De Luca, Natale e Capodanno quest’anno non esistono

(ANSA) – “La Campania chiede provvedimenti più rigorosi, è contraria al rilassamento, all’apertura della mobilità, a tutte le manfrine a cui stiamo assistendo, comuni piccoli, comuni grandi, cosa dobbiamo fare a Natale”. Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook. “In queste due settimane ci giochiamo il futuro del nostro Paese”, ha aggiunto – dobbiamo avere la forza di resistere oggi a tutte le demagogie, dobbiamo avere il coraggio di dire che quest’anno Natale e Capodanno non esistono altrimenti andiamo al disastro”.

“Continuiamo ad avere 800-900 morti al giorno e riprendiamo la manfrina che abbiamo registrato in Estate soprattutto per iniziativa di tante regioni del nord che stanno pagando oggi il rilassamento avuto nei mesi passati – sottolinea De Luca – se abbiamo una ripresa forte dei contagi ed una esplosione dell’influenza virale non avremo le possibilità di fare le vaccinazioni anti Covid e se non abbiamo un mese di gennaio sotto controllo, avremo un prolungamento del problema contagio per mesi e mesi”.

Per De Luca “non bisogna cedere alle spinte demagogiche o possiamo anche decidere di impiccarci con le nostre mani”. “Dobbiamo avere il coraggio di dire che quest’anno Natale e Capodanno non esistono, devono essere giorni di raccoglimento religioso, familiare ma non possono essere i giorni delle feste normali altrimenti andremo al disastro”.

DE LUCA, IPOTESI GOVERNO SU FONDI UE CONFIGURA FURTO A SUD

 (ANSA) – “Per quanto riguarda noi meridionali, in maniera brutalmente chiara, le ipotesi del governo” sull’uso dei fondi europei” configura un ennesimo furto nei confronti delle regioni meridionali” Così il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso della diretta Facebook. Per De Luca, bisogna mettere in atto una “battaglia politica chiara e forte”. “Ci dobbiamo preparare – ha sottolineato – nei prossimi giorni vedremo di proporre un incontro con altre regioni del sud per mettere in campo una risposta istituzionale forte, anche per verificare se i parecchi ministri campani diano cenni di esistenza oppure no”.

3 replies

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...