Si fa presto a dire opposizione

Draghi lunedì riceverà Conte, al quale ha già tolto un alibi per rompere affermando di non voler guidare nessun altro governo.

GIUSEPPE CONTE INCONTRA I CITTADINI DI MILANO

(Gaetano Pedullà – lanotiziagiornale.it) – Il duello è fissato per lunedì, ma non è detto che ci scappi il morto. Draghi riceverà Conte, al quale ha già tolto un alibi per rompere affermando di non voler guidare nessun altro governo diverso da quello nato con i 5 Stelle.

Ovviamente negherà di aver chiesto a Grillo la testa del leader, o di aver spinto Di Maio alla scissione. Una versione che seppure con molti indizi manca della pistola fumante, e Conte per uscire dalla maggioranza dovrebbe assumersi tutta la responsabilità, precludendo i futuri discorsi di coalizione con la Sinistra.

Non di meno, scappare all’opposizione è la richiesta della quasi totalità degli attivisti, che per i principi della democrazia diretta dovrebbero contare qualcosa, ma il presidente 5S sa che il ritiro dall’Esecutivo non porterebbe alla fine della legislatura, perché con la scusa della manovra di bilancio o di qualsiasi altra cosa questo Parlamento troverà comunque il modo di tirare a campare.

Mollando Draghi, invece, non ci sarà più modo di difendere alcun provvedimento, mentre la stampa spaccerebbe il dietrofront come un fatto personale in un momento delicatissimo per il Paese. Quello che dicono gli scissionisti, insomma, che potrebbero dimostrare di non aver avuto scelta tra andarsene o lasciare l’Italia nel caos in mezzo a una guerra.

Il premier più sopravvalutato di sempre, con l’arrocco del Colle, dovrebbe riuscire perciò a sfangarla ancora. Per la gioia di Usa e Nato a cui ubbidiamo a bacchetta, e dei soliti noti che persino in questi tempi difficili si stanno spartendo miliardi pubblici e poltrone.

19 replies

  1. itaGGliani godetevi questo sole estivo e prendetevi una bella vacanza perché con molta probabilità sarà una delle ultime per anni a venire,
    Con la rinuncia al gas russo e al petrolio ci sarà una chiusura a catena delle industrie europee con perdita di milioni di posti di lavoro, una penuria di gasolio lubrificanti e fertilizzanti,
    Una penuria di pellet da riscaldamento, come di qualsiasi altro componente necessario per vivere degnamente.
    La Grecia sarà un miraggio

    "Mi piace"

  2. Non c’è contraddizione quando Draghi dice che senza i 5s il governo cadrebbe e affermare che ” tanto il governo non cade lo stesso”; ed è quindi meglio restare per difendere…difendere cosa? Tanto i giornali gli danno addosso qualsiasi cosa facciano, gli eventuali elettori,( persi o no che siamo) non si faranno mica influenzare da quanti poi li tacceranno di irresponsabilità,anzi,penso che per molti questi attacchi sarebbero una nuova “patente” di coerenza

    "Mi piace"

  3. Tutto questo inutile bordello, spacciato da qualche volpe del blog addirittura per “eversione”, ha una sola causa: il bordello del M5S. Niente a che fare con i veri casini, sociali, economici e politici che deve affrontare l’Italia. Pettegolezzi, tradimenti, votazioni sul doppio mandato indette e mai fatte, scissioni, litigi tra ministri della Repubblica e la moglie di Di Battista, e così via.
    Il povero Conte, in questo caos, ha davanti a sé due strade.
    Uscire dal governo, che significa “precludere i futuri discorsi di coalizione con la Sinistra” su cui lavora dalla nascita del Conte II, come dice giustamente Pedullà, e consegnare le chiavi del Movimento a Di Battista che è molto più bravo di lui a fare questo genere di lavoro.
    Restare nel governo, che significa perdere voti a cadenza mensile, perché non riesce ad essere né carne né pesce, e la base vede in Draghi la quintessenza del male.
    È un bordello, appunto.

    P.S.
    Ultima puntata. Grillo parla nel suo blog di “traditori”. Non si riferisce certo solo a Di Maio, ma anche e soprattutto a De Masi, che lo ha deliberatamente silurato rivelando al FQ le sue conversazioni private con Draghi.
    (Continua)

    "Mi piace"

    • P.P.S.
      De Masi intervistato da Rep che gli chiede:
      “e rispetto alle parole di Draghi che ha negato di aver fatto pressioni su Grillo per chiedere la rimozione di Conte?”, risponde così: “se è una bugia, è una bugia che Grillo ha detto a me, ai deputati e a Conte”.
      ATTENZIONE!
      Si è inventato tutto Grillo per fare la guerra a Conte?
      (Continua)

      "Mi piace"

      • Qui se c’è uno che mente è Draghi. Ovvio e sicuro… è nella sua natura. Davvero qualcuno crede ancora alle sue parole?

        "Mi piace"

  4. La mancanza di lubrificanti agli italiani non fa paura perché abbiamo il pertugio posteriore ben allenato, soprattutto da 2 anni a questa parte

    "Mi piace"

    • il bello è che tutti si preoccupano della sorte del mv5s tronzi ma nessuno parla e si preoccupa della catastrofe economica e sociale in cui sta precipitando l’Italia, mantenere un organizzazione delinquere guerrafondaia come la nato e dei costi che l’itagglia sostiene per finanziare nazzisti e criminali ucronazi togliendoli a sanità e scuola italiana.

      "Mi piace"

  5. ”’ma il presidente 5S sa che il ritiro dall’Esecutivo non porterebbe alla fine della legislatura, perché con la scusa della manovra di bilancio o di qualsiasi altra cosa questo Parlamento troverà comunque il modo di tirare a campare.””

    SE esistesse davvero el pueblo a 5 stelle, e non fosse attiva come semrpre la ‘ferrea legge delle oligarchie’ invece di stare lì a nuotare nell’acquario di Draghi come un Fantozzi qualsiasi, il nostro caro Giuseppi indirrebbe semplicemente una votazione online per stabilire SE restare o andare all’opposizione.

    Ma non lo fa, il VILE, perché sa benissimo che la base VUOLE L’USCITA a larghissima maggioranza.

    Cioé: quando c’é da votare lui come candidato unico, allora si da voce alla base.

    Quando c’é da decidere se stare prostrati al DRAGO, allora bisogna decidere solo nei palazzi e nella loro fresca ombra.

    E Grillo, e Conte, e Di Maio. NESSUNO di loro ha pensato a dare voce al popolo che ce li ha mandati: hanno fatto TUTTO LORO.

    "Mi piace"

    • Quando definisco Mr.tentenna brancaleon giuseppi un bradipo che fa un passo di lato e due indietro un membro a pieno titolo della melma pdina molti storcono il naso arrivando pure a difenderlo e ad ammirarla,
      Proprio vero che per mantenere i furbi serve un esercito di gonzi.

      "Mi piace"

  6. E allora ? Draghi continuerebbe a fare le cose che ha fatto fino a questo momento senza,però,poter dare la responsabilità ai 5stelle. Tanto le armi agli ucraini le ha mandate ! no ?

    "Mi piace"

  7. Grillo che dà dei traditori a tutti. ….si potrebbe guardare allo specchio con minor perdita di tempo! Non credo che lo psichiatra gli abbia ordinato di raccontare a De Masi i fatti sua! E come al solito si guarda il dito e non la luna, visto che il traditore sembra De Masi , reo di rivelazioni, e non Grillo in corrispondenza di amorosi sensi con Draghi, con cui si sente regolarmente, non si sa a quale titolo, visto che gli iscritti hanno votato e investito Conte di tale legittimità come presidente/capo politico del M5S. ….il garante dovrebbe garantire in forma e contenuto soprattutto questo……De Masi non è il garante del M5S, mentre Grillo si! Anzi è il padrone che si comporta come tale, soprattutto nei confronti degli iscritti, lasciati a baloccarsi con la democrazia diretta, si, diretta da lui , che mantiene costanti rapporti con il pdc, grillino, che sta massacrando il M5S, con sua , purtroppo, masochistica disponibilità……C’ era un modo semplice, semplice per evitare tutto questo bordello, comportarsi da garante del M5S ,secondo i valori fondanti , e non come uno degli ultimi politicanti da prima Repubblica, senza peraltro averne la furba ” levatura” politica. …da cui resta solo la meschina maschera del politicante……il peggior tradimento è verso chi pensava fosse amore…invece era un calesse carico di m…..La vera questione è che ancora non si è capito di chi Grillo sia il garante. ….se cortesemente ci venisse spiegato, perché , senza disturbare la Divina Commedia con il girone dei traditori, trattasi volgarmente di presa di culo. …il nostro!

    Piace a 1 persona

    • Gentile Alessandra, concordo con lei. Grillo è stata la principale causa della nascita del movimento, e la principale causa della sua morte. Io ti ho creato, io ti distruggo. E chi se ne frega degli 11 milioni di elettori che gli hanno dato fiducia. Cordialità.

      "Mi piace"

    • Alessandra, sarei pienamente d’accordo con te, se non fosse che, come al solito, sotto le responsabilità di Grillo (che certo non nego né sottovaluto, anzi) spariscono quelle di colui che la testa di Conte l’ha chiesta!
      E che, oltretutto, come PDC, diversamente dal comico&garante, è tenuto al rispetto delle regole della democrazia, sovvertendo le quali si entra nel campo dell’EVERSIONE.
      Checché ne dica qualcuno di queste parti, che pare avere come unico orizzonte di valori la furbizia, di cui attribuisce ad ALTRI il perseguimento, poiché, evidentemente, e diversamente dalla sottoscritta, la considera una virtù desiderabile e di cui essere fieri, non avendo l’intelligenza e l’onestà intellettuale come valori e fini ben più alti.

      "Mi piace"

  8. Echissenefrega del PD, quelli non precludono mai alcuna porta davanti alle porcate.
    Non sono niente di diverso rispetto a FDI oa FI… vivono di pura finzione.

    Piace a 1 persona

  9. Se Conte riesce a portare i suoi fuori dal governo resterebbero sempre di LettaMaio a salvare le riforme così dette grilline. O no?
    E sopratutto a trovare la via x la pace con la Russia.

    "Mi piace"

    • E quindi? Uscire avrebbe almeno un grosso significato: cari italiani, ve lo stanno mettendo nel culo ripetutamente senza il nostro consenso, senza la nostra partecipazione. Invece così si è complici.

      "Mi piace"