Chieti, dall’accademia teatina di Mazzoccante a Londra: Marco Procacci ammesso al Royal College of Music

“È uno studente di 18 anni davvero talentuoso, una conferma del valore della nostra accademia, che continua a sfornare musicisti di livello internazionale”  Parola di Giuliano Mazzoccante

CHIETI – L’Accademia musicale di Giuliano Mazzoccante – pianista fresco dell’incarico a direttore artistico del Teatro Marrucino – continua a sfornare talenti di livello internazionale. È infatti di pochi giorni fa la notizia dell’ammissione del giovane Marco Procacci al Royal College of Music di Londra.
“Quando ho saputo dell’ammissione ero incredulo – dichiara Procacci, pianista -. Abbiamo fatto una corsa contro il tempo per preparare il programma, ma conosco Giuliano Mazzoccante da anni ed ero sicuro che avrebbe potuto seguirmi al meglio”.
L’allievo e il maestro hanno preparato con dedizione questi brani: la Sonata op. 31 n. 2 di Beethoven, la Sonata op. 14 n. 2 di Prokofiev e la Vallée d’Obermann di Liszt.
Nato a Roma, da madre bosniaca e padre del teramano, Marco Procacci arriva a Chieti sulla scia della fama di Mazzoccante e della sua accademia: “La prima volta che ho chiesto a Mazzoccante di ascoltarmi avevo 12 o 13 anni. Ora ne ho 18. Spero sia un rapporto che durerà ancora molto”.
“Marco ha fatto davvero una full immersion – commenta lo stesso Mazzoccante – all’inizio sembrava un’impresa ardua, ma con il suo impegno e la sua concentrazione è riuscito a condensare in poco tempo un studio di almeno un paio di anni. Ha acquisito subito una grande padronanza, non solo tecnica, dello strumento, ma anche interpretativa. Abbiamo discusso intensamente sul significato profondo della musica”. 
L’accademia teatina – il cui nome completo è Music&Art International Academy – conta circa 200 allievi e vanta un corpo docenti di 28 professori. 
Tra gli allievi di Mazzoccante che negli anni hanno ottenuto altri riconoscimenti importanti, ricordiamo Danila Tomassetti ammessa alla Catholic University di Washington DC, Asia Di Gianvittorio all’Accademia di Santa Cecilia di Roma e Fabrizio Ferrari all’università di Aachen in Germania.

Per tutte le info questo è il sito: www.artinternational.eu ed è aperta la relativa pagina FB. L’accademia ha sede in pieno centro storico, in casa Fondazione Banco di Napoli (quindi nel prestigioso Palazzo de’ Mayo su corso Marrucino) e nei distaccamenti del Convitto GB. Vico e dell’Istituto Comprensivo 3 (quest’ultimo Chieti Scalo). 

IN FOTO:

Marco Procacci piano solo (Foto di Pino Giannini) 

PER INFO STAMPA:

Federica Fusco

Categorie:Cronaca, Interno, Musica

Tagged as: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...