Governo, Conte: “M5S non esce da maggioranza”

“Qui per offrire soluzioni condivisibili”

alternate text

(adnkronos.com) – “Il M5S non esce dalla maggioranza“. E’ quanto ha detto Giuseppe Conte, durante un punto stampa a Viterbo. “Il M5S è nella maggioranza, come partito di maggioranza relativa, per dare un contributo e offrire soluzioni condivisibili che migliorino non solo la situazione del conflitto (in Ucraina, ndr.), ma anche quella dei cittadini italiani” sottolinea.

UCRAINA – “Conoscete la nostra posizione: massima condanna della Russia, favorevoli anche alle sanzioni, massimo appoggio all’Ucraina ma questo è il momento di operare una sterzata. Il governo italiano adesso si deve impegnare per gli sforzi diplomatici in modo assolutamente totale, convinto e integrale. E deve farlo anche nell’Unione europea e nella comunità internazionale. Non siamo favorevoli all’invio di ulteriori armi”.

Nei distinguo in maggioranza su un nuovo invio di armi all’Ucraina, ha detto Conte a Todi, “bisogna capire alcuni esponenti, se si parla il lunedì, il giovedì o la domenica, se qualcuno poi cambia idea. Vediamo alla prova dei fatti, c’è la possibilità di confrontarsi in Parlamento su una risoluzione, io spero che ci saranno comportamenti conseguenti e coerenti”. “Io l’ho detto sin dall’inizio, abbiamo assicurato il primo sostegno all’Ucraina e condannato la Russia e l’aggressione di Putin. Ma adesso dobbiamo imprimere una svolta e l’Italia deve esserne protagonista, confermando sì la nostra collocazione euroatlantica, ma anche all’interno di un’alleanza ampia bisogna che qualcuno si faccia protagonista” di “un indirizzo politico” che coinvolga “tutti, soprattutto, quel che più importante, le parti belligeranti. Dobbiamo essere tutti concentrati per imprimere questa svolta che porti a un orizzonte di pace”.

PARTITO DEMOCRATICO – Il Pd? “In tantissime città siamo insieme, come qui a Viterbo. Abbiamo un progetto politico che abbiamo condiviso, nato dai contenuti e dai programmi. A quel punto non abbiamo nessuna difficoltà ad andare insieme e ad appoggiare anche un candidato sindaco, se del Pd. L’importante – che sia Pd, del M5S o espressione della società civile – è che ci sia un programma alla base, un serio progetto politico, concreto, utile per i viterbesi, e che ci sia un interprete che riteniamo adeguato”.

AMMINISTRATIVE – “Speriamo che il vento di cambiamento tocchi anche Todi e altri centri in Umbria. Abbiamo la possibilità di portare progetti concreti per migliorare la qualità di vita dei cittadini, parliamo di sanità, di transazione ecologica vera e efficace, di tanti temi che stanno a cuore dei cittadini”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

10 replies

  1. Ma la cura casalino ha completamente disintegrato i neuroni di questo? veramente l’unico che c.ga il c.zzo da settimane facendo intendere che potrebbe esserci un’eventuale crisi e scalcia le gambe come un bambino contro il governo è solo lui…manco salvini (…ed è tutto dire) sta scalpitando e attirando l’attenzione tanto quanto sto abbocado del bobolo. Speriamo che fra 4 giorni il tribunale di Napoli ri-accolga nuovamente il ricorso degli attivisti e che azzeri per l’ennesima volta i vertici del m5s…fosse la volta buona che ce lo leviamo finalmente dalle palle, visto che a questo punto sarebbe anche auspicabile per giggino, lady taverna e company se vogliono aspirare a rientrare lì dentro visto che se continuano con questo qui, non è che rischiano, ma avranno la certezza di non raggiungere la soglia minima di sbarramento.

    "Mi piace"

    • Pier ormai ci si aggrappa a tutto…..
      Ti giuro che fino a un paio di settimane fa anch’io ho sperato che dimaio fosse il cattivo e conte fosse il pacifista che pretendeva un confronto parlamentare con kim jong draghi.
      Poi mi sono messo il cuore in pace quando ho sentito conte che , interpellato sull’argomento, ha risposto candidamente che comunque stiano le cose la crisi di governo non è nemmeno ipotizzabile.
      Anche stanotte posso addormentarmi sereno….

      "Mi piace"

  2. Penso che non possa fare altro. Se smettesse di fare da stampella al PD…si scatenerebbero i lupi. Di ogni tipo, anche i più feroci…

    Piace a 2 people

  3. Non t’avessi mai difeso, Grillo bollito, Di Maio tradito, ne resta uno solo ma non c’è, 5 stelle addio.

    "Mi piace"