gli urlavano “munnezza, in guerra mandaci i figli tuoi!”) e sorpreso per “l’escalation di toni da Conte” (l’escalation la fa chi vuole meno armi, non chi ne vuole di più). Un anonimo ministro è “angosciato per le sorti del governo”. C’è l’“allarme delle cancellerie europee” (quali? quelle che si dimenticano di invitare Draghi ai vertici sull’Ucraina?). C’è “l’‘altissima preoccupazione’ del Pd per la nuova strategia del M5S” (che è vecchia come i 5Stelle, fondati il 4 ottobre 2009, festa di San Francesco, all’insegna del pacifismo da Grillo e Casaleggio sr., sempre presenti alla marcia Perugia-Assisi). Draghi “fatica a spiegare ai suoi cosa abbia in mente Conte” (eppure è semplice: non votare un Def con 14 miliardi in più per le armi). Lui invece ha le idee chiare, infatti sposa l’ordine del giorno pro riarmo di FdI, “unico partito di opposizione” (la famosa opposizione di governo). E, “a proposito di coerenza, snocciola a Conte i numeri della Difesa quando a Chigi c’era lui: ‘Nel 2018 circa 21 miliardi e 24,6 nel 2021’”. Quindi, fra Conte che li aumenta di 3,6 a triennio e Draghi che vuole aumentarli di 14 l’anno, il pacifista è Draghi e l’incoerente è Conte. A bordo ring, il Corriere incita il pugile suonato: “Non sarà Draghi a gettare la spugna”, infatti “sale di corsa al Quirinale”, ma “non per dire che è pronto a dimettersi”, non sia mai: anzi, “non arretra di un millimetro”. Uèèèè, signora maestra, Conte mi ha fatto la bua!

    Piace a 5 people

    • Chissà se il papa sara contento dell’aumento al 2% delle spese militari in 6 o 7 anni anzichè immediatamente. Io come isritto ed elettore del m5s ci vedo una presa per i fondelli. É un modo per farti il servizietto in modo che ti ci abituima il risultato è sempre lo stesso : quei miliardi saranno tolti a sanità,scuola e servizi. Noi non eravamo i pacifisti nati il 4 ottobre ,caro M.T. ?

      Piace a 1 persona

  2. È andato dalla mammina a piangere … “qua non mi si fila nessuno e non fanno quello che dico io joe condor pensaci tu !!!” Il migliore !!

    Piace a 3 people

    • E come finirà la farsa?
      Non saranno più 14 ml. ma si darà una limatina (già prevista nel pacchetto)
      reverberata dai talk show/giornaletti.
      Una pioggia di gallette OGM elargita a larghe mani dai marines in alta uniforme,
      sottoforma di: scintillante metaniera infiocchettata che, attracca al molo di un importante porto nazionale (non sono le strong senza filtro), preventivamente disinfestato da ratti e veri oppositori
      di regime, attesa da una festosa fanfara,
      le “autorità” dal nastro tricolore che
      cinge il lardoso girovita, un drappello di graduati, con al seguito ragazzi costretti da nessuna alternativa lavorativa,
      che si apprestano al preṡentatàrm
      con le relative schioppette,
      una claque di astanti che amano ancora
      fiondarsi sul buffet e trangugiare
      tartine a ufo..
      Per salvare capre e cavoli,
      Peppino all’opposizione,
      una mano lava l’altra e insieme consumano
      il sapone.
      Avevo i pantaloncini all’inglese e già
      le vedevo..

      Piace a 1 persona

  3. Chiedi 1000 e ti sarà dato 100.. bèh Conte aveva chiesto 2030 e gli hanno dato 2028!! Alla fine c’ha azzeccato il moribondo Conte!! L’arte della diplomazia è un’arte sopraffina e lui l’ha innata, però prima devono sempre massacrarlo!! E qualcuno qui ha fatto proprio la figura di quello che realmente è!! Un prepotente capriccioso che messo in discussione invece di mediare intelligentemente, pesta i piedini come un bimbetto viziato!!

    Piace a 3 people

  4. Andiamoci piano a dipingere pian piani giuseppi come condottiero, sembra di vederlo come un Brancaleone, già sta facendo una marcia indietro e di lato sui suoi proclami, mai dire mai.
    Spero di sbagliarmi,

    "Mi piace"

    • Terribile
      Brancaleon giuseppi
      Strenuo difensore del condottier draghi di komodo e del diversamente onesto mottarel, l’azzeccagarbugli mi ispira fiducia quante ne può ispirar un venditore di pentole.

      "Mi piace"

  5. Per quanto sia apprezzabile che Conte/M5S stia lottando, da solo, per buttare meno miliardi in inutili armi, resta il fatto che il danno sarebbe solo rimandato. Se non ho inteso male, l’idea sarebbe di aumentare di 2 MLD l’anno la spesa in armamenti, fino ad arrivare ad un + 12 o 13 nel 2028 o poco più.

    Risparmieremmo circa 30 MLD in 6 anni, e non ci sputerei sopra, ma dubito che il M5S versione compromesso, o versione meno peggio se preferite, possa ritornare ad avere i voti per contare qualcosa.
    Quelli pro aumento spese militari non voteranno certo il M5S, mentre quelli contro difficilmente apprezzerebbero un graduale rimandare di pochi anni.
    Un M5S “ne carne e ne pesce” non ha speranze di andare oltre il 15% dei consensi.

    Poi ci sarebbe tutto il discorso da fare sul fatto che tale vergognoso patto (+ 13 MLD/anno in armi) è stato siglato nel 2014 da un tizio che non ha ricevuto il consenso del popolo e che ora danno al 2%.
    I patti dovrebbero diventare carta straccia se non mantenuti dal Governo che li ha firmati. Questo continuo scaricabarile sui futuri Governi è qualcosa di indecente e dovrebbe essere vietato.
    Potrei pure capire se l’aumento per armamenti coincidesse con un boom economico, ma farlo mentre l’Italia è nella melma fino al collo è veramente qualcosa di criminale.

    "Mi piace"

    • Questi approfittano di ogni crisi possibile per fare i loro porci comodi.

      2 anni fa, l’India, in piena pandemia, aprì una miniera di uranio in una riserva delle tigri bengalesi.

      Tanto per dire come fanno.

      E non solo: hanno concepito una riforma agraria che ha portato in piazza decine di milioni di indiani contrari, perché tanto per cambiare, favorevole ai grandi latifondisti.

      Questo solo per dirne una delle tante che hanno combinato i governi di tutto il mondo.

      Le armi sono un’altra cosa.

      Ah, a Fidenza hanno messo la patente a punti anche per gli occupanti delle case popolari: metti qualche fiore sul pianerottolo? Rischi di perdere l’uso della casa.

      Questo è il futuro che ci aspetta. Un modello cinese (butti cartacce per strada? ti tolgono i diritti civili).

      "Mi piace"

      • non so se è meglio
        uno stato che fa leggi (immagino perché pensi siano giuste e portino qualche beneficio)
        e poi cerca di farle rispettare, usando meno mezzi coercitivi possibili (prima sparavano e saluti)
        oppure uno stato che fa ‘un miliardo’ di leggi e nel quale non solo le cose sono vietate, ma severamente vietate,
        che si differenzia dal vietato semplice per l’intonazione di voce, si studiano multe e restrizioni della libertà
        per chi non le rispettasse e poi in pratica in pochi le rispettano, anzi vengono proprio ignorate,
        e quindi rimangono disattese e s’impilano alle leggi precedenti ma in attesa di quelle di ultima stampa
        sulla gazzetta ufficiale che le copriranno.

        la risposta credo rispecchi il tipo di persona che uno è

        "Mi piace"

      • @SM se uno butta cartacce o altri rifiuti per strada si dice che è un incivile o sbaglio? Quindi se davvero dovessero togliergli i diritti civili, anche solo temporaneamente, per i suoi comportamenti contro le regole di che cosa dobbiamo indignarci? Forse che la punizione è esagerata? Ma se dopo decenni e decenni non si è capito che una collettività per poter esistere ha bisogno che tutti rispettino le regole che la stessa si è data, sarebbe il caso di imporre il rispetto con misure severe, altrimenti campa cavallo……. avranno sempre buon gioco i menefreghisti.

        "Mi piace"

      • X Peter Pan:

        se uno butta cartacce lo multi. Non gli togli i diritti civili.

        Se a te piace la dittatura e la negazione dei diritti umani di base sei proprio fesso.

        X Marco Boh:

        quindi è meglio uno stato che riesce a fare poche leggi capaci di passare sopra come un carro armato ai diritti umani e farle rispettare.

        Certo che ce ne vuole per essere così ottusi, vero?

        Mi sembrate entrambi Razzi quando parla della Corea del Nord che mi ricorda la mia Svizzera.

        "Mi piace"

  6. “Quindi, fra Conte che li aumenta di 3,6 a triennio e Draghi che vuole aumentarli di 14 l’anno…”:

    i guerrafondai sono entrambi!

    O, se si prefersice, nessuno dei due è un pacifista docg come quelli “…fondati il 4 ottobre 2009, festa di San Francesco, all’insegna del pacifismo da Grillo e Casaleggio sr., sempre presenti alla marcia Perugia-Assisi…” ecc., ecc…

    Non toccate Conte Sid il Felpato a Travajo che son guai.

    Piace a 1 persona

    • Ma infatti. Pensa che appena nel gennaio 2020 Giuseppi firmò un contratto per 2 sottomarini per la marina: costo dei due giocattoli: complessivamente 1 MLD di euro.

      Come caxxo è possibile che di fronte ad un virus, crisi sociale, infermieri sottopagati e sfruttati, manco le mascherine, medici morti con fondo per famiglie ritagliato di 15 mln contati, ebbene che fa questa feccia di politici, a trazione PD?

      Aumentano le spese per le armi, come se si fermassero i virus a colpi di cannone!

      Maledetti!

      E rimandare al 2028 quel che secondo Dragula doveva essere fatto entro il 2024 è solo un pannicello caldo: come faremo a giustificare il taglio delle spese sociali a fronte dell’aumento delle armi?

      Vogliono la guerra? L’avranno. Ma in casa. Qui con la crisi in arrivo c’é poco da scherzare, altro che 2028.

      "Mi piace"

      • *SM,
        Probabile che le armi e le spese per L esercito servano proprio a difendere il palazzo dai cittadini …

        "Mi piace"

    • Sono d’accordo con te @Gatto. Se Draghi è un “guerrafondaio”, allo stesso identico modo lo è Conte. La differenza qual’è? Diluire al 2028 la stessa spesa prevista per gli investimenti militari? Bah. Conte, come al solito, è ambiguo, molle. È bastata una dichiarazione di Guerini per chiudere la questione.
      Io sono per Difesa e Esercito europeo. Non si potrà fare domani. Ma è una battaglia da intestarsi e cominciare subito. Come quella sul Reddito di Cittadinanza.

      "Mi piace"

  7. Brancaleon giuseppi, un bravo mediatore al ribasso,
    Avesse almeno la compiacenza e il buon gusto di non abusare del simbolo di Gianroberto Casaleggio che sicuramente si sta rivoltando nella tomba un giorno si e l’altro pure.

    "Mi piace"

    • SM sei tu che hai paragonato il caso di Fidenza alla Cina. Io non so cosa fanno in Cina, ma so che in Italia se commetti infrazioni al codice della strada ti tolgono punti dalla patente fino anche a togliertela drl tutto. Sono queste le misure severe che intendo non certo togliere i veri diritti civili. Quindi se uno è straricco non è cge strafottendosene delle regole può guidare come un pazzo, così uno che prende un alloggio in un condominio se non rispetta le regole non vedo perchè non possa essere privato dell’alloggio.
      Ragionando alla tua maniera, in tante città italiane si vede benissimo come sono ridotti gli edifici comunali dati in affitto.
      Un’ultima annotazione, evita di partire sempre in quarta offendendo a dritta e mancina. Perchè la figura del fesso e dell’ottuso la fai tu che tendi a fare minestroni di diversi argomenti, supportandoli di solito con affermazioni errate e non verificabili. Nè io nè penso Marco_bo avevamo alcuna intenzione di limitare i diritti inalienabili delle persone.

      "Mi piace"

  8. Viviana Vivarelli
    L’assurdo è che apro la tv di prima mattina per sentire che “Draghi ha parlato con Draghi di pace per un’ora”. Peccato che oggi, alle 11, c’è la votazione finale in Senato per inviare armi (anche missili) in Ucraina, cosa che equivale a dichiarare guerra alla Russia e Draghi pone la fiducia anche sull’aumento della spesa militare per 14 miliardi ogni anno! Draghi con la bocca parla di pace, con la mano impone la guerra. Ma si immagina che Putin dia più retta ai tg che ai fatti. L’assurdo è anche che, se scrivi su Facebook che anche i 5 stelle si sono schierati su questa immonda follia, c’è sempre qualcuno che dice che non è vero e che ti dovresti levare le stelle dall’icona se lo dici. Nel mondo i folli stanno sul trono, ma gli stolti gli battono le mani.

    "Mi piace"

    • Sperperare 14 miliardi in più oltre agli altri che già spendiamo per le armi all’anno entro il 2028 o il 2030 non cambia niente. Questi soldi non andavano spesi in ogni caso .LE marce pacifiste e altro del movimento non hanno niente in comune con Conte e Di Maio . Gianroberto Casaleggio non pensava certo che un giorno il M5Stelle sarebbe andato al governo con Draghi e Berlusconi e il PD, altrimenti non l’avrebbe fatto.

      "Mi piace"

    • Draghi ha parlato con Draghi

      era una trasmissione con Marzullo come conduttore?

      si faccia una domanda e si dia una risposta (che io ho da fare altro)

      si, lo so, è un banale refuso

      "Mi piace"

  9. “Draghi fatica spiegare”.
    Beh no, Draghi é sempre stato incapace a spiegare.
    Personalmente l’ho sempre percepito come un tenentino sempre agli ordini, con zero dialettica e privo di pensiero autonomo.

    "Mi piace"

    • un KILLER, quindi.

      Quanto alla ‘differenza’ dei 5S con Dragula, eccola qua, quanto sarebbero ‘migliori’: Renzi spendeva meno dell’1,1% nel 2015, con i 5S siamo verso l’1,5% e nel 2030 vorrebbero comunque andare al 2%.

      Nel mentre gente come La Russa si permette di dire che vorrebbero mettere i soldi delle armi al posto dell’RdC! Tanto se sono stati capaci di approvare la rapina di 200 mlnl dal fondo disabii per pagare le bollette dicembre scorso, perché no?

      https://www.facebook.com/photo/?fbid=508273897335871&set=a.485100429653218

      "Mi piace"

  10. Grande draghetto!
    Passato in un anno da salvatore del Paese a premierino tappabuchi stile monti.
    La soddisfazione nel vedere quel pallone gonfiato morire in culla è tanta…..peccato che ( proprio come monti) il draghetto stia trascinando negli inferi anche mezza Italia ( la metà che non era riuscita a distruggere monti)..
    Se è vero che i 5s sono ancora la maggioranza in parlamento si facciano avanti e facciano cadere questo governicchio fantoccio…..altrimenti parte della responsabilità sarà anche loro per non aver alzato un dito se non a parole.

    Piace a 2 people

  11. Il problema è sempre lo stesso, il presidente Conte, purtroppo, non comanda i gruppi parlamentari, quindi non può che mediare, sempre, da una parte e dall’altra. Non potrà mai far cadere il governo perchè i parlamentari non votano contro la fiducia. I parlamentari 5S non vogliono far cadere il governo perché perdono il posto e quindi soldi. Non credo sia una questione di sondaggi, anzi, credo che se il M5S uscisse dal governo, proprio per le spese militari , quindi concetto semplice da capire all’italiano medio, aumenterebbero i consensi al M5S e non ci sarebbe nessuna fine del mondo crisi spread o chissà cosa…. il problema sono i parlamentari…
    una cosa però potrebbe farla Conte: lo strappo, o con me o ciao! quindi eventuale scissione dei 5S, quindi uscire , per il riarmo , dal governo chi c’è bene chi non c’è ciao. Certo che la conta dovrebbe farla prima, però ripeto magari lo seguono un pochini e sarebbe una sconfitta, però per i sondaggi e per le elezioni del 2023 sarebbe una vittoria secondo me… forse

    Piace a 1 persona

  12. Si ma vorrei capire che strane leve ha Mattarella per riuscire a far cambiare idea ai 5s!!
    Le leve del ricatto? Le leve economiche?
    Gli armadi secretati?? Il figlio di Grillo??
    Toglie la Buongiorno da attaccata alle palle?
    Mette di Maio capo dei bibitari riuniti??
    Un missile di cioccolato??
    Mistero buffo ( all amatriciana)

    "Mi piace"

  13. Jp Morgan, State Street, Fidelity, Vanguard, Capital Research, Blackrock sono i grandi azionisti dei principali produttori di armi al mondo. La sola State Street ha visto il valore delle suo quote salire di oltre 3 miliardi di dollari in meno di un mese. Tra i soci di molti produttori di armi anche la Banca centrale norvegese.

    E ho detto tutto.

    A proposito, se volete mi trovate al bar di Piazza della Pace.

    "Mi piace"

  14. Che pure gigino o bibitaro si ritrovi *a sua totale insaputa* una villa a Miami beach e un mega yacht ancorato al suo pontile?

    "Mi piace"