“Nella vita, come nella politica… le troie restano troie”: bufera sul presidente della Lega Trentino, Alessandro Savoi

(adnkronos.com) – E’ bufera sul presidente della Lega Trentino, Alessandro Savoi, che, in un post usato il termine ‘troie’, dopo aver attaccato Alessia Ambrosi, e Katia Rossato, consigliere provinciali in regione, ‘colpevoli’ di aver lasciato il partito di Salvini per approdare in Fdi. Un addio che ha scatenato l’ira del presidente della Lega Trentino, Alessandro Savoi.

Il quale sui social ha attaccato i fuoriusciti – cui si aggiunge anche il consigliere comunale di Trento, Daniele Dematté – definiti ‘torobetti’, (‘burattini’ nel dialetto locale), parlando di ‘gente infame’ e ‘traditori’. In un post poi ha rincarato la dose: “E niente. Nella vita, come nella politica, i leoni restano leoni, i cani restano cani e le troie restano troie”. L’attacco non passa inosservato.

A puntare il dito anche la giornalista Selvaggia Lucarelli: “Ieri due consigliere provinciali (prima la Ambrosi, poi la Rossato) sono uscite dalla Lega Trentino per passare a Fdi. Il presidente del partito leghista e consigliere provinciale Alessandro Savoi ha scritto un post pacato, degno del partito che rappresenta”, scrive su Twitter, postando le parole di Savoi.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

7 replies

  1. ““Nella vita, come nella politica… le troie restano troie” probabilmente pensava a sua moglie….

    "Mi piace"

  2. Non vedo lo scandalo: è esattamente come dice lui, sono rimasti cani e troie: passare dal Kapitone alla fasciocoatta non è che comporta sto gran cambiamento.

    "Mi piace"

  3. Non ci siamo proprio.
    Innanzitutto sarebbe ora di dare alla parola “troia” una accezione positiva, le troie intese come donne che la danno con passione e voluttà sono delle splendide creature.
    Non ho mai pensato che una donna che la dà solo al compagno sia eticamente più buona e rispettosa di una mangiatrice di uomini.
    Innanzitutto perché non tutti abbiamo le stesse pulsioni sessuali e per alcuni limitare il sesso al minimo sindacale non è affatto una brutta prospettiva, in altre parole è una rinuncia che non comporta nessun sacrificio.
    Per altri ed altre gli impulsi sessuali possono essere diversi.
    Da ragazzini c’erano alcuni che si masturbavano 2 volte a settimana, altri 4 al giorno!
    Non fate gli spiritosi, io non ero quello delle 4 al giorno… e nemmeno quello delle due a settimana 🙂
    Insomma, un gap di pippe giustificabile solo con pulsioni sessuali di diversa intensità.
    Non avevamo ne giornaletti ne tantomeno filmini porno (e meno male, altrimenti quello delle 4 pippe non starebbe più con noi).

    Ci sono delle troie che si sono rivelate delle compagne fantastiche perché se erano carenti sul piano della fedeltà, eccellevano in tutto il resto. Sensibili e generose, non riuscivano a fare a meno del ….

    Certo, bisogna essere di vedute larghe, non è facile gestire al livello familiare e sociale tradimenti occasionali ma continuativi.
    Io non ci riuscirei e potrei rientrare nei cornuti inconsapevoli ma c’è chi ci riesce, una volta uno mi disse che alla fine si tratta solo di portare le corna con eleganza e scherzando aggiunse che oramai aveva le asole in fronte.
    A me è sembrato un fico, anche perché se la moglie si divertiva lui non era da meno.

    Perché parlare di troie con così tanto disprezzo?

    Una trova che ha avuto molti amanti può aver fatto al massimo del male alla sua famiglia, a suo marito e forse anche a se stessa.
    Un politico che cambia casacca dall’oggi domani, senza un perché ideale ma solo per interesse personale, è un mascalzone che fa del bene a se stesso ed alla sua famiglia mentre procura danni enormi alla collettività.

    Quindi i POLITICI non sono come le TROIE, sono molto peggio!!
    La troia agisce per passione, il politico per denaro e potere.

    Anche se ci sono troie che utilizzano le loro performance per avanzare in carriere.
    Ma queste sono detestabili non in quanto troie ma in quanto troie che la danno per denaro, spesso fingendo di darla per piacere. Il che non sarebbe neanche grave se ci fosse la trasparenza e la chiarezza cristallina di una escort che offre prestazioni a seconda del prezzo.

    Un leghista non ne azzecca una nemmeno per sbaglio.

    Piace a 1 persona

  4. Che il livello medio di un leghista sia questo a me non ha mai sorpreso.
    Se il potere e il consenso li hai gradatamente accresciuti instillando odio verso i tuoi nemici immaginari, elettori ed eletti ne sono una naturale conseguenza.
    Bifolchi cialtroni e ignoranti, Incapaci in qualsiasi ruolo ma catastrofici e dannosi allorquando vengono investiti di responsabilità più grandi delle loro infima pochezza.

    Io su questo blog vorrei leggere più articoli sui criminali disastri portati avanti dalla lega.
    Nessun partito, NESSUNO, ha dato prova di imbarazzanti errori come questi BASTARDl.

    E parliamo del primo partito nei sondaggi, accreditato di un quarto del consenso degli elettori.

    Nella Lombardia da loro sgovernata hanno registrato il record mondiale di decessi legati al Covid.
    Hanno cercato di approfittare della pandemia per lucrare guadagni e rubare. E lo sgovernatore Fontana a distanza di un anno ha pure cominciato a dichiarare la zona rossa per alcuni territori all’interno dei confini lombardi. Cosa negata e accollata al governo centrale di Conte in avvio di pandemiaquando non si vollero chiudere i territori di Nembro e Alzano e tutta la Val Brembana.
    C’è un processo in via di istruzione a Bergamo su quegli episodi.

    Oggi la VERGOGNA continua con il piano vaccinale predisposto alla caxxo di cane con il solito pressapochismo e superficialità.

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/03/20/vaccinazione-covid-caos-a-cremona-aria-non-invia-sms-solo-80-presenti-invece-degli-attesi-800/6140175/

    Persino il commissario da loro nominato, Bertolaso, ha preso le distanza dalla centrale acquisti regionale Aria.
    La stessa che a inizio pandemia si trovò sprovvista di DPI, mascherine, guanti, camici usa & getta per il proprio personale sanitario mandato a morire allo sbaraglio. Perché si incarto’ su vecchie liste di fornitori inesistenti e rifiutando di confluire nella Consip nazionale.

    La propaganda anti leghista dovrebbe essere all’ordine del giorno perché sono criminali amorali, incuranti dei morti causati dal loro metodo delinquenziale teso a favorire il profitto privato a discapito della salute di tutti.

    "Mi piace"