Draghi: niente lavoro ai No vax

Gli esercenti in rivolta per la chiusura. Il premier valuta ancora di estendere l’obbligo vaccinale a tutti i lavoratori. L’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori della Pubblica amministrazione non è arrivato, causa il muro di tutti i partiti nella cabina di regia del 23 dicembre […]

(DI LUCA DE CAROLIS – Il Fatto Quotidiano) – L’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori della Pubblica amministrazione non è arrivato, causa il muro di tutti i partiti nella cabina di regia del 23 dicembre. Un fronte così compatto che il presidente del Consiglio, come fa notare una fonte di governo, “non ha neanche pronunciato le conclusioni a fine incontro”. Ma Mario Draghi non ha riposto nel cassetto l’ipotesi di allargare l’obbligo, anzi. Entro pochi giorni il premier e la sua maggioranza, ormai concentrata sulla partita del Quirinale, faranno un nuovo punto sullo stato della pandemia e sugli effetti delle nuove misure varate dal governo. Perché Draghi valuta l’obbligo vaccinale per tutti i lavoratori, pubblici e privati. La contromossa possibile rispetto alla variante Omicron, che corre senza fermarsi facendo schizzare i contagi. Un’ipotesi di cui il premier conta di discutere con Confindustria e le varie rappresentanze di categoria, e su cui dovrebbe ovviamente consultare anche i sindacati. Ma l’estensione è una strada tutt’altro che remota, anche se dentro il governo in diversi continuano a mostrare scetticismo. E chissà se e quanto ciò peserà sulle scelte di Draghi, che nel nuovo decreto di fatto ha usato la mano pesante solo per discoteche e sale da ballo, chiuse fino al 31 gennaio. “Il colpo di grazia per il settore, per giunta inferto senza preavviso” secondo la Fipe-Confcommercio. Una decisione a cui il premier è arrivato in un modo abbastanza insolito.

Raccontano che nella cabina di regia prima del Cdm il ministro della Salute, Roberto Speranza, si fosse presentato con toni concilianti: “Per quanto riguarda le discoteche, sapete che io per precauzione le chiuderei. Ma mi sembra che la linea della maggioranza sia evitare nuove chiusure”. Per questo, Speranza aveva proposto misure alternative: far entrare nei locali solo chi avesse ricevuto la terza dose, oppure includere anche le persone con due dosi, a patto che si fossero sottoposte a un tampone. “E comunque, si dovrà ballare con le mascherine” aveva aggiunto il ministro. Il punto di caduta da mettere nero su bianco nel decreto pareva questo. Ma nel successivo Consiglio dei ministri qualcosa è cambiato.

E la miccia per il cambio di rotta, raccontano due dei presenti, l’ha accesa il leghista Giancarlo Giorgetti, non è chiaro se consapevolmente: “Giorgetti ha chiesto chi sarebbe andato ancora in discoteca con quelle regole, ma con tono leggero, sembrava quasi scherzasse”. Eppure era l’appiglio che evidentemente Draghi cercava, perché si è subito inserito: “In effetti è proprio così, a questo punto è meglio chiuderle”. Tanto più, ha aggiunto il premier, “che abbiamo ancora dei fondi per i ristori”. Nessuno dei ministri, sembra, ha avuto la voglia o la reattività per obiettare qualcosa di efficace. E la linea Draghi è passata, a occhio per il sollievo di Speranza, ovviamente il ministro più esposto sul fronte Covid. Così ecco la chiusura immediata per discoteche e sale da ballo. Scelta che ha provocato la rivolta di tutto il settore. “Chiediamo un incontro urgente con il governo per chiedere ristori immediati, tempi certi di riapertura e la rimodulazione delle tasse che hanno strangolato le nostre imprese” scandisce Gianni Indino, presidente del Silb, il sindacato dei locali da ballo dell’Emilia-Romagna. E allora non può essere casuale quanto detto il giorno di Natale dal governatore emiliano Stefano Bonaccini: “Temo il proliferare di feste private incontrollabili, proprio com’è accaduto la scorsa estate”. Un rischio di cui parla più d’uno, nel governo.

Ma Draghi ha tirato dritto, anche perché aveva già fatto marcia indietro sull’obbligo vaccinale per tutti i dipendenti della Pa. Troppo univoco il no dei partiti. Con il ministro dell’Agricoltura, il 5Stelle Stefano Patuanelli, che aveva ricordato come “finora l’obbligo sia stato applicato in base alla funzione svolta dalle categorie di lavoratori”. Per poi sostenere che “il fine di vaccinarsi è vivere, non lavorare”. Così il premier si è fermato. Ma la partita dell’obbligo vaccinale è ancora apertissima.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

38 replies

  1. D’ACCORDISSIMO.

    Ripropongo la tabella che evidenzia la PERICOLOSITÀ, innanzitutto verso se stessi e il SSN dei disagiati NOVAX.
    E si riferisce ad un arco temporale antecedente all’arrivo della variante Omicron.
    Perché ha portato ad un peggioramento dei numeri per loro come Ricoveri in Terapia intensiva e decessi.

    Mese dal 13 novembre al 12 Dicembre

    12-39 anni Popolazione totale
    NOVAX 3.046.339 pari al 17,5%
    Parzialmente Vax 760.046 pari al 4,4%
    Vaccinati 13.629.170 pari al 78,3%

    CASI DI CONTAGIO
    NOVAX 52.862 pari al 45,2%
    Incidenza 2.042 / 100.000 abitanti

    Parzialmente Vax 2.871 pari al 2,5%
    Incidenza 331 / 100.000 abitanti

    Vaccinati 61.252 pari al 52,4%
    Incidenza 438 / 100.000 abitanti

    RICOVERI IN OSPEDALE
    NOVAX 586 pari al 69,2%
    Incidenza 20/100.000 abitanti

    Parzialmente Vax 32 pari al 3,8%
    Incidenza 4/100.000 abitanti

    Vaccinati 229 pari al 27,1%
    Incidenza 2/100.000 abitanti

    RICOVERI IN T. I.

    NOVAX 27 pari al 87,1%
    Incidenza 9 ogni Milione di abitanti

    Parzialmente Vax 0
    Incidenza 0

    Vaccinati 4 pari al 13%
    Incidenza 0,qualcosa ogni milione di abitanti

    MORTI

    NOVAX 6 pari al 85,7%
    Incidenza 2 per ogni milione di abitanti

    Parzialmente Vax 0
    Incidenza 0

    Vaccinati 1 pari al 14,3%
    Incidenza 0

    40-59 anni

    NOVAX 2.698.233 pari al 14,6% del totale
    Parzialmente Vax 510.539 pari al 2,8%
    Vaccinati 15.223.304 pari al 82,5%

    CASI DI CONTAGIO
    NOVAX 44.643 pari al 35,7%
    Incidenza 1.805/100.000 abitanti

    Parzialmente Vax 2.664 pari al 2,1%
    Incidenza 508/100.000 abitanti

    Vaccinati 77.704 pari al 62,1%
    Incidenza 503/100.000 abitanti

    RICOVERI IN OSPEDALE
    NOVAX 1.691 pari al 71,1% del totale
    Incidenza 65/100.000 abitanti

    Parzialmente Vax 51 pari al 2,1%
    Incidenza 11/100.000 abitanti

    Vaccinati 637 pari al 26,8%
    Incidenza 4/100.000 abitanti

    RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA
    NOVAX 250 pari al 84,5% del totale
    Incidenza 96 per 1 milione di disagiati

    Parzialmente Vax 4 pari al 1,4%
    Incidenza 8 per milione

    Vaccinati 42 pari al 14,3%
    Incidenza 3 per milione

    MORTI
    NOVAX 56 pari al 69,1%
    Incidenza 21 per ogni milione di disagiati

    Parzialmente Vax 3 pari al 3,7%
    Incidenza 6 su 1 milione

    Vaccinati 22 pari al 27,1%
    Incidenza 1 su 1 milione di persone perbene

    60-79 anni

    NOVAX 1.199.938 pari al 8,8%
    Parzialmente Vax 224.492 pari al 1,7%
    Vaccinati 12.148.174 pari al 89,5%
    In questa fascia di età SI VACCINANO QUASI TUTTI

    CASI DI CONTAGIO
    NOVAX 14.383 pari al 22,7% del totale
    Incidenza 1.299/100.000

    Parzialmente Vax 1.270 pari al 2%
    Incidenza 544/100.000

    Vaccinati 47.743 pari al 75,2%
    Incidenza 390/100.000

    RICOVERI IN OSPEDALE
    NOVAX 1.957 pari al 44,3% del totale
    Incidenza 169/100.000

    Parzialmente Vax 110 pari al 2,5%
    Incidenza 50/100.000

    Vaccinati 2.347 pari al 53,2%
    Incidenza 19/100.000

    RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA
    NOVAX 422 pari al 58, 9% del totale
    Incidenza 364/1 Milione

    Parzialmente Vax 15 pari al 2,1%
    Incidenza 68/1 Milione

    Vaccinati 279 pari al 38,9%
    Incidenza 23/1 Milione

    MORTI
    NOVAX 315 pari al 51,8% del totale
    Incidenza 267/1 milione di novax

    Parzialmente Vax 16 pari al 2 6%
    Incidenza 73/1 Milione

    Vaccinati 277 pari al 45,5% del totale
    Incidenza 23/1 Milione

    80+

    NOVAX 216.424 pari al 4,7%
    Parzialmente Vax 82.183 pari al 1,8%
    Vaccinati 4.271.102 pari al 93,4%

    NUOVI CONTAGIATI
    NOVAX 2.786 pari al 19.0% del totale
    Incidenza 1.397/100.000 persone

    Parzialmente Vax 302 pari al 2,1%
    Incidenza 363/100.000 persone

    Vaccinati 11.588 pari al 78,9%
    Incidenza 270/100.000 persone

    RICOVERI IN OSPEDALE
    NOVAX 847 pari al 26,7% del Totale
    Incidenza 407/100.000 persone

    Parzialmente Vax 91 pari al 2,9%
    Incidenza 111/100.000 persone

    Vaccinati 2.238 pari al 70,4%
    Incidenza 52/100.000 persone

    RICOVERI IN TERAPIA INTENSIVA
    NOVAX 48 pari al 36,6% del totale
    Incidenza 230/ 1 Milione di persone

    Parzialmente Vax 2 pari al 1,5%
    Incidenza 24/1 Milione di persone

    Vaccinati 81 pari al 61,9%
    Incidenza 19/1 Milione di persone

    MORTI
    NOVAX 345 pari al 32,6% del totale
    Incidenza 1.625/1 Milione di persone

    Parzialmente Vax 23 pari al 2,2%
    Incidenza 282/1 Milione

    Vaccinati 691 pari al 65,3%
    Incidenza 162/1 Milione di persone

    Ciucci elettrici da tastiera NOVAX avete compreso questa tabella?

    Quello che si DEVE analizzare sono le INCIDENZE, calcolate su universi statistici OMOGENEI, senza mischiare le mele con le pere come fa la banda belpietro o i Suoi accoliti.
    Studiate.

    Piace a 3 people

    • @Jerome B.

      Sì, non fa una piega il tuo discorso.
      I numeri parlano chiaro.

      Personalmente però penso che un governo non possa imporre l’obbligo della vaccinazione ma semplicemente rendere difficile la vita a chi decide di non vaccinarsi. Del resto i No Vax creano danni alla società ed è giusto che si sottopongano ad un maggior numero di controlli.
      Ma non può esserci un intento vendicativo solo perché alla maggioranza dei cittadini italiani (Sì Vax) stanno sulle balle i No Vax

      Imporre l’obbligo vuol dire sottrarre alla persona il controllo del suo corpo, e non c’è Stato che possa importo (è anche per questo che sono sempre stato favorevole all’aborto e all’eutanasia).

      La cosa importante non è ridurre a zero il numero dei no vax, ma contenerlo, limitarlo al massimo.

      Altrimenti appare un espediente con cui lo Stato soppesa il proprio potere di coercizione sulle masse, e questo almeno a me irrita.
      C’abbiamo 4 mafie, se aggiungiamo partiti e sindacati sono ancora di più.
      Non abbiamo una legge sul lobbyng, sul salario minimo, la spesa pubblica è incontrollata con tutte le mangiatoie partitiche… e poi facciamo i duri e puri solo contro i No Vax? È un po’ sospetta questa determinazione nel governo che ha votato pure la Riforma Cartabia.

      Facciamo una distinzione tra no vax, è fondamentale.

      C’è ne sono alcuni che sono veramente terrorizzati dal vaccino. Che vogliamo fare, legarli ad una sedia?

      C’è un edile che conosco, un ucraino di 40 anni, bravissima persona, ha tirato su una piccola impresa edile e lavora come un mulo. È un no vax convintissimo, non è possibile persuaderlo del contrario, se ci provi si incazza. Trascurando che è un ex pugile, pesa 100 kg e non ha un filo di grasso, come puoi pensare di imporgli il vaccino e ridurlo alla fame?
      Per tutto il testo ha mostrato senso civico, rispetto delle leggi, io lo considero un buon italiano.

      Poi ci sono i No Vax per calcolo, della serie: “le terapie intensive sono vuote grazie ai Sì Vax, a questo punto il vaccino non lo faccio, alle brutte una terapia intensiva per me la troveranno”.

      Io mi concentrerei più sui secondi che sui primi, che ritengo siano la maggioranza.

      Vogliamo scommettere che il numero dei No Vax calerà all’aumentare dei posti occupati in terapia intensiva?

      "Mi piace"

    • eh … pretendi troppo.

      Anzitutto, una fetta non piccola di novax è novax per istruzione insufficiente. Per cui, il discorso che fai appare difficile da comprendere nonostante sia ovvio.

      Poi c’è la parte che aderisce settariamente ad un’idea, non importa quale. L’approccio è sempre lo stesso: loro sono stati illuminati e sono i soli che conoscono la vera verità vera; gli altri sono sono tutti dei perduti.

      Ora il tema è l’antivaccinismo perché i vaccini li abbiamo e li usiamo. Ma ci fosse stato detto che c’erano, ma che non sarebbero stati distribuiti prima di tre o quattro anni per essere sicuri contro tutti i possibili casi avversi, avremmo avuto opposizioni (magari dagli stessi) anche contro questa situazione, probabilmente circa il fatto che, guarda un po’, sarebbe stato meglio tollerare qualche effetto avverso o addirittura qualche morto da vaccino piuttosto che la pandemia e le sue terribili conseguenze.

      In definitiva, se bastasse la logica a convincere le persone non saremmo qui a parlarne, giacché le evidenze sono tali e tante a favore della profilassi vaccinale, per quanto non perfetta o risolutiva date le caratteristiche del virus, che la metà basta, come si dice dalle mie parti.

      Piace a 1 persona

      • @Mario

        Sì, concordo con quanto hai scritto ma cosa proponi di pratico? L’obbligo?

        Cioè qui il problema non è un Sì o un No ai vaccini ma capire come indurre le persone a vaccinarsi senza ridurle alla fame.

        Sono strumenti che vanno tarati, calibrati, con correzioni continue in corsa.

        Non c’è la formula perfetta, valida in tutti i luoghi ed in tutti i tempi, non può esserci su un argomento così controverso.

        "Mi piace"

      • Posso capire che il livello di istruzione coincida con – parlando alla carlona e senza esibire alcunche’ – differenti pratiche di adesione alle leggi, ma in genere questo accade poiche’ l’ecosistema dal quale provengono per nascita – vedi sopra – e’ contrassegnato dalla consapevolezza che i diritti costano di piu’ a quelli che studiano meno e quindi questi ultimi nutrono il proprio narcisismo – ancora una volta: parlando alla carlona e senza esibire alcunche’ – in maniera diversa, spesso con erosione o danno di quelli che sono considerati stadard “buoni”, “virtuosi”. Chi si puo’ garantire un barbecue sul balcone (esempio a caso) certe attivita’ (certe, come il non parcheggiare sullo scivolo delle carrozzelle) le adotta in quanto simbolo dei propri diritti. Quando hai garantita educazione e sanita’ e svago decenti allora certe cose vengono piu’ facile poiche sono non solo un privilegio acquisito, ma una scaramanzia contro il disagio personale.

        "Mi piace"

      • Per converso, quando si ha la percezione di “possedere” meno diritti l’idea astratta del Diritto, integrale e diffuso, cede il posto alla sua Possibilita’, locale e circonstanziata, che deve riconoscersi in una assoluzione dal metodo, quest’ultima suffragata dal fare comune.

        "Mi piace"

    • Tu invece non hai compreso né cosa è l’umana comprensione né cosa è il dialogare in maniera serena. Intanto tra i cosiddetti No vax (terminologia orribile peraltro) ci sono persone di tanti tipi, mentre tu li tratti tutti come se fossero persone ignoranti, reiette, minus habens, e questo ti rende davvero sgradevole e indegno di un consesso pubblico nonché la tipica persona che fa di tutta l’erba un fascio, le più pericolose. In più dai dati che tu stesso hai riportato ci sono enormi differenze tra la popolazione giovane che anche se non vaccinati come hai tu stesso dimostrato rischiano pochissimo, eppure pure loro sono ricattati in maniera feroce con il fascio pass e invece la popolazione scenescente dove i rischi sono certamente più alti ma per la quale, a parte una vaccinazione a tappeto per lavarsi la coscienza, non si è fatto altro, e questo è gravissimo perché era necessario lavorare anche su altri fronti. Ma a te basta insultare, e per soddisfare il tuo ego smisurato vorresti l’obbligo solo per poterti poi vantare dell’oppressione nei confronti degli altri. Tu e la signora Paolabl qualcosa dovreste unirvi in matrimonio, siete della stessa matrice autoritaria e violenta.

      "Mi piace"

  2. Ci sarebbe tra l’altro una discriminazione tra dipendenti e partite Iva.

    I contributi previdenziali per le partite Iva corrono anche se non lavori.
    Durante il lock down ho ricevuto dall’INPS i famosi 600 €.
    Dopo un paio di settimane la stessa INPS mi ha chiesto la rata INPS, superiore ai 1000 €.
    Gli ho restituito i 600 € e ne ho aggiunti altri 400, pagando i contributi coi miei risparmi e non col mio lavoro.

    Poi ci sono i costi fissi, come il commercialista.

    Un dipendente non lavora e guadagna zero.
    Una partita Iva non lavora e oltre a non guadagnare va in remissione.

    Ma l’italia (volutamente in piccolo) è una repubblica fondata sul lavoro… degli altri!

    "Mi piace"

  3. Rispondo a chi ha asserito che i novax, sono tali per istruzione insufficiente. Assolutamente non vero. Quelli che conosco hanno più motivi teorici di me. Agambem, Cacciari, Zock, Fusaro, sono il simbolo del pensiero libero. E poi quante falsità, contraddizioni, dietrofront, e si c’è un alpino a gestire il tutto. L’ultima viene dalla germania : meno contagi con il lockdown ai non vax, stronzate: in Baviera, le chiusure per i non vaccinati sono state solo per negozi non essenziali ed il resto tutto aperto, testimonianza di chi vive li. E che a qualcuno brucia il deretano , dopo 3 dosi e chisssà quante altre , i contagi si moltiplicano esponenzialmente e non rimane altro che incolpare i no vax. Allora vuol dire che lassù ai vertici di tutto non sanno più cosa inventare.

    "Mi piace"

    • Io ho fatto due dosi di vaccino, non più ignorante della stragrande maggioranza degli italiani (non mi acculturo con quanto presente nei social ad esempio,.ma perdo.tempo nel valutare attendibilità fonti) e però devo dire che di obiezioni sull’uso di vaccini e di green pass ne potrei fare a decine. Oggi l’unica discussione che si può fare è tra gli ignoranti Novax e gli scienziati e giornalisti Sivax. Tutto il mondo di discussioni e discriminazioni che sta tra questi due antipodi viene letteralmente rimosso dalla.scena pubblica, incluso i forum come questi in cui duellano Novax e Sivax senza esclusione di colpi.

      "Mi piace"

  4. Mi ripeto per l’ ennesima volta: voglio vedere i “vaccinatori” entrare in forze in un campo nomadi (es. uno di quelli di Roma) oppure battere a tappeto gli stabili occupati di tutta Italia. Per non parlare degli “invisibili”, (visibilissimi ma si fa finta che non esistano per non occuparsene). Sono centinaia di migliaia di persone, anche più forse.Oppure esigere con tanto di messi comunali il pagamento della prevista multa ai medesimi cittadini.
    Altrimenti non vale. O tutti o nessuno. Ci mandiano Figliuolo in mimetica a “stanarli”?
    Oppure si farà come per i bambini dei suddetti per i quali non vale nè il diritto all’ istruzione, nè alla salute. Si fa finta di nulla. (Infatti i due bimbi morti bruciati sono stati immediatamente dimenticati: meglio non metterci le mani – ed il cuore – lì: troppo pericoloso…)

    "Mi piace"

    • Spostare l’attenzione su un atro argomento, seppur collegato de relato, si chiama Benaltrismo.
      E le foibe?
      E i marò?
      Parlateci di Bibbiano.
      E allora il PD?

      Ti sei vaccinata?
      SI
      NO

      Tutto il resto sono inutili menate

      Piace a 1 persona

      • Quando si millanta un “obbligo” deve esserlo per tutti. Ed è mio interesse di vaccinata di sapere come verranno raggiunte centinaia di migliaia di persone che non “conviene disturbare” ma che” girano indistirbati ovunque diffondendo il contagio”: novax nei fatti.
        Altrimenti non vale ed è inutile continuare a parlarne.

        Lo stesso discorso vale per lei, @Jerome B:
        Lei è vaccinato? SI/NO.
        Allora basta menate sui “numeri ” ed i “novax”, che non potranno mai essere raggiunti tutti e le eventuali sanzioni verranno comminate solo ai soliti noti che a questo punto avranno ogni ragione per … incavolarsi.

        "Mi piace"

      • Tu Jerome dovresti essere semplicemente tagliato fuori da questi discorsi, e i dati che hai postato prima alla carlona dimostrano solo che non sei minimamente capace di intavolare una discussione con argomentazioni valide. Per cui imponiti l’autocensura, quella sarebbe una grande conquista visto che sai solo insultare e sei una persona molto sgradevole nel modo di porti. Hai proprio stufato tutti con questa tua maleducazione.

        "Mi piace"

    • Mancano il nome e cognome del bambino e l’ indirizzo della famiglia. Che ne dice, @Ennio, perchè non fa una piccola indagine segnando col sangue di agnello la porta della famigliola?
      A me personalmente piacerebbe conoscere il nome del medico in questone; così, giusto in omaggio a Ippocrate. Se lo conosci lo eviti.

      "Mi piace"

      • Ma sei scemo? Sono informazioni personali e *private*. Quanto al medico, vedi che e’ un messaggio collettivo.

        Tu dimmi che lavoro dai.

        "Mi piace"

    • Infatti in Mongolia dove manco c’era il Morbillo hanno vaccinato tutti ed è venuto il Morbillo, eppure con il vaccino non doveva essere eradicato? Invocare i vaccini come se fossero l’unica salvezza è quanto sia più sbagliato. La medicina ha molti strumenti e andrebbero usati tutti assieme.

      "Mi piace"

  5. Finche’ qualcuno dei phptroti e htmlisti che gestiscono questo catafalco non dice qualcosa, la colpa di tutto questo e’ loro.

    "Mi piace"

    • E’ vero, chiedo scusa per il chiasso. Causa ne e’ stata l’assurda mancanza di logica nel composrtamento di questo accrocchio digitale per quel che riguarda il mio ciccare su “Pubblica un commento”.

      "Mi piace"

      • Non ho scritto a te, ma a “Carta igenica Regina”, in tua difesa 😉…
        Poi l’hai scritto anche TU… e mi hai rovinato tutta la strategia difensiva😂🤣😆
        Se non ti iscrivi, non solo non vedi se ho risposto a te, ma neanche tutti i miei like… 😘

        "Mi piace"

      • Non vero! Ogni mattina li vedo che svolazzano intorno all’accappatoi giallo che pende dai cavi elettrici che in qualunque alra abitazione sarebbero attaccati ad un lampadarrio.

        "Mi piace"

  6. Da vaccinato dico di piantarla con questa storia dei novax, hanno introdotto il super green pass il 6 dicembre con 9.500 contagi giornalieri e sebbene siano stati esclusi dalla vita sociale, il 24 dicembre di contagi ne avevamo 50.500.
    Se volete un responsabile per la diffusione del virus in italia quello è il green pass e la fuorviante informazione fatta di “immunizzati” e “garanzie di non contagiarsi” (cit)

    “Draghi ha affermato che, dei decessi, tre quarti non sono vaccinati ma questi numeri sono smentiti dai dati pubblicati dall’Istituto superiore di sanità (ISS). Se non rettifica lo denunciamo”
    https://www.affaritaliani.it/politica/morti-non-vaccinati-codacons-pronto-a-denunciare-draghi-per-procurato-allarme-772743.html?fbclid=IwAR3zkRvx8RO4LiZidlcQnXAI3rjT7Dy11X99nyJiTlklbVXOfYNSJNjrCX0

    Il punto è che stanno ricattando TUTTI, i non vacc segregandoli in casa, togliendogli il lavoro ecc. e i bivax o trivax con assurde misure restrittive che non dovrebbero più avere. Sicuramente la vita di prima non ce la volete più dare. ALTRO CHE LITIGARE TRA SI E NO VAX.

    "Mi piace"

  7. Un vaccino che ha una durata di 3 mesi non è un vaccino,
    È solo una forma di finanziamento a case farmaceutiche straniere.

    "Mi piace"

    • E allora non farlo, semplice no?

      Ho postato il primo commento a questo articolo con i numeri suddivisi per fasce di età fra NOVAX, Parzialmente Vax e Vaccinati completi.
      Le incidenze calcolate su un toto di popolazione, 100 mila o 1 milione, Non mentono.
      I rischi per i NOVAX sono elevatissimi di ammalarsi, finire in terapia intensiva o di morire.
      Anche la capacità infettiva di un NOVAX è esponenzialmente più elevata, perché diversa è la loro carica virale rispetto a un vaccinato.
      QUINDI PIANTATELA PERCHÉ VOI SIETE GLI UNTORI.
      Solo in Italia i NOVAX sono quasi 6 milioni.
      Molto sensibili sia al contagio che alla capacità di replicarlo.
      Parlo per conoscenza diretta e affermo che i maggiori rischi non sono tanto nelle città ma nei paesi, laddove i controlli sono quasi inesistenti e loro hanno la possibilità di continuare a scorazzare, andando in giro e fregandosene delle raccomandazioni.
      Ho discusso con un Carabiniere e mi ha anticipato che stanno programmando controlli a tappeto sui novax.
      Molti di costoro svolgono attività, professionali, commerciali, artigiane, che li portano a incontrare un vasto pubblico.
      Il salto del virus da questi luoghi secondari alle città avviene in un battito di ciglia.

      Piace a 2 people

      • @ Jerome B.

        Credo che non vogliano contestarti i numeri, non ci sono molti no vax qui su infosannio.
        Credo che si siano vaccinati tutti o quasi i commentatori in questo blog.

        Assodato che i No Vax possono essere un problema, si tratta di capire se l’obbligo sia praticabile.
        Dissuadere è legittimo.
        Ridurre alla fame è eccessivo.

        È questo il punto. Il fatto che i numeri ti diano ragione non vuol dire che hai ragione pure sulle soluzioni che proponi.

        Domanda: coloro che non andranno più a lavorare di cosa vivranno?
        Gli verrà ricosciuto il RdC?

        "Mi piace"

      • X Jerome:

        ma a che ti serve postare le tue statistiche se non sai leggerle e ti copri di ridicolo nel tentare un calcistico 6-0 nella categoria gggiovani?

        A proposito, quando ti togli dalle 00?

        X Andrea:

        Nel mio giro di conoscenze ho avuto 2 morti COVID (età media 60 anni) e due da vaccino (oooooops ‘dopo’ vaccino) età media 54 anni.

        Se si parla di razionalità, bisogna considerare tutti i numeri.

        "Mi piace"

  8. @Andreaex: inoltre saremmo gli unici in Occidente. A dire la verità siamo anche gli unici a non avere fatto le elezioni politiche con la scusa della pandemia ( ma le altre sì, con la medesima pandemia in atto…) e ad avere un militare a capo dell’ organizzazione più costosa e sensibile del dopoguerra…
    Si vede che amiamo l’ uomo forte. Infatti il fascismo è nato qui. Non dimentichiamolo: anche allora la Germania… “ci ha copiato”…

    "Mi piace"