La mossa di Grillo: sì a Draghi in cambio del ministero ecologico (e con Conte leader 5s)

(Marco Antonellis – tpi.it) – I grillini di rito ‘contiano’ paiono aver ‘stretto’ un vero e proprio ‘patto’ con Beppe Grillo: ‘si’ al governo Draghi in cambio della guida del Movimento. Un Movimento, dicono, che Grillo è pronto, anche attraverso l’operazione politica del nascituro ministero green, a far diventare “verde” per poi chiedere l’adesione addirittura ai verdi europei.

Insomma, il sì a Draghi per i contiani sembra essere indissolubilmente legato al ‘cambio di pelle’ del Movimento stesso. Tanto che in molti sperano che possa essere proprio Giuseppe Conte il numero uno del nuovo Ministero della “Transizione energetica” (che dovrebbe unire il ministero dell’Ambiente con quello dello Sviluppo).

Se finisse nelle mani di Conte, la cosa potrebbe facilitare di gran lunga anche gli step successivi. Ma per l’ex Premier non sarà una passeggiata. Perché fuori dalla porta c’è già la fila di aspiranti ministri della “Transizione energetica”: Di Maio e Patuanelli su tutti, solo per restare in casa grillina.

Ma viene accreditato di chances anche l’ex Ministro Giovannini, un tecnico molto gradito negli ambienti istituzionali capitolini. Così come gira pure il nome di Vittorio Colao per il “superministero”. Intanto, dopo il travaglio delle ultime ore, si ritorna a respirare cauto ottimismo dalle parti di Quirinale e Presidente incaricato: il giuramento potrebbe avvenire entro la giornata di sabato. E all’inizio della settimana entrante potrebbe arrivare il voto di fiducia nelle due camere.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

6 replies

  1. Vedo molta buona fede in tanti che vogliono votare sì
    Vedo anche tanti troll che vengono qui per spingerci a farlo
    E vedo tanto disinformazione, sia in buona fede che in mala fede.
    Ma tutto l’operato di Draghi è terrificante, non lascia scampo. Quest’uomo è PERICOLOSO e ABILE oltre misura. Noi al suo confronto sembriamo tanti bambini ingenui che vogliono dividere le caramelle. Non ci saranno caramelle da dividere. Ci sarà solo un cobra competentissimo, abilissimo, che ci divorerà tutti, come ha sempre fatto, perché è esattamente fatto così, per divorare beni e diritti dei popoli. Non c’è nulla nella sua lunghissima carriera che porti chiunque a illudersi che possa essere diverso da quello che è E’ un distruttore di popoli. E contro un distruttore di popoli bisogna unire tutte le nostre forze e dire di NO con tutte le nostre forze. Non c’è altra soluzione. Qualsiasi altra scelta sarebbe fatta in nome della disinformazione, dell’ignoranza, dell’avidità di soldi e poltrone, dell’ingenuità in buona fede, dell’illusione che è contraria alla realtà e non la vuole riconoscere.
    A Draghi e a quelli come Draghi NO e sempre NO. Non ci faranno partecipare al pasto perché siamo NOI il pasto.
    Credi che in Grecia non siano caduti nello stesso errore in cui stiamo cadendo noi? Credi che non abbiano pensato anche loro che con Draghi e la Troika si poteva ‘partecipare’? Credi che Tsipras non si sia illuso di fermate questa gente? ha presentato un piano di risanamento della Grecia, non lo hanno nemmeno guardato. Ha fatto anche un referendum che ha detto No a Draghi e a quelli come lui. Lo hanno calpestato. Questa è gente che se ne frega se la gente muore di fame. Hanno considerato l’assassinio della Grecia come il massimo capolavoro dell’Ue.Non hanno sangue caldo nelle vene, hanno metallo gelido.Si può solo bloccarli e dire NO.Tu ti meravigli di me. Io sono desolata per quello che credi tu

    "Mi piace"

  2. Siete tutti qui a ripetere che Draghi, sì, è sempre stato uno spregevole individuo, ma ‘se’ poi si miracolasse?? Va bene, finora ha voluto sempre il male dei popoli, ma ‘se’ ora poi invece volesse il loro bene?
    Ma vi rendete conto di quanto sono falsi e ipocriti questi dicorsi che non riposano su una sola verità di fatto ma solo su una serie interminabile di ‘se ‘? Se questo.. e se quello…. Fole, non fatti! Ma certo! Andiamo tutti alla casa del lupo, ‘casomai’ fosse diventato una brava persona!!!! ???
    Questi discorsi mi fanno vomitare.

    Io sono sempre stata una no global.
    Le mie idee sono sempre state molto chiare.
    Non esiste più destra o sinistra che sono diventate nel tempo due masse amorfe e omogenee egualmente spregevoli
    Ma ci sono da una parte i poveri, i deboli, gli analfabeti, i lavoratori, gli sfruttati…
    dall’altra i potenti, i banchieri, gli speculatori, i magnati, gli squali del mercato, i neoliberisti,,,
    Sono entrata nel M5S perché credevo che anche qui la distinzione fosse chiara
    Ora non più
    Ora mi si viene a dire che dobbiamo partecipare al governo dei dissolutori di democrazia, dei distruttori di popoli, delle banche, dei signori della Borsa, degli arricchiti, degli evasori, dei corrotti, dei mafiosi, dei voltabandiera, dei rinnegatori di principi, di truffatori di popoli…
    E poi vi meravigliate se dico NO???
    Se lo dico con tutta la forza che ho!!!!
    E venite pure a dirmi che sono diventata il troill di me stessa????
    Che non sono più io????
    Ma pensate un po’ a cosa siete diventati voi!!!!

    "Mi piace"

  3. Anna Teresa
    ma pensi veramente che Matteotti come tutti coloro che lottarono contro il fascismo pensasse che il loro No avrebbe fermato fascismo e nazismo?
    Pensi che quando Gandhi iniziò la sua lotta al Commonwealth pensasse di poter vincere?
    O Mandela con l’apartheid? O Martin Luther King con la parità dei neri? O le prime femministe col voto alle donne? Credi che ognuno di loro abbia pensato che era in maggioranza o in minoranza o se avrebbe vinto o perso?
    Se hai dei principi e dei valori sei un idealista non un utilitarista.
    Sono scelte dell’etica ma chi non ne ha cosa può capirlee?

    "Mi piace"