Santoro: “È in atto un linciaggio contro i pacifisti, Salvini attaccato perché lavora per la pace”

(Marta Vigneri – tpi.it) – “Matteo Salvini non è mai stato attaccato dal sistema come oggi che lavora per la pace”, lo ha detto il giornalista Michele Santoro a margine dell’evento organizzato il 31 maggio al Capranichetta di Roma per discutere di una risoluzione parlamentare che impegni la Rai a commissionare un sondaggio per chiedere agli italiani se sono soddisfatti del servizio pubblico sulla guerra in Ucraina. Lo riporta Repubblica. Nella saletta dell’Hotel Nazionale antistante Palazzo Chigi si sono riuniti fuoriusciti del M5S, forze politiche come Potere al Popolo, Europa Verde, Alternativa e artisti come Ascanio Celestini, sulla scia dell’iniziativa “Pace Proibita” lanciata da Santoro a inizio maggio per chiedere la fine del conflitto che imperversa da quasi 100 giorni. “Il 95 per cento della politica e quasi il 100 per cento dei giornali votano e tifano per l’invio di armi in Ucraina, il 51 per cento dei cittadini però sono contrari. Perché l’Agcom non fa nulla? C’è in atto un linciaggio contro i pacifisti”, ha affermato Santoro, che per questo è quasi arrivato a difendere il leader leghista e il presunto viaggio a Mosca che stava organizzando insieme all’avvocato Antonio Capuano (su cui oggi indaga il Copasir), per cui è stato criticato dal governo e dal suo partito.

Ci si muove con il governo”, ha detto oggi il numero due del Carroccio e Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti. Tra i presenti al Capranichetta anche Pino Cabras dell’Alternativa, il presidente della commissione Antimafia Nicola Morra e Simona Suriano di Manifesta, componente parlamentare messa su con Rifondazione e Potere al popolo. Nel mirino degli interventi i talk show è l’informazione mainstream che, secondo il movimento che si è creato intorno all’ex conduttore, vorrebbe silenziare il dibattito sulla guerra.  Il gruppo potrebbe essere l’anticamera di un soggetto che raccoglie il dissenso contro il governo. “Si sta esternalizzando la guerra come abbiamo esternalizzato i lager libici e la gestione dei migranti in Turchia, paghiamo altri per fare il lavoro sporco”, ha osservato l’attore Ascanio Celestini. “La democrazia è in pericolo, come negli stati totalitari la propaganda vuole costruire il mito”, ha dichiarato Morra.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

14 replies

    • “Matteo Salvini non è mai stato attaccato dal sistema come oggi che lavora per la pace”

      L’eta’ gioca brutti, brutti scherzi*. Avessi dovuto scommettere dieci pizze sull’autore di una simile boiata non avrei mai pescato Santoro. Oramai non ci capisco un’acca piu’…

      * A me quanto a Santoro

      "Mi piace"

      • Premesso che Salvini punta ovviamente ad intercettare i voti dei pacifisti ed è un’impresa a dir poco disperata……
        Anche un bambino di otto anni è in grado di capire che la pace è meglio della guerra.
        Ormai viviamo in un Paese ( e se lo scrivo ancora con la maiuscola è solo perchè comunque ci sono nato e lo amo) in cui anche Feltri e Belpietro gridano pace in coro con Travaglio.
        L’avreste mai detto ?
        E nonostante ciò quel beota di draghi in coro con il pd e gli altri guerrafondai continua a sostenere che la Russia non può vincere ( …..e vinceremo! Eia eia alalà) fingendo di scordarsi che se Putin dovesse mai trovarsi in difficoltà , piuttosto che perdere la faccia non esiterebbe a scatenare una terza guerra mondiale/ nucleare.
        Siamo alla frutta.
        Il marchese del grillo ha veramente scocciato e la possibilità di ritrovarcelo ( con tutta la sua miseria intellettuale e umana ) per altri 5 anni mi fa seriamente rimpiangere di non essere crepato in terapia intensiva a marzo del 2020 durante la prima ondata della pandemia.
        Morire per colpa del covid avrei anche potuto accettarlo ma morire per colpa di un imbecille chiamato draghi sarebbe davvero troppo frustrante 😡

        "Mi piace"

  1. “Matteo Salvini non è mai stato attaccato dal sistema come oggi che lavora per la pace”,

    Non so se lavora per la pace o per farsi vedere prima dei referendum.
    Ad ogni modo è vero che non sia mai stato attaccato. Gliele fanno passare tutte.
    I 5s al netto delle minchiate che dicono, vengono vivisezionati, invece lui e quegli sciroccati di bagnai e company?

    "Mi piace"

  2. “Matteo Salvini non è mai stato attaccato dal sistema come oggi che lavora per la pace”.
    Basta questa frase a far crollare tutto il discorso di Santoro.
    Salvini È il sistema. Il Salvini ANTI sistema era una burla, uno scherzo di carnevale. Pensare che c’è ancora gente che ci crede!
    Salvini poi che lavora (ossimoro) per la pace, mi ha fatto subito venire in mente il Salvini che lavorava per il Presidente della Repubblica. Se mai lo lasciassero fare prepariamoci davvero alla terza guerra mondiale.

    "Mi piace"

  3. più che lavorate per la pace lavora per tenere in piedi l’asse con Borlisconi.Tuttavia è vero : prima i media lo hanno lodato e coltivato come un fiore ed adesso lo maltrattano per la prima volta preferendogli l”Azov di casa nostra ,la bustina di Centocelle o dei quarticcioli, non ricordo bene,ma che è fatta della stessa mollica di pane. Famose a capì …

    "Mi piace"

  4. Salvini è un politico patetico e dedito a soprattutto alla pratica della demagogia, cosa che lo ha esposto a figure barbine, contraddizioni mastodontiche che ne hanno fatto oggetto di scherno e grasse risate.
    Imperdonabile la sua devozione a Berlusconi al quale non ha mai negato di offrirgli i favori del suo partito al punto tale da fargli sempre da scendiletto.

    Eppure ha ragione Santoro.

    Perché pur essendo, Salvini (come Berlusconi), devoti e fedeli anticomunisti e filoatlantisti fidati, è bastato che si sia discostato, un filino dalla narrazione impostata dalla Nato e sposata dal 99% dei nostri mezzi di informazione e da un parlamento a guida guerrafondaia Draghi-PD..
    E sono partite subito le scariche di manganellate per demolirlo.
    Questo è, oggi, il clima pesante che si respira in Italia.
    O stai intruppato con zio Sam, o diventi lo zimbello da schifare dall’esercito dei cortigiani della Nato.

    Piace a 1 persona

  5. Salvini è un prodotto mediatico. …propaganda crea, propaganda distrugge….dove sta la sorpresa? Salvini al pari di altri, che lavora per la pace è una contraddizione in termini, dove stona il termine lavoro. …quanto alla pace, forse quella della pancia ,in pace, dopo abbuffate di Nutella, salame, ciliegie……affermare che Salvini lavora per la pace è come dire che Berlusconi lavora per la giustizia, Renzi per il lavoro e Letta per il popolo. ……Santoro dovrebbe aver capito che il sistema non è che mitizza o attacca, cambia semplicemente cavallo da corsa con conseguente declino o gloria del suo prodotto mediatico. ….fanno eccezione i 5 stelle, nemico pubblico numero uno a prescindere. ….quando erano i 5 stelle. …

    "Mi piace"

  6. La questione morale, tra l’altro bella definizione, si è persa nella notte dei tempi insieme alla questione meridionale con cui igl

    I politici storici, ma non gli storici politici, non hanno mai voluto fare per benino i conti.
    Adesso che siamo in Europa la questione meridionale ha alzato l’asticella fino a comprendere tutta l’Italia , meridione d’Europa.
    Oppure la croce del Sud non la racconta giusta.
    Il mito di Berlinguer è ancora visibile in quegli ossari che sono i piccoli sindacati di periferia in cui vi gravitano gli stessi comunisti di allora invecchiati di quasi 40 anni e credo che anche per questo si continui ad abbaiare alla luna che nessuno tocchi Caino.
    La gestione della complessità viene risolta con la semplificazione e standard tecocratici sempre più innovativi come le aspirapolveri che oltre alla polvere mangeranno prima o poi anche intere poltrone e sofà.
    Questi mercati alla mercé delle guerre e del mercato di armi al posto dell’incenso, oro e Mirra, faranno loro da garantigi ai governi postumi per un ordine globale sempre più ferramente prestabilito, questo anche per dire dello stravolgimento del valore di uno stato e del suo appeal internazionale che , a quanto sembrerebbe, è in base al suo arsenale da guerra e la sua aggressività in seno alle politiche della Nato.
    Perché non dicono a chiare lettere che si vale per quello a dispetto della credenza che l’euro possa essere ancora considerata una moneta di pace?

    "Mi piace"

  7. Forse è dico forse ma spero tanto di sbagliarmi ma Michele Santoro, ripeto forse, ha bisogno di sostegno psicologico , oppure no …….mah

    "Mi piace"

  8. Dopo, più tardi, molto più tardi, mi farò coraggio e proverò a leggere, ma mi son dovuto fermare sin dal titoletto: “Salvini” e “lavora” per me sono un ossimoro e stasera di leggere cazzate un ciò voglia! Poi, magari, stanotte… chissà?

    "Mi piace"

  9. Ed , si sbaglia di sicuro !! Anche lei vuole la guerra ?nel qual caso è lei ad avere bisogno di uno bravo , ma molto bravo!

    "Mi piace"

  10. Mi devo ricredere. Ho letto l’articolo e gli ho messo pure il “like”: Salveenee mi sta da sempre sulle palle, ma ‘larticolo è interessante e Santoro comunque ha ragione da vendere.

    Piace a 1 persona