Renziani contro Conte: in Parlamento un’interrogazione sulla vacanza a Cortina. “Lo Stato quanto ha speso?”

La senatrice Fregolent chiede al ministro Piantedosi di riferire sul soggiorno dell’ex premier e della sua scorta. Renzi, sulle Dolomiti negli stessi giorni del leader M5S, spiega di aver pagato il proprio albergo e che i due agenti impegnati per la sua sicurezza alloggiavano insieme agli uomini di scorta di La Russa e Santanchè

(di Gabriele Bartoloni – repubblica.it) – Più che una polemica destinata a resistere giusto qualche ora, quella tra renziani e contiani sui lussuosi soggiorni a Cortina sta assumendo i tratti di un romanzo a puntate. L’ultimo capitolo riguarda un’interrogazione presentata in Parlamento dalla senatrice di Italia Viva, Silvia Fregolent, rivolta al ministro dell’Interno Matteo Piantedosi. Obiettivo: sapere dal Viminale quanto sia costata la trasferta veneta (con tanto di scorta) del leader del M5s Giuseppe Conte, paparazzato insieme alla compagna nell’esclusiva località veneta. 

La senatrice renziana, dunque, chiede di “verificare quanto sia stato speso per la trasferta e la protezione dell’ex presidente del Consiglio per il suo soggiorno” nella meta delle Dolomiti, in quanto – si legge nel testo dell’interrogazione – “elementari ragioni di opportunità imporrebbero estrema chiarezza circa il pagamento” dell’intero soggiorno. Secondo quanto scrive la stessa senatrice il pernottamento del leader pentastellato, vista l’alta stagione, sarebbe costato non meno di 1.500 euro a notte. Per questo l’esponente di Iv chiede al ministro Piantedosi “se la scorta di Conte è stata impegnata a tutela dello stesso a Cortina d’Ampezzo durante il suo pernottamento nel periodo di Capodanno, con quante unità, dove è stata fatta alloggiare e quanto sia stato speso dalle forze dell’ordine”. 

L’interrogazione di Fregolent è stata seguita da una precisazione diffusa dall’ufficio stampa di Matteo Renzi, anche lui immortalato a Cortina con la moglie e anche lui in possesso di scorta. A scanso di equivoci – visti anche i dubbi espressi sul tema dal sito Dagospia –  l’ex premier ha deciso di mettere le mani avanti prima di cadere nella stessa trappola di Conte. “La scorta del senatore Renzi, composta di due unità, ha alloggiato in altra struttura rispetto al senatore. Le due unità sono state infatti alloggiate assieme alle scorte di altre personalità quali il Presidente del Senato e il Ministro del Turismo. Il senatore Renzi si è recato a Cortina con auto privata ed è rientrato da Cortina con auto privata”, ha precisato lo staff di Renzi. 

Dietro lo scontro su Cortina, si nasconde una vecchia questione tra renziani e pentastellati. Con i primi costantemente messi nel mirino dai secondi quando, agli albori del Movimento, i pentastellati non perdevano occasione per attaccare i “privilegi della casta”. Nei giorni scorsi a Conte è stato rinfacciato l’atteggiamento da “Masaniello de noantri” – per usare le parole di alcuni esponenti di Iv – a voler mettere in risalto la presunta contraddizione tra le battaglie sociali portate avanti ultimamente dall’ex premier e gli alloggi a 5 stelle nelle località esclusive del turismo di lusso.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

7 replies

  1. Aspettiamo con trepidazione l’esito di questa cruciale nonché fondamentale questione!! Urge sapere, e velocemente, dato che in questo paese di problemi non ce ne sono!! MAAF 🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬🤬

    Piace a 3 people

  2. Grandi pezzi di m….!Gli italiani sono dei coglioni perchè vi hanno votato invece di mandarvi a fc!
    Non ho parole rimango allibito come l’imbecillità abbia il sopravvento sul buonsenso.

    Piace a 1 persona

  3. Oh mio Dio. Che Renzi e i renziani e non solo fossero messi male lo sapevamo ma che fossero ridotti a questi livelli proprio no. Ma si sa che in Italia la realtà supera di gran lunga la fantasia.

    "Mi piace"

  4. Ben venga l’interrogazione di IV. Così Conte potrà tranquillamente sbugiardarli e dimostrare di non aver utilizzato fondi pubblici per le vacanze a Cortina con scorta e compagna.

    "Mi piace"