Crisanti: “Non si possono vaccinare milioni di persone ogni 4 mesi”

(adnkronos.com) – “Non si possono vaccinare 50 milioni di persone ogni 4 mesi”. E’ il parere del professor Andrea Crisanti che, a Otto e mezzo, si esprime così sull’efficacia degli attuali vaccini contro il covid, soffermandosi in particolare sui vaccini mRna. “Se oggi avessimo avuto un vaccino capace di indurre un’immunità di 2-3 anni, oggi non saremmo in questa situazione. La priorità è produrre vaccini più duraturi e alla portata anche di paesi a medio-basso reddito. Non credo che la soluzione al problema possa arrivare dal vaccino mRna che Pfizer o Moderna produrranno per la variante Omicron”, dice l’esperto.

“Il problema è strutturale, è legato alla formulazione di questi vaccini che inducono un’immunità di 4-5 mesi. Non si possono vaccinare 50 milioni di persone ogni 4 mesi. Aggiorniamo pure il vaccino, è una scelta tattica, ma dal punto di vista strategico bisogna pensare a vaccini strutturalmente diversi. Il vaccino contro l’epatite B dura 20 anni”, evidenzia Crisanti.

“Questo vaccino, paragonato ad altri, obiettivamente non è tra i migliori. E’ l’unico che abbiamo contro il covid, ci protegge e lo dobbiamo fare. Ma a lungo termine vedo problemi nella strategia basata su quest’unico tipo di vaccino”, dice ancora.

30 replies

  1. e quindi?

    ti proponi come inventore del vaccino definitivo
    o parli perché hai la saliva da asciugare?

    con sciocchezze come queste faccio il commentatore pure io
    e la sciocchezza non è nel fatto di vaccinare o meno ogni 4 mesi, ma che al momento,
    nessuno ha una soluzione differente e lamentarsene è da zie inconcludenti che vogliono attenzione

    Piace a 1 persona

    • Come si chiama l’amore per le siringhe e i vaccini? Vaccinofilia? Siringofilia? Basta Marco Bo, persino le pietre iniziano a dire che questa strategia è perdente, non fare il giapponese sull’isola solo per la gloria, anche perché ad ogni ondata di inoculazioni produrrai solo nuovi “no vax”, e ti assicuro che conosco parecchi doppio vaccinati o triplovaccinati molto stanchi all’idea di una terza/quarta iniezione, state perdendo il contatto con la realtà e il controllo della soluzione.

      Piace a 1 persona

    • Avvertiamo l’ottusangolo bolognese che quel che ha detto Cristanti l’ha ammesso anche il rappresentante per le strategie vaccinare dell’EMA, sempre oggi.

      Ah, la Loretta BOLGAN, che ci si creda o no, lo diceva oltre un anno fa.

      Qui c’é uno dei pochissimi video che YT non ha cannato (chissà come mai) di lei che spiega un pò di cosette.

      "Mi piace"

  2. «“Avete fallito, ammettetelo”. Da Israele un j’accuse senza sconti

    “Con due anni di ritardo, vi rendete finalmente conto che un virus respiratorio non può essere sconfitto e che qualsiasi tentativo del genere è destinato a fallire. Non lo si è ammesso, perché negli ultimi due anni non si è ammesso quasi nessun errore, ma in retrospettiva è chiaro che avete fallito miseramente in quasi tutte le vostre azioni e persino i media stanno già facendo fatica a coprire la vergogna “.

    Chi è questo negazionista o complottista che davvero rassomiglia al patetico ritratto del no vax fatto dai miserabili imbecilli di Repubblica? Beh, è il professor Ehud Qimron, capo del dipartimento di microbiologia e immunologia dell’Università di Tel Aviv, uno dei principali immunologi israeliani che ha scritto una lettera aperta per denunciare gli inganni con cui è portata avanti la campagna vaccinale che in Israele è arrivata alla quarta dose, con già i primi segni di fallimento. Egli infatti si rivolge alla equipe del minstero della Salute e attraverso di esso ai politici che non riescono a fare altro che ripetere gli errori in maniera sempre più disastrosa e sempre più grave. Ehud Qimron non fa sconti a nessuno e si rivolge:

    “Avete rifiutato di ammettere che l’infezione arriva a ondate che svaniscono da sole, nonostante anni di osservazioni e conoscenze scientifiche. Avete insistito per attribuire ogni declino di un’ondata alle vostre azioni, e così attraverso la falsa propaganda far finta di “aver hai vinto la peste”. E questo varie volte e ancora. Avete rifiutato di ammettere che i test di massa sono inefficaci, nonostante i vostri piani di emergenza lo affermassero esplicitamente (“Piano di preparazione del sistema sanitario per l’influenza pandemica, 2007″, p. 26). Avete rifiutato di ammettere che la immunità naturale è più protettiva di un vaccino, nonostante le precedenti conoscenze e osservazioni dimostrino che le persone vaccinate hanno maggiori probabilità di essere infettate rispetto alle persone guarite. Avete rifiutato di ammettere che i vaccinati sono contagiosi nonostante le osservazioni. Sulla base di queste auto illusioni speravate di ottenere l’immunità di gregge mediante la vaccinazione, e anche in questo avete fallito.”

    “Non avete impostato un sistema efficace per segnalare gli effetti collaterali dei vaccini e anche le segnalazioni spontanee reazioni avverse sono state cancellate. I medici evitano di collegare gli effetti collaterali al vaccino, per non essere perseguitati come è successo con alcuni colleghi. Averte ignorato molte segnalazioni di cambiamenti nell’intensità mestruale e nei tempi del ciclo mestruale. Averte nascosto i dati che consentono una ricerca obiettiva e corretta e invece avete scelto di pubblicare articoli non oggettivi insieme alle parti interessate senior di Pfizer sull’efficacia e la sicurezza dei vaccini.”

    Come si vede si tratta di una filippica che procede come un’ondata di pena e trascina con sé le scorie di una narrazione bugiarda, che non guarda in faccia a nessuno e che anzi mette il dito sui collegamenti tra il ministero della Salute israeliano e la Pfizer. E conclude:

    ”Avete calunniato i colleghi che non si sono arresi alle vostre tesi, avete messo le persone l’una contro l’altra, avete diviso la società e impedito la discussione. Averte bollato, senza alcuna base scientifica, le persone che hanno scelto di non vaccinarsi come nemici del pubblico e come propagatori di malattie. Avete promosso, in un modo senza precedenti, una politica draconiana di discriminazione, negazione dei diritti e selezione delle persone, compresi i bambini, per la loro scelta medica. Una selezione priva di qualsiasi giustificazione epidemiologica. Quando confrontate le politiche distruttive che state perseguendo con le politiche sane di alcuni altri paesi, si può vedere chiaramente che la distruzione che avete causato ha solo aggiunto vittime oltre a quelle vulnerabili al virus. L’economia che avete rovinato, la disoccupazione che avete causato e i bambini di cui avete distrutto l’istruzione sono le vittime in eccesso come risultato delle vostre stesse azioni.”

    Il testo completo della lettera aperta che potrete trovare qui nell’originale
    https://www.mako.co.il/news-columns/2022_q1/Article-dfd99ca599e2e71026.htm
    e qui nella traduzione inglese,
    https://swprs.org/professor-ehud-qimron-ministry-of-health-its-time-to-admit-failure/
    è un articolato atto di accusa che potrebbe essere un manifesto della buona medicina contrapposta ai veleni di quella del profitto e dei profittatori. La diga della menzogna si sta aprendo.».

    Piace a 1 persona

    • @gatto

      La denuncia scritta a chiare lettere da chi sarà ascoltata? Chi sono coloro che si sobbarcheranno il peso di sconfessare gli atti governativi, con la pena di abiuro e emarginazione da parte dell’elite consolidata? Elite che smuove i fili del canovaccio diabolico, a base di streep e denaro, dietro ogni quinta?
      Se non fossero vili non starebbero dove sono e non c’è voce singola, pur con tutta l’autorevolezza di questo mondo, che sia in grado di fermare questo sfacelo.
      Tornando alle suore e alle crocerossine che si adoperavano come sapevano nei grandi e piccoli ospedali, vi è anche da vedere la volontà a non compartecipare risorse con conventi, associazioni e roba simile, ormai delegittimati a segmenti di società civile per amplificare l’altra parte, cioè la società suddivisa in blocchi e unità funzionali e operative , secondo una gradazione di classe, narrazione che tanto più rende molto più semplice la loro macro gestione senza gli intermezzi e gli allunaggio di una Storia ormai passata e quindi con dimensionalità non solo , non più in voga, ma a ben considerare anche scomode, da questi buffoni che non fanno altro che fare i conti della serva sulla pelle dei popoli.
      Bravo, grazie.

      "Mi piace"

  3. «“Avete fallito, ammettetelo”. Da Israele un j’accuse senza sconti

    “Con due anni di ritardo, vi rendete finalmente conto che un virus respiratorio non può essere sconfitto e che qualsiasi tentativo del genere è destinato a fallire. Non lo si è ammesso, perché negli ultimi due anni non si è ammesso quasi nessun errore, ma in retrospettiva è chiaro che avete fallito miseramente in quasi tutte le vostre azioni e persino i media stanno già facendo fatica a coprire la vergogna “.

    Chi è questo negazionista o complottista che davvero rassomiglia al patetico ritratto del no vax fatto dai miserabili imbecilli di Repubblica? Beh, è il professor Ehud Qimron, capo del dipartimento di microbiologia e immunologia dell’Università di Tel Aviv, uno dei principali immunologi israeliani che ha scritto una lettera aperta per denunciare gli inganni con cui è portata avanti la campagna vaccinale che in Israele è arrivata alla quarta dose, con già i primi segni di fallimento. Egli infatti si rivolge alla equipe del minstero della Salute e attraverso di esso ai politici che non riescono a fare altro che ripetere gli errori in maniera sempre più disastrosa e sempre più grave. Ehud Qimron non fa sconti a nessuno e si rivolge:

    “Avete rifiutato di ammettere che l’infezione arriva a ondate che svaniscono da sole, nonostante anni di osservazioni e conoscenze scientifiche. Avete insistito per attribuire ogni declino di un’ondata alle vostre azioni, e così attraverso la falsa propaganda far finta di “aver hai vinto la peste”. E questo varie volte e ancora. Avete rifiutato di ammettere che i test di massa sono inefficaci, nonostante i vostri piani di emergenza lo affermassero esplicitamente (“Piano di preparazione del sistema sanitario per l’influenza pandemica, 2007″, p. 26). Avete rifiutato di ammettere che la immunità naturale è più protettiva di un vaccino, nonostante le precedenti conoscenze e osservazioni dimostrino che le persone vaccinate hanno maggiori probabilità di essere infettate rispetto alle persone guarite. Avete rifiutato di ammettere che i vaccinati sono contagiosi nonostante le osservazioni. Sulla base di queste auto illusioni speravate di ottenere l’immunità di gregge mediante la vaccinazione, e anche in questo avete fallito.”

    “Non avete impostato un sistema efficace per segnalare gli effetti collaterali dei vaccini e anche le segnalazioni spontanee reazioni avverse sono state cancellate. I medici evitano di collegare gli effetti collaterali al vaccino, per non essere perseguitati come è successo con alcuni colleghi. Averte ignorato molte segnalazioni di cambiamenti nell’intensità mestruale e nei tempi del ciclo mestruale. Averte nascosto i dati che consentono una ricerca obiettiva e corretta e invece avete scelto di pubblicare articoli non oggettivi insieme alle parti interessate senior di Pfizer sull’efficacia e la sicurezza dei vaccini.”

    Come si vede si tratta di una filippica che procede come un’ondata di pena e trascina con sé le scorie di una narrazione bugiarda, che non guarda in faccia a nessuno e che anzi mette il dito sui collegamenti tra il ministero della Salute israeliano e la Pfizer. E conclude:

    ”Avete calunniato i colleghi che non si sono arresi alle vostre tesi, avete messo le persone l’una contro l’altra, avete diviso la società e impedito la discussione. Averte bollato, senza alcuna base scientifica, le persone che hanno scelto di non vaccinarsi come nemici del pubblico e come propagatori di malattie. Avete promosso, in un modo senza precedenti, una politica draconiana di discriminazione, negazione dei diritti e selezione delle persone, compresi i bambini, per la loro scelta medica. Una selezione priva di qualsiasi giustificazione epidemiologica. Quando confrontate le politiche distruttive che state perseguendo con le politiche sane di alcuni altri paesi, si può vedere chiaramente che la distruzione che avete causato ha solo aggiunto vittime oltre a quelle vulnerabili al virus. L’economia che avete rovinato, la disoccupazione che avete causato e i bambini di cui avete distrutto l’istruzione sono le vittime in eccesso come risultato delle vostre stesse azioni.”

    "Mi piace"

  4. E quindi? Cosa dovremmo fare, esimio sig.Gatto? Ora che alcuni esperti ammettono le deficienze della scelta vaccinale, che tuttavia sta limitando i morti, e visto che , ad esempio, in Friuli Venezia Giulia hanno sospeso tutti gli interventi chirurgici (sia negli ospedali sia nelle strutture private) per mancanza di posti in terapia intensiva (occupati per due terzi dai non vaccinati), cosa ci suggerisce?
    Sarebbe così cortese da spiegarcelo , invece di vomitare insulti e di criticare sempre e comunque? Oppure anche lei, come il cosiddetto filosofo Zhock , che non fa che produrre tesi arzigogolate sui diritti dell’Umanità, è solo un misero leone da tastiera
    Lasciamo che la natura proceda e che la Signora con la falce riduca la popolazione?
    Coraggio, si esprima in maniera civile, se ce la fa.

    Piace a 3 people

    • Mi perdonerà “esime” (cit.) se mi permetto di dirLe civilmente, eppero (cit.) imitandola, che MISERA sarà la mamma sua?

      "Mi piace"

    • Non è il vaccinazista Jerome detto il Goebbels a insultare, il signor GATTO che non conosco tendenzialmente si esprime in maniera molto pacata e ha pubblicato un articolo molto significativo. Ah notizia dell’ultima ora, la signora con la falce ogni giorno riduce la popolazione, e con molta più efficacia per il Covid, ma oramai siete talmente tanto obnubilati che vedete solo quello, invece di uscire dal tunnel ve lo siete arredati e rischiate di portarci nel precipizio con voi.

      "Mi piace"

      • “il signor GATTO che non conosco tendenzialmente si esprime in maniera molto pacata”.

        Ringraziandola per l’apologia, non vorrei però passasse un’idea sbagliata: tendenzialmente, anche se all’occorrenza so esserlo, mi esprimo, ça va sans dire, in modalità esattamente opposte alla pacatezza.

        All’inizio era il Verbo, alla fine l’Insulto! Il tempo delle mele è finito da mo’…

        "Mi piace"

      • Scusa eh Azzorriano, ma sul “signor Gatto” e la modalità tendenzialmente pacata mi scappa da ridere. Per fortuna non stavo bevendo.

        P.s. E ridere è meglio che il pianto di leggere il gramellino del blog, nonché insultatore seriale.

        P.p.s.
        Quanto mi sono sbagliata: ben mi sta!
        3 a 0 per il sociopatico

        Piace a 1 persona

      • Ah scusa eh non vorrei che si fraintendesse, l’insultatore seriale di cui parlo è il soggetto che posta più sopra, altresì detto empio loguasto.

        Piace a 1 persona

  5. Crisanti ha detto più o meno ( con ben’altra autorità s’intende) quello che Travaglio ha affermato dalla Gruber venendo smentito dalla Viola.

    La cosiddetta Scienza ha molte facce.

    E meno male.

    Gianni

    "Mi piace"

    • Ecco Gianni appunto.
      Secondo questi scappati di casa che si permettono di fare dell’ironia su Crisanti, come se fosse un novax a 5 g, non si deve nemmeno auspicare di pervenire a un vaccino migliore, già in fase di sperimentazione peraltro.

      Purtroppo il loro sistema binario non consente di uscire dalla contrapposizione. C’è da capirli: hanno trovato una valida ragione di vita!

      Piace a 3 people

  6. “Se oggi avessimo avuto un vaccino capace di indurre un’immunità di 2-3 anni, oggi non saremmo in questa situazione.”

    Diciamo che non dipende solo dal vaccino, ma anche dalla malattia e dalla risposta dell’organismo. Abbiamo vaccini che durano di più o di meno in base alle caratteristiche della malattia, al tipo di immunità generata etc… il fatto che esistano malattie che si fanno al massimo una volta e altre che possono essere ripetute dimostra che il corpo stesso in alcuni casi è in grado di mantenere l’immunità e in altri no.

    "Mi piace"

    • Diciamo che se non avessero scippato a De Donno il plasma iperimmune e lo avessero indotto al suicidio, forse avremmo qualche cosa in più della tachipirina per aspettare vigilmente il trapasso.

      "Mi piace"

  7. Ormai che si insista esclusivamente sui vaccini per non aver fatto nulla di altro è chiaro anche ai ciechi.
    E si insisterà sempre di più, nonostante chi non si è vaccinato ( e possa farlo: non si parla mai dei fragilissimi che ne sono esentati) sia ormai una esigua minoranza e se ne starà – se over 50 – murato in casa per cinque mesi, contagiando certamente molto meno dei vaccinati “tornati a vivere”: dovrebbero dargli un premio e non una multa.

    Ormai è chiaro anche ai polli che il vaccino non ferma i contagi e che a rimetterci sono per lo più i fragili e gli over 70 – più spesso over 80, a vedere le età dei morti di Covid pubblicati nelle cronache locali – che sono praticamente tutti vaccinati, se possono.
    Perchè quindi far vaccinare i piccolissimi? Non è l’ ennesima ammissione di non aver fatto altro?
    Chi ci obbliga ad una campagna vaccinale tanto onnipresente, martellante, limitante e sconosciuta in questa forma altrove?

    Se fate un giro nelle TV estere – col satellite si può – non vedrete medici e opinionisti h24, giorno e notte scannarsi tra loro e parlare solo di vaccinazioni! Eppure i lockdown e le limitazioni sono state ben più severe che da noi che abbiamo sempre lasciato “aperto tutto” , non si sa se per strategia politico-sanitaria o semplice equazione: se stai aperto hai potuto lavorare quindi zero ristori! ( Io propendo per la seconda, tanto Lassù a “vivere” non ci tornano, hanno paura pure di “assembrarsi” in un’ Aula immensa e supersanificata per votare il PdR!)
    Siamo stati gli unici a non solo “pensare” all’ obbligo, come ci dicono i media riguardo agli altri Paesi, ma a deciderlo seduta stante! E nonostante questo e con la “Sanità migliore dei mondo” ( vogliamo metterci a confronto con la Romania? Con l’ immensa Russia?) i contagi sono ormai ovunque e riguardano chiunque. Perchè solo “obbligo” per un vaccino che non immunizza e permette il contagio e nessun altro provvedimento? Siamo il paese più vaccinato al mondo ma aspettiamo ancora, nonostante questi numeri, il “picco”? In cosa abbiamo fatto “meglio” se non grazie al clima?

    Non ditemi per favore che chi sta male sono tutti novax: io non conosco alcun novax ma di malati, anche gravi, purtroppo, ne conosco parecchi: va bene continuare con le “percezioni”, ma a tutto c’è un limite.
    Una cosa è chiara ( e l’ ho detto fin da subito): i vaccini tamponano – per un tempo limitato- ma non risolvono. Perchè puntare solo su quelli? Più facile o c’è qualcosa altro sotto?

    A questo punto, da trivaccinata “dubbiosa” da sempre, più di qualche domanda mew la faccio.
    Lasciando perdere i “numeri” che si possono manipolare a piacimento e ormai ci hanno stordito ma semplicemente guardandoci intorno: tutto come prima nonostante le mirabolanti promesse. Anzi, peggio di prima: molti “eroi” se ne sono scappati in pensione e i medici di famiglia non si trovano: tutti pieni. Questo è stato il tanto sbandierato “potenziamento della medicina territoriale”.
    Di differente ci sono solo gli hub vaccinali. Per il resto: negozi vuoti, molta gente a casa che sta male, pochi alunni in classe con sciarpa, cappotto e finestre aperte in … gennaio. Se non si beccano il covid certamente arriverà qualcosa di altro,con queste temperatiure.

    Ma, come i bimbi capricciosi che non mollano, piangendo fino allo sfinimento per essere accontentati, si continuerà sempre e solo con vaccini, booster e odio seminato a piene mani affinchè il malcontento si concentri contro il solito capro espiatorio. Fino a quando il virus non si suiciderà da solo ( 2024?)
    E per fortuna che abbiamo i Migliori.
    Altrove almeno – e sono messi come noi, ormai è chiaro che i picchi non sono allineati date le diversità soprattutto climatiche – non avranno i Migliori ( poveri loro), ma hanno votato, cambiato i Governi e non è arrivato alcun Salvatore della Patria.

    Il Corona è servito a molti. E per molte cose. Soprattutto da noi.

    Piace a 1 persona