Questa sinistra dell’irrilevanza aiuta la premier

Un’opposizione consapevole del proprio ruolo avrebbe dovuto interrogarsi in tempo sulla costante crescita nei sondaggi del partito di Giorgia Meloni che, stando all’ultimo di Swg, ha superato il muro del 30%. Un deciso balzo in avanti rispetto al 26% raccolto da FdI alle Politiche del 25 settembre […]

(di Antonio Padellaro – Il Fatto Quotidiano) – Un’opposizione consapevole del proprio ruolo avrebbe dovuto interrogarsi in tempo sulla costante crescita nei sondaggi del partito di Giorgia Meloni che, stando all’ultimo di Swg, ha superato il muro del 30%. Un deciso balzo in avanti rispetto al 26% raccolto da FdI alle Politiche del 25 settembre. Un risultato attribuibile, quasi esclusivamente, al giudizio degl’italiani sulla persona della premier, come dimostra il suo indice di popolarità al 60 per cento. Che di fronte a dati così eclatanti non vi sia stata reazione alcuna da parte della tripartita opposizione parlamentare non sorprende più di tanto, con il Pd in permanente stato catatonico, mentre il polo Calenda&Renzi preferisce baloccarsi sparacchiando sul M5S. Anche se con scarsi risultati, visto che Giuseppe Conte sembra soprattutto interessato a svuotare, e con successo, il partito di Enrico Letta.

Alla base della crescita costante della Meloni può esserci la polarizzazione dei consensi che in genere premia il nuovo inquilino di Palazzo Chigi, considerato un punto di riferimento soprattutto nei momenti di crisi più acuta (era già successo con Giuseppe Conte e con Mario Draghi). C’è poi la storica novità di una presidente donna che dai primi atti sembra agire con determinazione e che si giova della grande visibilità acquisita al cospetto dei grandi della terra. Un’illuminazione mediatica adoperata per sviare l’attenzione dalle magagne di un governo che, fino a questo momento, non ne ha azzeccata una. Per paradosso, la fiducia nella donna forte può consolidarsi, nel breve e medio periodo, proprio a fronte della debolezza e incompetenza dei suoi ministri e sottosegretari. Saremmo, insomma, a un quasi disperato meno male che Giorgia c’è. Nel dubitare che tra la disattenzione generale l’Italia abbia nel frattempo generato otto milioni di fascisti (o di baionette) torna l’interrogativo iniziale sull’assenza di voci forti e credibili che sappiano contrapporre una proposta alternativa al verbo della Sorella d’Italia, oltre a convogliare un’adeguata reazione nel Paese. È un vuoto che colpisce il discorso pubblico oggi completamente desertificato. La cosiddetta grande stampa (con i talk a ruota) appare come abbacinata da polemiche che vertono sull’uso dell’articolo “il” (“la”), per non parlare della bambina Ginevra in viaggio a Bali con la mamma. Roba che, a essere generosi, riscuote l’interesse dello 0,01 per cento dei cittadini normodotati. È questa sinistra dell’irrilevanza che rafforza Giorgia Meloni. E che indebolisce la democrazia.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

13 replies

  1. Sicuramente alzando il tetto dei pagamenti in contanti fino a 5k euro si è fatta benvolere da evasori e criminali che non possono giustificare la provenienza dei loro soldi.
    Strano che ciò non venga considerato “voto di scambio” come ella e altri imbonitori urlavano nei comizi riferendosi al sussidio per i poveri.

    Piace a 1 persona

  2. Seguo così tanto l’informazione giornalistica e dei talk che non sapevo nulla di Ginevra e della sua mamma in volo a Bali.
    Grazie a Padellaro per avermelo fatto presente, così ho provato a vedere di che cosa si tratta. Ho trovato questo articolo de La Stampa, il cui contenuto è riservato nientepopodimeno che agli abbonati premium. Roba grossa, di una rilevanza mondiale. Ma andata a ca……

    https://www.lastampa.it/editoriali/lettere-e-idee/2022/11/15/news/se_mamma_giorgia_va_a_bali_con_ginevra-12240341/

    "Mi piace"

  3. ma è normale quando i tuoi cosiddetti avversari sono delle amebe che anche un Fantozzi o un Tafazzi spiccherebbero.
    La Juventus per quasi dieci anni consecutivi ha fatto man bassa di scudetti principalmente per assenza di concorrenza credibile, mi pare.
    Dovrebbero però essere gli elettori, la gente che ancora crede in una sinistra vera a farsi qualche domanda

    "Mi piace"

  4. la fortuna della MELONA non è solo nella smemoratezza degli italiani, nel servilismo dell’informazione, di parte dell’opposizione che non vede l’ora di allearvisi, ma anche del CAZZARO VERDE; è così sputtanato che se le cose vanno male è colpa sua, se invece andassero bene è merito della fascio-coatta, è il suo alibi, per questo lascia che spari le sue cazzate.

    Piace a 1 persona

  5. Ma che madre è una che fa fare 22 ore di volo + 22 a una bambina di 6 anni per chiuderla in un hotel mentre finge di parlare dei massimi problemi italiani in un G20?

    "Mi piace"

    • Figurati se non si è portata la tata, a spese nostre, per portare la figlia al mare di BALI, mentre lei FINGE (hai ragione) di occuparsi dei problemi dell’Italia, sfoggiando l’inglese.
      MA quanto se la tirano ‘sti giornalai con questa “RARITÀ”… solo lei sa parlare le lingue!
      Conte, invece, ci ha portato il RF trattando in foggiano!

      Piace a 1 persona

    • Ah, perché andare a giro per il mondo a vedere oltre lo steccato del proprio quartierino è da madre snaturata?
      Magari più bambini di 6 anni italiani avessero la possibilità di girare per il globo.
      Non so se definirla mentalità retrograda oppure ottusa.

      Che poi, per come vola la Meloni, (e chiunque altro si può permettere volo in business class), ci sono letti negli aerei dove una bambina di 6 anni dorme senza alcun problema.

      Boiate da persone eternamente rosicanti, la Meloni fa bene ad andare dove deve andare pensando ogni volta se portare la figlia o meno.
      Poi certo, in altri paesi la scuola dell’obbligo è…dell’obbligo quindi, a meno che non ci siano vacanze scolastiche o che sia malato, un bambino non può saltare la scuola.

      "Mi piace"

  6. E che capo di governo è una che, eletta dagli Italiani per fare gli interessi dell’Italia, usa il G20 per occuparsi di una bambina di 6 anni?

    "Mi piace"

  7. quella della figlia al seguito è la solita polemica insulsa fuorviante…
    chissenefrega di cosa fa o non fa con la figlia…
    andiamo alla ciccia dei problemi…
    costo energia DA SUBITO,
    evasione fiscale,
    blocco del 110%,
    aiuti alle imprese a scapito dei poveri,
    svendita alle multinazionali delle irrisorie risorse sotteranee in zone delicate,
    stravolgimento del RDC,
    accondiscendenza a prescindere verso USA e NATO,
    crisi di Taranto,
    nomina di DI Maio ad inviato Golfo ,
    vendita armi all’Egitto,
    crisi libica,
    inflazione galoppante ed impoverimento progressivo per i redditi fissi..ecc.ecc..
    penso che ce ne sia abbastanza

    Piace a 2 people

  8. visto il vis-à-vis al G20 con BIDEN (quando mai ricapita)
    perchè non gli ha chiesto come mai l’Italia è finita in cantina nelle considerazioni USA, che non c’è neanche un ambasciatore a Roma, ma solo un facente funzioni?
    perchè nessun giornalista gli ha fatto questa domanda?

    "Mi piace"

  9. Il mio giudizio resta quello di palese inadeguatezza a 360 gradi dimostrata non oggi ma da almeno 30 anni cioè da quando questa novella Golda Meir, come viene descritta dal 26 settembre a reti e testate unificate, calca la scena politica senza averne combinata una.

    Piace a 1 persona