Vittorio Feltri: “Peggio dei comunisti ci sono solo i pauperisti”

(Vittorio Feltri – liberoquotidiano.it) – Molti vecchi comunisti, e parecchi loro eredi, sono pauperisti, quindi d’accordo con il Papa nell’affermare che il mondo va storto perché aumentano i ricchi e soprattutto i poveri, che sarebbero in miseria per colpa degli abbienti, gente arraffona e golosa di denaro. Anche e specialmente l’Italia è zeppa di persone convinte che si stesse meglio quando si stava peggio. È un pregiudizio nostalgico privo di fondamento ma assai diffuso. Perfino su giornali disinibiti si leggono articoli che inneggiano ai bei tempi andati, allorché il popolo era più solidale e disposto a sacrificarsi per il bene del prossimo. Tutte balle, naturalmente, che in bocca a un Pontefice assumono un tono ascetico e si digeriscono senza sforzo.

Però non si possono bere quali verità assolute. Al massimo fanno tenerezza poiché pure un bambino dell’asilo Mariuccia è consapevole che il pianeta è sempre stato una schifezza in quanto abitato dagli uomini e dalle donne: le guerre, i saccheggi, gli ammazzamenti hanno caratterizzato la storia millenaria. L’unica cosa di cui noi contemporanei ci siamo avvantaggiati è il progresso scientifico e tecnico. Qualsiasi cretino dovrebbe sapere che vivere oggi è più agevole rispetto a ieri. Per chiunque. Anche per i diseredati. Nel 1940 e 1950 le nostre case erano piccole, buie e fredde e in esse si ammassavano 7 o 8 individui che per sport si pestavano i piedi. I bagni non avevano il boiler bensì una stufetta che sputava a rilento acqua tiepida, il bidet era sconosciuto, a tavola si mangiava quel poco che passava il convento. E noi, stando ai pauperisti del menga, dovremmo rimpiangere gli stenti? Motivo? Bisogna anche considerare che certe prediche piovono da un pulpito non credibile.

Per esempio il Vaticano che ogni due per tre è protagonista di scandali imbarazzanti. Recentemente si è scoperto che girano più soldi nella Santa Sede (si fa per dire) che in Banca d’Italia, e svariati milioni sono manovrati da cardinali disinvolti frequentatori di belle dame. Non siamo moralisti e non ci stracciamo le vesti se i prelati si distraggono con quanto sta sotto le vesti femminili. Sono fatti di carne come noi e i peccati appunto di carne sono da capire. Ma che almeno la smettano di spingere affinché noi borghesucci si accolga a braccia aperte qualunque migrante in cerca di benessere. Non ce lo possiamo permettere. Se lo ficchino in testa. Vadano i monsignori a raccogliere in mare coloro che arrivano dall’Africa e se li tengano nella cappella Sistina, nelle nostre abitazioni non c’è posto nemmeno per la cameriera, figurati per l’extracomunitario. Non abbiamo nulla contro Bergoglio, tuttavia se lui elargisce pii consigli urbi et orbi forse noi siamo autorizzati a darne uno a lui: lanci un’occhiata nelle sue stanze e alla sua banca prima di aspergere acquasanta sulle nostre teste, vedrà che non avrà più tempo per sponsorizzare il pauperismo che fa rima con comunismo. I poveri si aiutano materialmente, non vanno illusi con le chiacchiere ovvero le omelie. 

5 replies

  1. Nel dopoguerra tu ti sei fatto il bagno con bidet annesso che poi non usi, mentre noi al sud il bidet nelle nostre case ė presente da secoli… ti ricordo quella frase scritta da un ufficiale bergamasco mentre compilava l’inventario scrisse le testuali parole:oggetto di uso sconosciuto a forma di chitarra, e fu solo allora che i finti celti e slavi per davvero videro il bidet per la prima volta, anche se non sapevano a quale uso fosse destinato….. pistola,pirla bauscia che non sei altro

    "Mi piace"

  2. Concordo in pieno col commento di V.Feltri,e mi sono sdegnato ancora di più, se possibile,della assoluta mancanza di pudore del Sig. Bergoglio quando il telegiornale ha riportato un suo ennesimo commento fuori luogo,naturalmente riguardante l’attualità e non la religione,che dovrebbe invece essere per me il suo interesse principale. In sostanza ha condannato, giustamente ,chi non paga le tasse in quanto in definitiva ruba all’intera collettività, quando il Vaticano deve ancora versare allo stato italiano 1,5 MILIARDI, almeno,di Ici fino al 2009,come da sentenza definitiva della Corte Europea. Naturalmente,applicando lo stesso principio impositivo,si presume che dovrebbe anche pagare l’Imu sulle attività commerciali,relativamente al periodo 2011/2020,per un importo molto maggiore:il tutto equivalente ad una manovra finanziaria correttiva. Suggerirei perciò, al sig. Bergoglio,un più onorevole e decoroso silenzio.

    "Mi piace"

  3. Caro Feltri, mi meraviglio un po dei tuoi discorsi sullo stare meglio oggi rispetto al passato, la tua generazione un momento prima della ha vissuto la fine della guerra con una voglia tremenda di lottare per riacquistare non il benessere ma un po di normalità, quella magari di mangiare tutti i giorni. A parte i pochi ricchi la gente cresce va nei cortili , c’era un concetto di condivisione dei problemi dalla fame al lavoro e tutto quello che di aveva veniva umanamente diviso, insomma si cresceva insieme. Quante volte ricordo che la presenza di un televisore porta va in casa tante persone che si stringevano per starci tutti magari seduti per terra. Chi portava una bottiglia di vino da bere magari in 20 chi qualche biscotto.
    Ma lavoglia di imparare nel lavoro su dieci aiutanti tiravi fuori otto operai . Insomma tutto veniva fatto con tanta volontà. Scuole serali, Grandi aziende che ti prendevano dalla strada ,oltre al lavoro ti davano magari la casa, l’asilo ,la colonia , e alcune anche mutua interna. Tu eri orgoglioso di lavorare per il tuo datore, anche a livello artigianale il tutto veniva gestito come l’operaio fosse un dipendente di famiglia e magari gli prestati dei soldi sulla parola se dovevi mettere su famiglia. Vedi Feltri se per stare bene è sufficiente avere la pancia piena o la macchina fuori di casa ,un lavoro che non ti sporchi e l’importante che ognuno faccia gli affaracci propri , che si possa insultare chi vuoi sui social. Allora come valori ti dico si stava meglio prima. È questo lo sai benissimo anche tu.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.