Il silenzio degli indecenti

(Dott. Paolo Caruso) – Una malattia grave sembra avere colpito i parlamentari pentastellati,  la cui  facoltà intellettiva di recepire la realtà viene ormai deformata dal cosiddetto “poltronismo” e le loro mire politicoideologiche sempre più condizionate dal potere. Si assiste così progressivamente a un ridimensionamento delle velleità e al venir meno di quei comportamenti poco inclini a compromessi che contribuirono alla crescita del movimento 5 Stelle, caratterizzandone fino a poco tempo fa la linea politica, e la strada maestra da seguire a tutti i costi. Il movimento di oggi  ha perso i fondamentali, soprattutto i contatti con la base e con cittadini, quasi a voler cancellare con la spugna dell’ignominia  il proprio passato di lotte e di sogni catartici della politica tradizionale. Non un sussulto di orgoglio, ma solo il silenzio assordante di coloro che non vogliono né vedere né sentire, non una parola su Benetton e autostrade ne sui fondi dell’editoria, non una sillaba sul conflitto di interessi ne tanto meno sul reintegro dei  vitalizi ai senatori dalla fedina penale sporca. Vitalizi ristabiliti e rivitalizzati dalla Commissione contenziosa del senato della repubblica il cui presidente forzista senatore Caliendo insieme ad alcuni componenti nominati dalla presidente del senato Elisabetta Casellati ha deliberatamente azzerato la delibera del 2015 con cui l’allora presidente Grasso aveva imposto la sospensione dell’assegno agli ex senatori condannati per gravi reati. Così grazie al forzista Caliendo dovrà essere restituito il vitalizio non solo all’ex governatore lombardo, il “Celeste” Roberto Formigoni, condannato in via definitiva per corruzione per avere stornato ingenti somme di denaro alla fondazione Maugeri e San Raffaele di Milano, ma anche al mazzettaro della sanità abruzzese, l’ex governatore Del Turco, condannato per corruzione e successivamente ad altri parlamentari dalla fedina penale sporchissima come il “Caimano” di Arcore e il suo fido interlocutore nella trattativa stato mafia Marcello Dell’Utri, e magari anche all’ex ministro della salute De Lorenzo  e ad altri personaggi condannati e meno noti alle cronache. A prescindere dalla solitaria e risicata presenza della componente pentastellata all’interno della Commissione  contenziosa del Senato quello che colpisce è la mancata indignazione da parte dei parlamentari 5Stelle che con il loro silenzio sembrano essere concordi e solidali con tutti gli altri partiti del vecchio regime. Una casta quella politica senza vergogna e dignità che nonostante tutto mette in discussione il reddito di cittadinanza. Questo comportamento imperdonabile sancisce la politica fallimentare del M5S di questi ultimi mesi, cancella i suoi ideali fondanti e ne compromette il percorso politico e il futuro stesso del movimento. 

16 replies

  1. Ma l’abbiamo capito o no che il m5s è in SILENZIO STAMPA?
    E soprattutto che non può lamentarsi della storia di Formigoni (anche se qualcuno dei 5s stranamente ignaro, sbraita) perché è stata causata da loro?

    DL n. 4 del 2019 Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e PENSIONI che “sospende il pagamento dei trattamenti previdenziali SOLO a chi è condannato per reati che sono di stampo mafioso o terroristico”
    Escludendo, quindi Formigoni e tutti gli altri corrotti.
    Ringraziassero, i 5s, la loro ingenuità ed inesperienza e, per contro, la FURBIZIA dei leghisti, che hanno approvato con gioia questo DL e le sue deprecabili conseguenze.
    Ma c’è chi ancora rimpiange i bei tempi con la Lega… e si spaccia per 5s deluso.

    Piace a 1 persona

    • “Ma l’abbiamo capito o no che il m5s è in SILENZIO STAMPA?
      E soprattutto che non può lamentarsi della storia di Formigoni (anche se qualcuno dei 5s stranamente ignaro, sbraita) perché è stata causata da loro?”

      E’ proprio questo il punto.
      Non parlare di un grave problema per non riconoscere le proprie responsabilità è tipico di una mentalità partitica.
      Mentalità in cui il partito è una sorta di associazione se non a delinquere almeno clientelare.
      Le sedi di partito sembrano uffici di collocamento per far entrare nella PA o nelle imprese ammanicate con la PA, gli amici degli amici.
      Lo dimostrano gli infiniti scandali, non è una opinione, è un DATO con cui purtroppo bisogna fare i conti.
      Sono tutti così i militanti partitici? Certo che NO ma a determinare la natura di un gruppo è sempre la maggioranza.

      Se giudichi in modo disinteressato, pensando solo al bene collettivo, di quell’errore grave ne discuteresti anche se sei una votante e simpatizzante del m5S.
      Perché?
      Perché concepisci il partito come un MEZZO per affermare principii che devono poi tradursi in leggi.
      Quindi se il partito sbaglia, hai interesse a criticarlo visto che sta pregiudicando coi suoi errori il conseguimento di importanti obiettivi utili al progresso civile e sociale del Paese. Del resto è un mezzo, ed il mezzo si può cambiare.

      Se invece concepisci il partito come un FINE, ovvio che conta solo vincere!
      Ma perché lo si dovrebbe considerare solo un FINE?
      Quale altro motivo può esserci se non quello che ci si mangia?
      Prova tu stessa a fare delle ipotesi.

      Quindi, in definitiva, la tua difesa è la consacrazione del M5S per quello che purtroppo è diventato: una schifezza partitica verticistica, clientelare, opaca.

      "Mi piace"

      • e tu pensi di spiegarlo a una paracula di leu che farà SEMPRE E SOLO l’interesse del proprio partito/orticello, indipendentemente da tutto e da tutti??? E dando del nazista fascista alla cazzo di cane perchè non si hanno argomenti???

        Mi deludi.

        "Mi piace"

      • Guarda, arrivata alla PA neanche finisco di leggere.
        Tanto sei solo un FISSATO PARANOICO, che ci ficca la PA ovunque.
        E FARNETICHI, attribuendo agli altri tutti i TUOI contorcimenti mentali.
        NON MI INTERESSA AVERE ALCUNA FORMA DI DIALOGO CON TE.
        TI È CHIARO?

        "Mi piace"

      • Sì ma a me che a te non va di non aver nessun dialogo con me non me ne frega nulla idiota.
        Ho un pensiero, giusto o sbagliato che sia, e lo manifesto anche se so che può irritare qualcuno con una coda di paglia lunga un metro. E me ne sbatto i coglioni, non sto qui per fare amicizie ma solo per aumentare il mio livello di consapevolezza.
        E non è portante che lo spunto mi sia stato offerto da una idiota in perenne e permanente malafede.
        La mia replica era educata e argomentata in modo logico (il che non non la rende certo inattaccabile) e avrebbe potuto consentirti una replica nel merito se avessi davvero qualcosa da dire in difesa della PA.
        Non hai mai espresso una critica sulla PA, mai! Neanche agli articoli della Gabanelli e non di Sallusti.
        Ti piace la PA così com’è?
        Segno evidente che fai parte del sistema. Ai finti comunisti come te, le tanto giustamente bistrattate destre prenditoriali, hanno sempre offerto piccoli pezzi di questo schifoso sistema.
        A me mai un cazzo perché non ho mai voluto farne parte.
        Tu, ne sono sicuro, non puoi dire lo stesso.

        "Mi piace"

      • Io parlo con chi VOGLIO e di ciò che VOGLIO.
        FALLO ANCHE TU, ma NON CON ME e SOPRATTUTTO NON RIFERENDO A ME I TUOI SPROLOQUI.
        Tanto so, anche SENZA leggerti, che non fai che accusare gli altri dei tuoi FANTASMI PERSONALI.
        Ci ho discusso a lungo con te, ma INUTILMENTE, perché SEI FISSATO e non ascolti ciò che ti viene detto.
        Hai sempre accusato, a prescindere, una delle persone più INTEGRE e ONESTE che MAI potrai conoscere.
        L’ho sempre APPLICATO, nella mia vita, questo modo di ESSERE, anche e soprattutto a mio discapito.
        Tu mi hai dato della LADRA solo per aver scritto sotto un articolo che NON gradivi, cose che zero c’entravano con le TUE FISSE.
        Quindi VFFNCL E VELOCEMENTE, PURE.
        FUORI dalle PALLE, FILA.

        "Mi piace"

    • Sei dura di comprendonio se credi che non ti replicherò perché mi inviti a non farlo.
      In realtà mi sentirei tentato, proprio per la tua ostilità, a replicarti più spesso.
      Ma poi ti leggo ed in genere mi passa la voglia…

      Quindi capiterà di rado… tranquilla 🙂

      "Mi piace"

  2. Articolo che descrive la realtà dei fatti. Il m5s negli ultimi mesi è diventato un’ ALTRA COSA per chi ne ha apprezzato i valori pur riconoscendo alcuni errori.

    Ma evidentemente queli valori sono stati COMPRATI da qualcuno e VENDUTI da altri.

    Piace a 1 persona

    • Andrea, hai ragione ma io replico quando ho qualcosa da dire sull’argomento.
      Non mi interessa simpatizzare, sono così asociale che anche i pochi amici che ho mi sembrano troppi 🙂
      MI fa piacere quando trovo conferme negli altri ma se non le trovo non me ne faccio un problema.
      Mantengo la mia opinione fino a quando non ci saranno FATTI che mi indurranno a cambiarla.
      Questo purtroppo, come ben sappiamo, è un Paese di orticelli privati e quindi di diritti negati.

      "Mi piace"

  3. Qui non si tratta di destra o sinistra ma si tratta esclusivamente di moralità. Si torna a rimpiangere il M5S in cui abbiamo creduto e che non esiste più

    Piace a 2 people

  4. Mi spiace che, arrivati nel nuovo governo, invece di controllare e indirizzare l’azione dall’alto della propria forza parlamentare abbiano deciso di deporre le armi.
    Sono oramai due anni e mezzo che scrivo dell’ignoranza conclamata, impastata ad infinita ambizione ed arroganza del pomiglianese.
    Dei suoi tanti provvedimenti ad catsum proposti per avere visibilità mediatica.
    Ed è quasi un anno che scrivo della mia totale contrarietà a questo M5s, composto da arrampicatori sociali che si sono fatti casta, prendendo il posto di quelli buttati giù e cooptando famiglia, amici e amici degli amici.

    Questo movimento rivoluzionario è stato una speranza tradita.
    Come me la pensano in tanti e, se andrà bene, al prossimo giro prenderanno un terzo dei voti rispetto al 2018.
    A meno che Conte non decida per un repulisti, presentandosi con facce nuove e tenendo al suo fianco quelli coerenti.
    In tal caso potrebbero ambire alla metà del consenso catturato tre anni fa.

    Piace a 1 persona