Napoli, giardini di piazza Medaglie d’Oro: degrado e sporcizia

Nell’area anche una sorta di giaciglio improvvisato

            Degrado, sporcizia e abbandono nei giardini di piazza Medaglie d’Oro. A segnalare la gravità della situazione è ancora una volta Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che ha effettuato un sopralluogo, realizzando anche diversi rilievi fotografici, raccolti in un filmato presente al link:  https://youtu.be/H1YkCMWWFBk a testimonianza di quanto si può constatare allo stato.

            “ Dalla presenza di ogni tipo di rifiuti, cartacce, imballaggi di cartone bottiglie, lattine vuote e foglie morte – puntualizza Capodanno -, si può dedurre che, da diversi giorni, quest’area non viene né spazzata né pulita. Da notare anche lo stato nel quale versa il manto erboso che gran parte dell’area interessata andrebbe ripiantumato dal momento che non c’è più neppure un filo d’erba e, laddove ancora esiste, l’erba appare secca e ingiallita “.

            ” Come se non bastasse – aggiunge Capodanno – in un angolo di quest’area si nota la presenza di una sorta di giaciglio, utilizzato per dormire “.

            ”  In conclusione – sottolinea Capodanno – lo stato generale di tutta l’area interessata, posta al centro di in una delle più belle piazze del capoluogo partenopeo, è di totale incuria e abbandono “.

            ” Nell’attesa che si provveda a tutte le opere di manutenzione necessaria per restituire pieno decoro a questi giardini, attraverso un progetto organico per la loro riqualificazione – sottolinea Capodanno -, è auspicabile l’immediato e costante intervento degli uffici preposti del Comune di Napoli, al fine di consentire ai cittadini di poter fruire quotidianamente di aiuole e viali puliti e curati, in una delle poche aree a verde pubblico presenti nella zona collinare della Città, realizzata, come si ricorderà, al termine dei lavori per la stazione del metrò collinare “.

            Sulla questione Capodanno chiede l’intervento immediato anche dell’amministrazione comunale pure ai fini della realizzazione di un progetto complessivo per il rilancio dell’area in questione.