Coronavirus, Brusaferro: “Situazione grave, servono interventi urgenti in alcune aree”

“La situazione è grave nel territorio nazionale con criticità importanti in alcune Regioni” e questo fa sì che “non è facile consentire il tracciamento”. Lo ha detto il presidente dell’Istituto superiore di sanità, Silvio Brusaferro nel punto stampa sull’analisi della situazione epidemiologica in Italia. Ci sono aree in cui lo scenario è sempre più complicato e in questi contesti ”è importante fare una valutazione di intervento urgente e mirato”.

L’indice di contagio è preoccupante: “Oggi censiamo un Rt a livello nazionale ancora in crescita anche se è della settimana e quindi non tiene conto delle nuove misure. Rt viaggia intorno a 1,7”. 

A destare maggiore allarme 11 regioni: “Undici regioni sono già nello scenario 4 con i dati della scorsa settimana, ma il paese ha assunto decisioni impegnative con il dpcm del 24 ottobre. Il documento stesso prodotto da tutti i soggetti che partecipano alla definizione della situazione epidemiologica, tiene conto di una certa flessibilità e della messa a disposizione di una serie di strumenti articolati ed elastici, a seconda della necessità, sia a livello locale che nazionale. Settimanalmente i profili delle regioni vengono condivisi con la cabina di regia, c’è un monitoraggio continuo della situazione, sulla quale si possono innestare nuove condizioni di sorveglianza e contenimento dell’epidemia”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.