Alla corte di Bin Rignan

(“Alla corte di Bin Rignan” – di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Riceviamo lezioni di giornalismo da autorevoli docenti, indignatissimi perché diamo notizie vere su Renzi (come su tutti) e perché i pm di Firenze indagano su notizie di reato. David Parenzo, noto per non aver mai dato una notizia in vita sua e sinceramente sgomento dinanzi all’oggetto misterioso, dice che pubblicare i finanziatori di un senatore […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

36 replies

  1. Alla corte di Bin Rignan

    (MARCO TRAVAGLIO – Il Fatto Quotidiano) – Riceviamo lezioni di giornalismo da autorevoli docenti, indignatissimi perché diamo notizie vere su Renzi (come su tutti) e perché i pm di Firenze indagano su notizie di reato.
    David Parenzo, noto per non aver mai dato una notizia in vita sua e sinceramente sgomento dinanzi all’oggetto misterioso, dice che pubblicare i finanziatori di un senatore indagato per finanziamento illecito fa di noi “soltanto dei guardoni”. Lui, intanto, non lo guarda nessuno.
    Alessandro Sallusti, passato dalla corte di B. a quella di R. come se facesse differenza, spiega che “non c’è da stupirsi” se la Bestiola renziana progettava di “distruggere” e “diffamare” i 5Stelle e due giornalisti, perché lo fanno tutti da sempre tranne lui.
    E cita “i film di Giovannino Guareschi” (che non ha mai fatto film) e le accuse (ovviamente vere) a vari politici, da Leone a B.. Ergo “Travaglio è il bue che dà del cornuto all’asino”. Quanta modestia.
    Sallusti è l’artefice della patacca su Dino Boffo, che su Avvenire osò criticare B. per i bunga-bunga e si ritrovò sul Giornale un’“informativa” giudiziaria (ovviamente mai esistita) che lo definiva “noto omosessuale già attenzionato dalla Polizia di Stato per questo genere di frequentazioni”.
    Ma è anche l’unico direttore finito ai domiciliari per varie diffamazioni e graziato da Napolitano (con gran sollievo della Santanchè che l’aveva in casa come pena accessoria): il tutto perché pubblicò su Libero un pezzo che accusava un giudice di aver costretto una ragazza ad abortire e poi, scoperta la falsità della notizia, anziché rettificarla, la ripubblicò raddoppiando il danno.
    Un’altra lezione giunge dall’ex pm Carlo Nordio: sul Messaggero definisce “processo politico”, “porcheria” e “nefandezza” l’inchiesta Open e “compiacenti” i giornali (due o tre) che la raccontano, per avere “vilipeso i più elementari diritti alla riservatezza”.
    E lui è una nota vestale della privacy: nel 2000 convalidò il sequestro dell’auto di un 25enne sorpreso dai carabinieri con una squillo e accusato inopinatamente di favoreggiamento della prostituzione, dopodiché il giovane, rincasato in taxi, s’impiccò con la cintura; e nel 2004 Bruno Vespa scoprì che dal 1998 Nordio s’era scordato nel cassetto il fascicolo sulle presunte tangenti a D’Alema e Occhetto, anziché trasmetterlo a Roma, dove giunse impolverato e prescritto. Potete ben intuire l’autorevolezza del pulpito.
    Ps. In un vertice ad Arcore sulla corsa al Quirinale, “Dell’Utri ha detto che Renzi gli ha fatto sapere che, se la partita di Berlusconi diventa giocabile, lui è pronto a giocarla” (Stampa). Ora, noi non sappiamo se davvero Bin Rignan abbia parlato con Dell’Utri. Ma, se l’ha fatto, è stato solo per dirgli quello che ripete sempre agli amici B. e Verdini: “Pregiudicato!”.

    Piace a 5 people

  2. B. Presidente sarebbe il quarto trionfo di Renzi, dopo aver abbattuto due governi Conte e favorito l’arrivo di Draghi. Ma stavolta poi dovrebbe scappare dall’Italia.

    Piace a 1 persona

    • “stavolta poi dovrebbe scappare dall’Italia”,

      sicuro?
      Secondo me passato un primo momento (e forse neppure quello) di sconcerto in tanti ingoierebbero la cosa senza battere ciglio; ricorda come nel 2008 credettero (o finsero di credere) che ormai Berlusconi avrebbe smesso si perseguire esclusivamente i propri interessi per farsi ricordare come statista?

      Piace a 3 people

    • Ma invece di scendere in strada contro i vaccini, che è una solenne cretinata, perché non lo facciamo affinché il senato si dia un regolamento serio ed espella questo bubbone canceroso ambulante e tutti quelli che usano la politica spudoratamente per arricchirsi? Ah! Ma forse non resterebbe nessuno….non ci avevo pensato

      Piace a 4 people

      • Che sia una solenne cretinata dovresti ripeterlo dopo avere visto interviste come questa.

        Ma non c’é peggior sordo di chi non vuol sentire, no?

        "Mi piace"

  3. Piermatteo sa benissimo che è destinato alla irrilevanza politica più assoluta, a meno che papy Silvio non gli ceda Forza italia. Se questo non accadesse, lo troveremo imboscato in parlamento tra e fila di qualche partito, ad infestarci la vita ospite da qualche parte in tv o a ballare dalla Carlucci. Quindi ora si organizza il futuro facendo soldi in giro per il mondo o intraprendendo la carriera da mercenario lobbysta. Visto il suo passato e presente, come un bambino beccato ogni volta con le mani nella marmellata, ogni sua impresa e apparizione diventa per lui sempre più imbarazzante, salvandosi buttandola in caciara e vittimismo, con sorrisini che nascondono solo il suo nervosismo. Insomma, una copia molto minore sbiadita del fu Silvio ed un utile burattino per le veri menti finissime che gli reggono i fili.

    Piace a 3 people

  4. Bin Rignan(😆) ha detto a Travaglio che era “vedovo di Conte”.
    Lui, invece, è vedovo di SÉ STESSO!
    Negava di aver mai voluto applicare il protocollo Rondolino, ma non ha fatto altro, per tutta la puntata, che attaccare personalmente gli interlocutori, senza mai rispondere nel merito delle domande.
    Lui è fatto così, non ha alcun bisogno di istruzioni: ci è proprio nato, stron2o.
    E, a differenza di Conte, che ha mostrato serietà, intelligenza e assertività, Giuda ha fatto proprio la figura che gli competeva: quella dell’asino immaturo, narcisista e disonesto.
    La bassezza morale in tutto il suo tragicomico splendore.

    Piace a 6 people

    • *Anail,
      La tua sintesi e’ anche superiore a quella di Travaglio!!👏🏻👏🏻👏🏻
      Tutto verissimo.
      Aggiungo solo che quando il repellente cadrà in disgrazia, anche tutti quelli della sua stretta cricca che gli hanno tenuto la coda finora , a partire dalla ministra dello shatush , lo rinnegheranno, e cercheranno un seggio sicuro anche a Lampedusa o a Pomigliano d’Arco , da Di Maio.
      In subordine, una delle sterminate sistemazioni salva-trombati.

      Piace a 2 people

      • Grazie, Frugnin e buona domenica a te!
        Qui, Cagliari ed hinterland, diluvia da stanotte 🌧️⛈️🌩️
        A me piace molto la pioggia, ma cominciamo a temere…🌊🤞🏻🤞🏻🤞🏻

        Piace a 2 people

  5. Le opinioni sono una cosa, le realtà ed i fatti sono tutt’altro.. nessuno è perfetto nemmeno Travaglio, qualche volta sbaglia anche lui perché non è perfetto ma è un giornalista che cerca di dire la verità, con qualche suo pensiero.. i fatti in questione, quando verranno accertati definitivamente, porteranno all’eliminazione politica, di certi personaggi, anche se come i funghi ne nasceranno altri per l’inevitabile natura umana.. quello che è incredibile che nel nostro disgraziato paese certe immondizie, possano arrivare così in alto, malgrado la loro bassezza!! Credo che non ci siano stati diciamo, “democratici” che permettano a nullità simili di emergere, ma da noi da tempo immemore le cose funzionano così, più sei infame più emergi, evidentemente è una legge fisica, c’è uno scarto del corpo umano che espulso poi galleggia e come mi capitò di vedere nel mare cristallino della Puglia tanti anni or sono, uno scarto umano che pur essendo scarto galleggiava trionfante, deturpando la bellezza del mare.. ecco questi personaggi sono così, la bellezza del nostro splendido paese, deturpata da simili scarti, che continuano e continueranno imperterriti a sporcare e distruggere la nostra amata terra con le loro miserie finché noi glielo permetteremo..

    "Mi piace"

  6. Che Bin Rignan dissimuli la realtà sul documento inviatogli dal tontolino via mail, visto le campagne anti 5 stelle scatenatesi in quel periodo, lo fa molto più arabotto di quanto non sembri.

    Lui è fatto così, falso storico a prescindere, ma la cosa che invece non si capisce è come mai le onorevoli parlamentari al suo seguito non abbiano ancora abbandonato chi si fa pagare da uno stato ove la donna è SOTTOPOSTA alla tutela di un parente maschio (MAHRAM in arabo).

    “Una custodia permanente, anche in caso di violenza domestica. Il tutore non provvede alle necessità della donna, ma le limita, impedendone qualsiasi forma di emancipazione: non può viaggiare, sposarsi, lavorare o accedere all’assistenza sanitaria senza il suo permesso. Nel caso di matrimonio con uno straniero, le donne devono inoltre chiedere l’approvazione del ministro dell’Interno.” (cit.)

    Il sospetto è che Bin Rignan sia il MAHRAM del partitino. Altrimenti non si spiega perchè stiano ancora con lui.

    Piace a 2 people

  7. Il personaggio è solo un ” esecutore delle alte opere di (in)giustizia”. I suoi mandanti sono i più colpevoli.

    "Mi piace"

  8. Tranquilli, quando Bin quello vero si stufa del giocattolo ci pensa lui. Ché se fosse per la coscienza degli italiani… e di quelli che ancora sono renziani, ma ci pensate??? I dieci che minacciano la crisi lo fanno perché sta convergendo in Forza Italia e non per le quintale di altro ben pià grave. Ebbene quei dieci sono ancora peggio del capo. o no?

    "Mi piace"

  9. In un colleggio uninominale sicuro per FI sarà candidato il fu segretario del pd. Ce lo ritroveremo tra i piedi dopo che gli elettori della fascio-Meloni lo avranno eletto. Del resto come stupirsi :i compagnoni mangiapreti di Bologna votarono senza pentimenti un certo Formigoni Pierferdinando. E poi ci parlano di destra e di sinistra…

    Piace a 2 people

  10. Il problema non è se quello che scrive Travaglio sia tanto più affidabile di quanto possa scrivere un Rondolino (e lo è di gran lunga., come ci insegnano gli ultimi venti anni ) ma il fatto che Travaglio non ha mai scritto ed inviato a Conte un trattato su come distruggere una democrazia e Conte non gli ha mai dato merito di questo. I giornalisti dovrebbe cercare di prendere le distanze dallo schifo perpetrato da Rondolino-Renzi perché è il loro lavoro che qui viene messo in discussione

    Piace a 1 persona

  11. Quali giornalisti dovrebbero prendere le distanze?
    Dei 5* sono stati presi di mira pretestuosamente, oltre ai singoli esponenti: genitori, mogli/compagni, la pochette, la carriola del papà, ecc in una melma mediatica senza precedenti.
    I signori giornalisti italiani non hanno inventato nulla in tale campo. Il principio giuridico (reso soft) cui si rifanno risale al medioevo tedesco e rispolverato il secolo scorso: lo “sippenhaft”. I signori giornalisti hanno deciso che il m5* è colpevole di esistere. Mi spiace che qualcuno abbia definito liste di proscrizione il fatto di elencare gli operatori della informazione. Il giornalismo è sacro in un paese civile. Le critiche alla politica sono messaggi fondamentali da inviare al popolo/lettori/elettori. Ma qui si parla d’altro: la critica ha anche la funzione di legittimare la esistenza in vita di un partito politico; se viene messo in atto una bastonatura mediatica fino alla terza generazione, significa che il sistema rifiuta la esistenza in vita di quel partito.
    Se i membri del partito, colpevoli a priori, non commettono reati, ecco lo sbocco ad altri obiettivi, lo sippenhaft.
    Sì, sono stati mutuati metodi nazisti.
    Guardateli in faccia🍑, specialmente i “progressisti” (de ‘sto caxxo).

    "Mi piace"

  12. Non ho ancora capito se i 5* si siano resi conto della situazione. Probabilmente rintronati a causa di tutte le bastonate prese, staranno decidendo a quale gruppo editoriale, tra quelli che li hanno randellati a sangue, potere esternare il loro tiepido, misurato disappunto.

    "Mi piace"

    • Un moderato e liberale non dà in escandescenza e il tempo dei vaffa è finito. Un tempo c’erano un glorioso blog, le piazze e la rete a sostegno, fino al 32%. Adesso bisogna fare lo stretto necessario, condito da pacatezza istituzionale. Ti legnano a sangue? Incassi con garbo.

      Qui non ti siedi!
      Occupato!
      Vai da un’altra parte!
      Sei stupido o cosa?

      Mamma dice che stupido è chi lo stupido fa.

      Accomodati qui, nell’area progressista.
      Però ti tengo d’occhio.

      Grazie, grazie.

      "Mi piace"

      • Se Grillo fosse finalmente coerente con sé stesso, dovrebbe reintrodurre la mitica rubrica: ” IL GIORNALISTA DEL GIORNO”
        All’epoca fece scandalo e scalpore (caprino), tutti si stracciavano le vesti davanti al ducetto che voleva impedire la libertà di informazione intimidendo e mettendo alla gogna i giornalisti e invece perdio, quanto aveva ragione..

        Piace a 1 persona

  13. Mi sono quasi tagliato i capelli
    Almost cut my hair

    È successo proprio l’altro giorno
    It happened just the other day

    Significa: stavo per cedere alla “normalizzazione”.

    "Mi piace"

    • Sì, ma non hai capito che Di Maio ha presentato il suo immenso libro sull’amore per la Polt… politica, presentato dalla MERLINO?

      Rendiamoci conto.

      E poi i TG dicono che il poverino è stato minacciato dai terroristi. Perché non dicono cosa gli farebbero la maggioranza degli elettori che lo hanno messo lì.

      Quanto a Renzi, è sempre valida questa chanson:

      Piace a 1 persona

  14. #inonda

    Il filosofo Galimberti: “Renzi è la vittima, il capro espiatorio. L’unica ragione di vita del PD è farlo fuori. Importante avere un partito di centro per non sfociare nei 5 stelle”.

    “Faremo al Pd ciò che Macron ha fatto ai socialisti”, promette Renzi
    20:33, 13 novembre 2019

    Il leader di Italia Viva dichiara guerra al suo ex partito

    La morale di Galimberti

    Piace a 1 persona

    • E come ti sbagli.
      Io anni fa lo adoravo Galimberti, andavo alle sue conferenze non solo per lui, ma più che altro perché è di sQuola freudiana, ma insomma, non lo rinnego.
      Questa estate mi è completamente caduto: ospite fisso di quei due geni dello share, non ho mai neanche sentito una delle cose che ha detto, e nemmeno stasera (tra l’altro mia madre mi ha detto che c’era l’ameba a difendere zero virgola zero zero niente) ma sono certa che se lo hanno invitato tutta l’estate e continuano a invitarlo si sarà rovinato la carriera lunga una vita.

      "Mi piace"

    • galimberti in piena epoca renziana era entusiasta, me lo ricordo bene.
      È partita la difesa di quel mondo, poco da fare. Mi gioco un euro che renzi vincerà la partita del pdr imponendo il suo candidato (pierferdy), col pd ai suoi piedi. renzi sa sfruttare al 100% la miseria umana dei palazzi che è incarnata nella cura del destino personale dei parlamentari. Non c’è storia su questo. Spero di sbagliarmi..

      "Mi piace"

      • E pensare che la nostra intelligentissima Anail è una che ‘guai a chi mi tocca Galimberti’.

        E poi parla male di Renzi detto Giuda.

        Dissociazioni mentali.

        "Mi piace"

  15. Non si pone mai l’accento sul fatto che anche gli uomini, in Arabia, sono coperti da capo a piedi. E anche il volto e coperto…dalla barba.
    Si pone sempre e solo l’accento sulla “copertura”delle donne. I maschietti non hanno “diritto”di mostrare la tartaruga o i glutei ben torniti? Nessuno lo rivendica?

    "Mi piace"

    • E dopo aver scritto questo, Carolino, come ti senti? Ironico? Trasgressivo? Dissacrante?

      O ti senti un Marcello Veneziani?

      "Mi piace"