Andrea Scanzi: “Cari 5 Stelle, c’è differenza tra allearsi e sputtanarsi”

(Andrea Scanzi) – Alessandro Di Battista sta affondando il coltello nel burro su questa vicenda, in un mix umanissimo di delusione e “io l’avevo detto”, ma effettivamente ha ragione: questa foto, un po’ di malinconia, la mette. O meglio: per 4/5 è una foto che va benissimo. Ritrae quattro brave persone, e credo pure bravi politici, che credono in un progetto che continua a sembrarmi (qui Alessandro scrollerà la testa, lo so) l’unica strada per sconfiggere questa destra quasi sempre orribile. Di alternative non ne vedo, a parte una (nobilissima) opposizione permanente ma temo velleitaria.

Nella foto però non ci sono solo quattro persone, ma cinque. E il quinto è Vincenzo De Luca, uno che fino a ieri trattava i grillini (Di Maio in testa) come dei mezzi sottosviluppati irrecuperabili. E i 5 Stelle non avevano certo il poster in camera del governatore circense campano, convinto sul serio di essere l’ispettore Callaghan di Salerno.

Ecco: De Luca, commentando questa foto, ha usato queste parole: “Lunedì sera sono arrivati a Napoli in massa esponenti dei 5 Stelle. Avevamo più dirigenti che voti dei 5 Stelle. La foto con Di Maio e Fico? Non sono cambiato io, sono cambiati loro, quelli che hanno coltivato per un decennio la stupidità politica, la linea dell’uno vale uno, che hanno confuso il concetto di casta con quello di elité. E’ importante che siano cambiati e che siano impegnati in un percorso di evoluzione. Per le comunali a Napoli è stata scelta la linea della Regione, partire dalla coalizione regionale aggiungendo i 5 Stelle che non sono determinanti né qui né tantomeno che mai in Italia”.

Quindi, secondo De Luca, i 5 Stelle non contano una mazza e il loro unico merito è quello di essersi ridotti a servi tonti del sacro Pd. Magari De Luca gigioneggia, come quasi sempre. E magari no.

Un conto è fare un’alleanza da parigrado col Pd, e i sondaggi nazionali a oggi danno le due forze vicine (le amministrative sono un altro sport). Tutt’altro conto è fare i minchioni che si inginocchiano al Pd, mentre lo stesso Pd flirta con quel che resta del bulletto di Rignano e quel che avanza del trucido pariolino. Cornuti e mazziati. C’è differenza tra allearsi e sputtanarsi, 5 Stelle.

12 replies

  1. Di Maio (Gigino) ha la testa grossa ma solo per fare da separatore alle orecchie. Altro che genio della politica.

    "Mi piace"

  2. Sì Scanzie, ma ad onor del vero la colpa è anche di quelli come te, che per battere le destre da sempre li spingi ciecamente fra le braccia del partito di Mafia Capitale, di MPS, di GEDI e della Trojka.
    A questo punto meglio le cene eleganti.
    Ormai anche tu stai diventando chiacchiere e ideologia.

    Piace a 3 people

  3. La botte piena e la moglie ubriaca,questo pretende chi vuole allearsi col pd e restare fedele alle idee originarie m5s. Scanzi,però non è credibile perchè un giorno dice una cosa e il successivo il contrario :un istabile ballerino.

    Piace a 1 persona

  4. ma che cazzo vuoi Scazzi del cazzo??
    il PD non vuole il Movimento come alleato alla pari, lo vuole servo fedele che gli consente di vincere le competizioni con la destra, per poi lo tratta come una pezza da piedi, come un manipolo di decerebrati minus habens.
    IL PD VUOLE COMANDARE, VUOLE SOLO GOVERNARE.
    non gliene frega un cazzo che a dirigere il M5S sia Conte, Grillo o Sbirulino: vuole solo vampirizzare il M5S e prendersi i suoi voti.
    porca puttana, non ve ne rendete conto voi pasdaran dell’alleanza col PD? non vi basta Roma? il PD ha dato contro alla Raggi al primo turno, sotto sotto se la ride perché ha fatto una figura barbina, ma adesso vorrebbe i voti per Gualtieri. si ricorda di essere alleato col Movimento solo quando gli fa comodo.
    davvero, grulli, vi va di essere vampirizzati solo per consentire al PD di continuare a dettare legge in eterno? nel 2018 il M5S si era preso il 33% per la protesta contro questi arrivisti piddini, ora gli volete servire il potere su un piatto.
    dite che nel 2018 il mondo era diverso, non c’era stata la pandemia e bla bla bla? beh, il mondo forse è cambiato, ma il PD no.

    Piace a 2 people

  5. Perfettamente in linea con Scanzi.
    E, ritornando su Roma:
    la partita del M5S per il sindaco a Roma è persa.
    Ora dichiarazione di voto al meno peggio (Gualtieri) e, poi, opposizione seria in consiglio comunale.
    Lasciando sempre la porta a Sinistra.
    Se la sinistra, però, stacca quel grumo di mastice informe che lo lega al renzoberlusconismo e si decide a tornare a dare valore alla “questione morale” di Enrico Berlinguer.
    E sprangando ovviamente la porta a questo centrodestra per il quale la “questione morale ” rappresenta nient’altro che un loro ossimoro.
    “Questione morale”, invece, di cui il Movimento 5stelle è unico portatore sano da che esiste e sulla quale ha abdicato la Sinistra.
    “Questione morale” senza la quale il Movimento 5stelle non avrebbe nemmeno ragione di esistere, ma che nel rappresentare la ragione della sua esistenza diventa anche uno scoglio di salvezza per una Sinistra alla deriva.

    Piace a 2 people

    • gualtieri il meno peggio
      Altra trasfusione di sangue per il pd per dimostrare che il m5* è leale?
      Dal 33% a oggi il m5* ha dimostrato lealtà verso chi non si è nemmeno degnato di usare un lubrificante .
      Mazzo come un paiolo ma leali.

      "Mi piace"

    • Giansenio,
      in politica bisogna preoccuparsi del mazzo che rischiano di prendere i cittadini che vuoi rapprentare, non del mazzo che si prendono i rappresentanti che si preoccupano del proprio orticello dimenticando magari le proprie colpe e i propri errori di rappresentanti di quei cittadini.

      Piace a 1 persona

  6. Eh, capisco le perplessità iniziali, a freddo. Dopo che di maio ha svelato le istruzioni per l’uso del nuovo innovativo
    prodotto: moderato e liberale.
    In tanti si saranno chiesti con stupore cosa diamine significasse. E allora, dato che il lancio sul mercato deve avvenire con tutte le garanzie del caso, ecco aggiornato il manuale con una foto. Adesso, chi fa fatica ad usare il prodotto, deve porsi seriamente la domanda se sia adatto a lui/lei.

    "Mi piace"

  7. Anche Scanzi piano piano sta arrivando alle conclusioni di Travaglio e cioè, parafrasando la celebre frase, quando una forza anti-sistema si allea con una forza pro-sistema la forza anti-sistema è una forza morta.

    "Mi piace"

  8. Non so a voi…ma da quando si è vaccinato mi sembra un altro!! Una controfigura che ascolta musica leggerissima e sprizza una superbia geneticamente modificata…

    "Mi piace"

  9. avrei contestato l’alleanza politica( non di governo)col p.d. fino a qualche mese fa …ma adesso cosa li distingue ? il fatto di non avere tanti indagati tra le proprie file??? calma quelli verranno col tempo. sono sempre ottimista

    "Mi piace"