Emiliano e Zaia: che buono il vino di Vespa, specie se siamo in tanti e senza mascherina

(di RQuotidiano) – Il 2 luglio, nella “Masseria Li Reni” di Bruno Vespa con il gotha dell’enologia italiana, della politica e del bel canto (da queste parti Al Bano non può mancare). Tra gli ospiti dell’antico monastero del XVI secolo sperduto nelle campagne di Manduria del conduttore di Porta a Porta, anche i presidenti della Puglia Michele Emiliano e del Veneto Luca Zaia, accorsi a celebrare “Terregiunte”, il vino firmato Vespa (Bruno) e Boscaini (Sandro), nuovo blend che unisce due vitigni tra i più blasonati delle regioni: il pugliese Primitivo di Manduria e l’Amarone veneto. Tra la numerosa documentazione fotografica dell’incantevole serata c’è anche uno scatto che ritrae i due governatori e il padrone di casa in un lieto brindisi nel bel mezzo di un assembramento senza mascherine. Non saranno forse gli stessi presidenti di Regione – Zaia in primis – che negli stessi giorni (e anche dopo) tuonavano contro gli incauti assembramenti di cittadini? Pare di sì. Tuttavia va loro concessa un’attenuante: con la mascherina, come lo sorseggi un calice di “Terregiunte” o di bianco fresco?

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

5 replies

  1. Come si può mancare a un raduno vespistico!!!

    Più tosto non comprendo il dono mistico
    della bilocazione,
    due vini diversi, ma se vogliamo similari?
    Allocati in aree completamente differenti, il promo l’amarone è il prodotto di più vitigni, con lavorazione lunga e particolare,
    il secondo, il Primitivo di M., è un antico monovitigno molto sensibile al variare delle condizioni sia del terreno che del clima di costituzione robusta, usato, quando era un perfetto sconosciuto, per tagliare
    i vini del nord.
    Sono assalito da un dubbio, vuoi vedere che trattasi di mosto muto di Primitivo che nella transumanza verso il Veneto acquisisce non solo il dono della parola ma diventa anche poliglotta?

    A quando il dolce elisir con eterno imprinting
    di volta & Gabbana?

    "Mi piace"

    • Caro Vespa… Da buon abruzzese potevi non andare in Puglia per del buon vino. Nella tua terra avevi l’imbarazzo della scelta. (con tutto il rispetto per il vino pugliese)

      "Mi piace"

  2. Interessante averli beccati tutti senza mascherina, ma cosa volete, l’alcool ammazza i virus….. Quanto al nuovo vino venduto a 100 euro a bottiglia, devo dire che è una gran furberia in quanto dire Amarone significa parlare di un uvaggio composto da più vitigni con possibilità per ogni produttore di giocare con le percentuali, mentre il Primitivo è di sicuro un granitico monovitigno. Devo fare una tiratina di orecchie all’autore dell’articolo che parla del “vitigno Amarone” contribuendo a confondere le idee. Rimango poi sconcertato dal comportamento dei due Consorzi del Primitivo e dell’Amarone, che hanno permesso un simile scempio, ma si sa, viene comunque pubblicizzato il nome dei rispettivi vini, e allora ben venga, con la benedizione dei rispettivi Presidenti (Governatori) Zaia ed Emiliano smascherati!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.