Giornalisti britannici hanno dimostrato quanto fosse facile arrivare in Italia bypassando i divieti legati alla variante delta

(ilmessaggero.it) – Si poteva, si può, arrivare a Roma a seguire il match degli Europei 2021 di stasera all’Olimpico Ucraina-Inghilterra violando la quarantena? Sì, il giornale britannico The Sun ha inviato i propri giornalisti in Italia mostrando che si poteva prendere un volo Londra-Nizza, poi noleggiare un’auto con i colori in vista della squadra inglese e arrivare a Roma. Destinazione: Colosseo con tanto di mascotte (il leone). 

Ucraina-Inghiterra: tifosi inglesi in arrivo in auto dalla Francia per evitare la quarantena

Perché i giornalisti non hanno osservato la quarantena? Perché sono sbarcati in Francia e non in Italia dove vige la quarantena obbligatoria per chi proviene dal Regno Unito. Riportiamo un passo dell’articolo pubblicato sul Sun.

«Abbiamo volato da Londra a Nizza, nella Costa Azzurra francese, poi siamo scivolati oltre il confine vicino a Monte Carlo, attraversando il confine italiano all’alba con auto a noleggio francesi. Poi abbiamo cambiato veicolo – auto sportive Mini Cooper S rosse, bianche e blu da corsa in vero stile Italian Job per sfrecciare da Firenze a Roma.

La mascotte Harry e la squadra del Sun sono stati tutti sottoposti a tre controlli per il Covid con test del tampone prima dell’assalto finale alla capitale italiana. E i fan dell’Inghilterra e la gente del posto erano entusiasti quando il trio di Mini ha completato la sua missione – con un giro d’onore sventolando la bandiera di San Giorgio intorno al Colosseo», scrivono i giornalisti che hanno percorso, dicono, 1.100 miglia. 

Insomma: tamponi negativi e ingresso in Italia senza quell’autoisolamento di 5 giorni previsto dal ministro della Salute Roberto Speranza. 

L’articolo ha un tono divertito e sottolinea il carattere “epico” della mission, del viaggio Londra-Roma. Si fa riferimento ai leoni che combattevano nel Colosseo ai tempi dell’antica Roma e si fa il parallelismo con il lions inglesi che si batteranno contro gli ucraini. C’è persino una foto scattata davanti al Colosseo che ritrae un uomo che indossa un costume da leone (tipo pelouche) intento a sottoporsi a un tampone per la ricerca del Covid. 

Che sia una protesta per dire che bastava solo questo per entrare in Italia e che la quarantena è una misra eccessiva? Il governo italiano si è mosso nel solco della cautela e ha usato un principio di precauzione vista l’impennata di nuovi contagi (altissimi) che la variante Delta del virus sta provocando in Gran Bretagna. Motivo, questo, che ha indotto anche il premier italiano Mario Draghi e la cancelliera tedesca Angela Merkel ha sollevare dubbi sulla finale Uefa 2020 che si disputerà nel Regno Unito, a Wembley.

5 replies

  1. perché c’era qualcuno che aveva dei dubbi?

    quelli che studiano, e fanno i divieti,
    mangiano pane e volpe 2 volte al giorno
    e, tal volta, ci fanno pure lo spuntino delle 23.

    "Mi piace"

    • Una soluzione avrebbe potuto essere quella dei Vespri siciliani: far pronunciare una qualsiasi parola italiana a chi sembrasse britannico. Se l’accento non fosse stato quello “giusto”, mandarlo nella casa circondariale di S. Maria Capua Vetere.
      Poi, raccontarlo, che so, sul “Vernacoliere” per farsi due belle risate.

      "Mi piace"

  2. Ieri sera sono riuscita a sostenere per due minuti la visione di Cacciari. Col solito piglio “incazzato” – pare faccia “uomo forte” – intimava di “tornare a lavorare” e “tornare a vivere”.
    Vorrei informare il prof. Cacciari che i comuni cittadini ( quelli non dipendenti pubblici e tanto meno universitari come lui) sono “tornati a lavorare” in presenza da un bel pezzo, esattamente dal lockdown di aprile dell’ annoscorso – durante il quale, tra l’ altro, si sono fatti un mazzo così h24 in (cosiddetto) smartworking.
    Se non se ne è accorto, il settantasettenne Professore, oltre a lavorare, e da più di un anno, può già andare al ristorante, al bar, in spiaggia, in albergo, all’ estero, con qualche limitazione allo stadio ed al museo. E può pure partecipare , ben pagato, ai cattolicissimi convegni ai quali l’ ex comunista duro e puro ( ed ex professore di quella Barbara Berlusconi da lui definita un mezzo genio) è immancabile, ed ovviamente incazzata, presenza. E presto potrà scatenarsi anche in discoteca.

    Ma lui continua a collegarsi da remoto (chissà perchè…)

    "Mi piace"