Berlusconi giustifica Putin e attacca sugli aiuti militari

Il leader di Forza Italia critica Biden e Stoltenberg: non ci sono leader, perciò Mosca non siede a un tavolo. Con l’invio di armi anche noi siamo in guerra

desc img

(Paola Di Caro – corriere.it) – ROMA Interviene a sorpresa, quasi ad anticipare il suo intervento di sabato a Napoli, quando chiuderà la Convention di Forza Italia davanti a — prevede Antonio Tajani — «4-5 mila persone». E sorprende tutti Silvio Berlusconi, arrivato assieme alla compagna Marta Fascina a un evento elettorale organizzato dall’azzurro Alessandro Sorte alla Fiera di Treviglio (Bergamo), dove annuncia con giubilo il ritorno nel partito del deputato Stefano Benigni.

Ma quello che colpisce non è solo la partecipazione del tutto inattesa, quanto le parole che pronuncia il Cavaliere, fuori dall’ufficialità dei discorsi preparati, molto più rivelatrici del suo umore del momento. Perché si sfoga, parlando dell’Ucraina: «Siamo in guerra anche noi, perché gli mandiamo le armi: mi dicono che manderemo anche i cannoni e le armi pesanti, lasciamo perdere…».

Non è la posizione, cautissima, di FI, totalmente in linea con quella di Draghi e del Ppe. È piuttosto uno sfogo: «Non abbiamo signori leader nel mondo, non li abbiamo in Europa. Un leader mondiale che doveva avvicinare Putin al tavolo gli ha dato del criminale di guerra (sembra alludere a Joe Biden, ndr), gli ha detto che doveva andare via dal governo russo e finire in galera, il segretario della Nato, Stoltenberg, danese di 63 anni, ha detto che mai più l’Ucraina sarà sotto la Russia e così sarà anche delle due repubbliche del Donbass a cui mai l’indipendenza, mai, sarebbe riconosciuta. Capite che con queste premesse il signor Putin è ben lontano dal sedersi a un tavolo».

Insomma, non è così che si arriva alla pace: «Bisogna pensare a qualcosa di eccezionale perché Putin smetta. Temo — continua — che questa guerra continuerà. Significa che avremo dei forti ritorni delle sanzioni alla Russia sulla nostra economia, già si è fermato lo sviluppo, avremo una diminuzione del nostro Pil» E non solo: «Ci saranno danni ancora più gravi in Africa perché nei porti dell’Ucraina sono ferme tonnellate di grano mais, in Africa non hanno più la possibilità di fare il pane, è possibile che ci siano ondate di profughi, è un pericolo grande derivante dalla guerra in Ucraina».

Sembra una linea più vicina a quella di Salvini, amico ritrovato, che del premier Draghi, verso il quale Berlusconi mostra una certa distanza. Anche se la rivendicazione rispetto al futuro c’è, e non sembra un piegarsi — tantomeno un fondersi — con il partito più vicino ormai, la Lega: «FI dovrebbe avere sempre la guida del centrodestra, quindi dovrebbe arrivare almeno al 20% e io penso che noi possiamo arrivarci».

41 replies

  1. Opportunista numero 1. Due settimane fa ha detto cose diametralmente opposte ,evidentemente vuole mettere il cappello sugli oppositori al conflitto che sono maggioranza. Cosa aspetta Conte a far cadere il governo ?

    Piace a 1 persona

    • Non so nulla della maggioranza degli italiani ma suppongo che il B. avrebbe detto il contrario contraria fosse stata la posizione di chicche e sia al Governo.

      "Mi piace"

    • @Adriano
      Berlusconi ha sempre fatto così. Altro che fiuto. Si chiamano sondaggi. Insopportabile.
      Ma anche questi due non scherzano:
      Armi all’Ucraina, Conte: “L’Italia ha già dato, ora spinga per un negoziato”. Salvini: “Aiuti militari? Rinviano pace e creano morte”.
      Insomma armi SI o armi NO? Poche armi o tante armi? Armi difensive o armi d’attacco?
      Te ne ho date un po’ ma ora che i sondaggi dicono che il 46% degli italiani è contrario non te ne do più, oppure considero giusto continuare ad aiutarti dandotene ancora?
      Insomma: so chi sono e cosa voglio, o cambio idea quando caxxo mi pare?

      Piace a 1 persona

      • Ma veramente Conte si è unito al governo (malfatto, per me). Quello che esige è che il parlamento si pronunci. E penso e spero che se ci si arriverà i suoi daranno battaglia. Letta o non Letta

        "Mi piace"

  2. Prima amico di Ghedaffi, poi chiese hai servizi segreti se potevano farlo fuori. Amico di Putin, poi anche lui è diventato nemico, ora forse…. Uno che ha una visione chiara della politica estera, sarà l’abuso di viagra?
    Per quella italiana e molto più semplice “faccio i c@zzi miei”

    Piace a 2 people

  3. Almeno Berlusconi fa capire bene che la posizione pacifista è utile soprattutto per ragioni di bottega, economiche.
    Poi per dare un tocco di umanità al suo discorso “improvvisato” parla del grano ucraino e della fame nel mondo.

    Non si nasconde dietro il battaglione Azov o agli errori della Nato, come molti pacifisti de noantri.

    Anche per il Banana le ragioni di libertà e indipenda del popolo ucraino sono marginali.
    Ma almeno non intona bella ciao per poi delegittimare la resistenza ucraina – contro l’invasione a suon di bombe di una brutta dittatura – con questioni di lana caprina.
    L’indifferenza verso il popolo ucraino c’è tutta anche in B,. ma almeno è B..

    "Mi piace"

    • Oh, sei tornato a rompere le 00 con i tuoi deliri, vedo.

      Perché secondo te, CLOWN, la posizione filo-atlantista non è un interesse di bottega?

      Quale interesse dà essere contro l’amministrazione Bidet?

      Quanto alla libbbbertà del popolo ucraino, ti dò una notizia. Zeze ha chiuso gli 11 partiti d’opposizione e cooptato tutte i media, anche quelli che si sono ritrovati bombardati e sparati dagli amici dell’Azov e Svoboda.

      RIpeto: vai a combattere nel Donbass, almeno la pianti di sclerare da queste parti.

      Piace a 2 people

      • “Quanto alla libbbbertà del popolo ucraino, ti dò una notizia. Zeze ha chiuso gli 11 partiti d’opposizione e cooptato tutti i media”.
        SceMo di uno Sparviero. In tempo di GUERRA forse è necessario serrare le fila restringendo alcune regole democratiche.
        NON CREDI?
        Nel nostro piccolissimo lo si è fatto per il Covid19.
        In ogni caso nessuno ha mai detto che l’Ucraina sia una DEMOCRAZIA PERFETTA.

        Piace a 1 persona

      • In tempo di GUERRA forse è necessario serrare le fila restringendo alcune regole democratiche… che potrebbero far emergere la verità?

        Ma Sig. Loquasto, le sembra il caso?

        Piace a 2 people

      • Stai tutto il giorno a postare commenti pro Putin e vieni a rompere il cazzo a me, ma vaffanculo idiota!

        Chissà perché chi è favorevole all’invio delle armi RICHIESTE (capito imbecille, richieste!) dal popolo ucraino debba dare prova di coraggio e intrupparsi nel battaglione Azov per crepare.

        Mentre chi Sibilla il tiranno può propinarci il suo pacifismo da “FIO DE NA MIGNOTTA” sdraiato comodamente sul suo divano.

        Piace a 1 persona

    • La verità riguarda soprattutto il PERCHE’ la si dice, non QUELLO che si dice: ecco perché il Diavolo la dice spesso!

      "Mi piace"

      • Sul PERCHÉ sindachiamo solo ora e non prima? Io lo trovo più logico adesso, anche perché lui conosce l’elemento, diversamente da chi ha interesse a disumanizzarlo e a creare il MOSTRO, sì da non poter/dover trattare, continuando quindi a fare gli interessi di chi ha perseguito per anni, e ora vuole prolungare, la “long war”…

        Piace a 1 persona

      • Dove la vedi, la mancanza di relax nella mia risposta? 🤔😏
        Certo, se penso a quante menzogne ci propinano e perché…e verso quale mondo ci vogliono spingere…non mi sento tranquilla per il futuro.
        Anzi, mi sembra proprio un incubo: censura, propaganda di guerra, nazismo… deprimente.

        "Mi piace"

  4. Finalmente.
    Un altro che comincia a ragionare.
    Alla fine ( complice la campagna elettorale) del governo più schifoso che abbiamo mai avuto in questo Paese, gli unici guerrafondai a oltranza rimarranno quel miserabile del draghetto e tutti i suoi pidioti.
    Che nel prossimo governo non conteranno più nulla.

    Piace a 1 persona

    • Ottima analisi
      “Questo non è il momento di prendere decisioni in un momento di isteria storica e panico. Questo è davvero un momento per mantenere la calma.

      Non si può che rammaricarsi che svezia e Finlandia non abbiano il potere intellettuale di vedere il quadro più ampio nel tempo e nello spazio. La NATO ha avuto il tempo dal 1949 di dimostrare che può fare la pace. Ora sappiamo che non può. Aderirvi, quindi, è un grande dono al militarismo e alla guerra futura. ”
      👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻

      Piace a 1 persona

  5. Il “segretario alla Difesa” statunitense (= ministro dell’offesa), Lloyd Austin, ha disperatamente chiamato il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu a chiedere un cessate il fuoco. Accetteresti un cessate il fuoco quando in meno di tre mesi e con solo il 10% delle tue forze militari avrai già occupato un’area più grande dell’Inghilterra all’interno dell’Ucraina, un’area che produce il 75% del PIL ucraino?

    Il panico per il disastro finanziario in Occidente ha cominciato a diffondersi. Di conseguenza, il presidente francese Macron ha detto al presidente Zelensky (cioè ha detto a Washington) di rinunciare a parte della sovranità dell’Ucraina e di avviare finalmente seri negoziati con la Russia. Macron sta anche cercando di liberare i mercenari francesi dall’Azovstal a Mariupol, ma il problema è molto più grande di questo, poiché l’intera Europa sta affrontando un tracollo economico. E il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha chiesto al presidente Biden di contattare il presidente Putin e ‘dare una possibilità alla pace’. Si noti che Mario Draghi è un ex presidente della Banca centrale europea e un burattino di Goldman Sachs, proprio come Macron è un burattino dei Rothschild.
    Per i duri di comprendonio.

    Piace a 1 persona

  6. La zucca senza semi riempita di spazzatura si nuovamente palesata,
    Un poveretto in cerca d’attenzione.

    "Mi piace"

  7. 1 su 2 La centrale nucleare francese è fuori servizio [“necessita di manutenzione, niente pezzi di ricambio a causa del Covid, blablabla”]. La Francia in realtà ACQUISTA elettricità ai mulini a vento della Germania [o carbone o gas russo 😉]

    La prossima generazione di centrali nucleari chiamata EPR, non va bene. Il primo in Finlandia, con 10 anni di ritardo. 2° in Normandia con 8 anni di ritardo, incompiuto, i costi sono fuori controllo, più di 3 volte.
    E Macron ha annunciato una nuova generazione di mini-centrali nucleari, nessuno ne ha mai sentito parlare in Francia [sì, possibile se ne compri una russa 🤪]

    La linea di fondo del produttore di elettricità monopolista EDF controllato dallo stato è in rosso per 100 miliardi di deficit e 50 vecchie centrali nucleari da ristrutturare.
    Senza uscita.
    L’elettricità francese costerà 50 € ct/kWh, la Germania è vicina a 40 € ct.
    Il gas era da 5 a 6 €cts. Potrebbero essere 50 il prossimo inverno.
    Fate come tuttoguasto, scorta di fiammiferi.

    "Mi piace"

  8. Postato da:. ostro il 17 maggio 2022 · alle 14:03 EST/EDT
    “L’Unione Europea non permetterà all’Ucraina di rimanere senza armi e attrezzature militari” – capo della diplomazia europea Borrell.

    Nel frattempo, l’UE dovrebbe fare in modo che l’Ucraina non rimanga senza ucraini. Ma questa risorsa non li disturba.

    Piace a 2 people

  9. Berlusconi ha detto quello che pensava. E che pensano molti Italiani.
    Ovviamente è stato subito “corretto”: neppure lui può.

    "Mi piace"

  10. Brutta cosa l’ignoranza, bruttissima l’ignoranza della Storia. Nella civile e democratica Inghilterra , il governo sciolse nel 1940 il partito di Mosley che simpatizzava per i nazisti. In guerra non si possono avere quinte colonne del nemico in casa. Quindi chi ha criticato Z. per aver messo fuori legge i partiti filorussi o e’ ignorante o e’ in malafede. Tertium
    non datur.

    "Mi piace"

  11. Le cose migliori, di questi tempi, mi tocca sentirle da Berlusconi e Belpietro. Non ci avrei creduto mai. Quelle che vorrei sentirle da Grillo e Conte non arrivano mai.

    "Mi piace"