Natale ai domiciliari

(Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini – corriere.it) – Familiari o amici soli, genitori che non sono autosufficienti, parenti che lavorano o studiano all’estero e hanno già programmato il viaggio per tornare in occasione delle festività, sanzioni e denunce per chi non rispetta i divieti: saranno pubblicati lunedì i chiarimenti del governo sul Dpcm in vigore dal 4 dicembre. Ci sono ancora dubbi su che cosa si potrà fare tra il 21 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, quando sarà in vigore il divieto di spostamento tra Regioni, anche se sono in fascia gialla. Ma anche nei giorni in cui è vietato uscire dal proprio Comune: il 25 e il 26 dicembre, il primo e il 6 gennaio 2021.

1 – Ci sono giorni in cui non è consentito fare rientro nella propria abitazione?

Il rientro presso la residenza e il domicilio è sempre consentito. Chi si trova già fuori dalla Regione e dal proprio Comune al momento dell’entrata in vigore dei divieti può sempre fare ritorno a casa.PUBBLICITÀ

2 – Si può andare fuori Regione per trascorrere le feste con un genitore solo?

Secondo la regola, nei giorni di divieto si può andare fuori Regione soltanto da persone non autosufficienti, quindi non per motivi di compagnia. Chi va da queste persone deve farlo da solo, non è consentito spostarsi con altri familiari.

3 – Nei giorni in cui è vietato uscire dal Comune si può andare da un genitore solo?

Sì, ma anche in questo caso non è consentito spostarsi con altri familiari.

4 – Si può uscire dalla Regione o dal Comune per assistere un amico non autosufficiente?

Sì, la regola può essere applicata anche alle persone che non sono parenti.

5 – Come devono comportarsi le coppie lontane?

Il ricongiungimento per le coppie è previsto soltanto per stare nell’abitazione dove abitualmente si vive. Dunque chi lavora o studia fuori può raggiungere il partner nell’abitazione principale. È stato specificato che il ricongiungimento è consentito soltanto se si tratta di coppie conviventi, anche se solo di fatto.

6 – Quando si può andare nelle seconde case?

Dal 21 dicembre al 6 gennaio è vietato trasferirsi nelle seconde case. Ci si può andare soltanto per motivi di urgenza (guasti o altre emergenze) ma rimanerci il tempo necessario a risolvere il problema.

7 – Se una persona va nella seconda casa prima del 21 dicembre, il partner può raggiungerla dopo l’entrata in vigore del divieto?

La norma prevede il ricongiungimento nell’abitazione principale.

8- Chi aveva il volo dall’estero prenotato prima dell’entrata in vigore dei divieti deve comunque rimanere in quarantena?

Sì, tutti coloro che dopo il 21 dicembre tornano dall’estero devono stare in quarantena. Dunque anche chi aveva pianificato il ritorno prima delle nuove disposizioni dovrà adeguarsi.

9 – L’obbligo di quarantena vale anche per chi rientra in auto o in treno?

Sì, è responsabilità dei cittadini rispettare le prescrizioni. Le forze dell’ordine possono effettuare controlli e verifiche anche successivi al ritorno in Italia.

10 – Chi non rispetta i divieti che cosa rischia?

Si applicano le norme previste dal decreto legge numero 19 del 2020. Secondo l’articolo 4 «il mancato rispetto delle misure di contenimento è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000» che sono ridotte di un terzo se pagate entro cinque giorni. Inoltre «se il mancato rispetto delle predette misure avviene mediante l’utilizzo di un veicolo le sanzioni sono aumentate fino a un terzo». Quanto alle certificazioni esibite alle forze dell’ordine, «la veridicità delle autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e l’accertata falsità di quanto dichiarato costituisce reato».

Il 3 dicembre è stato firmato il nuovo Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri, che rimarrà in vigore fino al 15 gennaio. Qui trovate tutte le regole sugli spostamenti tra Comuni e Regioni, su tutto il territorio nazionale; qui le norme e le raccomandazioni su come festeggiare a Natale e Capodanno; qui quelle sulle quarantene. Qui il testo definitivo del Dpcm, in pdf.

5 replies

    • Cotone?! Sicuro sicuro?
      Ti sei tenuto leggero, Angelo, io dopo aver letto la domanda nr. 7, che è, a dir poco, il suggerimento di un escamotage per aggirare un divieto, avrei pensato a materiali meno leggiadri e lanciati…in direzione “ostinata e CONTRARIA”!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...