Porchetta al sangue

(Marco Agostini – dire.it) – È stata vandalizzata nella notte con della vernice rossa la statua dedicata alla porchetta posta da qualche giorno in Piazza San Giovanni della Malva, nella zona di Trastevere a Roma.

Sulla statua realizzata da Amedeo Longo, nell’ambito di un progetto artistico temporaneo nelle piazze romane, intitolata ‘Dal panino si va in piazza’, si erano accese numerose polemiche.

L’ARTISTA HA SUBITO MINACCE E ATTACCHI DAGLI ANIMALISTI

“Sta arrivando di tutto. Ci aspettavamo attacchi da artisti conclamati, dalla stampa specializzata. Ma gli attacchi degli animalisti a una statua di travertino sinceramente no. L’artista ha ricevuto anche minacce, è spaventato. Come accademia Rufa abbiamo comunque deciso di non rispondere”. È quanto fa sapere l’ufficio stampa della Rufa, che si occupa della comunicazione dell’artista autore della statua della porchetta imbrattata con vernice rosso sangue nella notte a Trastevere, a Roma.

Categorie:Cronaca, Interno, Roma

Tagged as: , ,

4 replies

  1. il pesce grosso mangia il piccolo, lo fa per riprodursi. Noi mangiamo anche il suino, oltre alle varie carni commestibili. Trovo molto più disdicevole i monumenti che inneggiano alle corride, leggi Pamplona, dove si uccide per divertimento, questo animale lo dobbiamo uccidere per cibarsene. Scegliendo un alimentazione vegetale o giù di lì, lo fai per tua scelta, ma se sei carente di ferro ti devi adeguare. Un blocco di marmo, magari commissionato da un norcino. Se poi il luogo è più adatto quello di Ariccia per es, stiamo ciurlando nel manico. In fondo in fondo, mors tua vita mea. Vallo a dire a chi sta morendo di fame, cosa fa se la sua religione glielo impedisce, chi ha dovuto fare il cannibale per sopravvivere.

    "Mi piace"

    • questo animale lo dobbiamo uccidere per cibarsene….
      interessante, vorrei sapere perché non uccide anche cani e gatti ad esempio

      "Mi piace"

      • la vedo dura fare prosciutti di cane e di gatto, lo stesso per salsicce etc, durante la guerra i gatti erano rari forse anche i cani. In altre nazioni non vanno per il sottile per questi due ultimi. Il suino, purtroppo per lui ha questo destino, direi selezionato per questo, giusto o sbagliato che sia. La nostra cultura classifica cani e gatti come animali da compagnia, sono stati selezionati per questo. Lo stesso vale per vitelli da latte o meno, mucche, cavalli, allevati allo scopo. Non considero animali da pelliccia, uccisi con scarica, ano-bocca, ma certo la loro carne viene usata. Il ventaglio si apre. Per ogni cosa esiste il suo contrario, chi non vuole cibarsi di carne animale, in tutta autonomia la rifiuta. Ultima provocatoria considerazione, siamo animali anche noi, fino a quando non riusciremo ad impiantare presa USB 3 agli animali, avremo poco rimorso nel sapere che forse sono inferiori a noi.

        "Mi piace"