Covid Italia, rischio 100mila contagi? Cosa dicono i virologi

(adnkronos.com) – Un’ondata covid estiva da 100mila contagi in Italia? Secondo gli esperti non è un’ipotesi così remota. Secondo il ministro della Salute tedesco, Karl Lauterbach, in Germania è già “una realtà”. Il tasso di incidenza dell’infezione su sette giorni è aumentato notevolmente nell’ultima settimana nel Paese e oggi ha raggiunto quota 472,4, contro il 447,3 di ieri e il 238,1 della scorsa settimana. Che possa arrivare anche in Italia questa ondata estiva facendo schizzare i casi?

Pregliasco

“Temo che a questo punto anche in Italia ci sarà un’altra onda estiva” di Covid-19, “con circa 100mila infezioni al giorno rilevate” dai bollettini quotidiani, oltre la quota sommersa che come già accade sfugge ai conteggi. Così virologo Fabrizio Pregliasco, docente all’università Statale di Milano, all’Adnkronos Salute, alla luce della diffusione delle sottovarianti Omicron BA.4 e BA.5 che hanno prodotto un boom di positivi in Portogallo e Germania.

All’indomani del monito dell’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, che ha prospettato a causa di Omicron 4 e 5 un rialzo dei casi nelle prossime settimane, Pregliasco ha espresso dunque “timori” anche per il nostro Paese. “Serviranno raccomandazioni stringenti”, avverte il direttore sanitario dell’Irccs Galezzi, per far fronte a un picco anticipato rispetto a quello inizialmente atteso in autunno.

Gismondo

“Omicron 5, e ce lo dicono i Paesi dove è già circolata in modo preponderante, per primo il Sudafrica, è molto contagiosa, ma poco patogena. Avremo un rialzo dei contagi nelle prossime settimane? Sicuramente sì, ma contagio non vuol dire malattia”. Ribadisce la differenza tra positività a Sars-CoV-2 e patologia Covid la microbiologa Maria Rita Gismondo. “Io credo che l’estate sarà serena, come ci meritiamo – ha sottolineato la direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano – e speriamo poi lo siano anche l’autunno e le stagioni a seguire”.

Ricciardi

Il rischio che la pandemia di Covid riprenda a correre, con la possibilità che si arriva a 100mila casi al giorno, “è una ipotesi che con questa contagiosità potrebbe anche avverarsi”. A dirlo all’Adnkronos Salute è Walter Ricciardi, docente di Igiene all’Università Cattolica e consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza, a margine della presentazione all’Universita Cattolica di Roma del rapporto Osservasalute.

Che fare? “Dovremmo aumentare la protezione vaccinale – ha risposto – Ci sono troppi over 80 che non hanno fatto secondo booster, quindi sono protetti ancora, ma potrebbero essere vulnerabili. Dobbiamo stare attenti, ecco perché servono ancora le mascherine”.

Ciccozzi

“C’è stata un’ondata Omicron 5 in Sudafrica, poi in Portogallo e in Germania. Ora tocca a noi. Il Portogallo ha visto un innalzamento importante, 2-3 volte, dei contagi e poi la curva si è stabilizzata. Molto dipende però dai comportamenti. Sappiamo che Omicron 5 è più contagiosa, ma i nostri studi non hanno ancora rilevato una maggiore aggressività. Però, ecco, direi di non dare numeri come fa qualche collega, perché ogni previsione può fallire. Monitoriamo e andiamo avanti, facciamo un’estate senza paura”. Così all’Adnkronos Salute Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di Statistica medica ed Epidemiologia della Facoltà di Medicina e chirurgia del Campus Bio-Medico di Roma.

2 replies

  1. Perché non ci dicono qual’è l’incidenza di mortalità per fasce di età di questa ennesima variante?
    Facciamola finita!

    "Mi piace"