Che adulatore, Crosetto: ma Berlusconi ha solo la visione della sua “roba”

Non sa, o fa finta di non sapere, che il Piccolo imperatore non s’è mai sognato di portare i migliori al governo proprio o altrui, ma solamente i più funzionali ai suoi guai aziendali o giudiziari, i più obbedienti ai suoi interessi diurni e notturni: schiere di avvocati a pagamento, da Ghedini a Pecorella, politici […]

(DI PINO CORRIAS – Il Fatto Quotidiano) – Sentendosi il più furbo tra gli adulatori, Guido Crosetto, l’armiere di Giorgia Meloni, ha detto al Corriere della Sera: “Se Berlusconi portasse persone della qualità di quelle che ha scelto per le sue aziende, saremmo a posto”. E poi: “È della sua visione che abbiamo bisogno”. Sottinteso: non dei piccoli risentimenti tra alleati, non delle ripicche. Ci aiuti, eccellenza!

Non sa, o fa finta di non sapere, che il Piccolo imperatore non s’è mai sognato di portare i migliori al governo proprio o altrui, ma solamente i più funzionali ai suoi guai aziendali o giudiziari, i più obbedienti ai suoi interessi diurni e notturni: schiere di avvocati a pagamento, da Ghedini a Pecorella, politici di seconda fila miracolati dalla Vergine di San Luca alla maniera di Casini, professori mai saliti prima sull’ottovolante dei Palazzi, come Lucio Colletti e Giuliano Urbani, segretari di fervida obbedienza, come i Bondi e i Tajani, passando per gli indimenticabili Cesare Previti e Claudio Scajola sempre sensibili al bene pubblico, anche con scasso.

È stato Marcello Dell’Utri (e chi se no?) a tracciare il solco ai tempi in cui fabbricava il partito, pescando tra i soldati di Publitalia, scelti Regione per Regione, nel 1994. Ma mai i migliori: “I più svegli servono all’azienda e al fatturato”, diceva Dell’Utri che lavorava pur sempre a percentuale.

Per il partito, chiamato a giocarsi le urne contro la gioiosa macchina da guerra della sinistra, erano abbastanza le seconde file. E s’è visto, in questi trent’anni di sorprendente resilienza, che è stato il minimo sforzo meritocratico del partito a garantire a Berlusconi il massimo risultato. Cancellare i debiti. Sistemare la famiglia, l’azienda, le mogli vere, presunte, finte. Salvo mandare in malora la politica, l’etica. E per un soffio, l’Italia.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

7 replies

  1. SIC TRANSIT….. Viviana Vivarelli

    Ho dovuto anche vedere un comunistaccio come Furio Colombo impietosirsi alla vista di quel povero vecchio di Berlusconi che non si regge in piedi ed esce traballando dal seggio, con le gambe incrociate al punto da quasi cadere così che Furio Colombo ha chiesto pietà per lui
    .. e non aveva ancora visto il signore di Arcore piegarsi ad andare in via della Scrofa a strisciare davanti alla nuova Ducessa della nuova Destra, sennò avrebbe invocato una colletta per una corona di fiori riparatrice.
    Lui, che riceveva sulla sua piscina i grandi della Terra e scherzava nella dacia con Putin e faceva le corna alla Merkel, ridotto a servitorame come i grandi vermi di questo Paese, costretto a inchinarsi a una ragazzetta più bassa di lui per chiederle scusa dell’incauta lista di insulti filmata da tutte le telecamere.
    Sic transit gloria mundi.
    Non si dispiaccia Fuiro Colombo se non mi associo al suo cordoglio. Questo fantoccio che non sta più in piedi sta per togliere la Severino che impedisce il potere politico ai pregiudicati e vuol rafforzare ancora più le sue televisioni, quelle che una sinistra bieca e traditrice gli ha lautamente concesso.
    In quanto alla corona di fiori da mandare al meschino, potrei associarmi solo se fosse funebre.

    "Mi piace"

  2. Crosetto invece titolare e proprietario di 5 aziende dell’armiero non pensa ai propri interessi?
    Il merlo al corvo : “come sei nero”!

    "Mi piace"

  3. Crosetto resta un mistero…..nel 2019 si è dimesso da parlamentare perché non aveva più tempo per fare politica visto che il suo amore era il suo lavoro da imprenditore…in realtà in questi tre anni da dimissionario non ha mancato un solo salotto televisivo, tutti i giorni in video, e poi ecco che di lui si parla come ministro….mi chiedo.,…questa pseudo sparizione a cosa era/è dovuta? mistero….

    "Mi piace"