Covid, Ippolito: virus ci terrà compagnia fino al 2022

(ANSA) – ROMA, 30 DIC – “Nonostante la vaccinazione non possiamo pensare che torneremo ai sistemi come erano prima. Il virus ci terrà compagnia fino al primo trimestre 2022. Quei livelli di assembramento non sono più possibili”. Così il direttore scientifico dello Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito, intervenendo a un webinar sul “Piano dei vaccini anti Covid nel Lazio”.

COVID: IPPOLITO, PERCENTUALE MORTI È TRIPLO DELL’INFLUENZA

(ANSA) – ROMA, 30 DIC – “La percentuale di decessi per Covid è tre volte più alta dell’influenza, abbiamo il doppio dei ricoveri in terapia intensiva e mentre l’influenza può essere gestita a casa, per il Covid abbiamo avuto bisogno di ospedalizzazione che nelle forme benigne è stata il doppio dell’influenza”. Lo ha detto il direttore scientifico dello Spallanzani Giuseppe Ippolito nel corso del webinar sul “Piano dei vaccini anti Covid nel Lazio”.”La rapidità con cui questa malattia si è diffusa è parallela alla rapidità con cui le istituzioni si sono trovate ad affrontare l’emergenza. Il Lazio ha fatto un gradissimo lavoro”.

5 replies

  1. A inizio dicembre nella mia provincia, il Sannio beneventano, il numero si era impennato fino a oltre 350, grazie all’importazione partenopea.
    Oggi con 115 stiamo tornando al sicuro, ma siamo stati a novembre a poco più di 50.
    Il Doge Zaia invece la sta gestendo MALISSIMO.
    Dice che loro fanno più tamponi, considerando pure gli inaffidabili antigenici. Ma a sputtanarlo basta il dato dei decessi, oramai fuori controllo.
    52 il 20/12
    47 il 21/12
    150 il 22/12
    116 il 23/12
    112 il 24/12
    94 il 25/12
    33 il 26/12
    52 il 27/12
    69 il 28/12
    191 il 29/12

    W la Lega LADRONA.

    Piace a 1 persona

    • Come ho sempre sostenuto, in contrasto con il sentimento comune, l’esito positivo ottenuto nella prima ondata era solo frutto di “culo” e non certo di bravura!

      "Mi piace"

      • Angelo, nella prima ondata abbiamo fatto 2mesi di lockdown… Ora hanno cercato di barcamenarsi dando un colpo al cerchio e uno alla botte, visti gli altissimi lai di confindustria e imprenditori di tutti i livelli.
        Hanno temuto le rivolte sociali, perché l’atmosfera non era delle migliori… chiamiamola atmosfera, niente niente indotta…

        Piace a 1 persona

  2. Mi riferisco a Zaia a cui è stato attribuito il successo del veneto. Non l’ho nominato perché rispondevo a Jerome, ma adesso che rileggo capisco che non fosse sufficientemente chiaro.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...