Amministrative di Salerno, M5S: “Fine ingloriosa di una amministrazione incapace”

I deputati salernitani: “Parlano revisori e dirigenti. Bilancio con vendita di spazi comuni e un po’ di respiro con nostro intervento governativo. Avossa? Per ora ha deciso solo per il doppio incarico”.

“Ci sorprende la difesa d’ufficio del megafono dell’amministrazione uscente che nella sua duplice veste, difende l’operato dell’amministrazione comunale indicando un provvidenziale intervento del figlioccio della dinastia. Non ci stupisce che i salernitani siano disorientati davanti a tutto questo chiasso. È giunto il momento di far chiarezza, per rasserenare il clima e ristabilire l’ordine delle cose”. Sono dure le parole dei parlamentari salernitani del Movimento 5 Stelle, Andrea Cioffi, Nicola Provenza e Angelo Tofalo, che replicano alle dichiarazioni sul bilancio della deputata e assessore Avossa. “L’onorevole, il cui primo atto, è stato quello di mantenere il doppio incarico, scavando fra le macerie di un’amministrazione fallimentare, quando trova un dato apparentemente positivo, prova a incantare i cittadini salernitani. La verità è che la situazione dei conti è fallimentare e, nonostante l’intervento del nostro Viceministro all’economia Laura Castelli con un gettito di 36 milioni di euro nelle casse comunali la situazione resta critica” proseguono. 

“Dopo cinque anni di governo la responsabilità di questa situazione economica dell’ente è del sindaco e della sua squadra di governo che, nell’ultimo anno, ha destinato ingenti somme per coprire le spese di alcuni settori in cui non si sono prodotti risultati rilevanti. Se queste persone dopo 30 anni sono un po’ stanche, si riposassero a questo giro”, concludono i parlamentari del Movimento 5 Stelle.

Ufficio Stampa

Nicola Arpaia

arpaia.nicolas@gmail.com