Tirate fuori i numeri degli “immuni” che s’infettano

(Maurizio Belpietro – laverita.info) – Giorni fa papa Francesco, rispondendo ai giornalisti durante il viaggio di ritorno da Bratislava, si è lasciato sfuggire una notizia, accompagnandola da un piccolo commento al veleno: «Anche nel collegio cardinalizio ci sono negazionisti e uno di questi, poveretto, è ricoverato con il virus». «Ironia della vita», ha commentato, aggiungendo una certa dose di cattiveria. Si riferiva ovviamente al cardinale Raymond Burke, che oltre a essere stato in terapia intensiva per il Covid è anche il capofila dei conservatori, ossia uno degli alti prelati che hanno firmato i «dubia» su Amoris Laetitia, l’esortazione apostolica che ha aperto dottrinalmente alla comunione per i divorziati risposati. Peccato che di lì a pochi giorni anche l’arcivescovo slovacco Jan Babjak, che negazionista non è, tanto da essersi vaccinato, sia stato contagiato dal coronavirus e sia finito in quarantena. Si potrebbe commentare con lo stesso stile del Pontefice: «Ironia della vita», ma siccome non siamo né negazionisti né non negazionisti, ma semplicemente cronisti, ci limitiamo a riportare i fatti e a registrare che si può essere vaccinati oppure no, ma questo non significa essere immuni dal virus. Certo, il vaccino aiuta, perché riduce i rischi di mortalità, cioè evita il peggio, o per lo meno ci prova, ma non è uno scudo che protegge totalmente dalla malattia. Se ne sono accorti in alcuni Paesi in cui hanno spinto molto sulle vaccinazioni, convinti che questo avrebbe consentito di tornare in fretta a una vita normale, senza limitazioni. Il caso più noto è quello di Israele dove, nonostante la spinta iniziale che ha consentito di iniettare il siero a un’ampia fascia della popolazione, il virus ha continuato a circolare, infettando anche i vaccinati.

Colpa di chi non si è immunizzato, ma anche del calo, dopo otto mesi, della protezione garantita dal vaccino, hanno spiegato gli esperti. E per questo a Gerusalemme hanno deciso di procedere con una terza dose, anche se nessuno ha la certezza che questa sia una soluzione. Lo dicono gli stessi medici che hanno deciso di richiamare i pazienti per inoculare nuovamente il siero. Ma lo dice anche la Food and drug administration, l’ente che in America vigila sui farmaci, che di recente ha consigliato la terza dose solo per le persone fragili e anziane, considerando che i rischi di ammalarsi di coronavirus possano controbilanciare i rischi di eventuali effetti collaterali.

Ma il caso di Israele, con un ritorno del Covid anche tra persone già vaccinate e non con esiti lievi come sostiene la
stampa mainstream in Italia, si registra anche in altri Paesi. Prendete l’Australia, uno degli Stati più rigoristi in fatto di
pandemia, nel senso che non ha esitato a prendere misure dure sin dall’inizio. Nell’ultimo mese, nella regione SudOrientale, eccetto uno, tutti i ricoverati per Covid sono vaccinati e in gran parte giovani. Su 141 persone ospedalizzate, 60 hanno meno di 55 anni, 28 hanno un’età inferiore ai 35 anni. Su 43 persone in terapia intensiva, 18 sono intubati, ma tra questi uno solo aveva ricevuto una dose, gli altri avevano compiuto l’intero ciclo vaccinale.

Ad ammalarsi di Covid nonostante siano vaccinati, finendo in ospedale e a volte in terapia intensiva, sono solo gli
israeliani e gli australiani? No, succede anche in Italia. Giorni fa abbiamo raccontato la vicenda di un professore
dell’università della Calabria, Battista Sangineto, vaccinato e contagiato da un altro vaccinato. Altro che infezione
blanda e senza rischio: il docente è finito in ospedale e solo grazie alle cure si è evitato il peggio. Ma casi come quelli di Sangineto non sono isolati. Conosco personalmente un paio di manager contagiati nonostante il vaccino e so che se
la sono vista brutta. Esempi sporadici? Niente affatto. In Sicilia un operatore sanitario vaccinato di 43 anni è ricoverato per Covid all’Ismett in gravissime condizioni. E di recente abbiamo citato i quasi 2.000 infermieri contagiati nonostante avessero ricevuto prima e seconda dose.

Vi state chiedendo dove voglia andare a parare? Lo spiego subito. Innanzitutto, intendo dimostrare che il green pass
non serve proprio a niente, perché non dimostra che non si è contagiati e nemmeno che non lo si possa essere.
Perché il famoso Qr code è solo un documento che attesta di essersi sottoposti al vaccino (oppure di aver fatto un
tampone nelle ultime 48 ore), niente altro. In secondo luogo, vorrei che il ministero della Salute cominciasse a dirci
quanti sono i contagiati non vaccinati e quelli che hanno completato il ciclo vaccinale, aggiungendo per favore gli
stessi elementi a proposito dei ricoverati. È un atto di trasparenza e di chiarezza, che altrove si ottiene facilmente, mentre curiosamente in Italia si preferisce nascondere i dati. Se Roberto Speranza non ha nulla da temere, ci dia i
numeri. Credo che dopo un anno di previsioni sballate e rassicurazioni inutili, la nostra richiesta sia il minimo.

105 replies

  1. Rischio miocardite tra i più giovani: “Un caso su mille”

    (di Peter D’Angelo – Il Fatto Quotidiano) – “L’incidenza di miocarditi post-vaccino è di 1 caso ogni 1.000 dosi nei giovani maschi”.
    È quanto emerge da uno studio coordinato da Andrew Crean, professore di Medicina all’Ottawa Heart Institute. Il trial ha coinvolto 32.379 persone vaccinate con dosi a mRNA. È uno degli studi più importanti realizzati finora che mette in relazione vaccini, sintomi e risonanze magnetiche cardiache.
    Dal 1º giugno al 31 luglio 2021 sono state analizzate 15.997 somministrazioni di Moderna e 16.382 di vaccino Pfizer e sono state identificate 32 reazioni avverse gravi: 18 pazienti con diagnosi di miocardite, 12 di miopericardite e 2 di pericardite.
    I tassi di segnalazione più elevati sono stati tra i maschi tra i 18 e i 24 anni. Il rapporto tra i sessi era di 2 femmine su 29 maschi. Nella maggior parte dei pazienti, l’insorgenza dei sintomi è iniziata nei primi giorni dopo la vaccinazione con corrispondenti anomalie nei biomarcatori e prima verifica all’elettrocardiogramma. La risonanza magnetica cardiaca ha confermato alterazioni miocardiche e pericardiche acute con la presenza di edema dimostrata con mappatura dei tessuti: “I nostri casi – si legge tra le conclusioni della pubblicazione di Andrew Crean – dimostrano una stretta associazione temporale tra il vaccino mRNA e il successivo sviluppo dei sintomi in un lasso di tempo relativamente breve.
    La risonanza è stata in grado di identificare il coinvolgimento a livello tissutale inoltre, in un terzo dei casi, la funzione ventricolare sinistra era lievemente depressa, ma non ci sono state riammissioni o decessi. Sarà necessario un ulteriore follow-up per accertare gli esiti a lungo termine”.
    Uno studio simile, coordinato da Ari Robicsek con il Dipartimento di Malattie Infettive del Providence Regional Medical Center Everett di Washington, ha descritto la necessità del trattamento dell’insufficienza cardiaca nel 40% dei pazienti con miocardite (nonostante l’assenza di precedenti episodi di insufficienza cardiaca) e della terapia intensiva nel 10%.
    La miocardite può essere trattata per tempo e scomparire in alcuni giorni, tuttavia, può anche danneggiare in modo permanente il cuore, causando insufficienza cardiaca. Nei casi più gravi, l’insufficienza cardiaca può richiedere un dispositivo di assistenza ventricolare. Aver avuto questa patologia è un rischio importante per il successivo sviluppo di insufficienza cardiaca, infarto, tromboembolie, aritmie e morte cardiaca improvvisa, questo quanto riportato dalla overview della Mayo Clinic.
    L’incidenza di malattie cardiache infiammatorie dopo il vaccino mRNA rimane un punto fondamentale nella valutazione rischi/benefici per classi d’età, lo studio canadese aggiunge dettagli che finora non erano stati così ben indagati. Uno studio israeliano, nell’aprile 2021, aveva già evidenziato una relazione sequenziale tra il vaccino mRNA e miocardite, la maggior parte dei casi in giovani uomini, sani, con un’incidenza fino a 25 volte superiore rispetto il normale tasso nella popolazione (pre pandemia). In questo rapporto l’incidenza di miocardite andava da 1 caso su 3.000 a 1 su 6.000 in seguito alla vaccinazione nei giovani.
    Abbiamo chiesto un parere a Martin Kulldorff, epidemiologo alla Harvard Medical School: “Sappiamo che i vaccini possono causare miocarditi nei più giovani. Sappiamo anche che i giovani possono e si infettano e sappiamo che il rischio di malattia grave è basso e il rischio di morte irrilevante ma, ad oggi, non è stato dimostrato che i benefici delle vaccinazioni superino i rischi per i bambini/adolescenti”.
    Alla variabile delle reazioni avverse si è aggiunta una dichiarazione di Detlev Krüger, fino al 2016 Direttore dell’Istituto di virologia Charité a Berlino, rilasciata alla Zdf: “Non è corretto dire che il vaccino non ha effetti a lungo termine, non lo sappiamo”.
    Aggiungendo un tassello importante al dibattito sulle vaccinazioni nei giovanissimi.

    "Mi piace"

    • Vaccino Covid, dubbi sull’efficacia? No, è solo il “paradosso di Simpson”

      Il paradosso di Simpson è legato al mondo della statistica e si basa sul concetto che gli stessi dati possono portare a conclusioni diverse
      22 Agosto 2021

      Nonostante i dati sostengano il contrario, in tanti nutrono ancora dei dubbi sull’efficacia del vaccino contro il Covid. Il motivo sarebbe legato al paradosso di Simpson, legato al mondo della statistica. Secondo questo paradosso, infatti, gli stessi dati possono portare a conclusioni diverse. Ma in che senso?

      Cos’è il paradosso di Simpson in statistica
      In statistica, il paradosso di Simpson indica una situazione in cui una relazione tra due fenomeni appare modificata, o perfino invertita, dai dati in possesso a causa di altri fenomeni non presi in considerazione nell’analisi (variabili nascoste). È alla base di frequenti errori nelle analisi statistiche nell’ambito delle scienze sociali e mediche, ma non solo.

      Di fatto è un paradosso che nasce perché non si tiene conto dell’esistenza di elementi importanti che definiscono il contesto di quanto si sta analizzando.

      Vaccino Covid, dubbi sull’efficacia? No, è solo il “paradosso di Simpson”
      I dati arrivati da Israele sono stati usati da chi è contrario al vaccino per rivendicare la propria posizione: secondo i No Vax, infatti, questi dati dimostrerebbero che i vaccini non funzionano perché i contagi starebbero comunque aumentando. L’assunto è che tale aumento significherebbe l’inefficacia del vaccino.

      Si tratta del paradosso di Simpson, perché questa analisi ‘oscura’ alcuni elementi del contesto. Guardando in maniera veloce i dati israeliani, infatti, si nota come su 500 persone ricoverate, circa il 60% avesse ricevuto il vaccino Pfizer. Qual è l’elemento di cui tenere conto? Indubbiamente il fatto che in Israele la campagna di vaccinazione ha raggiunto livelli importanti in termini di persone immunizzate e molti dei non vaccinati sono giovani (soggetti meno a rischio). Il 90% degli anziani è vaccinato.

      In sostanza, i dati che arrivano da Israele non dimostrerebbero l’inefficacia del vaccino, bensì il fatto che l’aumento dei contagi tra i vaccinati sia dovuto al fatto che il numero di persone vaccinate supera di gran lunga quelle non vaccinate. Il vaccino infatti non immunizza al 100%. Di conseguenza, anche tra i vaccinati c’è una percentuale ridotta che potrebbe sviluppare una forma grave a causa del Covid. Resta invece più probabile che chi non ha ricevuto il vaccino possa a sua volta sviluppare una forma grave della malattia.

      Piace a 1 persona

      • Perché, ne avresti bisogno tu?
        Naaa, ci tengo, sai… Chi è abituato a ragionare, non può più farne a meno.
        Tranquo, TU non hai quel problema.

        "Mi piace"

      • Gentile Anail, il covid è un’arma da guerra. Tra anni sapremo. Per il momento sappiamo che se ti vaccini, se indossi la mascherina, se eviti gli assembramenti, se ti lavi le mani, hai buone possibilità di non ammalarti. Il resto delle cose scritte da Belpietro mi sembrano pericolose caxxte.

        Piace a 1 persona

      • X Anail:

        l’unico paradosso che puoi citare è l’omonimo di Homer Simpson.

        Adesso ti svelerò un segreto che né te né il tuo ganzo JD, né il boccalone di Bologna riuscite a capire:

        in Israele la % di vaccinati NON E’ MAGGIORE CHE DA NOI.

        Eppure, come si vede anche dai dai australiani, e a differenza delle statistiche false che propinano a noi, in Israele, UK, Australia, la % di ricoverati vaccinati NON E’ SIGNIFICATIVAMENTE INFERIORE rispetto a quelli non vaccinati.

        E questo smentisce queste putt… ate dei paradossi alla Sprinfield.

        "Mi piace"

      • Guarda, ci ritento con un link che tu sicuramente non capirai, ma forse interesserà qualcun altro

        https://www.google.com/amp/s/scienze.fanpage.it/perche-i-vaccinati-contagiati-in-israele-sono-la-prova-che-i-vaccini-funzionano/amp/

        Mi raccomando, fatti aiutare, per leggerlo.
        A proposito, stiamo aspettando il valore del tuo meraviglioso QI.
        Così poi ti spiego anche un altro paradosso: quello dei 30 punti di differenza in MENO, quelli che fanno credere che chi ce li ha in più sia scemo, solo perché non si arriva NEANCHE ad afferrare l’abisso.
        È così che dai delle nullità e degli “idioti funzionali”(la dicitura giusta-e solo nel TUO caso-sarebbe analfabeti, ma non conosci il significato di “funzionali” , quindi ce lo metti a cz)a persone tipo Jonny e Guido, di cui non vali neanche un calzino bucato.
        Ma insisti, eh… Neanche conscio di fare continue figure di 💩
        Ed ecco perché ti aggreghi ai peggiori complottisti.
        Giusto lì la tua mente superiore può emergere in tutto il suo splendore.
        Credo che ti troverò su “Commenti clericabili”, se guardo bene…
        Un esempio:
        https://m.facebook.com/CommentiClericabili/photos/a.381066145436159/1681821912027236/?type=3&source=48&__tn__=EH-R

        Piace a 1 persona

      • X Anail,

        1- anzitutto, il mio QI ha un valore più che discreto, tutte le volte che l’ho ‘sperimentato’ è stato attorno a 130, non so se tu hai 160, ma da quel che scrivi è probabile che la differenza sia verso il basso e non verso l’alto; forse ti sopravvaluterei comunque, perché 100 è il valore medio e nessuno dovrebbe dispiacersi di possederlo, anche se non ti può dare accesso al MENSA.

        2- quanto ad uno dei link che mi hai posto, riporto solo un paragrafetto di quel che c’é scritto:

        —Il professor Morris ha inoltre calcolato che nella popolazione non vaccinata il rischio di COVID-19 grave tra chi ha più di 50 anni è 23,6 volte superiore rispetto a chi ha meno di questa età; mentre in quella vaccinata il rischio di per chi ha più di 50 anni è di ben 42,5 volte più alto. Non c’è da stupirsi, dato che le persone più anziane possono avere un sistema immunitario più indebolito e altre condizioni in grado di limitare l’efficacia della vaccinazione.

        Con il quale l’esime scienziato ci informa che chi si vaccina e ha più di 50 anni ha un rischio quasi doppio rispetto agli over-50 NON vaccinati.

        Bell’affare, complimenti, il tizio poi butta la palla in tribuna dicendo che comunque le persone più anziane possono essere meno efficacemente protette per via del sistema immunitario deficiente.

        Così ci conferma che il vaccino non serve ad una mazza, visto che l’eccesso di mortalità è tale, che in Italia nel 2020 ci sono stati -8000 morti sotto i 50 anni, e 108.000 SOPRA quell’età.

        Ci arrivi Anail? Capisci quel che sostengono senza battere ciglio?

        No, vero?

        Allora vediamo cosa è successo in Israele da quel 21 agosto, data dell’articolo.

        Casi: da 986.000 a 1.255.000, +280.000 circa, ovvero circa il 29% in più in appena 1 mese e qualche giorno.

        Morti: da 6.700 a 7.600, ovvero un aumento secondo solo a quello rilevato tra gennaio e febbraio di quest’anno, quando vennero vaccinati in massa gran parte degli adulti.

        AH, questi dati naturalmente confermano l’efficacia e la sicurezza dei vaccini. Come non crederci.

        "Mi piace"

      • Ecco, vedi che un qualche vaga consapevolezza ce l’hai rispetto ai tuoi problemi.. Peccato che la tua paranoia tende ad attribuire agli altri ciò che ti contraddistingue..

        "Mi piace"

      • Peccato che tu NON avevi criticato un MIO commento, ma un articolo copia incollato che tratta di qualcosa che EVIDENTEMENTE non conosci., non di un’opinione.
        Pensa lo sborone.
        Oh, ma finalmente sei venuto fuori dall’articolo dove avevi eletto residenza? Com’è, ti ha avvertito l’amico che ci ha detto di averti PORTATO QUI perché non ti arrendi mai, anche se sei LENTO?
        Bravo, ce l’hai fatta a capirlo che questo è un blog con taaaaanti articoli, tutti i giorni…

        "Mi piace"

      • CERTI maschi non posano mai il righello.
        Con le donne che cosa fanno?
        Non potendo misurare ALTRO, cercano di competere col loro cervello.
        Peccato che, quando poi una donna dimostra che NON VINCONO NEANCHE LÌ, cerchino di buttare la palla in tribuna con la carta della presunta superbia e della presunzione… 🙄😆
        Tra donne queste stronzate non le pensiamo proprio… e non succede neanche con gli Uomini con la U maiuscola.
        Non è il caso di questi elementi.

        "Mi piace"

      • Ma che, davero davero?
        Ti do una notizia strabiliante: l’italiano frega… ha i generi.
        Non fosse bastato lo sventolamento di righello tipico, hai sempre usato il maschile.
        E il tuo amico ha detto: “anche se è lentO, l’ho portatO perché non molla mai.. ” (pressappoco, ovvio…non uso archivi da serial killer, vado a concetti)
        Basta? Serve altro ad UNO che prende da idioti, “non capisci”, “non ce la fai”, “non ci arrivi”, ma poi quando gli dimostri coi nr che FORSE non è precisamente così, “il QI non ha alcuna importanza”? 😆🤣
        (E sarei io la rigiratrice di frittate…)
        E ALLORA, di che cosa blaterate, CONTINUAMENTE, di estetica?
        Dimenticavo che per voi i numeri sono un concetto vago e interpretabile secondo la convenienza.
        Ps se ti stai chiedendo perché uso il plurale, chiediti anche come mai parlo con unO e vengo accerchiatA da tutti i suoi sodali.
        Credete di mettermi paura?
        Solo NOIA. 🥱

        "Mi piace"

      • Se la cosa ti fa sentir meglio, vedi tutti i maschi cattivi che vuoi.. Poi però non ti stupire se la gente ride di te.. PS: stai violentando la tastiera del pc?

        "Mi piace"

      • Si certo, ma non puoi fare a meno di pensare in modo binario: maschi cattivi vs femmine buone.. Il punto è: cosa te ne frega di che sesso sono? Se sono donna mi prendi in considerazione e se sono uomo no? Ma ti rendi conto di quanto sei sessista?

        "Mi piace"

      • Ma chi ti ha chiesto di che cz di sesso sei?
        Hai fatto tutto da solo.
        Analfabeta funzionale: una scrive ALCUNI, ma lui capisce TUTTI.
        E BAAAAASTAAAAAA.
        ORA MI ANNOI. STOP.
        Piantala di comparirmi in bacheca con le tue idiozie.

        "Mi piace"

      • Femministe, ANCORA?!?!… Che demodé (cit) 😆🤣😂
        Comunque, ti tranquillizzo, a sciocchezze sei imbattibile.
        E anche a pervicacia, ingiustificata, peraltro…quindi direi protervia.
        Ah, dimenticavo che sei quello che non capiva “propalare”… l’uso di certi termini, lo considerava italiano sgangherato.
        Pensa l’ignoranza a che livelli arriva.
        Ti avverto, non mi interessi se non per perqlarti, quindi smetto per carità cristiana.
        Adieu, volpacchiotto (bell’animale, comunque…non attinente, ma simpatico🦊)

        "Mi piace"

      • Ecco, dopo la serie di insulti e le argomentazioni ad hominem, arriva l’inevitabile FUGA.. Inesorabile destino di chi sa solo agire in luogo del pensare..

        "Mi piace"

      • I MIEI INSULTI?!?! No, vabbé, dai.
        Oggi le comiche.
        Si fa PORTARE dall’insultatore seriale e parla di insulti.
        Ma scio’ ché mi disturbi. Non hai altro da fare, oggi, che invadere la mia bacheca? Chi cz ti ha CERCATO?
        SCIOOOOOOOOOOO’

        "Mi piace"

      • “credete di mettermi paura?” Ecco la tipica affermazione del paranoico.. Tranquilla, non ci frega niente delle tue teorie strampalate.. Certo che questo governo si basa sulla vostra stupidità e la vostra prontezza a fare tutte le nefandezze che vi comandano; quindi mi perdonerai se ti considero corresponsabile della fine della civiltà, così come l’abbiamo sempre conosciuta.. Sono i collaborazionisti come te il vero MALE: la banalità del male è fatta dalle mezze cartucce come te: deboli di mente, ma cattive come l’arsenico.. Ovini mannari, appunto..

        "Mi piace"

      • 😆🤣😆😆😆🤣😆😆😂😂😆😆🤣😆😂Niente niente paranoico, oltre che fantasioso🤣🤣🤣poveretto, dai

        "Mi piace"

      • Ps del Ps Ti ho già consigliato di non usare termini psicologici a cz.
        Quando non si maneggia bene uno strumento, meglio evitare, si rischia di farsi male, in questo caso figure di m.. “Paranoia” lo usi per uno che si immagina assurdi complotti (per dirla semplice semplice, così ti vengo incontro): va benissimo per voi, quindi, non certo per me.

        "Mi piace"

      • Casomai chiediti da dove cz hai tolto che SOSTENGO il governo eversivo… buona questa🤣😆😂
        Quello che parla di paranoie rispetto all’attribuzione di un genere da un testo italiano, comprensibile da un quattrenne. 🤦🏻‍♀️
        Aiuto. Messi peggio di quanto credessi…

        "Mi piace"

      • Qualcuno spieghi a questo stronzo che il QI è stato usato solo in risposta a chi continuava ad attribuire un QI basso agli altri… e poi si è scoperto che, nonostante che abbia palesemente barato, ce l’ha comunque più basso LUI.
        Quindi, se un QI da plusdotazione non depone, figuriamoci chi c’è l’ha da IDIOTA.
        Oh, ma col tuo amico, qui, che ti tratta come il suo rottweiler, magari ce la fate ad arrivare a 100, mettendovi assieme.

        "Mi piace"

      • Ma come, la mongolfiera caricata a 150 atmosfere e oltre di QI (non mi hai detto quanto hai di QE: aspetto paziente…) si appoggia a wiki? Ma non avevi detto che non si poteva fare? Tu puoi?

        PS: risparmiaci “per voi wiki è più che sufficiente”, non deporrebbe molto a favore del tuo eccellente QI… In queste condizioni, il MENSA salta.

        "Mi piace"

      • Qualcuno dovrebbe spiegare a questo raro fenomeno di superbia intellettuale che il QI non significa nulla, l’intelligenza non si può misurare, al massimo qualche specifica abilità che, per altro, anche gli idioti e i ritardati mentali riescono a conservare, ad esempio nelle abilità matematiche..

        "Mi piace"

      • Ma, Volpe, non puoi smontare così apertamente l’unico punto fermo attorno al quale ha costruito tutto il suo mondo di sciocchezze. Lo sai che le reazioni potrebbero essere devastanti e la mongolfiera rischierebbe, con quel rumore caratteristico – hai presente quel prrrrreeeeee di quei palloncini che si sgonfiano repentinamente svolazzando ubriachi? -, di schiantarsi rivinosamente! E addio QI…

        "Mi piace"

      • Oltre a sostenere un govern0 eversivo e a ripetere le peggiori falsità che la storia ricordi, sbandierano la loro pochezza intellettuale e fieramente mettono nero su bianco la loro totale incompetenza. Il caso del QI è un esempio di come le stupidate sortite da mediocri scienziati possano catturare le menti deboli ed esaurire in un sol colpo tutte le loro risorse intellettuali, proiettandoli nel mondo fantastico dello scientismo, senza alcuna possibilità di redenzione. Sono morti che camminano..

        "Mi piace"

      • “CERTI maschi non posano mai il righello. Con le donne che cosa fanno?
        Non potendo misurare ALTRO, cercano di competere col loro cervello.
        Peccato che, quando poi una donna dimostra che NON VINCONO NEANCHE LÌ, cerchino di buttare la palla in tribuna con la carta della presunta superbia e della presunzione… 🙄😆 Tra donne queste stronzate non le pensiamo proprio… e non succede neanche con gli Uomini con la U maiuscola.
        Non è il caso di questi elementi.”.

        La campionessa del giro della frittata non molla mai.

        Allora, intanto chi non può misurare ALTRO, non sono certo i maschi, ma le povere femmin(ist)e che non si arrendono all’idea di vivere (e male) intorno a una DEPRESSIONE. Ovvio che anche i BUCHI si possono misurare, ma col segno “-” davanti alla cifra. Proprio questa impossibilità di poter aggiungere il segno + al risultato della misurazione, è il motivo che costringe le donne con la d minuscola come la mongolfiera, e non gli uomini, a brandire il righello per misurarsi con l’unico organo, il CERVELLO, che presumono di avere in comune con l’altro sesso. E questo potrebbe anche essere una cosa accettabile se non fosse per il fatto che non è col CERVELLO che le donne ragionano con l’UOMO (né tra di loro), ma con l’UTERO. ERGO (cit.) il tutto si riduce ad un paralogismo che queste poverette non saranno mai in grado di scoprire, ma non perché occorra chissà quale QI per venirne a capo, ma semplicemente per il fatto che queste donnette con la d minuscola sono il paralogismo stesso: un occhio non può guardarsi da solo! Circa gli uomini con la U maiuscola, vale sempre la pena ricordare che questi poveretti che si fanno dare la patente di maschio dell’anno da delle femministe démodé – so’ soddisfazioni –, in realtà, stringi, stringi, non è la U che hanno maiuscola ma la F!

        "Mi piace"

      • Squallore³.
        Femminismo… invidia del pene, magari, ma declinata al pecoreccio(uno dà quello che ha). 🙄😆
        Immagina concetti demodé e poi li attribuisce ad altri, che MAI li hanno concepiti.
        Neanche Freud, se rinasce, crede ancora alle stronzate a cui CREDE di ispirarsi il bidello rosicone, che SI PORTA (parole sue) l’aiutino nel blog, perché da solo non ce la fa.
        Filosofia dei miei stivali, di cui c’è solo il SUONO, ma non la SOSTANZA, non essendo mai stata la sua cifra.
        Crede di sembrare colto parlando contorto (la confusione è autentica, invece.),mentre sono semplicità e chiarezza espositiva i segni della profondità culturale e della superiorità intellettuale.
        Messo a cuccia il rottweiler?
        Il gatto e la volpe: fin nei nomi, banali sino alla nausea. 😝
        Tanto abituati a parlare di e per sé, da non accorgersi-e non sono i soli- che parlo per altri e mai riferendomi a me, se non perché richiesta o sfidata.
        Che menti nobili…non li sanno neanche immaginare, i cavalieri dalla lucente armatura.
        E ora stop. Abbaiate alla luna.
        Io sono altrove ed altro da voi.

        Piace a 1 persona

      • Certo “stronzo” e “deficiente” non sono insulti per te..
        Comunque tutto secondo copione: un paio di insulti, un paio di pseudo-argomentazioni e poi tronchi dileguandoti.. Forse che devi consultare qualche pubblicità del farmaco per consolidare le tue credenze?

        "Mi piace"

      • A proposito di congiuntivi e periodo ipotetico:

        “Neanche Freud, se rinasce, crede ancora…”

        AHAHAH… E con il QI a oltre 150, figuriamoci… ahahah…

        Per il resto. che dire: QED.

        "Mi piace"

      • Perfetta consecuzio. Uso del presente indicativo, come nel parlato.
        Ti attacchi alle stronzate, eh?
        Beh… Per fare pendant!

        "Mi piace"

      • I crucchi c’erano arrivati al perche’ (fune bagnata tocca terra e fa “contatto” e poi bum!) ma insabbiarono tutto, anche perche’ poi erano gia’ in guerra.

        "Mi piace"

  2. i numeri, nessuno li sa. han rilasciato il virus come una roulette russa. eccetto i militari che si son iniettati l’antidoto. è una guerra batteriologica made in usa. rilasciata in cina che l’ha palleggiata indietro. non avava scelta. le elites, si eran iniettate l’antidoto dapprima. sarà una moria di mosche, col tempo. è ovvio.lo dimostra la militarizzazione della società.il vaccino è un prodotto fake non l’originale che usan gli elitisti, meglio, etilisti.

    "Mi piace"

      • No, Jonny, ancora no…le paralimpiadi per disabilità cerebrali ancora non le hanno inaugurate…
        Ma, se vengono su questo blog, trovano materiale inestimabile.
        Stiamo per fare concorrenza a “Commenti clericabili”!
        Comunque, qualcuno ne è parzialmente conscio, basta guardare certi nick: un nome, una garanzia.

        "Mi piace"

      • Non lo conoscevo, grazie. Carino, ma preferisco “gli indipezzenti”, quando mi prende la perversione di gettare uno sguardo nell’abisso.
        Certo che, ultimamente, sarà un po’ anche per tutta la situazione, ma stanno smattando davvero in parecchi.

        "Mi piace"

      • Indipezzenti?
        Non lo conosco… ora lo cerco. 😊
        Anche se qui, ormai, siamo in un covo.
        (Si saranno passati la voce o sono multinick?)
        E più sono fuori di zucca, più attaccano credendo di ESSERE. Certo che è pieno di casi umani…
        Va bene la resilienza, ma mi sto rompendo le scatole davvero…trovo le peggiori schifezze, in bacheca, dal felino rognoso e dai suoi emuli(!!!!)
        Oh, è una medaglia, eh… però che 2 palle.

        Piace a 1 persona

      • Non ho capito se è finito in moderazione o cos’altro, ad ogni modo lo ricopio e mi scuso per eventuali doppioni:

        Praticamente è la “Selezione dal Reader’s Digest” del mondo complottaro e in genere dei vari sbroccati che si incontrano online, i post sono per forza di cose un po’ lunghetti ma si possono anche fare letture molto parziali (dopo un po’, i deliri si assomigliano tutti) o saltare direttamente all’imperdibile parata finale, però è un genere (l’abisso dell’umana miseria) che ti deve piacere.

        Riguardo alla situazione qua sul blog, non eri tu quella che si annoiava? La parte sulla rabbia è ormai vicina a non essere nemmeno più solo una teoria (è oltremodo evidente che ad essere ricercato non è certo il confronto, ma lo scontro fine a sè stesso), però non dimenticarti che resta sempre la montagna di merda. Devi farti una ragione del fatto che siano in molti ad avere questo concetto di “dialogo”: nessuno scambio sereno e rispettoso di opinioni, ma una mera lotta, che in quanto tale esige un vincitore ed un perdente.
        Forse l’avevo scritto a Paola che è un periodo in cui, per qualche motivo, la gente tende a smattare facilmente: a guardarsi qua intorno, pare proprio che abbiano aperto le gabbie.
        Certo che ci sono stati anche dei pezzi da antologia, presumibilmente funzionali alla competizione di cui sopra secondo il narratore, ma anche tragicamente rivelatori: il mio povero papà diceva che l’ultima cosa che dice una persona intelligente è “io sono intelligente”.
        Purtroppo io non ho la tua costanza (anche se sono costante nel mio essere incostante), ma o lasci perdere, o comunque non devi farti il sangue cattivo per questo: già lo sai che è così, dunque easy e sorrisy.

        Non vorrei sovraccaricarti troppo in questo periodo ma, visto che hai gradito l’altra, se hai piacere avrei anche una seconda chicca da segnalarti, si tratta sempre di roba scritta in tempi non sospetti ma sempre drammaticamente attuale, a tratti (non completamente perché riferita alla figura del complottista professionista) calzante a pennello su certi elementi, ma sempre col pregio di rivelare determinate dinamiche ricorrenti per ciò che sono.
        Mal che vada ti strapperà qualche risata:

        "Mi piace"

      • Jonny,
        “se hai piacere avrei anche una seconda chicca da segnalarti”
        non mi hai inviato il link…mi fa piacere eccome leggere quello che mi segnali.
        Resto in trepidante attesa. 😉

        Piace a 1 persona

      • Sono riuscita ad accedere…È perfetto ho letto quasi tutti i vari “punti”. Me ne mancano 3 o 4.
        Certo che qualcuno di essi potrebbe essere agevolmente intitolato ai nick di nostra conoscenza! 😆
        Ed è scritto in tempi non sospetti, figurati ora…se lo “revisionano” ci sarà da ridere(amaramente)…
        Tu, se leggi cose interessanti, manda, mi raccomando👋🏻

        Piace a 1 persona

      • Stimatissima Anail, se mi dovesse capitare non mancherò, ma le vere chicche sono piuttosto rare.
        Quest’ultima fa divertire parecchio, dato che permette di giocare a quanti e quali punti riesce a collezionare ogni singolo fuffaro.
        Se Paola dovesse leggere il 28, mi gioco la cistifellea che se la farebbe sotto dalle risate.

        "Mi piace"

  3. Un altro cazzone…

    Nell’ultimo mese, nella regione SudOrientale, eccetto uno, tutti i ricoverati per Covid sono vaccinati e in gran parte giovani. Su 141 persone ospedalizzate, 60 hanno meno di 55 anni, 28 hanno un’età inferiore ai 35 anni. Su 43 persone in terapia intensiva, 18 sono intubati, ma tra questi uno solo aveva ricevuto una dose, gli altri avevano compiuto l’intero ciclo vaccinale.

    Diamo tutti i dati, altrimenti si possono trarre conclusioni sbagliate: se solo il 50% della popolazione è vaccinato, allora significa che il vaccino non serve, anzi peggiora la situazione. Se Il 99% della popolazione è vaccinato, allora è abbastanza in linea…

    Piace a 1 persona

    • Ci sei andato vicino: la % di vaccinati è del 60%, di cui il 38% soltanto ha la doppia dose.

      Quindi come hai detto, il vaccino PEGGIORA LA SITUAZIONE. Giusto?

      "Mi piace"

  4. È come quello che leggendo “il 20% degli incidenti stradali è provocato da gente che aveva bevuto bevande alcoliche” sostiene “quindi l’80% aveva bevuto bevande analcoliche: meglio quindi bere alcolici prima di mettersi alla guida”.

    Piace a 1 persona

    • Ras,
      Manca un “non” dopo 80%?
      Altrimenti non afferro la logica…
      È la statistica pret a porter tipica di certi elementi…
      Il bello è che poi vengono a spiegarci la vita…

      "Mi piace"

      • Anail, tra le tante cose di cui non hai nessuna dimestichezza ci sono certamente gli studi statistici.

        Ma è troppo chiederti di vergognarti perché rientri nella classificazione dei tipi umani che ha fatto Zhock in altro articolo.

        "Mi piace"

      • Ha parlato quello per cui non si può vincere due volte di seguito ai rigori. 😆🤣
        Io l’ho studiata all’università, la Statistica, tu ti azzardi ad usarla al lavoro, dici tu, e ci chiediamo com’è che non ti abbiano ancora buttato fuori.
        O forse sì, visto che sei fisso qua, a fare lo sborone senza potertelo permettere.
        Mi raccomando, i biglietti della lotteria comprali a Roma, ché quelli vincono di più!
        Ps vedo che non ti stanchi di chiedere vergogna agli altri… forse perché ne sei TOTALMENTE PRIVO.

        "Mi piace"

      • Che cos’è che NON ha studiato all’università (oooooh) questa ovina mannara, mongolfiera babbiona gonfia di scorregge?

        "Mi piace"

      • X Anail,

        Ti faccio notare gentilmente quanto segue:

        NON HO DETTO CHE NON SI POSSA VINCERE DUE VOLTE AI RIGORI.

        Ho detto che è una notevole botta di c..o riuscire a vincere 2 volte ai rigori.

        Possibile che non capisci la differenza? Non parliamo di quell’altro minus habens di JD, ma tanto quello non capisce nemmeno la differenza artistica tra Battiato e Pausini, figurarsi.

        E oltretutto: vincere segnando appena 7 gol su 10 rigori, media bassissima visto che il Manchester City ha perso la finale UEFA tirando 10 su 10 a segno salvo perdere perché il suo portiere si è fatto parare dall’altro l’11o.

        Anche un granchio ubriaco riuscirebbe a capire la differenza. Certamente non una tifosetta che si atteggia a intellettuale.

        Ps il corso di probabilità e statistica l’ho fatto anche io. Ma a differenza tua, l’ho anche applicato DOPO, invece di darsi le arie da saccente pur non capendo nulla di quel che significano né l’una né l’altra.

        Ps2: non mi occorre tutta la giornata per leggere Infosannio, che tu ci creda o no faccio in tempo a fare un sacco di altre cose nelle 24 ore. Salutami l’amato JD.

        "Mi piace"

      • Hai ripetuto in modo insistente, pedante, ignorante e insinuante che era poco probabile vincere due volte di fila ai rigori. Ti è stato spiegato in lungo e in largo, ma purtroppo, sei uno che, pur avendo frequentato un CORSO di statistica (ahahah), non ha capito L’ESSENZIALE, cioè che ogni numero estratto (visto che tu consideri una prestazione sportiva alla stregua di un’estrazione al lotto, quindi se tiro io o Ronaldo è uguale, se pari tu o Donnarumma stessa cosa), ha le STESSE IDENTICHE POSSIBILITÀ DI USCIRE rispetto alla prima volta.
        Quindi 50/50.
        Figuriamoci se la cosa non è affidata al caso, come l’estrazione al lotto o il lancio di una moneta.
        Impara, se puoi… Ma è EVIDENTE che non puoi.
        Ti manca proprio la materia prima.
        La stessa che ti consentirebbe di distinguere il passato remoto dal congiuntivo.
        La stessa che ti farebbe capire una replica e non reiterare le tue stesse “convinzioni”, prescindendo dalla logica.
        Detto questo, non ho alcuna intenzione di sprecare il mio tempo con un somaro simile,senza l’aggiunta “funzionale” che tanto ami senza capirne il significato, perché in somaro è implicito.
        Anzi questa tento di spiegartelo, magari impari qualcosa, caro idiota che dà della saccente a me, mentre tratta tutti da nullità, “se ci arrivi” etc (meriti la nemesi):
        Si dice analfabeta funzionale perché ci si riferisce non ad un analfabeta tout court, che non sa né leggere, né scrivere, ma a qualcuno, che pur sapendolo fare, non sa interpretare quello che legge.
        Il tuo caso, proprio.
        Quindi, rispondo qui alla storia del QI che brandisci da mesi, contro chiunque non si abbandoni ai complottismi come te.
        Sappi che tu “intorno ai 130” non ci passi neanche se ti danno un calcio nel didietro, proprio perché non riesci, neanche con l’aiutino, a capire quello che ti si spiega, statistica in primis.
        E comunque, ad ogni buon conto, mi spiace deluderti, ma il mio QI è poco oltre 150.
        Quindi, io al mensa ci posso entrare, tu invece, neanche se veramente avessi “intorno” (diciamo un bel po’meno, va’ 🤥) ai 130, NO.
        Fattene una ragione.

        "Mi piace"

      • Chiedo scusa, mi è partito il commento mentre correggevo.
        In particolare, chiarisco: il 50/50 si riferisce alle probabilità che ha la seconda serie di rigori di essere vincente/perdente, rispetto alla prima.
        Una cosa scontata anche per chi NON ha studiato statistica.
        Basta una scintilla, una sola, d’intelligenza.
        Ovviamente concetto ben difficile per chi basa le sue teorie su aneddoti, neanche dimostrabili, come quelli che brandisce ogni santa volta a proposito degli effetti collaterali dei vaccini.
        Certe menti sono fatte così: l’antitesi della scienza.
        È per questo che sono preda dei peggiori cazzari: basta raccontargli la storiellina e si bevono tutto.
        Non hanno neanche il senso delle proporzioni: evitare che una persona abbia un’emiparesi facciale, come mi ha scritto qualcuno (senza neanche rapporto causa/effetto accertato, tra l’altro, ma anche se fosse…), giustificherebbe gli oltre 130mila morti solo in Italia o meglio i c. 34mila (mi pare) morti che si è calcolato siano stati evitati col vaccino.
        Non ci sono più parole.
        Solo pietà, per tutti.

        "Mi piace"

      • “E comunque, ad ogni buon conto, mi spiace deluderti, ma il mio QI è poco oltre 150. Quindi, io al mensa ci posso entrare…”: e il QE?

        Miiiii, quanta robbbba sprecata! AHAHAH… Togliti dai co6lioni mongolfiera puzzolente e rinchiuditi per sempre al MENSA, fa un favore all’umanità!

        "Mi piace"

      • Ma TU CHE CZ VUOI???
        MA TI STA CAGANDO QLCN?
        ROSICHI, EH? (Come sempre)
        Ce l’hai tu il QE👏🏻😆🤣🤣😆😆🤣
        Un essere così emotivamente DOTATO, così amorevole, così amato, ridotto a stalkerizzare su un blog perché nessuno lo caga…
        😆😆🤣😆🤣🤣🤣😆🤣😆
        Che pena. 🙄

        "Mi piace"

      • X Anail:

        ‘ogni numero estratto ha la stessa probabilità di uscire rispetto alla prima volta’.

        Anche prendendo per buona la % del 50% di riuscita dell’operazione, un qualsiasi somaro ti direbbe che la probabilità di vincere ENTRAMBE le scommesse (tipo far uscire testa tutte e due le volte) è IL 25%.

        Mentre tu sostieni che sia il 50% ricorrendo al trucco di valutare ogni evento senza alcuna relazione con quanto avvenuto prima, quindi un doppio errore sia perché mancante di prospettiva statistica (ah, la statistica, questa sconosciuta), sia perché considerata una semplice CAUSALITA’, e non un evento complesso in cui caso E abilità si intrecciano imponderabilmente.

        —-La stessa che ti consentirebbe di distinguere il passato remoto dal congiuntivo.—-

        Ah, il congiuntivo. Mai più senza. Specie quando si parla di statistica e di medicina.

        —Sappi che tu “intorno ai 130” non ci passi neanche se ti danno un calcio nel didietro, proprio perché non riesci, neanche con l’aiutino, a capire quello che ti si spiega, statistica in primis.
        E comunque, ad ogni buon conto, mi spiace deluderti, ma il mio QI è poco oltre 150.
        Quindi, io al mensa ci posso entrare, tu invece, neanche se veramente avessi “intorno” (diciamo un bel po’meno, va’ 🤥) ai 130, NO.—

        AH, l’infantismo della TERZA ETA’, vero Liana?
        E dimmi, a che ti serve 150 se non arrivi nemmeno a comprendere la differenza tra EVENTO IMPOSSIBILE (come hai insinuato di me) e EVENTO IMPROBABILE (come ho cercato di spiegare alle teste di granito sardo come la tua?)

        —Ovviamente concetto ben difficile per chi basa le sue teorie su aneddoti, neanche dimostrabili, come quelli che brandisce ogni santa volta a proposito degli effetti collaterali dei vaccini.
        Certe menti sono fatte così: l’antitesi della scienza.—

        EHEHEHE, ah sì, cara Anail? ‘Aneddoti’. Quindi TUTTE le volte che è stata segnalata una nuova fenomenologia medica, per esempio gente che fuma e lavora l’amianto e poi ooops, muore… quelli anche sono ‘aneddoti’? Tutte le volte che hanno tolto un medicinale dal mercato perché c’erano ‘aneddoti’ che dimostravano la sua potenziale pericolosità, come il vaccino contro l’influenza SUINA, hanno usato gli ‘aneddoti’.
        Te invece che usi per stabilire le tue certezze, a parte la tua ignorantissima spocchia da MENSA, o forse dovrei dire da DE-MENSA?

        —Non hanno neanche il senso delle proporzioni: evitare che una persona abbia un’emiparesi facciale, come mi ha scritto qualcuno (senza neanche rapporto causa/effetto accertato, tra l’altro, ma anche se fosse…), giustificherebbe gli oltre 130mila morti solo in Italia o meglio i c. 34mila (mi pare) morti che si è calcolato siano stati evitati col vaccino.
        Non ci sono più parole.
        Solo pietà, per tutti.—

        NON PER TUTTI. Per chi si becca l’emiparesi ma viene ignorato di fronte a 130.000 morti, la tua ipocrisia non riserva nessuna pietà, per esempio. Vergognarsi non rientra nella tua mentalità, ma te lo dico chiaramente: mi vergogno io per te, perché tu saresti pure una che ha scritto così tanto contro Renzi, Salvini e Berlusca, ma al dunque, non ti dimostri niente altro che una tifosa che travisa la realtà a suo comodo. Una somma ipocrita, in altre ragioni, che pretende pure una patente di intelligente e giudica anche gente di cui non capisce niente a parte i ‘congiuntivi’.

        "Mi piace"

      • Mi basta leggere la prima frase (e poi basta, per carità) per dirti che sei FUORI STRADA,, perché continui a valutare un evento sportivo, quindi basato su competenze, alla stessa stregua di un evento casuale.
        Perdonami, il mio tempo è prezioso e la mia mente si RIFIUTA di avere continui contatti con le tue caxxate, quindi non vado oltre.
        Semplicemente, mi hai stufato.
        Ti è chiaro il concetto?
        Gradirei che ti togliessi definitivamente dalla mia bacheca; te lo ripeto da mesi, ma non ce la fai.
        Aveva ragione Jerome, sul tuo conto, ma, sai, volevo verificare di persona, come sempre.
        Ora che l’ho fatto… adieu!!!
        Non è stato un piacere.

        "Mi piace"

  5. X Anail e il “paradosso dei simpson:Rimane il fatto che se eviti il vaccino rimani al 50/50.Meglio che andare dietro agli scienziati un tanto al k.g.No?Perchè “preoccuparsi” andrà tutto bene.

    "Mi piace"

    • kg va scritto non puntato, è una unità di misura del sistema SI
      a proposito di scienziati un tanto al chilo

      sul 50/50 intende che se lo riceve ha metà possibilità di avere effetti nefasti e metà no?
      ma che statistiche ha letto? o come le ha capite?
      ad avere problemi (dati di Agosto) sono state 91.360 persone su 75.509.846 dosi somministrate
      ovvero il 0.12% contro il 99.88 che non ha avuto problemi
      inoltre DI QUEL 0.12% solo il 13.8% ha avuto reazioni veramente gravi
      a proposito di scienziati un tanto al chilo

      Piace a 1 persona

    • Mi è partito un pezzo di commento…
      Beh, piuttosto che concluderlo con parole mie, ti inoltro questo strano documento che proprio di 50/50 non ne tratta… Se intendi che le possibilità siano alla pari tra vaccinati e non. Per l’altro possibile significato, ti rimando a Marco Bo

      ANSA.itSalute&Benessere

      Iss: ‘Forte protezione per i vaccinati, -96% rischio intensivo e morte’
      Il report esteso con dati su efficacia vaccinale. Il tasso di ospedalizzazione negli ultimi 30 giorni per i non vaccinati e’ di circa nove volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo
      Redazione ANSA ROMA 11 settembre 202113:11

      E’ “forte” la riduzione del rischio di infezione da virus SARS-Cov-2 nelle persone completamente vaccinate rispetto a quelle non vaccinate: 77% per la diagnosi, 93% per l’ospedalizzazione, 96% per i ricoveri in terapia intensiva e per i decessi. E’ questo il dato aggiornato all’8 settembre sulla protezione e l’efficacia vaccinale pubblicato nel report esteso dell’Istituto Superiore di Sanita’ diffuso oggi.
      Il tasso di ospedalizzazione negli ultimi 30 giorni per i non vaccinati e’ di circa nove volte più alto rispetto ai vaccinati con ciclo completo (219,1 rispetto a 24,5 ricoveri per 100.000 abitanti).
      Fra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricoveri in terapia intensiva dei vaccinati con ciclo completo è ben tredici volte più basso dei non vaccinati (1,1 contro 14,8 per 100.000 abitanti) mentre il tasso di decesso è quindici volte più alto nei non vaccinati rispetto ai vaccinati con ciclo completo (76,2 contro il 5,0 per 100.000 abitanti).

      "Mi piace"

  6. Parlare di statistiche o percentuali con un legaiolo e’ perfettamente inutile, gia’ mi sorprenderebbe che il soggetto in oggetto sapesse fare le 4 operazioni: sono legaioli, trattasi degli elettori di Salvoini, nonche’ lettori di Bruttopietro.

    Cio’ premesso, poiche’ io apprezzo molto i portatori di elmi cornuti della Padagna, daro’ loro un consiglio affettuoso: legaioli, NON, dicasi NON, vaccinatevi.

    Su 100 legaioli costretti a vaccinarsi loro malgrado, 99 defungono tra atroci sofferenze, 1 muore di indigestione di pulent6a taragna: 100 defunti su 100, e’ una strage.

    Viceversa, su 100 legaioli che si beccano il COVID (contagiati dai vaccinati comunisti), 101 rimangono in perfetta salute, con positivissimi effetti a lungo termine (crescono le corna sugli elmi).

    Non date retta ai comunisti che vi vogliono vaccinare forzatamente, il vaccino fa malissimo ai legaioli.

    Piuttosto beccatevi il COVID cosi’ pigliate due piccioni con una fava (fava intesa in senso buono)

    Viva la Padagna, abbasso i vaccini.

    Piace a 1 persona

    • Silvio,
      Concordo alla grande👍🏻👍🏻

      Ps Speriamo che si bevano anche questa (una più, una meno), così anche noi prendiamo 2 piccioni con una fava (sempre in senso buono) 😆

      "Mi piace"

  7. ma chi ha detto a Belpietro che i vaccini immunizzano, o che avrebbero dovuto farlo?
    deve essere stato un’ignorante suo pari.

    certo che se questo è il livello dell’informazione
    poi non si può meravigliare che ci siano i no vax

    "Mi piace"

    • Marco Bo:

      Chi ha detto che i vaccini immunizzano? TUTTI I MEDIA E I POLITICI.

      E il bello è che le prendi con lui quando tutti i giorni ci viene detto di ‘immunizzarci’ contro il COVID.

      E poi arrivi te e fai finta di non saperlo. Quanto sarai ipocrita?

      "Mi piace"

  8. Belpietro è un giornalista, evidentemente, poco informato e che poco si informa.
    I dati che vuole lui, disaggregati tra vaccinati e non, sono già inseriti nei periodici report dell’istituto Superiore di Sanità ; l’ultimo disponibile è uscito meno di un mese fa.

    Piace a 1 persona

    • P.S: A proposito di “trasparenza e chiarezza”, noialtri poveri disinformati staremmo ancora aspettando i dati sull’attentato di cui, tra una settimana, ricorrerà l’undecennale.

      Piace a 1 persona

  9. “Tirate fuori i numeri”. Sì, ma quelli giusti: La Verità riprende una bufala su ricoveri e vaccini in Australia, era già stata smentita a luglio. Maurizio Belpietro deve solamente dimettersi da giornalista per che pubblicare delle bufale è da cazzaro.

    Piace a 1 persona

  10. Comunque sia, qui ci sono una serie di dati che vale la pena di analizzare:

    Anzitutto AUSTRALIA:

    Morti COVID: 905 ottobre scorso, 912 fino a luglio scorso, praticamente 1 AL MESE.

    Poi è successo qualcosa. Da metà luglio ad oggi: casi aumentati da 32.000 a 92.000. Morti aumentati di 250. Un’impennata di casi senza precedenti, mentre i morti sono un pò meno eclatanti ma resta il fatto che sono aumentati nettissimamente.

    EFFETTO OLIMPIADI.

    Non penso che sia un caso visto che da metà luglio in poi sono iniziati i movimenti ‘olimpionici’ e subito c’é stato un rapido aumento in molte nazioni.

    Italia: da metà luglio si sono rilevati circa 300.000 nuovi casi e quasi 3.000 morti, dopo che c’era stato un appiattimento della curva nei mesi precedenti. Si è passati da 800 casi a fine giugno, a oltre 7.000 a metà agosto. Naturalmente non c’entrano niente i mucchi di persone in piazza a festeggiare trofei e medaglie, Draghi stesso disse a Speranza che con quel trofeo possono fare quel che vogliono (i giocatori italiani).

    UK: altra nazione sia olimpionica sia ‘europea’. Da metà giugno ad oggi: 3.000.000 di casi e 8.000 morti in più, passando da 3.000 a 30.000+ casi giornalieri.

    Giappone: prima delle olimpiadi c’era timore che arrivassero anche nuovi contagi. Indovinato: a metà luglio c’erano 2.000 casi al giorno, saliti a 5.000 al 23 luglio, a 15.000 all’8 agosto, e fino a picchi di oltre 25.000 entro la fine del mese. In tutto da metà luglio ci sono stati oltre 800.000 casi e 2.000 morti, il Giappone ha raddoppiato letteralmente il totale dei casi conclamati di COVID in appena 2 mesi.

    AH, dimenticavo di ricordare:

    L’eccesso di MORTALITA’ rilevato da Euromomo nella fascia di età 15-44, ha visto nel 2019 800 morti, 2.200 nel 2020, e addirittura 3.600 nel 2021 (alla settimana 35).

    Questo significa che ci sono stati molti più morti quest’anno che l’anno scorso, malgrado le vaccinazioni a tappeto.

    Oppure, ragionamento maligno, PER le stesse, visto che si sentono così tanti casi di persone giovani e decedute dopo la siringata.

    "Mi piace"

    • Un paio di domande che, ne sono certo, farei prima a porre direttamente al vento, dato che quando non sai che pesci pigliare hai già dimostrato che ignori bellamente la questione (e chi s’è visto, s’è visto).

      La prima: per l’ennesima volta, da dove mai avresti dedotto che io non capisca la differenza artistica tra Pausini e Battiato? Qua c’è un minus habens pronto a pagarti da bere se riesci ad indicare dove mai avrei sostenuto una cosa del genere, ecco tanto di link a quella discussione per facilitarti il compito (spoiler: non era nemmeno quello l’argomento del discorso, e dire che avevo anche esordito dandoti ragione, pensa che cretino):
      https://infosannio.com/2021/05/19/un-essere-speciale/#comment-62124
      Io dico che sarai pure molto intelligente (convinto te, contenti tutti), ma almeno in quel caso hai dimostrato gravi lacune nella comprensione di un testo breve perché, nonostante sia lì da vedere che quello che stessi cercando di spiegarti fosse tutt’altro, tu a distanza di mesi continui ad insistere sul punto (perseverare autem diabolicum).

      Premesso che, dal tuo eloquente silenzio alla mia domanda da 0 a 100 (nonostante le reiterate richieste), e dalle tue ricorrenti osservazioni a senso unico sull’argomento, deduco che tu ritenga i vaccini (tutti, senza distinzioni, mRNA, vettore virale o altro, chissene) sostanzialmente inefficaci (correggimi se sbaglio), quando non addirittura dannosi per la salute pubblica, la seconda domanda è la seguente: se le cose stanno davvero così, stante la sostanziale inutilità di tutte le campagne vaccinali anticovid, come mai non c’è un solo Paese al mondo che abbia deciso di abbandonare questa strategia?
      Oriente, Occidente, mondo libero, dittature: tutto il mondo ha improvvisamente deciso di ingrassare Big Pharma? Qualche Governo è perfino stato cambiato, nel frattempo (tipo il nostro), ma di cambi di rotta, zero virgola zero.
      Nessuno che sia riuscito a cogliere la grande verità (e ad agire di conseguenza) che tu e pochi eletti, dall’alto del piedistallo su cui vi siete posti da soli, cercate faticosamente di rivelare, nonostante le evidenze su internet e la palese vocazione al ruolo di eterne cassandre (più che altro, wannabe)?
      Guarda che non sono affatto ironico: ammettendo (ma non concedendo) che i vaccini siano inutili, i governi lo devono sapere per forza, e allora come mai tutti, nessuno escluso, continuano ad insistere su una strategia che è dimostrata come inutile o peggio? Ti occupi molto dell’argomento, ti sarai pur fatto uno straccio di idea nel merito (ammesso che l’eventualità sia contemplata dai plurisbufalati siti complottari, altrimenti dette fonti, da cui attingi tutto il tuo “sapere”), si può sapere qual è oppure anche oggi vai di scena muta?

      P.S: all’evento musicale del decennio, iniziato ieri sera e attualmente circa a metà svolgimento (ma non devo certo dirlo ad un esperto come te) che mi sto, con grande godimento, gustando in diretta, la stanno menando parecchio con l’argomento vaccini (principalmente per chiedere di togliere i brevetti e di darli al terzo mondo). Per puro sadismo, immagino..

      "Mi piace"

      • X JD

        1- sull’arte formato Pausini hai detto cose tipo questa:

        ”’La morale è: che fastidio può mai darti solamente sapere che c’è gente che paga milioni (letteralmente) per uno stronzo, o considera Bello Figo un grande artista, dato che questa cosa non intacca minimamente ciò che quelli che TU ritieni siano dei grandi possono darti? Ma non lo voglio sapere, come ho già detto rinuncio a capirlo che faccio prima, pertanto ti saluto e basta.”’

        Poi lamentati, eh, se ti sberleffo un pochetto.

        Non ti sto a spiegare i motivi, tanto sarebbe tempo perso.

        2-no, non ho detto che i vaccini NON siano efficaci.
        Per esempio, per il bilancio di Moderna sono stati efficacissimi. E anche per il portafoglio di molti divulgatori scientifici di varia estrazione. Non ho le prove dirette per dirlo. Diciamo che conosco abbastanza la storia delle aziende farmaceutiche per DUBITARE FORTEMENTE che quel che fanno sia solo inseguire l’interesse comune attraverso la scienza.

        E ogni riferimento alla lista di corruzioni conclamate di aziende come la Glaxo è puramente intenzionale, per non parlare delle falsificazioni scientifiche tipo lo Study 329.

        Ma tu credi pure che si possa sterminare un virus a RNA con i vaccini a diffusione globale, credi pure che le terapie domicialiari siano solo patacche, che le medicine studiate da 18 mesi a questa parte non siano state approvate solo perché lo Stato ci tiene tantissimo a noi, ma così tanto da avere rifiutato 10.000 flaconi di anticorpi 1 anno fa.

        Che sai, se poi si vedesse che le cure anti-covid funzionano e abbattono la mortalità dal 50 all’80% poi la gggente come la convinceresti a vaccinarsi?

        Ah, non so come facciano in altri paesi.

        Però so che in UK i casi di MORTI sul totale di infezioni conclamate sono attualmente meno dell’1%, cosa che non si può dire di noi, visto che abbiamo 4 volte la mortalità dei britannici.

        Eppure all’inizio di quest’anno NON era così.

        Tu sai come mai, JD? Eppure noi abbiamo le misure più stringenti d’Europa e i vaccini itagliani sono circa come quelli britannici.

        Però noi 300.000 casi COVID, 3.000 morti; in UK 3.000.000 di casi, 8.000 morti; in Giappone, 800.000 casi e 2.000 morti.

        Strano strano strano, siamo tanto ganzi eppure abbiamo raccattato negli ultimi mesi l’1% di morti vs casi rilevati, contro lo 0,27 dell’UK e contro lo 0,25 del Giappone, che tra l’altro è molto meno vaxxato di noaltri.

        "Mi piace"

      • Ce n’è voluta, ma forse stai iniziando a comprendere che stavo solo provando a spiegarti come l’arte sia cosa del tutto personale (non ti capacitavi del perché un’operazione commerciale riscuota un successo commerciale, mentre quelle che non lo sono invece no, dimostrando di considerare come chissà quale stranezza la più banale delle ovvietà, atteggiamento che successivamente si è rivelato essere un tuo cliché) e magari stai anche iniziando ad accorgerti che, in quell’occasione, non ho affatto espresso giudizi sulle mie preferenze personali; la cosa mi rallegra, ma mi sa tanto che a questo giro mi toccherà bere da solo, perché hai appena implicitamente ammesso che la risposta giusta alla mia prima domanda è: “da nessuna parte”.
        In ogni caso mica mi stavo lamentando, io lo dicevo per te, visto che ogni volta che tiri fuori l’argomento ci fai la figura da analfabeta, funzionale, disfunzionale o normale che sia. Se ritieni di continuare fai pure, tanto non attacca e al massimo ci faremo qualche altra risata.

        Sui vaccini hai ragione, nonostante i reiterati inviti non hai mai avuto il coraggio di affermare apertamente che li consideri inefficaci (messa così, forse è troppo anche per te), ma resta il fatto che non fai altro che portare, a senso unico in direzione di questa tesi, “fatti” già ampiamente e pubblicamente sbufalati in rete, alternandoli a tue “personali” (in realtà pappa pronta propinata da noti canali complottari online) interpretazioni fallaci dei dati, che non ho alcuna intenzione di mettermi a confutare uno per uno (se pensi di aver trovato quello che spala gratis la tua montagna di merda, hai proprio sbagliato persona), perdonami ma non ho così tanto buontempo e comunque sarebbe perfettamente inutile perché, come hai già fatto (ad esempio con i due infermieri siciliani), ignoreresti bellamente la questione o addurresti spiegazioni ancor più fantasiose o passeresti direttamente ad altro: tempo perso.

        Ah, visto che sei tanto prodigo di giudizi verso gli altri, se questo tuo atteggiamento (suggerire una tesi senza mai sostenerla apertamente) non è ipocrisia, dimmi tu come devo chiamarlo. Pudore? Codardia? Vergogna? Seriamente, eh.

        Resta il fatto che tra oriente, occidente, mondo libero e dittature non esiste un solo Paese al mondo che abbia anche solamente annunciato di voler non dico rinunciare, ma nemmeno rallentare la propria campagna vaccinale. E nonostante, a sentir te, questa cosa nuoccia gravemente alla salute pubblica. Strano, no? Un vero complotto mondiale di tutte le nazioni contro i propri sudditi, e non ne parla nessuno (nemmeno tu).
        Per cui, anche qua, non hai risposto ma hai glissato: ti do’ atto che è un passo avanti rispetto alla consueta scena muta, del resto se non dà fastidio a te passare per quello che ritiene che uno scenario del genere possa avere una minima credibilità, figurati a me.

        A questo punto, trovo perfettamente normale che tu decida quali siano i numeri giusti e quali no, ed anche il dare a tutto ciò il nome di “libero arbitrio” (sei proprio una sagoma).
        Mancherebbero solo i titoli di coda, con la musica di Mozart e gli infermieri che ti portano via, ma posso aspettare.

        P.S: in amicizia, ti sconsiglio di rischiare un’ernia cerebrale arrovellandoti troppo su chi sia peggio tra me ed Anail: non ne vale davvero la pena.

        "Mi piace"

    • Infatti, Anail, è inutile spiegare cose relativamente semplici alle mongolfiere caricate di gas intestinali.

      Scusa se mi gattizzo, ma quando ci vuole, ci vuole.

      "Mi piace"

      • Qualche volta potresti anche riuscire a discutere dell’argomento?

        Come valuti il fatto che la mortalità 15-44 anni quest’anno sia MAGGIORE di quella del 2020, per esempio?

        Quale ragione vi sarebbe perché questo valore superi nettamente sia quello dell’anno scorso, che del 2019?

        Rispetto agli anni scorsi, l’unico cambiamento sono i vaccini.

        Così come sarebbe troppo facile notare, che in molti paesi tra cui Israele, Australia e India la curva dei vaccinati è stata curiosamente quasi coeva dei casi COVID che hanno flagellato queste nazioni.

        Troppo facile, ovviamente senza considerare che bisogna avere anche una certa onestà intellettuale per riuscirci.

        "Mi piace"

      • Ah, adesso sono diventate vere, le statistiche? Più sopra mi pareva proprio di aver letto che quelle che propinano a noi (ovviamente noi poveri minus habens, tu conosci la verità per scienza infusa) sono statistiche false, ma sicuramente sono io che non so leggere.
        Aspetta, fammi indovinare: decidi tu (si fa per dire, visto che ripeti qua ciò che ti viene propinato altrove), di volta in volta, quali sono quelle vere.

        Piace a 1 persona

      • X JD:

        mi chiedevo quando saresti spuntato fuori, meglio tardi che mai.

        JD, no, non è che ‘decidete voi’.

        DECIDO IO. Libero arbitrio, Cicci bello.

        Se tu fosti stato più intelligente, avresti potuto rispondere ai dati che tu difendi per la tua descrizione del mondo appiccicata alla verità ufficiale sulla sicurezza vaccinale.

        Invece, preferisci notare che pure io utilizzo delle statistiche ufficiali.

        capisci perché tra te e Anail è difficile capire chi sia più scarsino?

        "Mi piace"

  11. Quanto a voialtri, da un certo punto di vista, la stocastica, la casualita’ di una serie di numeri non e’ proprio proprio ed irridemibilmente non *individuabile*. Vi e’ una recente branca della matematica attuaria [tutti i termini usati sono maccheronici] che difende le aziende dai “magazzinieri infedeli”, osservando le bolle di acquisto e notando i numeri che vi appaiono. Se sono troppo “a caso” allora c’e’ la mano dell’impiegato che lucra in segreto.

    Chissa’ come fa l’amore una professoressa di calcolo…

    Piace a 1 persona

  12. 😆🤣😆😂😂😆🤣😆😆😂😆🤣😆😂 Questa è buona…
    E tu che non puoi fare a meno di cercarmi…
    Ti togli dai miei piedi? Non sei il mio tipo.
    Non ti vorrei neanche come ultimo della FILA.
    Uno che si sconvolge per “stupido”…😆
    Guarda le schifezze che scrive il tuo padrone… Con lui stai a cuccia, eh?
    Scioooooooooooo🧹

    "Mi piace"