Il Movimento 5 Sòle

(Tommaso Merlo) – Più che una classe dirigente quella del Movimento si è rivelata una calamità naturale. In soli tre anni di governo ha dilapidato un patrimonio di consenso e credibilità immenso. Dal 2018 in poi il Movimento ha perso anche le elezioni condominiali e senza l’apparizione di San Conte avrebbe conseguito un record storico: sparire dai radar della politica in una sola legislatura. Davvero un cataclisma ma senza che la sua classe dirigente si sia mai scomposta più di tanto. Più che imbullonati alla poltrona, saldati. Dovevano essere cittadini che rivoluzionavano l’Italia per poi tornarsene a casa loro a godersela, ma pare non abbiano nessuna intenzione di farlo anche perché l’Italia nel frattempo è alquanto peggiorata. E questo anche grazie ad un altro record, il Movimento ha lanciato una rivoluzione ma strada facendo l’ha piantata a metà e si è alleato coi restauratori. Già, funziona così: il Movimento è andato al governo coi suoi nemici che stanno smontando una ad una le sue riforme, il Movimento corre ai ripari mettendoci qualche pezza e poi canta vittoria e vota soddisfatto le controriforme dei suoi nemici. Strategia destinata ad allargare i confini delle scienze politiche: fondamentalismo governista di matrice masochistica volgarmente anche detto self-restaurazione e poltronismo acrobatico. Oramai si è salvato giusto il Reddito di Cittadinanza che i restauratori hanno nel mirino da tempo. Il Movimento giura che non si toccherà mai e poi mai. Già, come al solito e così anche quella stella rischia di rivelarsi una mezza sòla. Come quella della democrazia diretta, già, preistoria movimentista. Dall’uno vale uno al presidentissimo, dall’intelligenza collettiva della rete agli organigrammi partitocratici. Evoluzione come se fosse antani alla prematurata. Intanto fremono i preparativi per la festa di beatificazione di San Conte e tutti s’interrogano sul futuro del nuovo Movimento. Chissà come evolverà. Chissà se organizzeranno un bel mega congresso in qualche mega palasport con tanto di mega palco e mega schermo e migliaia di delegati in giacca e cravatta e tailleur e il badge al collo tutti ad ascoltare gli enfatici discorsi dei grandi leader. Già, in modo da celebrare anche plasticamente l’evoluzione terapia tapioco con scappellamento indietro. E chissà quante altre stelle si trasformeranno in sòle. Chissà se resisterà il limite dei due mandati oppure verrà esteso magari a dieci o a venti, in modo da valorizzare le competenze maturate dalla classe dirigente e poterne usufruire anche in futuro. E chissà se lo stipendio verrà ancora decurtato oppure magari alzato per prevenire le fughe degli irreprensibili idealisti. Ormai può succedere di tutto. Dalle stelle alle sòle. Una seconda TAV da un’altra parte e pure una TAP bis e tris, un ponte anche con la Sardegna in cemento armato, finanziamenti ai giornali a gogò in modo da trovare finalmente qualche giornalista disposto a scrivere due righe benevole e via sòlando. Chissà. Anche il quadro generale è tutto da definire. Dai primi indizi pare che anche la storia della sinistra e della destra fosse una gran sòla. Pare esistano eccome e siano assolutamente diverse tra loro. Quanto al Movimento pare sia di sinistra, già, rosso fuoco. O almeno lo sarà fino alle prossime elezioni quando insieme ai compagni del Pd tenterà di fermare l’avanzata di quei pericolosissimi fascistoidi con cui al momento stanno serenamente governando. Nel lungo periodo potrebbe invece imporsi il modello Udeur sia come grinta rivoluzionaria che massa critica. Nel frattempo è iniziato il semestre marrone e il nuovo Movimento è deciso a rimanere buonino alla corte di Draghi per continuare l’epocale transizione ecologica che lo vede assoluto protagonista. Già, ma che alla fine del semestre il nuovo Movimento voti Berlusconi al Quirinale pare un tantino eccessivo. Anche le sòle hanno i loro limiti. Si vedrà, per il momento non resta che mettersi comodi e attendere gli sviluppi dell’evoluzione tarapia tapioco con scappellamento indietro.

47 replies

  1. CONTE DIVENTA LEADER:
    GIÀ 40 MILA VOTI DAGLI ISCRITTI
    di Lorenzo Giarelli | 6 AGOSTO 2021
    Adesso è davvero l’ultimo miglio. Gli attivisti 5 Stelle hanno tempo fino a stasera alle 22 per esprimersi sulla leadership di Giuseppe Conte , ultima investitura di cui l’ex premier ha bisogno prima di poter rilanciare a suo modo l’azione politica del Movimento. E i primi numeri confortano l’avvocato: alle 19 di ieri i clic erano 40mila, più di tutti quelli registrati nella prima giornata di consultazione sullo Statuto. Archiviato il voto, poco più di una formalità, Conte potrà poi pensare alla sua squadra, per la quale però sarà necessario aspettare ancora qualche settimana.
    L’aria che tira, dentro al Movimento, è infatti quella di completare la composizione delle cariche a ridosso delle Amministrative del 3 ottobre se non addirittura nella fase immediatamente successiva al voto. Una strategia che consentirebbe di calmare le acque dopo i tumulti interni di inizio estate – la guerra legale con Rousseau, lo scontro tra Conte e Beppe Grillo e poi i malumori sulla riforma della giustizia – e di prendersi un po’ di tempo per definire ruoli e funzioni.
    Intanto però c’è il voto sulla leadership previsto su SkyVote, la piattaforma con cui il Movimento ha stipulato un contratto di servizio dopo il divorzio con Davide Casaleggio. A differenza della consultazione che ha approvato lo Statuto a inizio settimana, questa volta non è previsto quorum. Ergo: non servirà replicare i 60 mila clic di allora, anche se un’affluenza sopra la metà degli aventi diritto (in tutto sono circa 115mila) darebbe vigore all’affermazione di Conte. I dati parziali, in questo senso, sono buoni. I 40mila voti raggiunti ieri alle 19 battono i 35mila annunciati lo scorso lunedì alle 22, quando si sono chiuse le urne per il primo giorno di consultazione sullo Statuto.
    Una volta ricevuto il mandato dagli iscritti, Conte sarà quindi “presidente” e a lui spetterà – da Statuto – “la determinazione e l’attuazione dell’indirizzo politico del M5S”. Nell’avvicinarsi al voto nei Comuni – e in attesa che si riempiano le altre caselle – l’avvocato potrà poi contare su quello stesso Comitato di Garanzia in funzione prima della rivoluzione interna, ovvero l’organo presieduto da Vito Crimi e composto da Roberta Lombardi e Vito Cancelleri. I tre resteranno infatti in carica fino all’elezione dei nuovi componenti, scelti all’interno di una rosa di sei nomi proposta da Grillo agli iscritti.
    Altre scelte spetteranno invece al leader politico, a partire dai vicepresidenti e da alcuni comitati ad hoc, cariche di fiducia per le quali da mesi si fanno i nomi – tra gli altri – di Chiara Appendino , Alfonso Bonafede e Alessandra Todde . Ma nel nuovo Movimento, Conte immagina centrale anche la Scuola di Formazione, per la quale l’ex premier potrebbe coinvolgere l’avvocato Luca Di Donna, professore di Diritto privato europeo alla Sapienza
    e molto apprezzato dal leader.
    ilFattoQuotidiano
    © 2009 – 2021 SEIF S.p.A. – C.F. e P.IVA 10460121006

    Piace a 3 people

  2. A me sincera mente i Merli parlanti stanno sui coglioni.Quelli che aspettano di ottenere il 51 per cento alle elezioni e che credono ancora che esista la befana.E che babbo natale sia Gesù bambino da piccolo.

    Piace a 2 people

    • Mi coglie un dubbio, e vorrei il vostro contributo. Immaginando Tommaso Merlo come un sadico, o un giornalista al tramonto di un momento editoriale ormai estinto (da Gedi),io ho l’impressione che prima mirasse a far cadere un castello di carte – per dire, uno a scelta, secondo le disposizioni di chi legge – ed adesso, invece, pare rammaricarsene.

      Siccome il Nostro ha cominciato la sua campagna di sedute spiritiche coi tavolini parlanti a spese di quei poveri scornacchiati* degli elettori M5S da lungo tempo, me lo spiegate voi a chi si rivole e quale intenda Merlo essere, da una parte, il sol dell’avvenire e dall’altra il macabro contrappasso?

      * Si tratta di una definizione pseudo-tecnica dalla quale non traggo, al contrario di altre occasioni, il minimo sollazzo.

      Piace a 3 people

    • @stefano
      Chi sbava x giuseppi è un pdiota di nome e di fatto,
      Infatti l’avvocato non è altro che il cavallo di troia inserito nel mv5 *
      Il suo compito è riportare quel 10% di voti provenienti dai delusi pd-l di nuovo nel pd-l, e nello stesso tempo anestetizzare le aspettative che il mv5 * aveva risvegliato.
      Ma niente paura pdini la grecia vi sara servita su un piatto d’argento.

      "Mi piace"

      • A me sembra che l’alleanza con il PD-L ed il Draghi grillino li abbia imposti l’Elevato-con-il-sedere-degli-altri, che ha tradito 11 milioni di cristi per salvare quel Barabba del figlio… a questo punto (in mancanza di meglio) meglio Giuseppi, che almeno è il primo Italiano che si sia fatto rispettare in Europa da settant’anni a questa parte…

        Piace a 4 people

  3. Fallimento mitologico: quando un movimento politico si tira la propria bella “Scuola di Formazione” allora l’aria fritta costituisce gran parte del respirabile.

    Emmo’ basta, inginocchiarsi non vale piu’

    "Mi piace"

    • A me sembra che l’alleanza con il PD-L ed il Draghi grillino li abbia imposti l’Elevato-con-il-sedere-degli-altri, che ha tradito 11 milioni di cristi per salvare quel Barabba del figlio… a questo punto (in mancanza di meglio) meglio Giuseppi, che almeno è il primo Italiano che si sia fatto rispettare in Europa da settant’anni a questa parte…

      Piace a 1 persona

  4. Merlo … la cautela non è il suo forte.
    Diplomazia questa sconosciuta.
    Prende posizioni sempre nette che a volte condivido e a volte no.
    Bianco o nero, il grigio lo schifa.
    A volte non lo condivido e poi mi ritrovo a condividerlo in ritardo, tipo ora, purtroppamente.

    Mi pare che il movimento stia cedendo terreno, direi anzi che non ci piove.
    Siamo tutti d’accordo almeno su questo?

    Ha fatto un governo con la lega e ha ottenuto parecchie cose cedendo non molto, poi ha fatto un governo con il pd e ha ottenuto un po’ meno e ceduto un po’ di più ma comunque ha retto bene. Sempre secondo me, solo la mia opinione di signor nessuno, ovvio.

    Ora è entrato nel governo del Profeta delle banche, il Messia della finanza.
    Vergini che si concedono al Draghi, parafrasando, e mi pare stia facendo la fine delle minorenni di papisilvio, Noemi, Ruby …

    Ognuno ha il suo margine di sopportazione, la sua asticella, per cui alcuni hanno cominciato a criticare e lasciare il movimento da parecchio tempo, altri da ora, fra cui me, sempre purtroppamente, e altri penso lo lasceranno e criticheranno a breve se continua così, o, se hanno stomaco, fra un bel po’
    Sempre che il movimento non inverta la rotta, ovvio, nel qual caso in ordine inverso recupererà tutti coloro che lo hanno abbandonato. Mai dire mai.

    Mi pare inevitabile, come era inevitabile che le vergini cadute nelle mani di papisilvio facessero la fine che hanno fatto.

    Draghi rappresenta l’eutanasia della libertà e della democrazia del paese, e in subordine sociale, economica, della Giustizia, ambientale, sanitaria … nè più nè meno dei partiti della casta, solo che Mangiafuoco, il burattinaio occulto, ha deciso che il teatrino delle finte contrapposizioni politiche doveva finire (o sospendersi), per cui gode di una forza politico-mediatica invincibile, come del resto a suo tempo già l’altra mario-netta tecnica di anni fa: monti.

    Le riforme che doveva difendere dall’interno sono cadute una dopo l’altra. Spargimenti di sangue.
    Qualcuno, che pero, devo riconoscerglielo, nel suo pessimismo bruciante ci aveva azzeccato, li ha criticati e abbandonati da subito, altri, fra cui me hanno resistito a lungo, più ottimisti, altri ancora resistono tutt’ora, eroicamente (e spero abbiano ragione loro e di dover riconoscerlo stavolta a loro in futuro).

    Ma quando il movimento dirà: abbiamo salvato il salvabile, le briciole, del reddito di cittadinanza che sarebbe stato annullato del tutto, non cadranno anche i più resistenti?

    Come andrà a finire non lo sa nessuno, tutto può essere, sbarco degli alieni incluso, ma allo stato attuale il mio limite è raggiunto e passo.
    Questione di centimetri … la mia asticella personale è caduta con la cartabia.
    Il movimento non lo avevo sposato anche se era qualcosa di più di una relazione occasionale, ma ora lo lascio.
    Poi se mi darà fiducia magari lo riprenderò, capita anche nelle coppie che ci si lasci e ci si riprenda, ma per ora la mia fiducia è finita.

    Ho votato no a Conte perchè in questo momento non ho fiducia in come si muoverà visto come si è mosso ultimamente, ma se mi sto sbagliando appena me ne accorgerò tornerò sui miei passi, senza orgoglio.
    Ultimamente è già successo un po’ di volte, avanti e indietro, perdere e riconquistare, come in un ballo sempre più frenetico.

    Addio al movimento, peccato, c’eravamo tanto amati.

    Piace a 1 persona

    • Concordo con le tesi sostenute ma, tra i tanti possibili scenari futuri, esiste anche la possibilità (remotissima me ne rendo conto) che Conte intenda portare avanti il “progetto iniziale” dei 5Stelle acquisendo una parte consistente dell’elettorato del PD, invece di esserne fagocitato. Mi rendo conto che, essendo l’elettorato di questo partito formato da pdioti, la probabilità di questo scenario è minima… ma comunque superiore a zero!

      Piace a 3 people

      • È un auspicio anche mio ma ci credo poco.
        Il partito di Conte potrà pure essere il movimento politico più democratico in Italia (anche del M5S che fu, visto che la democrazia dal basso era solo di facciata ma Merlo questo si guarda bene dal dirlo), ma non credo che farà suoi i principi dell’uno vale uno e della democrazia dal basso, propagandati dal M5S ma mai di fatto applicati.
        Lui ora ha l’esigenza, legittima, di tenere unito il gruppo, la cessione di potere alla base è – in questa fase – complicata.
        La base è una base confusa e immatura, l’intelligenza collettiva manca perché è sempre mancato un vero dibattito, aperto e libero, in grado di offrire una linea ai leader (tra le tante linee sulle quali si dibatte e sulle quali anche i leader si esprimo, ognuno con il suo potere di condizionamento che dovrebbe dipendere dalla qualità delle idee e non dalla posizione che si occupa).

        Un esperimento, quello della democrazia dal basso, che non vuole davvero fare nessuno.
        E sapete perché?
        Perché siamo un Paese di individualisti incivili, molto egoisti.
        Ma la democrazia dal basso cos’è se non rinuncia dall’alto?
        E chi vuole rinunciare? Quanti ne trovi in Italia?
        Ci sono ma vanno cercati e incoraggiati.
        Ci vuole un sistema di regole ferreo, altrimenti la democrazia si trasforma in una dittatura mascherata.

        Comunque con Conte almeno il leader politico lo puoi votare, è elettivo secondo le nuove regole.
        Prima il leader era “affettivo” non elettivo, il caro Beppe, il padre nobile/ignobile del M5S che si nascondeva dietro il dito della parola garante e nessuno lo vedeva. Spariva, di tanto in tanto appariva, decideva alleanze e riforme e poi spariva.
        Se ci fosse stata una base di persone in buona fede, informate e determinate, Grillo non avrebbe avuto il potere di annichilire le voci critiche ed il percorso del M5S sarebbe stato un altro.

        Ma la base del M5S è formata da italiani.

        "Mi piace"

      • Una zavorra di Conte è, purtroppo, proprio Grillo e non solo i pappamentari.
        Ma questo il Merlo si dimentica sempre di fischiarlo.

        "Mi piace"

    • Fabrizio ti capisco io ho cercato di resistere sperando ma ora il dado è tratto anch’io ho votato No a Conte e spero ancora in un miracolo ma se purtroppo si sa che vincerà il SI, mi cancellerò subito da questo partito che poi con questo nuovo statuto mi ricorda tanto il vecchio PCI compresa la scuola di partito. Peccato a settant’anni è dura da ingoiare.

      Piace a 1 persona

    • Conte ha vinto col 92,8% dei voti.
      Fai parte del 7,2% che ha votato contro.
      Non che l’auspicassi ma credevo che il dissenso fosse maggiore.

      "Mi piace"

  5. Che palle, ‘sto Merlo. Attaccasse una dinamo ai propri coglioni girevoli, otterrebbe corrente elettrica gratis per anni. Il problema è che ce li fa girare pure a noi, ma vabbè… quisquilie. Non ha ancora capito, il Merlo Rintontito, che il M5S che sognava un tempo non esista più. Hai voglia a scrivere post farciti di dissenso e di rabbia quotidianamente! Mica si può tutti i santi giorni scrivere sempre le stesse cose, eh! Una volta c’era Grillo coi suoi Vaffa. Poi un giorno Grillo s’è bevuto il cervello e ha iniziato a dire bojate, tipo che Draghi fosse grillino, e taaac! Oggi c’è Conte, figura istituzionale degnissima, meritevole di grande consenso anche in virtù del successo ottenuto di recente (non so voi, ma personalmente non vedevo un PdC bravo come lui da quando son ragazzino).
    Batsa, Merlo si calmi e la smetta di frantumarci le palle. È diventato insopportabile. La classica vocina del vecchietto palloso che sa solo ripetere ad infinitum “Ai miei tempi si stava meglio”! Ma basta!

    Piace a 4 people

    • Una cosa è fare il presidente del consiglio diverso è voler fare il capo politico di un movimento ,tanto da non essersi mai iscritto .E purtroppo quello di ora non è più .

      "Mi piace"

  6. Alessandro cagliostro.Mai iscritto al pd mai votato pd.Spesso mi sono scontrato coi servizi d’ordine del pci ,per esempio all’indomani di piazza fontana il pci a difendere “l’arco costituzionale” e noi a urlare contro la strage di stato…..Sei a fianco di Confindustria,delle lobby del cemento e delle armi,dei giornali.della fiat e del bullo di Rignano a vomitare su Conte.Un po’ come Scaiola che a sua insaputa è un cortigiano del potere.Ma si onesto vai al papete sbrodolati di.moito e vai coming out

    "Mi piace"

    • Ah ah ah!
      Perché tu Vitaliano Bisnchini credi che l’esimio cogliostro e caglione usi le parole attribuendo il senso che hanno sul vocabolario, o un qualunque senso?
      Non ti sei accorto che il suo personalissimo vocabolario formato da delinGuente, pidiota, feccia, giuseppi e bibitaro è utilizzato in ogni messaggio?
      Ripeto: un analfabeta calabrese emigrato negli anni 50 prima a Torino e poi in Germania conosce più parole di questo fallito, evasore, sessista. Ovviamente dell’ultima parola non conosce il senso, come capirai da ciò che mi scriverà in risposta.

      "Mi piace"

      • È arrivata la befana è arrivata la befana, uuuu ooooo una vecchia racchoa rinsecchita e inacidita il povero segaossi non se l’è sentita di fare la solita sveltina e la tapina ne ha tanto tanto bisogno.

        "Mi piace"

  7. Alessandro Cagliostro.Correzioni sul post precedente.Cortigiano del potere a tua insaputa e corri al papete che è la tua casa

    "Mi piace"

  8. vitalian b
    Povero grullo, capisco il perche sbavi e vai in brodo di giuggiole quando vedi o senti giuseppi,
    In soffitta hai solo aria fritta, dialogare con te è come dialogare con il nulla, e se mai il papete te lo sogni tu visto che il bibitaro e il giuseppi sono lingua in bocca con il cazzaro e il berlusca con il traditore letta leu e tutte le cosche mafiopolitiche itagliane,
    Io ho votato no al governo draghi tu sicuramente si, e sicuramente a te fanno reggere il moccolo. Attento a non ti scottare.

    "Mi piace"

  9. Alessandro Cagliostro.Trova uno bravo che ti aiuti innanzitutto perché la salute è la cosa più importante.Poi insisto:ti vedo bene tra i rutti del papetee.E sai perché e forse solo perché hai la coda di paglia ….solo ora parli del cazzaro.Posso.essere d’accordo.sul pdioti(anche se dovresti spiegare perché al governo.giallorosa e a Conte ritornato sulla scena hanno fatto tutti la guerra tu,il bullo di Rignani,il cazzaro,la Meloni,i giornali della Fiat,le lobby del cemento del petrolio e delle armi…..questa è una domanda sai rispondere sai dialogare o il moito ti obnubila la mente.O rimpiango l’elevato sceso dal trono?Quando.c’era lui in piena elevazione uno valeva uno la democrazia era orizzontale e nasceva dal basso e….

    babbo natale era Gesù bambino.da piccolo⁰

    "Mi piace"

    • Se la metti sul dialogo mi trovi disponibile, se vai a ritroso sul blog delle stelle e pure su infosannio saprai che sono stato uno dei primi se non il primo a denunciare il tradimento di gigino e a portare all’attenzione che grillo poteva essere sotto ricatto,
      X me, un tantino anarchico, sia dx con la melona urlatrice il cazzaro verde e la mummia di arcore e la sx con il bomba di rignano la sputacchina zinga e il traditore letta compreso gargamella pari sono, il mv5 * èra un qualcosa di diverso, un qualcosa che nel governo gialloverde ha portato a casa 42 riforme eccezionali, con il governo giallo rosso quasi niente e con il governo draghi si è rimangiato tutto, giuseppi, giuseppi e il solito mettinculo itagliano, uno che rinuncia a 400 000 € di guadagno annui x un compenso annuo inferiore ai 200 000 € e che fin da subito si è alleato con il liquame melmoso d pd-l,
      Ti piace ? Lo ammiri? Votalo, io sicuramente no, e come sembra sarà nominato presidente del mv5 * pur non essendo neppure iscritto, io provvederò ad annullare la mia iscrizione al mv, anche se apparentemente sembra molto problematico.

      "Mi piace"

      • @Alessandro

        Lo vedi che dai credito alle accuse di chi ti ritiene un fan di Grillo?
        Grillo sotto ricatto?
        E se invece a ricettarlo non fosse nessuno? Che dovevano fare i magistrati per farti contento? Non rinviarlo a giudizio come da richiesta del padre, dell’elevato?
        E se fosse Grillo ha utilizzare il suo peso politico per ricattare, col mancato appoggio al governo, il sistema giudiziario?
        Sembra disposto a tutto per salvare il figlio?
        Sono contento che Salvini glielo abbia messo in culo includendo, tra i reati esenti dalla improcedibilità, i reati sessuali.
        Per una volta ho condiviso quel meschino di Salvini, anche perché sarebbe stato gravissimo non tutelare le vittime di stupro.
        Se Grillo da un pugno in un occhio ad un passante, cosa dici, che il passante ha colpito con l’occhio la mano, fortunatamente chiusa a pugno, dell’elevato?

        "Mi piace"

  10. Sai qual’e ‘ il tuo problema Alessandro Cagliostro?Quando è comparso sulla scena l’elevato tu hai fatto come Sslvini quando gli appare la madonna di Mediogore glihai creduto totalmente.Quando poi l’elevato è precipitato nella polvere arrivando a dare la tessera di grillino a Draghi ti sei sentito perso come il cane abbandonato dal padrone nel parcheggio dell’autocrill in mezzo a un caos di macchine che sfrecciano,di rumori assordanti,di minacce incombenti.E allora latra,abbaia,si dimena.Proprio come te che urli insulti appiccichi etichette nella speranza di un nuovo elevato che ti guidi mettendoti un nuovo collare
    Come il cane abbandonato in autostrada.Ti assicuro non ci saranno altri elevati per te….qui la notte è buia e ci sei soltanto tu(cit.vasco)

    "Mi piace"

    • Gli elevati sono per te visto che sei in adorazione mistica x gigino o bibitaro e giuseppi, poveretto visto che non capisci nulla mi fai guasi tenerezza,

      "Mi piace"

  11. Ormai è chiaro: bisogna fare la scissione. Chi dice che Conte è un corpo estraneo mi fa ridere. Il problema, mi dispiace dirlo, ma è Di Maio. La sceneggiata è durata anche troppo. Se Di Maio, ormai idolo delle masse draghiste, pensa di farsi la sua carriera da statista in questo modo credo che sia necessario abbandonarlo a se stesso. Punto tutto su Conte e un’eventuale ala derenzizzata del PD. Ah, dimenticavo…oggi ho bevuto un ottimo Traminer

    Piace a 1 persona

  12. Ah ah ah! Il cogliostro e caglione è stato il primo sul blog a denunciare gigino.
    No ma questo ci crede sul serio.
    Tonino b questo fallito evasore vorrebbe prendersi tutti i tuoi meriti!
    E pure quelli di Jerome e di altri. Ah ah ah!
    Lui è stato il primo! Il cogliostro e caglione e il suo fiuto da cane segugio…
    Anzi! solo cane!

    "Mi piace"

  13. Alessandro Cagliostro.Hai la coda di paglia di un qualsiasi politico e non rispondi alle domande.Devi ripartire dall’asilo

    "Mi piace"

  14. Vitaliano b
    Hahahaha sei un comico nato,
    E poi sarei io quello che non capisce,
    A me del cazzaro verde e dei baluba con un bussolotto in testa da cui spuntano un paio di corna non puo fregarmene di meno, sono 10 anni che sono iscritto al mv5 * e x cui mi sono battuto e vederlo finire in mano a grillo, gigino il bibitaro e giuseppi noto pdiota mi fa girare i co&lioni,
    Vedere la deriva in cui è finito il mv5 * mi crea solo rammarico, ma si sá, l’itaglia è il paese dei furbi e delle mafie, 4 sono ufficiali, poi ci sono quelle occulte, ma sempre mafie sono,
    Ma, c’è un ma, io non vivo in permanenza in italia, i miei interessi sono fuori, ma vedere che in itaglia la classe politica è rappresentata da ciarlatani votati da italioti mi fa incazzare,
    Anche se, ad essere onesti, piu nella mer#a finite piu la nostra attività ne trae profitto.
    Vota giuseppi, vota giuseppi, vota giuseppi, che draghi ne sarà énormément contento e felice, compreso berlusconi e verdini,

    "Mi piace"

  15. Alessandro cagliostro sei il cane abbandonato dal padrone nel parcheggio dell’autogrill che altra,altra,altra disperato.Prima o poi troverai un altro elevato e un altro collare tranquillo.Quello da cui mi sono ben guardato sempre.Nel frattempo tutta con i tuoi simili …il bullo di rignano il cazzaro verde la confindustria i giornali della fiat le varie lobby….
    e non rispondi alla domanda perché ti associ alla crociata contro conte.Ma tu altri non riesce a rispondere.Io a differenza di te guarda ai fatti e valuti a partire dalla realtà e non fa convinzioni indotte magari da un elevato.Ti manca l’elevato come l’eroina al tossico

    "Mi piace"