No al garante della prostituzione

(“No al garante della prostituzione” di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il Presidente della Repubblica dev’essere il garante della Costituzione. Silvio Berlusconi è il garante della corruzione e della prostituzione, non solo sul piano giudiziario, mentre la Costituzione l’ha violata sia prima sia dopo il suo ingresso in politica. E ha tentato di scassinarla nel 2006, quando il popolo italiano lo fermò col referendum. Ha prostituito […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

39 replies

  1. NO AL GARANTE DELLA PROSTITUZIONE

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Il Presidente della Repubblica dev’essere il garante della Costituzione. Silvio Berlusconi è il garante della corruzione e della prostituzione, non solo sul piano giudiziario, mentre la Costituzione l’ha violata sia prima sia dopo il suo ingresso in politica. E ha tentato di scassinarla nel 2006, quando il popolo italiano lo fermò col referendum. Ha prostituito ai suoi interessi privati non soltanto le sue escort, alcune minorenni, ma anche e soprattutto i principi costituzionali che aveva giurato di difendere per ben tre volte da presidente del Consiglio: legalità, giustizia, eguaglianza, dignità delle donne, libertà di stampa, indipendenza della magistratura, libera concorrenza sul mercato, equità fiscale, scuola e sanità pubbliche, disciplina e onore, antifascismo. Dal 1994 è stato eletto in Parlamento sei volte, poi è stato espulso dal Senato in quanto pregiudicato, interdetto dai pubblici uffici e decaduto per legge, e nel 2019 è sbarcato al Parlamento europeo, malgrado sia ineleggibile per la legge 361/1957 sui titolari di pubbliche concessioni.
    Ha frodato il fisco, derubando lo Stato che ora vorrebbe presiedere, per 368 milioni di dollari, occultando immense fortune nei paradisi fiscali, ed è stato condannato in via definitiva per i 7,3 milioni di euro scampati alla prescrizione. Ora, da pregiudicato, pretende di guidare il Csm che decide sulle carriere dei magistrati. Ha abusato dei pubblici poteri per piegare il Parlamento ad approvargli 60 fra leggi ad personam, ad aziendam e ad mafiam, alcune bocciate dalla Consulta perché incostituzionali. Grazie a quelle sul falso in bilancio e sulla prescrizione, si è fatto prescrivere 9 processi per accuse gravissime, dalla corruzione al falso in bilancio, dalla frode all’appropriazione indebita. E l’amnistia del 1989 l’ha salvato da una condanna per falsa testimonianza sulla loggia P2, a cui era affiliato dal 1978. Ha corrotto parlamentari per ribaltare le sconfitte elettorali, come attesta la sentenza definitiva di prescrizione sull’“acquisto” di Sergio De Gegorio per 3 milioni. Ha elevato a sistema il conflitto d’interessi, legittimando anche quelli degli altri. Ha sdoganato i peggiori disvalori, facendo pubblico vanto di condotte prima relegate
    alla clandestinità. Ha trasformato la Camera, il Senato e gli enti locali in stipendifici per i suoi avvocati, coimputati, lobbisti, camerieri, badanti, Papi girl e igieniste dentali. Ha screditato irrimediabilmente il Parlamento facendo votare la mozione “Ruby nipote di Mubarak”. Ha coperto di ridicolo l’Italia e di vergogna gli italiani con sceneggiate e pagliacciate in giro per il mondo. Ha danneggiato l’immagine del Paese con attacchi all’Europa ed elogi ad alcuni fra i peggiori regimi autoritari (dalla Libia di Gheddafi alla Russia di Putin, dalla Turchia di Erdogan alla Bielorussia di Lukashenko). Ha trascinato l’Italia in due guerre criminali contro l’Afghanistan e l’Iraq. Ha epurato giornalisti e artisti a lui sgraditi, da Enzo Biagi, Michele Santoro, Daniele Luttazzi, Carlo Freccero a molti altri, trasformando la Rai in servizietto privato per Mediaset e Forza Italia. Ha usato i suoi manganelli catodici e cartacei per calunniare i migliori magistrati e giornalisti, oltre agli oppositori che ostacolavano i suoi disegni eversivi.
    Ha affermato che “Mussolini, in una certa fase, è stato un grande statista”, “Per un certo periodo fece cose positive”, “Non ha mai ammazzato nessuno: mandava la gente a fare vacanza al confino”. Ha elogiato pubblicamente l’evasione fiscale e varato condoni tributari, edilizi e ambientali che hanno vieppiù screditato il rispetto delle leggi e vilipeso chi lo pratica. Il suo gruppo, con soldi suoi, ha corrotto politici, magistrati, ufficiali della Guardia di Finanza, testimoni. Il suo braccio destro Cesare Previti è stato condannato definitivamente per aver corrotto il giudice delle cause Mondadori e Imi-Sir. Il suo braccio sinistro Marcello Dell’Utri è stato condannato definitivamente e arrestato, dopo la latitanza, per complicità con la mafia. Il suo referente in Campania, Nicola Cosentino, è stato condannato in primo e secondo grado per concorso esterno in camorra. Il suo referente in Calabria, Amedeo Matacena, è latitante negli Emirati dopo una condanna definitiva per concorso in ‘ndrangheta. Il suo ex presidente della Sicilia, Totò Cuffaro, è pregiudicato per favoreggiamento a Cosa Nostra. E manca lo spazio per una conta dei danni inferti dai suoi tre malgoverni all’economia, alla scuola, alla sanità, all’ambiente, alla cultura, ai diritti civili. Per queste ragioni chiediamo a tutti i parlamentari di non votarlo alla presidenza della Repubblica. Anzi, di non parlarne proprio.
    E, se possibile, di non pensarci neppure.

    Piace a 10 people

    • Si dovrebbero tappezzare tutti i muri di tutte le città ed i paesi d’Italia!! Non si devono dimenticare simili ignominie!! Non può una persona così rappresentare l’Italia!! No!!!!!!

      Piace a 5 people

      • Sono terrorizzato: se è riuscito a ottenere un voto della maggioranza del parlamento su “Ruby nipote di Mubarak”, potrebbe riuscire anche ad avere i voti per diventare presidente.
        Non il mio presidente! Dov’è il mio passaporto? Dov’è l’alcool?

        Piace a 3 people

      • spero vivamente che non si verifichi…altrimenti il portogallo potrebbe essere una buona soluzione x un esilio di protesta…avevo pensato alla danimarca o alla svezia..ma poi …mi piace il sole,,vorrei però continuare a godermelo sotto il cielo d’italia senza b.al colle ovviamente…faccio anche un appello al mondo cattolico(quello vero..pochi..) affinche facciano sentire la propria (debole) voce…se non akltro in ricordo del battista che senza paura urlava a erode:non ti è lecito..anche a costo di rimetterci la yesta…ma tant ‘eè ..le voci profetiche sono sparite dal nostro povero paese e quella di Francesco è troppo isolata e flebile…speriamo nella Provvidenza che muova gli animi e lo Spirito…grazie a Marco.Ad altiora

        "Mi piace"

    • E se succedesse lo stesso, come dovremo comportarci noi che lo detestiamo per tutto quello che ha commesso ? Come sopravviveremo al suo settennato ? A questo punto non ci resterà che (piangere) sperare in un intervento karmico.

      Piace a 2 people

  2. “Per queste ragioni chiediamo a tutti i parlamentari di non votarlo alla presidenza della Repubblica. Anzi, di non parlarne proprio.
    E, se possibile, di non pensarci neppure”

    Mentre al governo? Se lo possono tenere? Ne possono parlare? Ci possono pensare?
    Ah no, c’è già

    Piace a 3 people

  3. Finalmente l’ottimo Travaglio torna a fare ciò che meglio sa. Pezzo da incorniciare e tenere sempre a mente. Però se Silvio ha potuto fare ciò che ha fatto e che sta facendo, ha avuto una marea di complici che glielo ha permesso. Compreso l’elettorato dei suoi fans che lo ha votato, più o meno inconsapevolmente. Parafrasando una celebre frase “è la democrazia, bellezza” .

    "Mi piace"

  4. Certo io mi domando ancora come abbiamo fatto a eleggerlo 6 volte presidente del consiglio. Queste sono macchie indelebili che ci porteremo sempre addosso.

    Piace a 3 people

  5. Io mi auguro che lo eleggano invece, sto puttaniere, solo toccando il fondo questo paese avrebbe la possibilita’ storica di cambiare, ma tanto state tranquilli, perche’ e’ gia’ pronto il “sacrificio” del “mozzarella-bis”, ne uscira’ la solita gattopardata.

    Piace a 1 persona

  6. Non ne posso più di Berlusconi, di Draghi e di tutti gli altri ostacoli alla democrazia, alla libertà, al buon senso e alla civiltà.
    Ho bisogno di notizie positive come dell’aria per respirare. E per questo vado fuori tema rispetto al tend fisso di pessime notizie assurde e depressve e riporto un elenco di cose positive nel mondo che gira su Facebook.

    Mentre tutti i social network sono pieni di odio e negatività, io voglio scioglierli con notizie e fatti piacevoli. Il mondo non è poi così male, guarda indietro:

    I norvegesi hanno deciso di non trivellare pozzi petroliferi nelle Isole Lofoten (con 53.000.000.000.000 di dollari in riserve petrolifere) per preservare l’ecosistema delle isole.

    Per la prima volta nella storia del Malawi, una donna è stata eletta come presidente del parlamento del paese. Esther Challenge ha cancellato 1500 matrimoni con minorenni e li ha rimandati a scuola.

    I donatori svedesi ricevono un messaggio di ringraziamento ogni volta che il loro sangue salva le persone.

    Grazie all’Endangered Species Act, la popolazione di tartarughe marine quasi a rischio è aumentata del 980%.
    I supermercati thailandesi hanno rinunciato ai sacchetti di plastica e hanno iniziato a incartare i loro acquisti in foglie di banana.

    L’Olanda è diventato il primo paese senza cani randagi.

    La Corea del Sud organizza feste da ballo per le persone dopo 65 anni. Per combattere la demenza e la solitudine;

    A Roma si paga il biglietto in metro con bottiglie di plastica Così, 350.000 bottiglie sono già state raccolte.

    La California limita la vendita di cani, gatti e conigli nei negozi in modo che le persone possano prendere animali domestici dai rifugi;

    Gli allevatori di riso di tutto il mondo stanno iniziando ad usare campi di anatre invece dei pesticidi. Le anatre mangiano insetti e pizzicano erbacce senza toccare riso;

    Il Canada ha approvato una legge che vieta l’uso di falcia e delfini nell’industria dello spettacolo;

    L’Olanda semina tetti di centinaia di fermate di autobus con fiori e piante – specificamente per le api;

    L’Islanda è diventato il primo paese al mondo a legalizzare la parità di stipendi tra uomini e donne;

    I circhi tedeschi invece degli animali usano i loro ologrammi per fermare lo sfruttamento degli animali nei circhi;
    Robot subacqueo LarvalBot semina il fondo della Grande Barriera Corallina con microscopici coralli, coltivati appositamente per il ripristino dell’ecosistema

    Per ridurre il numero dei suicidi, la Svezia ha organizzato la prima ambulanza psichiatrica al mondo
    4855 persone sono state in fila per ore sotto la pioggia per testare le cellule staminali per salvare la vita di un bambino di cinque anni;

    Un villaggio indiano celebra la nascita di ogni ragazza piantando 111 alberi. 350.000 alberi sono già stati piantati finora
    Grazie al divieto di caccia alle megattere, la loro popolazione è cresciuta da diverse centinaia a 25.000 abitanti.

    I Paesi Bassi hanno costruito cinque isole artificiali appositamente per la conservazione di uccelli e piante. Due anni dopo, ci vivono già 30.000 uccelli e 127 specie di piante stanno crescendo. I satelliti della NASA hanno registrato che il mondo è diventato più verde rispetto a 20 anni fa

    Dal 1994 il numero dei suicidi è diminuito del 38%. Ha salvato circa quattro milioni di vite

    Speriamo solo che le buone notizie continuino.

    Piace a 5 people

    • Ciao Viviana, grazie per l’elenco delle cose positive, certo c’è bisogno di leggere quanto di buono accade nel mondo.. ci sono sempre realtà belle fortunatamente, persone in gamba che cercano di fare e di dare il buon esempio.. una boccata d’aria pulita per iniziare bene la giornata.. stammi bene!!

      Piace a 2 people

    • Toh… io ci vivo nei Paesi Bassi e vi assicuro che i cani randagi esistono, ma hanno due zampe e in genere mi assomigliano.

      "Mi piace"

    • invece in italia abbiamo berlusconi uno dei più grandi paladini del malaffare, distruttore di democrazia, libertà e giustizia che l’occidente (e non solo l’occidente) abbia mai conosciuto…!
      vuoi mettere le differenze incolmabili con altri paesi…?

      Piace a 1 persona

    • Le megattere sono oltre 80.000. La popolazione iniziale era data attorno ai 125.000 esemplari, caduti a circa 5000 a metà anni ’60. Sono state le ultime tra le grandi balen(otter)e ad essere cacciate per via della loro velocità e agilità.

      Ah, se vogliamo metterla così, Mauritius ha annunciato che hanno ripulito il lurido petrolio della motonave giapponese. Spero che sia vero, in ogni caso tra gli abitanti che si tagliavano i capelli per assorbire il petrolio e le autorità che non ne facevano una giusta, c’é stato un abisso incredibile.

      Piace a 1 persona

    • Viviana, ogni tanto almeno un briciolo di serenità ci vuole. Ma in Italia, iniziativa di Roma a parte, è buio profondo. Dovremo aspettare la non elezione del delinquente per tirare un sospiro ?

      "Mi piace"

    • Già e così purtroppo, altrimenti il movimento avrebbe avuto il 50% dei consensi nel 2018.. invece così non è stato e noi siamo costretti a subire dei politici di quel calibro che non definisco ovviamente per autocensura.. finirà mai? Potremo avere un paese con governanti seri e fidati che lavorano esclusivamente per il proprio paese?

      Piace a 3 people

      • il sedicente movimento, dopo averlo fatto coi ladroni padani, e coi servi corrotti e corruttori, frequentatori di capalbio, a disposizione di prenditori e bancarottieri e ladri, se messo a governare pure coi mafiosi arcoriani…!
        in questo paese c’é pure di peggio di berlusconie dei suoi scherani; sono quelli che, tradendo Gianroberto e milioni di italiani onesti, si son messi a blandire e, di fatto, sostenere il malaffare berlusconiano!

        "Mi piace"

  7. basta guardare roma, lo specchio dell’itaglia, la maggioranza dei romani hanno preferito un sindaco pdiota un sig, nessuno del cdx, un calenda alla grandissima immensa Virginia Raggi,
    speriamo che il bomba di rignano convinca l’arabia saudita a comprarsi l’itaglia tutta e fgare del vaticano la nuova mecca.

    Piace a 1 persona

  8. Da circa un mese nel CIRCO MEDIATICO è partita la campagna per il LAVAGGIO DEL CERVELLO degli italiani e in maniera semi-sotterranea l’asta dei voti in parlamento.
    Pare che i prezzi siano molto abbordabili, ci sono parecchie svendite, al prossimo giro (2023) molti perderanno lo scranno (che me ne fotte a me, se mi dà una buona uscita, io voto B.)

    Rassegnamoci se MT ha fatto quell’appello, vuol dire che la cosa è molto probabile.

    Piace a 3 people

  9. Siccome eleggeranno un PdR comunque sotto stretto controllo del potere, ricattabile e ligio agli ordini dall’alto, e che garantirà quindi i privilegi del potere e non i diritti del popolo, mi viene il dubbio che forse sarebbe meglio eleggessero proprio berlusconi, in modo che almeno la situazione sia chiara a tutti … altrimenti metteranno qualcuno solo apparentemente presentabile, probabilmente draghi, che farà comunque il lavoro sporco del potere, ma facendo credere a tutti di essere lì a garantire la costituzione e i cittadini, …

    PS a quelli che fanno notare che berlusconi gli italiani lo hanno votato diverse volte, faccio presente che era proprietario di metà delle tv attive all’epoca.

    Piace a 1 persona

  10. Già me lo vedo il berlusca al discorso di fine anno: inquadratura sedia vuota, lui arriva fazzolettata sulla poltrona, si siede… molla una scorreggia e se ne va.

    "Mi piace"

  11. E ieri mattina su Rai news intorno alle sei, questa prima pagina monografica del Fatto Quotidiano non era presente nella rassegna stampa, non solo in grande, ma anche nelle miniature piccole, in modo da non vedersi neanche da lontano.

    Piace a 2 people

  12. Travaglio ha dimenticato che il sig. B. recentemente ha trasferito la sede Legale del suo Gruppo in Olanda per non pagare le tasse in Italia! E questo tizio aspira a divenire il P.d.R.! Ma per piacere si ritiri in una casa di riposo. Anche gli Agnelli hanno trasferito la sede in Olanda, per non pagare le tasse al nostro Paese. E di premio il Governo per la crisi del Covid, gli ha garantito un prestito di 6 Miliardi.
    Questa è la povera Italia. E non c’è più neppure il M.5 S. a difenderci. G. Mazz.

    "Mi piace"