Presunti indecenti

Estratto dell’editoriale di Marco Travaglio sul Il Fatto Quotidiano del 08/08/2021 dal titolo “PRESUNTI INDECENTI” – La riforma Cartabia è un pozzo senza fondo di buone notizie. Per “rafforzare la presunzione di innocenza”, è “fatto divieto” a giudici e forze dell’ordine “indicare come colpevole l’indagato o l’imputato” fino a condanna definitiva e di chiamare le indagini con “nomi mediatici e roboanti”. Quando il poliziotto fermerà il rapinatore in fuga dalla banca col sacco in spalla pieno di banconote, dovrà fare il vago col gip e questi, nei gravi indizi di colpevolezza previsti dal Codice per la custodia cautelare, precisare: “Va arrestato perché innocente”. E poi mai più “Mafia Capitale” (per non offendere Romolo) o “Mani Pulite” (per non urtare chi le ha sporche). Espressioni colpevoliste tipo “strage di Bologna” vanno riformulate in “Incidente ferroviario in Piazza Medaglie d’Oro”. Mostro di Firenze? “Indagine Sesso Sicuro”. Stragi di Capaci e via D’Amelio? “Incidenti d’auto per l’intenso traffico”. Omicidio Cucchi? “Rieducazione manuale”. Pestaggio alla Diaz? “Scuola di vita”. Morti in fabbrica? “Esuberi”. Tumori all’Ilva? “Fumo passivo”. Narcotraffico? “Operazione Borotalco/Biancaneve”. Preti pedofili? “Educazione sessuale precoce”. […]

49 replies

  1. PRESUNTI INDECENTI
    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – La riforma Cartabia è un pozzo senza fondo di buone notizie. Per “rafforzare la presunzione di innocenza”, è “fatto divieto” a giudici e forze dell’ordine “indicare come colpevole l’indagato o l’imputato” fino a condanna definitiva e di chiamare le indagini con “nomi mediatici e roboanti”. Quando il poliziotto fermerà il rapinatore in fuga dalla banca col sacco in spalla pieno di banconote, dovrà fare il vago col gip e questi, nei gravi indizi di colpevolezza previsti dal Codice per la custodia cautelare, precisare: “Va arrestato perché innocente”. E poi mai più “Mafia Capitale” (per non offendere Romolo) o “Mani Pulite” (per non urtare chi le ha sporche).
    Espressioni colpevoliste tipo “strage di Bologna” vanno riformulate in “Incidente ferroviario in Piazza Medaglie d’Oro”. Mostro di Firenze? “Indagine Sesso Sicuro”. Stragi di Capaci e via D’Amelio? “Incidenti d’auto per l’intenso traffico”. Omicidio Cucchi? “Rieducazione manuale”. Pestaggio alla Diaz? “Scuola di vita”. Morti in fabbrica? “Esuberi”. Tumori all’Ilva? “Fumo passivo”. Narcotraffico? “Operazione Borotalco/Biancaneve”. Preti pedofili? “Educazione sessuale precoce”. Stupratori seriali? “Indagine Banca del Seme”. Clinica degli orrori? “Allegro chirurgo”. Uxoricidio? “Divorzio breve”. Attentato kamikaze? “Fuochi d’artificio fai-da-te”. Rapine nelle ville? “Operazione Robin Hood”. Appalti truccati per tangenti? “Semplificazione del libero mercato”. Svaligiata gioielleria? “Decrescita felice”. Retata di mafia? “Operazione Octopussy”. Ladri d’auto? “Inchiesta Piste Ciclabili”. Sequestri di bambini? “Caso Mary Poppins”. Bancarotta per distrazione? “Operazione Abracadabra”. Negozi bruciati per estorcere il pizzo? “La Luna e i Falò”. Trattativa Stato-mafia fra il Ros e Ciancimino? “Caramba che sorpresa”. Le stesse cautele, onde evitare pericolose derive colpevoliste, dovrà adottare ciascuna vittima (con licenza parlando) di delitto (si fa per dire). In caso di scippo, la vecchina dovrà evitare di proferire espressioni tipicamente giustizialiste come “al ladro!”, ma chiamare il 113 e moderare i toni. Formula consigliata: “Un presunto innocente mi ha inavvertitamente sfilato la borsetta, ma vi prego di sottrarvi a pulsioni di giustizia sommaria e raggiungerlo per invitarlo col dovuto tatto a una riconciliazione con la sottoscritta, poi infliggergli una pena alternativa, tipo un quarto d’ora di servizi sociali, o avviarlo direttamente all’improcedibilità, con le pene accessorie previste in casi come questo: una rubrica fissa su Libero o sul Giornale, una consulenza per Brunetta, un contratto di opinionista tv, un seggio in Parlamento. Quanto a me, provvederò quanto prima a scusarmi per il disturbo arrecatogli”.

    Piace a 7 people

  2. Tutte queste pagliacciate che chiamano riforme pur di non far funzionare bene la giustizia e proteggere i soliti amici degli amici delinquenti. E delle vittime o dei magistrati fatti saltare in aria chi se ne frega, tanto il popolo italiota (molto prima che poi) perde la memoria, e le piazze intitolate ai caduti si possono sempre riconvertire e intestarle ai delinquenti.

    Piace a 3 people

    • SE, ha detto SE, se nel 2023 avremo i voti l’aboliremo,
      Non è passato molto tempo x giuseppi di divenir copia copiata del cazzaro verde, Irò ha detto SE.

      "Mi piace"

      • Be del resto anche col nuovo statuto di Conte sono state abolite le espressioni sgradevoli e già Di Maio aveva chiesto scusa al PD per le parolacce dette da esponenti del M5Stelle, praticamente non si potrà più dire la verità vera

        Piace a 2 people

      • Non sembra che gigino o bibitaro sia debilitato dalla lotta strenua contro la casta, anzi, pure lui è diventato casta, compresi i suoi amichetti e amichette,
        X la schiforma, stendiamo un velo pietoso su quanto hanno pesato i poltronari 5s, sicuramente Gianroberto si sta ancora rivoltando nella tomba.

        "Mi piace"

    • Ma è per principio, che devi fracassare i “cabbasisi” con le tue meschine banalità? Non capire, che se non ci fosse stato il M5S la schiforma sarebbe stata decisamente peggio. E da utili idioti funzionali al sistema corrotto, continuare a gettare merda sul M5S ed essere complice di chi dal 2013 lotta strenuamente per impedire che la volontà degli italiani diventi realtà

      Piace a 1 persona

  3. Stanno per ammazzare pure a Travaglio. Se le cose serie non le vogliono nemmeno sentire, allora gliele fai sentire con l’ironia che, ahime’, trapassa.

    Ma “la societa’ dello spettacolo” questo vuole, mescolare e rimescolare tutto a tutela della genericita’ del chiacchericcio.

    Si e’ gia’ perso il senso della efficacia, importantissimo per l’espressione. Che senso ha dire “tu crei una legge dalla quale non avrai mai nocumento per le stesse ragioni che la rendono svantaggiosa per la maggior parte di noi: perche’ instaura un privilegio al quale tu hai accesso e noi no”? A che serve, se il lo spettacolo e’ vedere me stesso accedere al privilegio di dire come la penso, o come mi vesto, o come mi curo?

    "Mi piace"

  4. “praticamente non si potrà più dire la verità vera”
    Praticamente si può dire SEMPRE la verità vera senza insultare anche a volte ingiustamente è cosi difficile capire

    "Mi piace"

  5. Che indecenza questa riforma della giustizia.
    Si stanno preparando per fottersi i soldi del recovery.
    Ricordo quanti sovranisti c’erano che inveivano contro l’Europa perché vorrebbero imporci delle scelte e controllare i soldi ricevuti limitando la nostra sovranità.
    Dimenticavano, questi coglioni, che la nostra amata sovranità è la sovranità dei ladri e che un controllo dell’Europa sarebbe stato auspicabile per il cittadino comune (e non per il politico che maneggia la grana).
    Adesso sono tutti contenti che sia rimasto il reddito di cittadinanza.
    Ma per me era molto più importante la riforma della giustizia che tutto il resto.
    Se parliamo di Rinnovabili, hanno concepito l’ecobonus, una legge di merda che ha alterato ed in parte distrutto il settore con una montagna di soldi pubblici in gran parte buttati (prego di astenersi dal parlarne bene chi del settore non capisce un cazzo).
    Il RdC mi vede favorevole in termini di principio ma nonha fatto altro che aumentare il lavoro nero.
    Gli stipendi sono troppo bassi e le TASSE TROPPO ALTE per potercelo permettere.
    Se apri una partita iva e non puoi usufruire del forfettario (che non dipende solo dal fatturato ma anche dalla tipologia di impresa), hai trattenute (tra INPS, INAIL, IRPEF ed altre) vicine al 50% dello IMPONIBILE!
    E basta superare i 15.000 di reddito lordo (cioè un netto di circa 700/800 €, pari appunto al RdC) per avere quelle altissime trattenute.

    Il LAVORO in Italia è annichilito.
    Sarebbe più sensato abbattere le tasse ed aumentare i servizi PER CHI LAVORA (e non c’è la fa più) che pensare a mantenere chi non lavora.
    Se il lavoro ci fosse, avrebbe senso spendere dei soldi per chi non lo trova.
    Ma avete idea quante persone lavorano in nero e si fottono il RdC?
    Gli basta racimolare 400/500 € e si ritrovano a guadagnare più di full time a 1100 €/mese.
    Guadagnano più di coloro che lavorano regolarmente, a parità di attitudini.
    Le partite Iva in regola sono sempre meno, provate a chiedere il durc all’artigiano che vi entra in casa.

    E ci credo che la casta ladra il RdC ve lo lascerà.
    Loro pensano a fottersi i soldi dello Stato, di quelli che si fotte la plebaglia (dicui faccio parte anche io) se ne sbattono le palle.
    Non si inimicheranno coloro che da anni ormai ne usufruiscono, state tranquilli.

    E la considerate una vittoria?

    Non ho più motivi per votare il M5S e la sinistra dal momento in cui è passata la riforma Cartabia.
    Grillo e i ministri M5S sono delle autentiche merde, incluso Bonafede che ora tesse le lodi alla controriforma che ha abolito la sua riforma.

    Era l’onestà (l’anima de li mejo mortacci vostri) il cuore pulsante del M5S, non il RdC!!
    Bari!

    In questo Paese di ladri e mafiosi era la PRIORITÀ NUMERO UNO la riforma della giustizia.

    Non vi nascondo che proverei soddisfazione nel vedere quella merda di Ciro (talis pater, talis filius) in galera.
    E non solo per dare giustizia alla ragazza (le dinamiche sono tipiche di uno stupro, penso che il “bibitone” di vodka che le tre merdacce avevano preparato per la ragazza potrebbe aver contenuto Ecstasy o Ketamina) ma anche per piantarlo bene nel culo a quel bastardo che si è venduto, danneggiando milioni di persone, per parare il culo al figlio colpevole.
    La colpevolezza del figlio si capisce anche dalle reazioni del padre.

    "Mi piace"

    • Concludo nel dire che la trattativa di Conte, checché ne dica Travaglio, è finita male.
      Conte doveva osare di più, e arrivare fino a mettere in discussione il governo.
      È stato un grosso errore cedere per salvare l’unità di un movimento di poltronari.
      Tirare la corda ci avrebbe anche fatto capire il tasso di poltronismo dei rappresentanti M5S.

      È più importante il M5S o il Paese?

      Ma che molti se la prendano con Conte che è intervenuto quando la frittata del garante e dei suoi lacchè era già fatta, fa davvero ridere.
      Soprattutto perché tacciono su Grillo.
      Sembriamo un popolo di idioti più che di ladri.

      "Mi piace"

    • Che io sappia le azienda edili con gli ecobunus non sanno a chi dare i resti tanto è il lavoro che hanno.

      l’RDC è una manovra economica prima ancora che un ammortizzatore sociale.
      Serve a tenere in piedi la domanda interna.
      Quindi i lavoratori in nero che prendono l’RDC non sono affatto un problema ma contribuiscono a tenere il sistema in piedi perchè quei soldini li spendono non se li mettono mica da parte.

      Piace a 3 people

      • Egregio Stefano, vedrà tra qualche anno come saranno contenti quelli che hanno usato il superbonus 110%. Quando il Fisco andrà a controllare i costi VERI delle aziende tanto impegnate oggi. Se avranno fatto pagare 1 euro un mattone che vale 35 cent. richiederà i 65 di differenza più le sanzioni, più gli interessi ai CLIENTI delle imprese suddette che, intanto, saranno sparite. Sul mercato dei lavori edilizi, oggi, c’è un fiorire di gente SPECIALE. Il 110% è un straordinario regalo a gente incredibile con la scusa dell’efficientamento energetico. La invito, con stima e rispetto, a informarsi meglio.

        "Mi piace"

      • Ma tu senti che stronzate mi tocca leggere.

        Te lo ripeto, se non sai un cazzo del settore RINNOVABILI, se di Ecobonus sai solo qualche stronzata sentita qua e là, TACI!

        Se devi aumentare la domanda interna abbassi le trattenute agli stipendi, a chi si fa il culo per quattro spiccioli, così aumenta anche il potere di acquisto degli stipendi.
        Questo è un modo equo per aumentare la domanda interna.

        I soldi vuoli prenderli dalle nostre misere buste paga per darli a persone che lavorano in nero e si fottono il RDC?

        È questa giustizia sociale per te?

        "Mi piace"

    • Che t’è presa la renzite acuta? Il problema non è il RdC ma l’alta tassazione delle imprese e del lavoro come hai appunto detto e i conseguenti bassi stipendi. Ad oggi chi prende il RdC può permettersi di fare un lavoro in nero semplicemente perché non sono a regime il lavoro sociale e la formazione. In tal caso non avranno tempo di fare altro se non di notte.

      "Mi piace"

      • @Lucapas

        Non guardo alle Leggi a seconda di chi le propone.
        Ho il coraggio delle mie idee e non me ne frega un cazzo di nessuno.
        Con Renzi, che detesto e non voterei nemmeno sotto tortura, posso essere incidentalmente d’accordo. E quando lo sono non mi spavento perché è noto che gli stronzi, per apparire meno tali, ogni tanto qualche mezza verità la dicono.

        Ripeto: sono d’accordo in linea di principio col RdC ma in questa fase da aiutare sono soprattutto coloro che sputano sangue dalla mattina alla sera, disposti a fare anche lavori umili e mal pagati pur di guadagnarsi da vivere.
        Aiutarli NON VUOL DIRE INDURLI A CUCCARSI IL RDC E A LAVORARE IN NERO PERCHÉ CONVIENE.

        IN UN PAESE CIVILE (chiamatelo di destra o di sinistra a me non frega nulla) a convenire dovrebbe essere il LAVORO E NON IL RDC.

        Le mie priorità.
        1) Riforma della Giustizia dopo la controriforma della Cartabia.
        2) Abbattimento delle TASSE e dei CONTRIBUTI sui redditi medio bassi (la sedicente sinistra NON HA MAI PROPOSTO NULLA IN PROPOSITO, NON SI REGISTRANO BATTAGLIE in questa direzione*).
        3) Abrogazione dell’Ecobonus per tornare ad un sistema di incentivazione delle rinnovabili coerente e razionale.
        4) Informatizzazione vera della PA

        *non si registrano battaglie perché è una sinistra ladra che ti dice: ti tolgo quel poco che guadagni ma poi te lo restituisco in servizi. Peccato che i soldi presi sono tanti ed i servizi pochi e pessimi. Perché? Perche con la scusa dei servizi, ti fottono mezzo stipendio ed un quarto se lo imbertano.

        "Mi piace"

    • Ovviamente, lo chiarisco per chi crede che le critiche a Grillo siano pretestuose, io mi augurerei che Ciro risultasse davvero innocente, anche per il bene della ragazza (avremmo una stuprata in meno ed una stronza in più, eventualità meno grave).

      Ma i fatti se guardati in modo obiettivo lasciano pensare altro. Quelli noti, lasciando da parte le proprie supposizioni, fanno capire la gravità della situazione, non si trattava di 4 ragozzotti simpaticoni ed inoffensivi che si divertivano a girare nudi nella stanza. Che il bibitone potesse contenere droga è solo una supposizione ma il fatto stesso che fosse stato preparato alla bisogna e fatto ingurgitare alla ragazza già sbronza, prima di una notte di sesso estremo, ditemi voi se è normale?

      Io credo che tutta la vicenda Cartabia nasca da qui.
      Non posso esserne certo, come lo sono alcuni (basta leggere i commenti sul FQ) ma sembra la spiegazione più convincente, per quanto dolorosa.

      Questo cedimento del garante, che pure ha avuto il grande merito di insegnare a molti – incluso me – che il potere può essere deriso, colpito, sconfitto, ha telefonato ai ministri per votare la schiforma Cartabia in una stesura criminogena che non includeva nemmeno i reati di stupro?
      Non lo posso credere ma sembra che sia accaduto.
      Ma voi come ve lo spiegate?
      Io, giuro, mi sforzo di trovarla una risposta alternativa ma non la trovo.
      C’è stato un tempo in cui io Grillo lo stimano molto, non sono mai stato prevenuto nei suoi confronti, vedevo i suoi spettacoli e seguivo il suo blog dalla sua fondazione. La mia è la rabbia di un deluso non il disprezzo di un oppositore.

      Sarei molto grato a chiunque volesse donarmi una spiegazione alternativa che si tenga in piedi sul piano logico, la farei subito mia con estremo piacere.

      "Mi piace"

  6. Ha semplicemente scritto che Conte non ha capito una mazza. Non ha capito cioè che le manine che scrivono cazzate sono tante. Eppure, in occasione della prima legge di bilancio aveva fatto qualche conoscenza.

    "Mi piace"

  7. Scusi, Lei signore cosa ne pensa?
    “direi che neanche Previti sarebbe arrivato a tanto, ehm a tanto poco naturalmente, la colpa? be quella morì fanciulla.

    "Mi piace"

  8. Che tu sappia, mi dispiace dirtelo, sai poco.
    Nel 2020 le installazioni si sono bloccate, grazie all’ecobonus.
    Nei primi mesi del 2021 anche.
    Montagne di kWh puliti non prodotti per colpa dell’Ecobonus.
    Piccole imprese in difficoltà.
    Difficile ottenere meno energia verde con tutti questi soldi spesi (una esagerazione il 110% che non serve ad un cazzo, bastava portare le detrazioni dal 50% / 65% al 70% se si voleva incentivare il settore che andava bene anche col 50 ed il 65): MASSIMO SACRIFICIO, in termini di SOLDI PUBBLICI SPESI, minimo risultato, in termini di kWh puliti ottenuti (risparmiati o prodotti).
    A goderne sono solo i grossi gruppi (EnelX del gruppo Enel) e i grossi costruttori, oltre ai privati cittadini che hanno tutto perfettamente in regola, pure i peli del culo, altrimenti si rischi di pagarsi per intero tutti i lavori che si supponeva fossero gratis.
    Le piccole imprese del settore, quelle che hanno davvero dato un grande contributo alle rinnovabili, soffrono.

    E senza contare tutte le storture del mercato perché con l’ecobonus, dopo lunghi mesi di inattività, si inizierà a lavorare tanto ma lo faremo malissimo, con installazioni frettolose, costi dei materiali altissimi, materiali introvabili (ordina un sistema di acculo, poi vedi che tempi di consegna…).
    Molti progetti prevedono impianti installati a nord che produrranno poco o nulla: ‘sti cazzi, pensano il privato ed il costruttore, lo facciamo lo stesso l’impianto anche se non sarebbe conveniente, tanto paga lo Stato.

    Il dibattito in questo Paese fa schifo.
    Ancora c’è gente che crede che l’ecobonus sia una buona legge,

    L’Ecobonus del M5S è la riforma Cartabia in tema di rinnovabili.

    La politica in Italia è troppo spesso chiacchiericcio partitico, non politico.

    "Mi piace"

    • Su ecobonus (e tutto il 110%) non ci hai capito un cqzzo e non sarò io a dirti che il numero “kw puliti” prodotti non è la misura con cui calcolare i benefici del 110%, eco, sisma e super bonus….
      Di solito ti salto 🤸‍♂️🤸‍♂️🤸‍♂️ per quanto mi fai schifo, ma sul 110% volevo specificarti che oltre a essere schifoso sei anche un grandissimo ignorante, ma vale anche, oltre che per il 110%, per tutte le altre tue elucubrazioni (per non dire seghe mentali).

      "Mi piace"

      • Vatteneaffanculo merda umana di un leccaculo che propaganda balle per tornaconto partitico.
        Se sapessi quanto fai tu schifo a me, il tuo insulto ti apparirebbe un complimento a confronto.

        "Mi piace"

      • La prossima volta, quando salti da un culo all’altro con la tua ignobile lingua, salta pure i miei commenti, scemo.

        "Mi piace"

      • A forza di seghe mentali, il tuo cervello è divetato cieco. Salutami i tuoi fidi coglionostro sfigatto e f.renzis

        "Mi piace"

  9. Credo che la gran parte dei percettori del reddito di cittadinanza siano persone che fanno una gran fatica per andare avanti,
    credo anche che il mancato controllo dei requisiti delle persone che approfittano di tale istituto,
    sia fatto artatamente per dimostrare che lo stesso non funziona,
    credo inoltre che una parte importante degli italiani non abbia la possibilità ed il tempo per capire e quindi per partecipare
    alla nebulosa vita politica italiana,
    che si nasconde vigliaccamente nella menzogna,
    amplificata e magnificato dai prezzolati mezzi d’informazione italiani.
    Magnifico come sempre M.Travaglio.

    Piace a 1 persona

    • @ ippoliti

      “Credo che la gran parte dei percettori del reddito di cittadinanza siano persone che fanno una gran fatica per andare avanti…”

      E se fanno fatica ad andare avanti è perché c’è poco lavoro (questo vuol dire che le imprese vengono penalizzate) e quel poco è terribilmente tassato.

      Il RdC interviene sugli effetti aggravando le cause.

      Credo anche che una parte criminogena della sinistra e della destra abbia interesse ad avere cittadini sotto scacco, che non possono vivere del proprio dignitoso lavoro, e sono costretti dal sistema ad attaccarsi alla mammella dello Stato.

      "Mi piace"

      • “Il RdC interviene sugli effetti aggravando le cause.”
        Il RdC aggraverebbe la mancana di lavoro? Stai ragionando come Confindustria che vorrebbe montagne di lavoratori sottopagati e magari pure in nero. In realtà il RdC obbliga ad assunzioni con stipendi dignitosi e togliendolo fai solo il loro gioco.

        Piace a 1 persona

      • @Lucapas

        Non mettermi parole in bocca che non ho detto, non è corretto.
        Figurati se io voglio montagne di lavoratori sottopagati, io sono favorevole al salario minimo che non risolve il problema ma almeno lo contiene.

        Sono una ex RSU della Fiom, l’unico sindacato a cui mi sono iscritto, ed un ex iscritto ai Verdi, l’unico partito di sinistra a cui mi sono iscritto, gli altri mi sono limitato a votarli.

        Figurati.

        “In realtà il RdC obbliga ad assunzioni con stipendi dignitosi e togliendolo fai solo il loro gioco”.

        Sei sicuro? Quando hanno abolito i voucher il lavoro in nero è diventato regolare?

        Le imprese che vogliono pagare bene i loro lavoratori, nel Paese della illegalità diffusa e del lavoro nero, falliscono!!!!

        Perché subiscono la concorrenza delle imprese scorrette.

        Per non sottopagati i lavoratori devi fare una legge, il salario minimo.
        Il dipendente sottopagato non va dal sindacato a farsi prendere per il culo in una estenuante trattativa, va dall’avvocato del lavoro e rompe il culo al prenditore. Punto.

        "Mi piace"

      • @andreaex
        Ma infatti dopo il RdC era in programma la Legge sul salario minimo, solo che non sono riusciti a farla. Ma non puoi dire che il RdC non va bene, tutti hanno diritto ad un pasto caldo ogni giorno, anche le persone che sono in difficoltà e per i più svariati motivi. I furbi ci sono e ci saranno sempre, non è certo il RdC che li alimenta.

        Piace a 2 people

  10. Gentile andreaex,
    sono d’accordo sul fatto che il lavoro manchi e che le imprese andrebbero aiutate(tutte),
    ma è mia opinione che le difficoltà delle imprese vengono da lontano e non credo siano imputabili al RdC che nasce per aiutare,
    come per altre nazioni d’Europa in forme diverse,
    chi non ha lavoro;
    che poi se ne faccia un uso distorto è altro discorso e qui bisognerebbe intervenire.
    Buona Domenica.

    Piace a 1 persona

  11. E’ finalmente arrivato il momento di riformare e ammodernare la costituzione, approfittando delle maggioranza unanime e tecnica nel paese, dopo la caduta del M5S, e compresa la finta opposizione della meloni. Propongo un testo eventualmente peggiorabile, iniziando dai principi fondamentali.

    ARTICOLO 1

    L’Italia è una Colonia con un governo fantoccio fondata sul crimine, la sovranità appartiene a poteri finanziari mafiosi e massonici esteri che la esercitano come cazzo gli pare, e senza nessun limite, all’occorrenza cambiando anche la costituzione.

    ARTICOLO 2

    La Colonia schifa e ostacola i diritti solo teoricamente inviolabili dell’uomo, sia come isolato sia nelle formazioni sociali dove si distorce la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri derogabilissimi di solidarietà politica economica e sociale soltanto alle classi di reddito inferiori.

    ARTICOLO 3

    Tutti i cittadini hanno diversa dignità sociale e sono diversi davanti alla legge, con le ovvie distinzioni di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. È compito della Colonia massimizzare gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese

    ARTICOLO 4

    La Colonia disconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e ostacola le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
 Ogni cittadino ha il dovere di svolgere un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale dei suoi padroni.

    ARTICOLO 5

    La Colonia, una ma divisibile, riconosce e promuove le signorie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio accentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze della classe dirigente.

    ARTICOLO 6

    La Colonia tutela con apposite norme le classi dirigenti.

    ARTICOLO 7

    Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, interdipendenti e collusi.
    
I loro interessi sono regolati dai rapporti di forza. Le modificazioni dei Patti accettate o imposti dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.

    ARTICOLO 8

    Tutte le confessioni religiose sono soggette alla legge, ma diversamente.
Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordine costituito. 
I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base degli interessi di logge deviate mafie e finanza.

    ARTICOLO 9

    La Colonia affossa lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.
Privatizza sfrutta o abbandona il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Colonia.

    Articolo 10

    L’ordinamento giuridico italiano si conforma alle volontà della finanza internazionale generalmente riconosciute.
 La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità degli interessi e delle propagande nazionali e internazionali. 
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l’effettivo esercizio dell’asservimento alla finanza ha diritto d’asilo nel territorio della Colonia secondo le condizioni stabilite dai padroni. 
Non è ammessa l’estradizione dello straniero se può essere sfruttato qui.

    ARTICOLO 11

    L’Italia adora la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in base ai rapporti di forza con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri benessere e privilegi alle Nazioni colonizzatrici; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

    ARTICOLO 12

    La bandiera della Colonia è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

    Se poi Conte riuscisse a cambiare qualcosina benvenga, ma si tenga conto che i tre quarti della costituzione attuale sono comunque mantenuti

    Piace a 2 people

    • Questo è il frutto dell’OTTIMISMO, delle asticelle troppo in là, del “cambiamo le cose dall’interno”, del “andrà tutto bene”…

      "Mi piace"

    • Questo è il frutto della POLITICA di quasi ottant’anni (di mala politica dei partiti comprati dalla finanza che detiene anche i media) dalla nascita della Repubblica democratica ad oggi. I cittadini lo sanno bene, anche lo sfigatto e i suoi amici (che provano a dare tutte le colpe al movimento) lo sanno bene, ma loro continuano a dire che è colpa dei 5stelle e di chi li ha votati.

      Piace a 1 persona

    • Mi sembra (ho letto velocemente) che la realtà applicata sia già quella descritta dai suoi “articoli”… Ma almeno ha tolto la ca…ta che il “lavoro è un diritto” quando anche i cretini capiscono che è di fatto un “dovere” dato che nelle più avanzate democrazie del mondo se non hai denaro sei “libero” di morire di fame….
      Comunque va tutto bene…tutto regolare e giusto.

      P.S. Ovviamente in questo “circo dei buffoni” si predica la “diversità” e le “minoranze” come un valore aggiunto e tutelato dalle “democrazie illuminate”…basta che si paghino (cartamoneta) il soggiorno nell’Hotel Mondo il che non è mica un diritto e…

      Piace a 2 people

      • Condivido Claudio, direi che il lavoro è sia un diritto, per emanciparsi da una condizione di povertà, senza elemosinare niente a nessuno, che un dovere, per non dover pesare sul lavoro altrui per il proprio sostentamento.
        Ma in Italia è negato il diritto, come puoi imporre il dovere?

        "Mi piace"

      • Non solo quello che dici….il vero problema è il denaro ed il fatto acclarato che questo mondo è una gigantesca proprietà privata…,al punto che dobbiamo obbligatoriamente pagarci il soggiorno come fosse un hotel (oltretutto infimo) di proprietà di qualcun altro.

        Pensaci un po su questo e poi vedi se questo fatto sia “naturale” ho qualcosa d’altro….che ha il sapore di Impero e gerarchia di antica stirpe che ancora detta le sue regole.

        "Mi piace"

    • Sai a mettere l’audio con questo testo al posto del discorso di fine d’anno del Presidente…

      Una riforma costituzionale che probabilmente piacerebbe anche a Cassese.

      Piace a 1 persona