Settimana Europea della Mobilità 2020, nessuna adesione da parte del Comune di Benevento


Come da consuetudine, anche quest’anno dal 16 al 22 settembre si svolge la Settimana Europea
della Mobilità, l’evento è promosso dalla Commissione Europea e ogni anno migliaia di città
europee festeggiano la mobilità sostenibile lanciando un messaggio di cambiamento e di
rinnovamento dei nostri stili di vita.
Il tema di questa edizione della settimana europea è “Emissioni zero, mobilità per tutti”, e mira a
sottolineare l’importanza dell’accessibilità al trasporto a emissioni zero e a promuovere un quadro
inclusivo che coinvolga tutta la cittadinanza, attraverso l’adozione di misure che promuovono un
ambiente urbano partecipato e privo di emissioni di carbonio.
Per questo motivo la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile 2020 incoraggia i cittadini e
autorità locali a prendere iniziative per raggiungere l’obiettivo a lungo termine di un continente a
emissioni zero; tra l’altro le città che promuovono sistemi di mobilità puliti e inclusivi sono più
attraenti,con meno traffico e una migliore qualità della vita.
Purtroppo bisogna prendere atto che (ancora una volta) il Comune di Benevento non ha aderito
alla settimana europea, malgrado gli annunci fatti dall’Assessore Ambrosone sulle future e
scollegate piste ciclabili urbane.
Appare chiaro che l’amministrazione comunale non è interessata a promuovere e a collegarsi alle
politiche ambientali promosse dalla Commissione Europea, basti vedere lo stato di deperimento
tra polvere e ruggine in cui versano presso il megaparcheggio di via del Pomerio, le 24 delle 30 bici
a pedalata assistita del progetto “E-Bike0”, costato circa € 72.000,00 e finanziato metà dal Comune
di Benevento e metà dal Ministero dell’Ambiente, invece delle restanti 6 bici se ne sono perse le
traccie e anno dopo anno si ribadisce l’interrogativo sul dove sono finite.
E’ preoccupante anche l’ultima relazione appena pubblicata dall’Agenzia Europea per l’Ambiente
(EEA), si tratta dell’organizzazione dell’Unione Europea che ha il compito di fornire informazioni
indipendenti e qualificate sull’ambiente per contribuire a migliorare la salute del territorio e dei
cittadini europei, secondo tale relazione circa il 13 per cento delle morti registrate in Europa nel
2012 (l’anno più recente per cui l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha reso disponibili i
dati) sarebbe da attribuire a fattori di inquinamento ambientale, sempre secondo l’EEA 400mila
morti ogni anno sarebbero dovute all’inquinamento dell’aria.
Per contrastare il pesante inquinamento atmosferico cittadino, quale azioni verranno messe in
campo da parte dell’amministrazione comunale?
Oppure verranno riproposte le inutili chiusure temporanee del traffico che riguardano un solo
rione cittadino per volta, e che sono completamente inefficaci per ridurre l’elevato inquinamento
atmosferico, presente a Benevento da anni.

Giovanni Picone
Coordinatore Provinciale del Comitato Promotore del Club degli Amici della Terra Benevento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.