Stormir di fronde

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Per non farci mancare nulla, ora abbiamo pure le fronde. Tre, senza contare quella dei renziani che ce l’hanno nel Dna. C’è quella di un drappello di senatori Pd che contestano il governo sul divieto agli spostamenti tra Comuni durante le feste. C’è quella dei 46 parlamentari 5Stelle capitanati da Morra, Toninelli e Lezzi che contestano il sì dell’Italia alla riforma del Mes. E c’è quella di 4 eurodeputati M5S che se ne vanno con supercazzole sulla buonanima di Casaleggio, sulla “difesa del pianeta e la tutela della salute dei cittadini” e sulla “fine del Movimento” a far data da cotanta perdita. Tre fronde diverse, un comune denominatore: l’assoluto e irresponsabile distacco dalla realtà. Alla fronda pidina ha risposto, a stretto giro, il dato terrificante dei morti di ieri per o con Covid: quasi mille, record assoluto dall’inizio della pandemia. In quattro giorni abbiamo avuto più vittime dell’11 Settembre e certi decerebrati vanno dietro ai capricci dei parenti stretti ed eventuali elettori. La miglior risposta alle due fronde grilline sarebbe una risata, ma siccome c’è in ballo il governo va articolata meglio.

La riforma del Mes, secondo alcuni addirittura peggiorativa di quel prestito-capestro per gli Stati in bancarotta, passerà comunque: FI o chi per essa, viste le pressioni europee, nel voto del 9 dicembre rimpiazzerà i dissidenti 5Stelle. Che così avranno ottenuto questo triplice risultato: screditare vieppiù il M5S, proprio mentre i poteri marci vogliono buttarli fuori da Palazzo Chigi e i giornaloni fanno a gara a demolire le loro conquiste (vedi le fake news del Corriere sul Reddito di cittadinanza); indebolire il governo Conte (di cui il M5S è l’azionista n.1 e che per questo è così inviso ai padroni del vapore); rafforzare il partito delle larghe intese e del governo Draghi all’insaputa di Draghi. La solita eterogenesi dei fini, già sperimentata con la linea Di Battista-Laricchia alle Regionali: il M5S rifiutò l’alleanza col Pd in Puglia, perse per strada un bel po’ di elettori che provvidero da soli, salvo poi entrare nella giunta Emiliano con un peso molto più marginale di quello che avrebbe avuto con un’intesa preventiva. Una soluzione di buonsenso l’ha indicata il viceministro Pierpaolo Sileri: il M5S fa passare la riforma del Mes e gli alleati Pd-Iv-Leu la piantano di invocare il prestito anti-Covid di 36 miliardi, visto che Conte e Gualtieri hanno ribadito mille volte che l’Italia non ne ha bisogno perché non ha problemi di cassa, non è alla bancarotta e ha già stanziato per la sanità quasi 10 miliardi in 9 mesi con vari scostamenti di bilancio. Se ne servono altri, basta prenderli dalle convenzioni fra Regioni e cliniche private. Ma, come tutte le soluzioni di buon senso, anche questa ha un’aspettativa di vita sottozero.

57 replies

  1. SQUALLOR!Una manica di co..andate avanti così! Che poi vi dovremo pagare il rdc !! ” lui che andava da lei ..Quanto amore fu sprecato dall elettrotecnico..!

    "Mi piace"

    • @Marco_Bo
      Travaglio parla di TUTTE le vittime dell’11 settembre, non solo di quelle italiane, paragonando il loro numero a quello dei nostri morti Covid ufficiali in soli 4 giorni, quindi credo pressappoco 3000.

      Piace a 1 persona

      • Sincera: ho letto al volo, ma questa cosa non mi tornava, sui morti dico. Quindi va bene anche in risposta a me.
        Un altro poi mi pare abbia fraintesa la non celata ironia circa morto per covid o di covid usata da travaglio. Se vuoi chiedere anche questo stasera leggo tutto con calma…

        "Mi piace"

      • Io, infatti, se noti, ho scritto “decessi Covid ufficiali”. Credo che Travaglio intendesse questo e che abbia voluto tagliare la testa al famoso “topo”, per prevenire le solite polemiche collaterali.

        "Mi piace"

    • cit.: “E c’è quella di 4 eurodeputati M5S che se ne vanno con supercazzole sulla buonanima di Casaleggio, sulla “difesa del pianeta e la tutela della salute dei cittadini” e sulla “fine del Movimento” a far data da cotanta perdita”.

      Piace a 1 persona

  2. LA RIFORMA PEGGIORATIVA DEL MES E I 4 TRADITORI CHE L’HANNO VOTATA – Viviana Vivarelli.

    Il 19 novembre Luigi di Maio scriveva:

    “Finalmente si è chiuso questo capitolo sul Mes. Anche il presidente dell’Europarl. David Sassoli ha dichiarato che l’istituto va riformato, che così com’è lo strumento è anacronistico, soprattutto con il Recovery, lo Sure e la Bce in campo ad aiutare gli Stati membri.
    Come può un Paese sovrano accedere a un fondo che non è neanche comunitario, ma intergovernativo? Con quali garanzie?
    È ciò che il M5S dice da anni e che ha ripetuto negli ultimi mesi. Si è lasciato passare il messaggio che stessimo, come degli stupidi, rinunciando a 37 miliardi pronti e a costo zero per la nostra sanità. Così non è. Non lo era prima e non lo è adesso, anche dopo che il ministro Gualtieri ha chiarito che il risparmio teorico in termini di cassa sarebbe solo di 300 milioni di € l’anno e che, dunque, “il gioco non vale la candela”.
    Perché continuare a indebitare l’Italia e i nostri giovani senza avere certezze sul futuro? Fino a qualche mese fa eravamo gli scemi che ideologicamente rifiutavano 37 miliardi; oggi siamo quelli che ci hanno visto lungo. E io credo che la politica debba fare questo: pianificare e programmare per gli italiani, non perdersi in posizioni preconfezionate. Il Mes è uno degli esempi più lampanti di disinformazione nei confronti delle posizioni assunte dal M5S.
    L’Ue ha una grande occasione, rispondere in modo unitario a questa crisi e scrivere la storia che verrà. Noi ci aspettiamo il massimo e siamo pronti a dare ogni tipo di supporto.”

    Parole al vento. Il Mes ha rovinato la Grecia, L’HA DISTYRUTTA, STA DAVANTI AGLI OCCHI DI TUTTI, ma da noi c’è gente che fa di tutto per rovinare col Mes anche l’Italia. TUTTI i Paesi europei rifiutano il Mes e NESSUN partito europeo lo vuole perché non solo pretende di essere il primo debito ad essere pagato ma pone delle condizionalità che nemmeno gli usurai della camorra, così che nessuno vuole nemmeno sentirne parlare, ma noi abbiamo quella gran cima di Zingaretti con quel gran venduto traditore di Renzi, servi della TROIKA in base a qualche patto occulto che ci fa schifo solo pensarlo, che strepitano che il Mes lo vogliono a tutti i costi! Ora, noi siamo in attesa di 209 miliardi dall’UE di cui 89 regalati, i nostri titoli si vendono che è una bellezza e a tassi addirittura negativi perché gli investitori stranieri hanno fiducia nel governo Conte che ha già fatto miracoli per l’economia e anche in tempi di chiusure economiche come questo è riuscito a migliorare i nostri dati economici come nessun Paese europeo ha fatto mai. NON ABBIAMO BISOGNO DEL MES! E TANTO MENO DI UN MES ADDIRITTURA PEGGIORATO!
    Ma cosa gli è preso a quei 4 europarlamentari grillini per andare contro le decisioni del Movimento e dire sì alla riforma peggiorativa del MES????
    Ma in Italia c’è anche più pericolo: il Pd ha tanto insistito sul maledetto MES da portare la questione in Parlamento, un Parlamento che è un campo minato con dei nemici interni che una sola cosa vogliono in assoluto: FAR CADERE IL GOVERNO! E non gli importa miente della catastrofe! E la cosa più demenziale è che tra quelli che vogliono far cadere il Governo c’è lo stesso Pd, che è al governo, che senza di noi al Governo non ci sarebbe andato mai, e che se cade il Governo e va su la destra, il Governo lo vede col binocolo. Ma questi nemici di se stessi, questi suicidi per passione, questi Zingaretti e Renzi che addirittura scambierebbero Berlusconi con M5S anche se ha meno voti, vogliono mettere a rischio il Governo mettendo il MES ai voti!!. E qui potrebbe accadere che la dx che finora almeno è sempre stata contro il Mes, pur di far cadere il governo potrebbe votare a favore!! Davvero dei risultati che nemmeno i matti potrebbero desiderare!! Ma si vede che i corrotti sono peggio dei matti, per nostra sfortuna.

    Piace a 1 persona

  3. Capisco che la politica sia compromesso. Capisco che con i 5 stelle questo è il governo migliore perlomeno degli ultimi 30 anni. Quello che non capisco è la giravolta sul mes, osteggiato dallo stesso Travaglio fino a ieri, il quale diceva (secondo me giustamente) che nessuno altro Stato europeo lo avrebbe accettato, vieppiù se non serve perchè non ne abbiamo bisogno. In merito ai 5 stelle dissidenti, motivano la loro scelta. Che poi sia condivisibile o meno è un’altra storia, ma va sempre accettata, basta che non sia per un tornaconto personale.

    Piace a 2 people

  4. Estrapolo,oggi vorrei ringraziare Infosannio
    Mai mi era capitato di leggere con desiderio
    Fini, Padellaro, Lucarelli, Labonia, Di Battista, Travaglio, manca solo Scanzi, tutti lo stesso giorno, tutti con argomenti condivisibili
    A loro aggiungo i post di personaggi che non conosco ma che apprezzo infinitamente
    Adriano 58, Johnny dio, pieroiula, anail, Paola pc, gatto, paolo diamante roma, e altri che mi scuso dimenticare
    Desideravo ardentemente leggere viviana vivarelli
    ed eccola, sempre straordinaria!!! (viviana, siamo vicini al 2023, e il vincolo dei due mandati obbliga ognuno, dei non candidabili a guardarsi attorno, croce e delizia)
    GRAZIE, oggi è una giornata stratosferica per la lettura
    P. S. Direttore è la prima volta che non la leggo per primo salutipp

    "Mi piace"

  5. ancora con sta stupidaggine del “morti con o per”?
    di investiti sulle strisce che, quando verificato, avevano il Coronavirus
    non è giunta notizia, ma Travaglio persiste indomito a proporla.
    e per inciso, noi l’11 Settembre, non si è persi oltre 900 persone
    pare siano 260 tra italiani e di origine italiana ma americani (la maggioranza)
    quindi, scimmiottare ciò che scrivono i giornali usa con paragoni inutili, non fa onore.

    Piace a 1 persona

    • Il punto e’ proprio questo e che Travaglio e il suo pupillo non spiegano . Perche’ nonostante zone rosse , gialle , restrizioni , mascherine e mascherate i morti aumentano ugualmente per covid o con covid , e si inventano trovate che studiano nelle ore notturne .Ma fanno finta di non capire . Allora mi chiedo , ma con quali terapie li-ci stanno curando ? Se non lo sanno neanche loro convochino il cts e se lo facciano spiegare e se non li convincono li facciano dimettere . Qui stanno tutti aspettando Godot ( il vaccino ) ma chi ci dice che sara’ la soluzione visto gli enormi interessi che girano intorno ad esso ?

      "Mi piace"

      • @Sciamano
        I morti stanno aumentando perché sono relativi al picco che abbiamo avuto qualche settimana fa, poiché generalmente i decessi avvengono 2/3 settimane dopo il contagio.
        Lo ripetono in continuazione.
        Quindi tra poco caleranno anche quei numeri, se non ci precipitiamo a fare cose irresponsabili per “festeggiare” il Santo Natale.

        "Mi piace"

      • Cioè ti devono spiegare l’ovvio???
        Tra i primi sintomi e, per alcuni, il decesso passano settimane o anche mesi a volte.
        Inoltre il nostro non è un vero lockdown, come in Cina dove 11 MLN di persone non potevano neanche mettere in naso fuori casa. Praticamente murati vivi.
        Da noi invece, dove ci sono le zone rosse, si può tranquillamente uscire di casa per svariati motivi: fare la spesa; andare in farmacia; andare al bancomat; andare alla posta a pagare le bollette, portare a spasso il cane e andare a lavoro se di quelli essenziali. A ciò ci devi aggiungere coloro che se ne fregano delle regole e capirai benissimo che è impossibili ottenere più di quanto otteniamo adesso.
        E poi non mi sembra che non ci siano risultati. L’indice Rt è sceso da per tutto o quasi e non credo sia merito di Babbo Natale.

        Piace a 1 persona

      • ok , tutto va bene madama la marchesa , tutto regolare e che stiamo a parlare allora dei mille morti che volete che siano , mettiamoci il cuore in pace e stiamone tranquilli .Nemmeno interrogarci possiamo , non dico interrogarli .che ci pensa sto popo’ di governo a noi .

        Ma che vi ha fatto sto Conte a voi !

        "Mi piace"

  6. QUESTA È DESOLAZIONE !
    4 EURODEPUTATI SE NE VANNO E PASSANO AI VERDI (ma proprio i Verdi che si divisero andando metà da Berlusconi e metà dal Pd?? !!! Ma proprio i Verdi che ci hanno sempre rifiutati nel Parlamento europeo per quanto il M5S sia l’unico partito italiano veramente ambientalista????!!!! E’ inaccettabile!!!

    Mario Furore, Deputato del Parlamento europeo nel M5S.

    Apprendo quanto voi dagli organi di stampa dei miei quattro colleghi eurodeputati dimissionari dal #M5S. Di questo mi dispiace perché il rapporto umano dovrebbe sempre prevalere mentre ci si congeda così tramite post social in pratica: sono una persona a cui non interessano guerre interne e non condivido queste scelte. Sopratutto perché come ho sempre ribadito ci si dovrebbe dimettere proprio dalla carica istituzionale quando non ci si sente più rappresentati dalla forza politica che ti elegge. Leggo anche che si apre per loro una trattativa con i Verdi: tempo fa l’europarlamentare tedesca dei Verdi Alexandra Geese rivendicò un documento del suo gruppo che insultava il M5S, così come milioni di cittadini italiani che lo hanno votato e non solo, nello specifico un dossier che era contro Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista, Virginia Raggi e tutti gli eletti nelle Istituzioni italiane ed europee, descritti come dei burattini pilotati da Casaleggio. Tutto falso chiaramente. La Geese invitó noi eurodeputati grillini a ripudiare il M5S per entrare nel loro gruppo, aprendo al più triste mercato delle vacche. Io trovai quell’offerta, assecondata all’abbandono al M5S, come vergognosa!
    Poi che dire sono colleghi con cui ho condiviso bei momenti e non è nel mio stile buttare fango, ma fintanto che la parola data ha un valore così come le decisioni a maggioranza: la coerenza per me è altro.
    Mentre la vera chiave del M5S è che solo insieme siamo più forti!
    In bocca al lupo a loro senza rancore!

    "Mi piace"

  7. M5S, Beghin: i fuoriusciti? Scelte politiche irrazionali. Non ci sono alternative al governo
    La capodelegazione a Bruxelles: le sanzioni una scusa, siamo al teatro dell’assurdo
    Tiziana Beghin, lei è capo delegazione M5s a Bruxelles. Oggi si consuma uno strappo non certo inatteso. È una sconfitta?
    «È certamente una sconfitta della nostra comunità. Tutti e quattro gli europarlamentari erano al secondo mandato e insieme abbiamo condiviso tante battaglie. Purtroppo hanno prevalso logiche individualistiche, come antipatie personali, e scelte politiche irrazionali che indeboliscono quella rivoluzione pacifica dei cittadini per il quale eravamo nati».
    I fuoriusciti lamentano le procedure mosse nei loro confronti dai probiviri.
    «Quella è una scusa. In tutte le forze politiche ci sono delle regole e degli strumenti per farli rispettare. Piuttosto, la ripetuta e ostinata violazione delle regole interne e dello Statuto dei quattro europarlamentari fa presagire una volontà precisa e ben orchestrata da tempo».
    Nei loro interventi mettono nero su bianco tutti i temi “traditi” dal Movimento.
    «Chi tradisce il Movimento 5 Stelle tentando di andare in un altro partito accusa chi invece ha sempre rispettato le regole interne di tradimento? Siamo al teatro dell’assurdo. Senza il Movimento in Italia non ci sarebbero il reddito di cittadinanza, una nuova legge anticorruzione, la golden share in difesa delle imprese strategiche, l’Ecobonus e il Superbonus. Su molti altri temi i quattro dimenticano che non abbiamo la maggioranza assoluta in Parlamento e che siamo al governo in una coalizione. Ma forse c’è qualcuno che vuole fare uno sgambetto al governo».
    Evi parla di genuflessione al Pd a Fi e al sistema.
    «Grazie a noi Berlusconi e Forza Italia sono all’opposizione dal 2018. Senza di noi ci sarebbe oggi il condono tombale in Italia. E mi permetta…».
    Dica.
    «Con il nostro voto, decisivo, a Ursula Von der Leyen abbiamo dato il via libera alla Commissione europea che ha proposto il Recovery Fund. Siamo vicini al traguardo storico di aver portato in Italia 209 miliardi di euro di fondi europei, molti dei quali a fondo perduto. Queste sono prove di cambiamento reale, altro che genuflessione al sistema».
    Corrao parla di giravolta sul Mes.
    «Corrao dovrebbe sapere che Sven Giegold, capodelegazione tedesco dei Verdi, ha invitato tutti i governi europei a utilizzare l’attuale Mes perché non prevede dei programmi di austerity. Questa è la stessa posizione del Pd e di Renzi…ah la coerenza…».
    Su questo il governo rischia di spaccarsi.
    «No. Discuteremo e troveremo una soluzione come sempre. Il governo deve andare avanti per il bene degli italiani. Non ci sono alternative».
    Di Battista ha criticato la scelta.
    «Alessandro ha a cuore il bene del Movimento 5 Stelle e sa bene che le divisioni fanno solo il gioco dei vecchi partiti e dell’establishment che vuole mettere le mani sui fondi del Recovery Fund senza nessuna tutela per gli interessi dei cittadini. Insieme siamo più forti».

    "Mi piace"

    • @ Pietro
      Mi accodo alla richiesta.
      Ho letto qualcosa, ma scritta da Becchi su Libero. Non ho afferrato il concetto e comunque non mi fido.
      Ci vorrebbe un articolo ad hoc di Di Battista…non sempre lo apprezzo, ma in queste cose è bravissimo.

      Piace a 1 persona

  8. MICHELE PIZZOLATO
    “Ho letto il lungo post di Ignazio Corrao che abbandona il M5S. Tanti errori da lui denunciati sono veri, da molte scelte alle regionali, alla sudditanza nei confronti di Salvini pre Papete a errori col PD.
    Singoli punti condivisibili, altri no; ma su tutti rimane un punto. Entrare in un governo di coalizione impone di fare scelte non allineate col proprio programma a volte anche dolorose; impone di mediare. E’ stato vero con la Lega: il M5S non aveva in programma nessun decreto sicurezza lo ha dovuto votare. E’ vero col PD su tante questioni, dalla nomina di Gentiloni in Europa in giù.
    La posizione di Corrao, e di molti onesti elettori delusi, non sfugge ad una ambiguità: o per loro il M5S deve stare sempre all’opposizione dove il programma non viene realizzato ma rimane puro o, in una coalizione, devi dire su cosa avresti mediato tu di diverso. Altrimenti passa il messaggio, veramente assurdo, che con Corrao al governo il M5S avrebbe piegato Lega e PD a qualsiasi punto programmatico: sogni stupendi, ma un filo infantili.
    Il M5S ha mediato in questi governi, ottenendo: reddito di cittadinanza, pensione di cittadinanza, quota 100, legge anticorruzione, riforma prescrizione, taglio parlamentari, decreto dignità contro licenziamenti, taglio vitalizi e pensioni d’oro, ecobonus, blocco licenziamenti Covid, taglio parlamentari, nessuna richiesta MES, Recovery… eccetera. Ha mediato rispetto ad altri punti e questi “sogni” sono diventati realtà, leggi. Senza governi di coalizione il programma rimaneva puro, purissimo, Corrao avrebbe potuto tenersi la coscienza pulita di chi non viene a patti, il M5S avrebbe ancora il 30%, ma il paese sarebbe alla deriva con il governo di PD-Lega-FI.
    Eppure proprio la parabola di Salvini insegna che chi insegue solo consenso, cavalca qualsiasi protesta, alla lunga stanca gli italiani. E rischia di non arrivare mai ad incidere su nulla. Il M5S perderà le prossime elezioni? Può darsi, non lo so, la strada è lunga. Ma ne sarebbe comunque valsa la pena.”

    Piace a 2 people

  9. Noto una contraddizione,ed è una eccezione,nel esposizione di Travaglio: lui,sempre oppositore molto intransigente del Mes, invita i cinquestelle a votarne la riforma che è tale solo in parte. Questo senza tener conto della dichiarazione di Di Maio (finche m5s è al governo il mes non passerà) ne di quella di FI che non volendo rompere con il centrodestra non voterà la riforma.

    Piace a 2 people

    • @cesaregoffredogranese

      Il Mes non passerà = non verrà richiesto.

      Votare la riforma è un’altra cosa.
      Non ho capito in che cosa consista, ma, secondo Lina Palmerini, nota quirinalista, sarebbe un grosso “sgarro” antieuropeista non votare una misura a cui in Europa si lavora dal 2018, con l’assenso dello stesso Conte.
      Da quello che ho capito, i 5s vorrebbero votare la riforma e poi fare il gesto dell’ombrello in risposta alla richiesta di accedervi, da parte dell’opposizione.
      FI è fantastica: al contrario del M5S non voterà la riforma, ma vuole il Mes con tutte le forze! Eh beh…tante Regioni sono del cdx e qualcuna del PD, si spiega tutto… 🤑🤑🤑

      Piace a 2 people

  10. A mio avviso Travaglio sbaglia a mettere sullo stesso piano le tre “fronde”.
    La fronda PD-IV persegue solo il consenso a scapito della compattezza del Governo: serve a portare acqua al mulino dei frondisti (che, guardacaso, sono tutti renziani o ex (ma forse non tanto ex) renziani: e – domandona – chi è quel bambocc… quel tizio che dalla nascita del Governo giallorosso non fa altro che bombardare il Governo della maggioranza di cui fa parte per inseguire consensi?), quindi va trattata come un espediente politico.
    La fronda degli europarlamentari 5S è poco motivata e riconducibile verosimilmente alla lotta delle correnti interne al Movimento, e quindi anche questa non va al di là dell’immediato guadagno politico dei frondisti.
    Ma la fronda sul Mes è tutt’altra cosa.
    Quella del Mes è una battaglia sacrosanta, che va combattuta fino in fondo. Si tratta di uno strumento pericoloso, che potrebbe finire per incatenare l’Italia per i decenni a venire: l’ostilità del Movimento (delle origini) non era ideologica, ma motivata. Il PD e gli altri eurofanatici devono pagare le marchette all’UE, che li supporta, e per questo sono così insistenti, ma su questo punto non si può cedere, anche a costo di far tremare il Governo. Se il M5S si piega anche stavolta, oltre ad uno schiaffo alla base e al conseguente calo di consensi, finirà per accreditare l’idea di essere lo yes-man del PD, che penserà di poter spadroneggiare in maggioranza. E anche il Bullo, che con la sua solita arroganza aveva detto “vedrete che il Movimento cambierà idea sul Mes”, si sentirà potentissimo e crederà di poter battere il pugno sul tavolo e imporre quello che vuole.
    Travaglio deve smetterla di voler difendere la stabilità del Governo a tutti i costi: questa volta occorre dire “NO”.
    [spoiler: diranno SI, magari con qualche distinguo tipo “diciamo di sì alla riforma, ma se attivarlo o no deciderà il Parlamento”. E ciao]

    Piace a 2 people

    • Travaglio deve smetterla…………………
      ____________________________________________

      Gia’ , ma non puo ? Honesto non faccia l’ingenuo su’

      "Mi piace"

    • @Johnny Honesto
      Beh, ma c’è una grossa differenza tra il votare la riforma e accedere al Mes. Faranno esattamente così, come dici…
      Non dobbiamo confondere le 2 cose o rischiamo di gettare fango sul mov noi stessi!

      "Mi piace"

      • @Anail
        C’è una grossa differenza tra farsi accarezzare da un orso affamato… e finire nelle sue fauci.
        Vero!
        Fino a che l’orso non decide che è ora di fare uno spuntino.

        "Mi piace"

      • @pieroiula
        Ma allora tutti i paesi che approveranno la riforma dovranno necessariamente poi richiedere il Mes?
        A me sembra assurdo, anche perché credo proprio che, coi nuovi parametri, non rientreremmo nei requisiti.
        Magari ho capito male io, ma le nuove regole mi sembrano come minimo contradditorie: è richiesto un PIL di almeno il 3% e un debito relativamente basso, secondo l’ottica “bancaria”, di dare il prestito a chi ne ha meno bisogno, poi però è richiesta una “specie di isee” , secondo cui devi dimostrare di essere alla canna del gas per avere diritto alla misura. Boh. Come funziona?
        Sono stata fuorviata dai soliti ragionamenti contorti di Becchi?
        L’Italia non rientrerebbe né secondo il primo, né secondo il 2o parametro.
        Né rientriamo nei parametri attuali, visto che i nostri titoli si vendono più che bene.
        Sarei tentata, quindi, di appoggiare la tesi di Roberto Egressy, secondo cui il Pd, astutamente, starebbe tentando di fare un’operazione del tipo: “tanto non ho i numeri, quindi perdo, ma salvo la faccia con l’Europa, mi tolgo ‘sto peso dal groppone e salvo pure il governo, che chissà quando mi ricapita.”
        Non vorrei che a rimanere col cerino in mano, però, fosse il m5s, che votando contro, si esporrebbe agli strali (arrivano in ogni caso, o da fuori o dall’ interno…pronti?) dell’Europa e di Mattarella…
        Che fare?

        "Mi piace"

      • Ho letto ora l’articolo di Adnkronos. Non ci ho capito granché (non che mi stupisca!), ma soprattutto quel poco era diverso da ciò che avevo capito in precedenza. Chiedo quindi venia per gli strafalcioni e attendo fiduciosa un articolo di Dibba, che già una volta mi ha reso comprensibile il meccanismo del Mes.

        "Mi piace"

    • Non mi interessa entrare nei tecnicismo e non tocca a me farlo, ma la sua risposta mi sembra contraddittoria.
      Se il MES è un “Pacco” non vedo il motivo perché
      il proponente dovrebbe renderlo più difficoltoso nell’acquisirlo.

      A spanne, posso immaginare che la commissione Ue con la riforma lo voglia quantomeno regolarizzare, nell’ottica e nella consapevolezza che si tratta di uno strumento molto delicato, che potrebbe rivelarsi devastante (come già successo), e quindi il ruolo della commissione potrebbe essere di intermediario “consulente” per valutarne le reali esigenze degli Stati che ne faranno richiesta.
      È solo una ipotesi moderatamente ottimistica,
      e in parte analitica.
      Se così fosse, è un segnale che l’Europa sta cambiando direzione rispetto al passato, con una nuova visione di comunità

      Piace a 1 persona

      • Sarò ottimista anch’io, ma trovo il tuo ragionamento molto logico e lo condivido.
        Le trappole si rendono appetibili, non più ostiche da affrontare.
        Sarebbe davvero un controsenso.

        Piace a 1 persona

    • Intanto mercoledì si parla della “riforma” del Mes e non dell’accettazione del prestito: è proprio su questo distinguo che giocano PD-IV e governisti vari per fregare il Movimento: far approvare la riforma dicendo però che “non lo accetteremo mai”, come del resto ha anticipato Crimi.
      Però attenzione: il PD si rifiuta di votare una risoluzione che metta nero su bianco che il Mes non sarà mai attivato, al limite accetteranno di scrivere che per l’accettazione si dovrà passare in Parlamento (che è come scrivere il nulla: è ovvio che per attivarlo si dovrebbe passare per le Camere e non potrebbe deciderlo Gualtieri). Se il M5S, di fronte alla minaccia di far cadere il Governo se il Mes non passa, si fa infinocchiare e accetta questo compromesso, fine dei giochi: la riforma passerà e l’UE avrà dimostrato che l’Italia è sempre pronta a dire sissignore; poi, quando si tratterà di attivare il Mes, ecco che PD e euroinomani tireranno fuori un nuovo ricatto: o lo accettate o cade il Governo e torna Salvini. Indovina che succederà?

      Piace a 2 people

      • Perché secondo te Salvini è più impelagato dei piidioti nella rapina dell’Italia con le cliniche private?? Rubano meno.della lega??hanno meno gente che pensa solo agli affari suoi?Stanno al governo secondo te per il bene degli italiani?

        Piace a 1 persona

    • Mai detto che il PD sta al governo per il bene degli italiani.
      Il PD sta al governo perché ama il potere, specie quando può ottenerlo a dispetto del voto degli italiani che nel 2018 avevano bocciato i dem.

      Piace a 1 persona

      • Beh, erano arrivati secondi, con grande distacco, ma prima della Lega, terza.
        Questo, non per difendere il PD, ma per ricordare a qualche eventuale nostalgico, che questo governo è comunque più “legittimo” di quello precedente.

        Piace a 2 people

  11. Dissento.
    Travaglio quando gli dicono che può cadere il governo perde lucidità secondo me.
    A forza di piegare la testa per tenere in piedi il governo si rischia di ritrovarsi nelle stesse condizioni che se il governo fosse completamente in mano alla casta-cosca-cricca dei partiti “portavoce” dei poteri.
    Allora tantovale tentare di mantenere le proprie sacrosante posizioni, costi quel che costi. Alla peggio cade il governo (ma siamo sicuri che il pd lo farà cadere perdendo poltrone? Non credo proprio…) e faranno le politiche marce che comunque pretendono di fare ora, ma il movimento avrà almeno mantenuto la sua credibilità.

    Se il MES è una fregatura non va approvato.

    E’ come se la casta dicesse al movimento: se non ti suicidi ti uccidiamo!
    Voi cosa fareste? Vi suicidereste?

    "Mi piace"

    • @fabriziocastellana
      Ma mi pare di capire che non dissenti dalla mia posizione (dato che ho sostenuto la stessa cosa sul fatto che il Mes non vada approvato e basta, senza scendere a compromessi per salvare il Governo), solo sulla mia previsione che alla fine il M5S si piegherà.
      O sbaglio?

      "Mi piace"

      • No Johmmy mi hai frainteso, io dissento dall’articolo di Travaglio, non da te.
        Con te mi trovo molto spesso sostanzialmente d’accordo.
        E può anche essere che il M5S si pieghi e accetti il MES per ragioni di convenienza politica, come dice Travaglio, anche se non sarei per niente d’accordo.

        Secondo me se il M5S si piega stavolta si spacca anche, e nascerà un altro movimento, meno disposto a piegarsi (e io mi sposterei su quello).
        Potrebbe anche essere positiva la cosa: una moltiplicazione dell’offerta elettorale, con sempre più movimenti ad attrarre voti, e sempre meno partiti.

        "Mi piace"

      • Capito @fabriziocastellana.
        Sono d’accordo con te: se stavolta il M5S si piega, reggere l’onda d’urto senza scindersi sarà molto difficile, specie dopo l’endorsement di Grillo. Se il Fondatore avesse taciuto, forse Di Maio, Crimi & co. se la sarebbero cavata con un pateracchio di qualche tipo, poi presentato alla base con qualche supercazzola. Ma siccome Grillo si è esposto, hai voglia continuare a ripetere che “approviamo la riforma, ma non prendiamo il Mes”: gli elettori 5S non sono né scemi né trinariciuti, sanno fare due più due: se non credi in uno strumento non voti una riforma per rafforzarlo, peraltro dopo che hai già detto (lo ha detto Di Maio) che la riforma è peggiorativa. Non riuscirebbero/riusciranno mai a convincere la base che hanno ceduto per altro motivo che non sia il mero calcolo di sopravvivenza politica.
        Forse non subito, ma nel Movimento si aprirebbe una crepa letale.
        Che forse è proprio quello che voleva il PD. Io l’ho sempre detto: Salvini era un buzzurro privo di lungimiranza, che pianificava il mattino per il pomeriggio; il PD è avanti di tre passi e ha già pianificato tutte le mosse da qui al 2023 (e, se sottoscriviamo il Mes, anche più in là).

        Piace a 2 people

      • @Johnny Onesto
        Scambio di opinioni interessante quello tra Johnny e Fabrizio.
        Se permettete mi intrometto.

        Conte s’è dimostrato abile mediatore e credo sia sincero quando ripete che il MES
        non lo vuole e farà di tutto per non richiederlo reputandolo un mezzo dannoso e vessatorio.
        Si è espresso in termini molto più soft parlando solo di “inutilità” ma la sostanza è quella.
        La necessità di rimanere in equilibrio sull’asse Rapporti con l’Europa/Governo Nazionale lo
        spinge fatalmente a lasciare aperta la porta ad una parlamentarizzazione della questione.
        Da quella porta lasciata aperta per necessità potrebbe però entrare di tutto: dalla polverizzazione
        del quadro politico su cui si regge il governo alla deflagrazione del Movimento che lo ha
        espresso e che lo sostiene.
        Tanto più che non dovrebbe essere un mistero per nessuno (tanto meno per un osservatore acuto
        come Travaglio) che il primo vero obbiettivo del PD non è tanto il governo, in cui s’è accomodato
        da padrone, ma proprio la distruzione del Mov.

        Anche Di Maio, e credo che lui pure sia sincero, vuole le stesse cose che vuole Conte anche
        se la sua posizione anti-MES è stata più netta potendosi permettere una maggiore libertà di
        espressione.
        Il guaio è che, se posso riprendere una battuta scambiata con Anail poco fa, se non vuoi
        correre il rischio che l’orso ti sbrani è meglio se non entri nella gabbia a grattargli la pancia.
        Com scrive giustamente Fabrizio, se la riforma del MES è quella porcheria che perfino gli
        eurocrati cominciano ad ammettere che sia, che senso ha votarla (grattare la pancia all’orso)
        venendo meno ai propri principi se non sei sicuro di poter scappare dalla gabbia una volta
        che all’orso venisse fame?
        Se la politica pelosa del “lo so che è una porcata gigantesca, ma in questo momento mi è utile”
        diventa la Stella Cometa del viaggio del Mov, allora viene meno la sua stessa ragione di esistere.

        "Mi piace"

  12. Qualcunonon ha ancora capito.vedi Renzi.che non potrà più riccatare.Adesso vi è una parte di 5 stelle che ha fatto capire che non accetterà più ricatti con la minaccia di far cadere il governo perché saranno.lirona farlo cadere

    "Mi piace"

    • @Johnny Honesto 15:05

      Io so solo che Salvini fece cadere il Conte I pochi giorni prima della revoca della concessione ad Autostrade. Ciò mi indusse a meditare orribili sospetti.
      Ho sempre sostenuto che con la sconfitta di Trump i “dem” di mezzo mondo avrebbero rialzato la testa pretendendo il ritorno al felice “mondo di sopra”.
      Mi sembra che tutto torni.

      "Mi piace"

  13. Qualcunonon ha ancora capito.vedi Renzi.che non potrà più riccatare.Adesso vi è una parte di 5 stelle che ha fatto capire che non accetterà più ricatti con la minaccia di far cadere il governo perché saranno loro farlo cadere pur di non stare sotto riccato,vedi mes.

    "Mi piace"

    • Il M5S è già sotto ricatto. Leggi le risposte di Delrio e Boccia all’uscita di Grillo sul Mes: o approvate o cade il Governo.
      Non c’è speranza: il M5S ha già una pistola puntata alla tempia.

      Piace a 1 persona

      • La pistola alla tempia se la stanno mettendo da soli, e poi non voglio dire sempre le stesse cose,

        ” E’ più probabile che i tacchini si presentino spontaneamente alla cena di Natale,
        che i nostri politici si privino del Pannolone

        "Mi piace"

  14. Personalmente non sottovaluterei la strategia del PD nel portare in parlamento il problema MES. Sapendo benissimo che non avendo la maggioranza su questo argomento in quanto 5Stelle, Lega e FdI sono contrari, la faccenda verrebbe definitivamente sepolta. A me sembra una manovra astuta invece.

    Piace a 1 persona

  15. Non so voi, ma a me sta cosa del mes a tutti i costi puzza di bruciato lontano un miglio. Niente niente che il PD voglia far cadere il governo a tutti i costi perché qualcosa di molto sporco per loro bolle in pentola?

    "Mi piace"

  16. Poichè qui si parla più di MES o non MES posto anche qui

    per chi avesse voglia di leggere e riflettere di cosa si tratta, personalmente è come cacciare un intruso dalla porta e lui ti rientra dalla finestra, il MES e la sua pseudo riforma è da bocciare in toto.
    Per renderlo meno indigesto ci hanno infilato il backstop per la banche, vi ricordate il bail-in delle banche approvato nottetempo da Renzi? Quello per cui i ladri degli amministratori delle banche hanno fatto pagare ai clienti la refurtiva? il papà della MEB? Boschi?
    bene il BACKSTOP è un sistena ad incastro che permette di salvare le banche dal fallimento attingendo fondi da varie parti fino al MES…..molto complicato, ma almeno i risparmiatori dovrebbero essere al sicuro.

    https://www.money.it/Riforma-MES-tutte-le-criticita-per-l-Italia

    Piace a 1 persona

  17. un’altra considerazione
    in politica, dicono, bisogna accettare dei compromessi.
    Se ci tengono così tanto
    perchè il M5S non chiede l’approvazione della legge sul CONFLITTO DEGLI INTERESSI in cambio dell’approvazione della schiforma del MES al PD-L?
    Sarebbe un buon accordo, si alla riforma senza obbligo di richiedere il/la MES ed avere finalmente una legge di civiltà e di bandiera.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...