Speranza di guarire presto

(Pietrangelo Buttafuoco) – Non si spara sulla Croce Rossa e dunque, fuor di metafora, non si può sfottere il ministro Speranza – Ministro della Sanità – colto in flagranza di Covid. L’essere risultato positivo è – rispetto a tutti gli argomenti maliziosi che ne discendono a cascata – la messa in dubbio di tutte le cautele di cui lui istituzionalmente è l’incarnazione. Ovvero la triplice vaccinazione, la certissima sanificazione per tramite di gel, l’immancabile distanziamento che lui impone a sé e ai suoi collaboratori nonché l’adorata mascherina FfP2 con cui fodera il suo pensoso visino. Alberto Zangrillo, medico di certissime qualità scientifiche, rivolge al ministro i suoi auguri accompagnandoli a un messaggio ben preciso – “Egli è la prova regina di un fatto: la mascherina non serve a nulla” – ma per quel che ci riguarda, promotori quali siamo di un contravveleno di provata scienza, ossia la saggezza dei nonni, nell’unirci agli auguri del grandissimo Zangrillo, al suo messaggio, ad adiuvandum associamo la massima antica: “La fissazione è peggio della malattia”.

23 replies

  1. “Egli è la prova regina di un fatto: la mascherina non serve a nulla”
    quindi neanche quando opera la usa

    "Mi piace"

  2. Sì perlamorediddio, il sociopatico è senZibilissimo all’argomento.
    Epperò (cit. ex signor Ennio) ogni volta che qualcuno di altisonante si ammala (e io cerco di farlo da circa 3 mesi, da quando non ho più ragioni per difendermi da questo virus, e non ci riesco) mi chiedo: ma come? E i due metri? E la mascherina? Elanimadelimejo…

    Dai su, non ci hanno capito niente di niente.

    P.s. a proposito, che fine ha fatto il misirizzi bolognese?
    Avrà mica contratto il virus con esito nefasto?

    "Mi piace"

    • paolapci
      la tua amica altoatesina l’ha preso di brutto, a quanto ho sentito per radio ieri
      ad una cena con 15 persone con saluti accompagnati da baci ed abbracci
      forse dovresti provare così,
      andare fuori a cena con gli amici

      ultimamente ho fatto gli esami del sangue in cui, fra l’altro, hanno cercato anche gli anticorpi
      sembra che io sia stato contagiato
      ma che io ricordi non ho avuto manco il raffreddore,
      però ho seguito tutte le regole, con mascherina e tutto il resto

      ho passato un pomeriggio a Milano per lavoro, sono andato in giro per lo più a piedi o metro,
      quando mi sono tolto la mascherina, la parte esterna era nocciola
      a qualcosa è servita

      "Mi piace"

      • “forse dovresti provare così,
        andare fuori a cena con gli amici”

        Proprio ieri l’ho fatto. Con tanto di baci e abbracci. Incrocio le dita

        "Mi piace"

      • ah ecco,
        mi sembrava ma non ero sicuro
        l’ingegnere..precisino
        forse è andato in Russia
        se non ricordo male masticava un pò di russo

        "Mi piace"

      • “…la parte esterna era nocciola a qualcosa è servita”:

        oddio, se mangi peperonata a colazione diventa nocciola anche dentro.

        A qualcosa serve sempre e in questo caso sarei d’accordo anche sull’obbligo.

        "Mi piace"

    • “non ci hanno capito niente di niente”.

      la fiducia (nella scienzah) è l’ultima a morire!

      No, aspe’, era la fiducia? … Aiutami…

      "Mi piace"

      • Per l’ultima volta:
        non mi fido di chi ci governa, non della scienza.

        Dopo di che se lo vuoi capire bene, se no ripetere sempre la stessa cosa stufat!

        "Mi piace"

      • ?
        ?
        ?
        ?
        ma quanto sei geloso!
        solo per uno scambio di post con Paolina

        ti vuoi decidere a ritornare col tuo alias?
        il punto interrogativo è disturbante anche per un sociopatico

        "Mi piace"

      • Scusami grad, ma il Comitato Tecnico Scientifico, la Comunità scientifica, la Gabina (cit.) di regia che consigliavano all’orata cosa fare, erano formati da politici o da siensiatti?

        "Mi piace"

      • Metropolis, più che geloso, annoiato… Nessuno ti invidia. Tranqui.

        Spiace per il disturbo, ma tornerò, se tornerò, col mio alias, quando lo dico io (cit.)…

        Piace a 1 persona

  3. Si sa che se c’è un Dio è beffardo e sbugiarda e sbertuccia sempre i cazzari; e come diceva sempre mio nonno, “il Diavolo fa le pentole ma non i coperchi” (eppure i suoi servitori).

    "Mi piace"

  4. Zangrillo chi? Ah, sì, il medico personale del Pregiudicato, mi pare anestesista o qualcosa del genere, immagino con scarse o nulle competenze in microbiologia e virologia, che a maggio 2020, ripeto a maggio 2020, anestetizzò i polli con la PANZANA DEL MILLENNIO. Pontificò in sostanza che il virus era clinicamente morto o inesistente e che la pandemia era finita. Non c’erano ancora i NO VAX perché non c’erano i vaccini. In compenso c’erano gli intellettualoidi alla Buttafuoco pronti ad abboccare all’amo e tuttora pronti a tessere le lodi del “grandissimo Zangrillo” (sic). Roba da matti!

    "Mi piace"