Quando i diritti sono storti

(S. Rossi) – La vicenda del sequestro internazionale del bimbo Eitan merita una pacata riflessione.
Proprio mentre lo zio paterno, Or Nirko, esortava i politici italiani a prendere posizione contro il sequestro, Laura Boldrini rilasciava un’ampia intervista sui diritti dei “senza diritti”, naturalmente gli afghani.

Sul caso, silenzio assoluto.

Sergio Mattarella rappresenterebbe l’unità d’Italia, la magistratura in quanto massimo organo di controllo di questa e la Nazione intera. Sul sequestro del bambino da parte di uno straniero che ha violato l’ordine di un magistrato e la sovranità nazionale,  qualcosa avrebbe dovuto dire.

Silenzio assoluto.

Strano, il 29 agosto scorso si era lanciato ad difendere i diritti dei profughi afghani e ammonito l’Europa troppo distratta. Tutto giusto, per carità. Ma una parola su questo bimbo contesto, su un sequestro internazionale, sulla violazione della sovranità nazionale, la vogliamo dire o abbiamo troppa paura della reazione di Israele e della comunità degli ebrei a Roma e nel mondo?

Mentana?  Gad LernerPaolo Mieli?

Silenzio.

7 replies

  1. Sorvolando sugli errori di S. Rossi, non ho capito niente di questa storia. Lasciando perdere Israele, sovranità ecc. il nonnino che aveva già perso la figlia estromesso dalla vita del nipote non suscita umana pietà?

    Piace a 1 persona

  2. Se è per questo, dopo poche ore, sul caso del pazzo somalo che ha accoltellato tra gli altri, un bambino di 6 anni, la RAI ha imposto anche lì un silenzio assoluto.

    Contano i femminicidi uno dietro l’altro, ma queste aggressioni non contano niente per loro. E danno facile propaganda per Salvini, ovviamente.

    "Mi piace"

    • Ma perché dici ciò non capisco.
      È una settimana che seguono questa vicenda tutti itg a tutte le ore. E Israele ha pure arrestato il nonnino. Non dico quello che penso di Israele se no Pengue mi banna, ma che divevano fare? Dichiarare guerra?

      "Mi piace"

  3. no, dovevano aggiornarci un pò di più anche sull’accoltellamento dell’altro bambino, no che hanno parlato troppo poco di questo.

    Invece quando certe cose accadono silenzio tombale, mentre Eitan l’hanno seguito come dici te, ma quale sarebbe la ragione per cui sull’altro bambino accoltellato dal somalo sono durati a dare la notizia appena 12 ore contate? Già domenica sera sulla RAI non se ne parlava più, su Mediaset molto.

    Ti dice nulla?

    "Mi piace"

  4. Non sono leghista, aborro, non sono “fratella”, aborro, ma ritengo che la Lamorgese sia nel pantheon dei peggiori ministri dell’interno della storia repubblicana ….
    Per la stampa nazionale….oramai sono inutili i commenti….attendiamo report, unica ancora, per flagellarci agognando la santità e la sanità….

    "Mi piace"

  5. Ho seguito poco il fatto ( ottima distrazione di massa…), quindi non sono riuscita a capire se il bambino sia cittadino italiano o israeliano. Questo dovrebbe dirimere la questione.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...