Le “perle” della settimana

(Ma mi faccia il piacere – di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Autodeterminazione. “Gli Usa: ‘Reagiremo se la Cina aprirà basi militari alle Isole Salomone’” (Tgcom 24, 22.4). In quel caso, noi a chi mandiamo le armi: alle Isole Salomone, agli Usa o alla Cina? Chiedo per un amico. Tempismo. “Le armi ‘su misura’ degli Usa: ‘Ora arrivano in tempo reale’” (Repubblica, 22.4), Come se fossero già […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

89 replies

  1. Ma mi faccia il piacere

    di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Autodeterminazione. “Gli Usa: ‘Reagiremo se la Cina aprirà basi militari alle Isole Salomone’” (Tgcom 24, 22.4). In quel caso, noi a chi mandiamo le armi: alle Isole Salomone, agli Usa o alla Cina? Chiedo per un amico.

    Tempismo. “Le armi ‘su misura’ degli Usa: ‘Ora arrivano in tempo reale’” (Repubblica, 22.4), Come se fossero già lì.

    Forza nazi/1. “L’Italia non chiami nazisti i combattenti di Azov” (Stampa, 23.4). “Un fiore per il battaglione Azov” (Giuliano Ferrara, Foglio, 13.4). “Mariupol, il comandante di Azov: ‘Non siamo nazisti, combattiamo per la libertà contro il fascismo di Putin. La svastica è un antico simbolo slavo, pan-europeo, persino indiano. Per noi non ha alcun rapporto col nazismo’” (Corriere della sera, 18.4). Si tatuano le svastiche perché arredano.

    Forza nazi/2. “I partigiani non avrebbero avuto dubbi sull’Ucraina” (Gianfranco Pasquino, Domani, 20.4). Avrebbero sparato al battaglione Azov.

    Opposti nazismi. “’Provo imbarazzo per l’Anpi’. Dice così Maurizio Verona, sindaco di Sant’Anna di Stazzema, la Mariupol d’Italia, lì dove il 12 agosto 1944 le SS massacrarono 560 civili” (Foglio, 19.4). Prima di trasferirsi a Mariupol sotto le svastiche del battaglione Azov.

    Smemorgnini. “Pochissimi italiani avevano sentito, in vita loro, la guerra così vicina… Chi possiede questi ricordi è prossimo ai 90 anni, o li ha superati” (Beppe Severgnini, Corriere della sera, 23.4). Oppure di anni ne ha pure 40 ma, diversamente da lui, si ricorda della guerra scatenata dalla Nato nel 1999 nell’ex Jugoslavia, ancor più vicina dell’Ucraina.

    Prezzi modici. “Zelensky al G7: servono subito 50 miliardi” (Repubblica, 19.4). Aspetta che controllo in tasca.

    Slurp. “La metamorfosi di Draghi: da ‘nonno a disposizione’ a nuovo Cincinnato” (Francesco Damato, Dubbio, 19.4). Quindi si leva da piedi?

    Merlate. “Questa guerra di liberazione, questa guerra di popolo, è troppo di sinistra per non rivelarsi, martirio dopo martirio, come la ‘guerra giusta’ che tormentò sino alla fine Norberto Bobbio” (Francesco Merlo, Repubblica, 21.4). “Oggi anche Totò, come Berlinguer, si sentirebbe sicuro solo sotto l’ombrello della Nato” (Merlo, ibidem, 19.4). E Peppino e Macario, allora?

    Cazzullate. “Vi confesso che non ne posso più di tutte queste sottigliezze, dei tanti, troppi distinguo” (Aldo Cazzullo, Corriere della sera, 15.4). Oh, povera stella, e adesso come facciamo?

    Disinformatija. “Il dietrofront dell’Anpi. Dopo le polemiche, Pagliarulo frena: ‘La resistenza armata ucraina è legittima’” (Stampa, 24.4). “Anpi, Pagliarulo corregge il tiro: ‘Quella ucraina è resistenza’” (Repubblica, 24.4). “La svolta dell’Anpi: in Ucraina doverosa la resistenza armata” (Corriere della sera, 24.4). “Pagliarulo ‘rieducato’ dall’effetto Mattarella. Dietrofront dell’Anpi: ‘Resistenza ucraina giusta’” (Giornale, 24.4). Il 10 marzo Pagliarulo scriveva a Repubblica: “La differenza tra l’invio di armi ai partigiani dagli Alleati e l’invio di armi alla resistenza ucraina dal nostro Paese è molto semplice: mentre gli Alleati erano in guerra da anni col blocco nazifascista, e quindi con la Germania occupante, l’Italia non è in guerra con la Russia. Ciò non cambia di una virgola la legittimità e la necessità della resistenza ucraina, ma rende questo paragone pericolosissimo perché l’invio di armi in Ucraina potrebbe esser letto come… cobelligeranza”. Ora ripete la stessa cosa: ma per i giornaloni è dietrofront, svolta, frenata, rieducazione. Poi questi cialtroni si stupiscono se metà degli italiani non si fidano di loro.

    L’ideona. “Draghi deve opporsi a questa riforma fiscale così iniqua” (Innocenzo Cipolletta, Domani, 23.4). Probabile, visto che l’ha fatta lui.

    L’esperto. “Sul Russiagate Conte ha mentito al Copasir. I rinfreschi si fanno dopo la prima comunione” (Matteo Renzi, leader Iv, Stampa, 21.4). Col dessert all’autogrill di Fiano Romano.

    In fondo a destra. “Amministrative: centrodestra a caccia di candidati ex Pd” (Repubblica, 21.4). Tanto nessuno noterà la differenza.

    Bateau mouche. “’Non possiamo che tifare per Macron’, ci dice Battelli (M5S), vicino a Di Maio” (Foglio, 23.4). Lo diceva già Di Maio ai Gilet Gialli.

    Esclusi i presenti. “L’indignazione social trasferita nella vita. L’esibizione di sé come prova dell’esistenza. Un tribunale in servizio permanente tutto attorno a noi. La gogna democratica. È il format dei talk di successo” (Concita De Gregorio, Repubblica, 14.4). Quindi non del suo.

    Il titolo della settimana/1. “La strategia della Ue: ‘Puzziamo di più e Putin perderà’” (Libero, 24.4). Decisivo il contributo di Libero.

    Il titolo della settimana/2. “Gualtieri sfida l’immobilismo: basta monnezza” (Foglio, 21.4). Ma non mi dire.

    Il titolo della settimana/3.“Questo tempo di guerra premia la forza tranquilla del Pd” (Domani, 15.4). Pare che dorma.

    Il titolo della settimana/5. “No di Letta al gas dall’Egitto. Ci mancava Regeni” (Libero, 15.4). Non poteva evitare di suicidarsi?

    Piace a 3 people

      • Secondo l’analista americano Scott Ritter (uno che ha indossato la divisa, non quei 4 pagliacci a gettone che ci informano come vogliono i loro padroni; poi magari si sbaglia ma per lui parla il suo curriculum), circa centomila soldati ucraini rischiano di finire completamente accerchiati nel Donbass :
        (sub ita)

        Piace a 1 persona

      • Visto?
        Video rimosso da YouTube!
        Conteneva previsioni diverse dalla narrazione della propaganda occidentale.
        Comunque era pubblicato dal canale
        di Jackson Hinkle, uno youtuber americano.

        "Mi piace"

      • Vediamo se verrà rimosso pure questo (rafforzando così la convinzione che siamo sotto ad una cappa asfissiante di censura)

        Scott Ritter, analista americano, traccia un quadro delle possibili manovre di accerchiamento russe nei confronti delle truppe ucraine in Donbass:

        "Mi piace"

    • Insomma, da quando Putin ha varcato il confine, questi nazistoni con tanto di frustino non hanno fatto altro che bombardarsi da soli e spararsi addosso, incuranti delle tracce disseminate ovunque, il tutto solo per gettare cattiva luce su quel povero santo di Vlad il Denazificatore (anche Avvelenatore, a tempo perso). La cosa più strana è come continuino imperterriti ad automassacrarsi, ma ovviamente questo si spiega col fatto che sono gli unici a non aver capito che le sole bombe che gli cadono in testa sono le loro. Chissà come s’incazzeranno quando lo scopriranno, ma voi non diteglielo altrimenti il gioco è già bello che finito.
      E pensare che basterebbe che Putin girasse i tacchi e rivarcasse il confine (cosa che, se volesse, potrebbe fare a costo zero anche domani mattina) per togliergli all’istante ogni alibi, farli processare all’Aja per autogenocidio e veder così tramontata definitivamente ogni velleità ucraina di entrare a far parte della Nato o almeno dell’Europa, ma niente, sarà l’età che avanza ma proprio non ci arriva. Forse è vero che si sta rincoglionendo.

      E poi: siamo proprio sicuri che questa Anne-Laure Bonnel non sia un’attrice? Sembra Anna Foglietta, potrebbe aver scelto il primo nome per lasciare un ulteriore indizio. E le foto dei cadaveri sul Giornale del Riccio (pornografia a parte): chi ci garantisce che abbiano sanguinato nel modo giusto? Ho visto tutti e 5 i Rambo, e posso garantire che non assomigliano a nessuno, chiaramente la cosa è alquanto sospetta.
      No, no, no, io non mi fido, sicuramente è tutto un trucco dei Biden, in combutta con Soros, la Nato e i loro lacché, per spargere dubbi sul fatto che Putin non sia un bravo denazificatore, e probabilmente soffre anche di alitosi.

      P.S.: a scanso di equivoci, chiarisco che trattasi di sarcasmo da Festa della Liberazione.

      Piace a 2 people

      • Quanto odio malcelato nascosto sotto ai tacchi della politica, qualsiasi fazione sia. È il parlare “alto”, sopra le vite di milioni di persone che fa sentire importanti e rende felici?, e vi fa divenire cosi cinicamente assurdi. Le faccia a Putin le sue domande di risposte certe durante il te pomeridiani. quello che sparate ai 4 venti per non dire che avete interessi da mantenere sotto gli ombrelli a stelle e strisce, fosse anche il mercato dei poster della Merlin o delle loro auto d’ epoca in una new York fumosa e grigia., perché di questo si tratta..

        Certo nessuno vi ruberà le melanzane nell’ orto, visto che nelle metropoli gli orti sono quasi scomparsi,.

        @ manna

        Io l’adoro, sono un branco di spenti salvadanaio pieni della inutile fatica e sudore di generazioni, a cui hanno tolto troppo.

        E questi giovani gufi non vedono l’ abisso in cui riversano cognizioni, studi, riflessioni e energie spese per il futuro, divorato da una massa teleguidata senza più arte ne parte oltre al proprio piccolo ego fatto passare per quello del re sole o della principessa Margherita.
        Viva la pizza.. Che ha sostituito la dieta mediterranea…

        "Mi piace"

      • @JD

        Fai pure, ci mancherebbe! Purché non sia l’ultima carta che ti puoi giocare.
        A.L. Bonnel ha prodotto anche dei film, nel caso tu o chiunque altro volesse approfondire, li si trova nel tubo. Pensa che alcune comparse non si sono più rialzate dal set, e la Bonnel è sotto indagine per grave negligenza: sembra che gli attori usassero armi vere.
        Buona liberazione a te!

        "Mi piace"

  2. “La metamorfosi di Draghi: da ‘nonno a disposizione’ a nuovo Cincinnato” (Francesco Damato, Dubbio, 19.4). Quindi si leva da piedi?

    Io direi di più… cercherà di pararsi le auguste terga da sempiterno Schettino quale è.

    "Mi piace"

    • boh!
      Schettino veramente non ha dato una grande prova di parsi parare le terga
      solo d’essere uno dei tanti italiani medi*, mi pare non abbia neppure provato a dire che era
      colpa del gatto

      (*specie a cui ho il terrore di appartenere, sino a prova contraria)

      "Mi piace"

  3. Marcuccio, un caro amico putinista (A. O.) mi scrive per conto del sig. Kadyrov, dice che serve un giornalista embedded per documentare imparzialmente la denazificazione ucraina, condotta pacificamente dai democratici combattenti ceceni.

    Se vuoi andare tu ti aspettano a braccia aperte. Saluti Putinisti.

    P. S.: avendo saputo del corteo degli Arditi a Predappio, il dott. Putin ha deciso di denazificare l’Itaglia, si e’ gia’ consultato con la Melonara che prima gli ha dato l’IBAN e poi l’OK all’invasione; nel caso, se non trovi un pullman, puoi tornare al seguito delle truppe di Kadyrov, dagli le indicazioni stradali e fagli bonificare (dai fasci) Littoria.

    "Mi piace"

    • Silvio ! Msgari potresti fare a gara a scrivere puttanate.. ma le tue sono senza alcun dubbio documentate .. peccato che non le documenti in nessun modo !!! Quindi fai una bella cosa documentati e in seguito portaci prove delle tue affermazioni! Io fossi in te seguirei Gilletti con elmetto e antiproiettile ma non da un albergo protetto , ti voglio per strada a combattere questa sporca guerra , se ci credi ti arruoli senza se e senza ma !! Altrimenti sei solo un quaquaracca! La guerra si fa sulla propria pelle non su quella degli altri!! Abbiate pietà e decenza di non scrivere cazzate se non siete disponibili a vendere cara la pelle!! E che c..!

      "Mi piace"

    • Hai mai pensato di tornare all’asilo? Alle elementari la maestra ti darebbe 2 per un pensierino così sconclusionato e pure zeppo di errori di sintassi. E meno male che voi siete gli Scienzati, quelli che combattono gli hignorantih putinisti. Ma andatevene nel posto dove ne hanno già mandati tanti.

      "Mi piace"

  4. Ps 2! Purtroppo mio padre 96 anni aveva fatto parte dei partigiani sui colli piacentini insieme ai suoi 4 fratelli di cui un sacerdote !! Le armi le rubavano ai tedeschi che tornavano dalle loro razzie per rubare cibo !!( già erano pieni di tutte le vettovaglie e animali che rubavano ai contadini , le uniche armi che avevavano erano rubate non erano riforniti da nessuno !) Non c era nessuno durante la resistenza!! la Nato nemmeno c erano! La Nato è nata nel 48 a guerra finita , e solo per ripagare i debiti di guerra!! Il piano Marshall era un debito a vita!!

    Piace a 2 people

    • è noto che le armi gli americani non le davano ai partigiani perché non erano certi
      se fossero di ‘comunisti’ e quindi nemici

      ai russi le avevano fornite con la tecnologia economica del Lend-Lease Act
      una forma di vendita/prestito che i russi hanno finito di pagare pochi anni fa
      quindi per gli usa fu una fonte di reddito

      i partigiani non avevano nulla da offrire quindi non gli fu proposta

      Piace a 1 persona

    • Manna
      È vero.
      Continuano a ripetere che gli americani fornirono le armi ai partigiani, ma ho sentito una testimonianza secondo cui le armi vennero attese invano.
      Le promisero, ma non le diedero mai.

      "Mi piace"

      • Quindi secondo lei nel 43 si cantava “bella ciao “O c erano un sacco di persone ( che conosco ) che si sono arricchiti con gli americani o che ci difendevano !! e si arricchivano vicendevolmente.. bisognerebbe conoscere le verità nascoste ! Pagate le tasse senza sapere nemmeno a chi le pagate !!

        "Mi piace"

      • Gentile SM, purtroppo abbiamo pagato e stiamo ancora pagando un prezzo altissimo per la fine del nazifascismo. Detto questo (e che giudico gli USA il peggiore stato guerrafondaio esistente specie lontano dai propri confini e che mi fanno schifo tutte le guerre), personalmente credo che ( anche in base ai racconti dei miei nonni) non vi siano paragoni sulle condizioni di vita di ieri dei miei nonni sotto dittatura rispetto a quelle nostre odierne sotto questa pseudodemocrazia. Le rinnovo un buon 25 aprile. Cordialità.

        "Mi piace"

  5. Quindi? O partigiano portami via .. che mi viene da morir !! Il partigiano è l azov o la Nato ? Esprimiti ? Qui non ci sono partigiani !!state confondendo delle acque gia abbastanza torbide !!

    "Mi piace"

    • Gentile Manna, come chiama lei chi combatte l’invasore? La canzone citata mi sembra abbastanza comprensibile. Buon 25 aprile. Cordialità.

      "Mi piace"

  6. A quello che canta ” bella ciao” mio padre non era comunista , difendeva la sua terra contadina , ha passato la sua vita ad odiare i comunisti che si sono attribuiti il merito della liberazione !! Poiche erano piu atroci dei nazisti!! Si impossessavano di quello che i veri partigiani contadini avevano salvato ! E li uccidevano per mangiare .. qualche vaga assonanza dovrebbe farvi riflettere! I veri partigiani non erano comunisti!! Tutte balle e propaganda !

    "Mi piace"

  7. “Bella ciao “era!un canto delle mondine nato nel 54!! Lei crede che nel 54 ci fossero ancora gli invasor , o i padroni dalle ” belle braghe bianche ” …?

    "Mi piace"

    • Gentile Manna, evidentemente lei non da’ alcun significato alle parole ed al senso della canzone. Io sono cresciuto con mio padre che la cantava quando ero piccolo. Cordialità.

      "Mi piace"

  8. Aggiungo !! Mia mamma era un mondina nel vercellese e non ha mai incontrato l invasor , nemmeno nelle risaie!! Lei si nutre di leggende comuniste .. i padroni semplicemente sfruttavano le mondine .. non è un canto di resistenza alla guerra ! Ma allo sfruttamento dei padroni .. è per questo che è diventato un canto comunista .. quando i comunisti prendevano soldi dalla Russia ! Ma non c entra nulla con la resistenza, si informi quando si sveglia domani e trova l invasor. ..

    "Mi piace"

  9. Gentile Davide , lei confonde l idea ! Se suo padre gliela cantava e non faceva la mondina come mia mamma è Lei che non ha capito il senso della canzone abusata dal pc! ( che ricevevevano soldi dalla Russia) era il canto delle mondine !! Del 54 !! E non dei partigiani di cui mio padre faceva parte ! E lei probabilmente ha una fede comunista incrollabile ! Ma le assicuro che la canzone non ha niente a che fare con la guerra e i partigiani! E” bel partigiano portami via ” era un grido di dolore del lavoro e non della guerra !! Si informi meglio, buon 25 aprile cordialmente

    "Mi piace"

    • Gentile, lei parla con cognizione di causa sulle sue vicende familiari, sulle quali ovviamente non si discute. Ma prende decisamente cantonate quando parla ed emette giudizi su fatti e persone di cui nulla sa. Le rinnovo gli auguri per un buon 25 aprile. Cordialità.

      "Mi piace"

    • c’è chi sostiene che questa sia una delle origini della canzone

      che, se ho capito bene, dovrebbe essere una canzone d’amore, ma potrei sbagliare

      la tipologia di canto utilizzata mi ha richiamato alla mente quest’altra esecuzione

      che una canzone d’amore che racconta degli ultimi istanti di vita di un cosacco
      ucciso in campo di battaglia e dei suoi ultimi pensieri par l’amata

      "Mi piace"

  10. Davide ! Si legga la canzone originale delle mondine!! Si svegliavano con le zanzare nelle risaie ! Non con l invasor!! ( le zanzare) poi ne tragga le sue conclusioni, se poi suo padre faceva il mondino…

    "Mi piace"

    • Gentile Manna, nel rispetto del suo pensiero e dei suoi ricordi personali, nulla toglie che una canzone possa essere presa come un simbolo. Pensi ad esempio ad Image di John Lennon. Cordialità.

      "Mi piace"

  11. Gentile Manna, nel rispetto del suo pensiero e dei suoi ricordi personali, nulla toglie che una canzone possa essere presa come un simbolo. Pensi ad esempio ad Image di John Lennon. Cordialità.

    "Mi piace"

    • Paola i suoi commenti contro Travaglio! A prescindere sono sempre fuori testo e fuori tema oltre che assolutamente senza alcun senso e riferimento! Non era un editoriale ! Sempre se riesce a capire la differenza !

      "Mi piace"

    • @Paolabl

      Pensi forse che i partigiani avrebbero portato l’’Azov sulle spalle in trionfo? In questo caso su demenza o malafede non credo proprio che servirebbe un referendum.

      Piace a 1 persona

    • Zum, i partigiani avrebbero difeso l’Ucraina dall’invasore, ovvero la Russia. Se si da per giusto che ogni minoranza possa iniziare una guerriglia (nel caso del Donbass senza motivo anche perché è stata creata da Putin) non ci sarà mai pace. Ho una esperienza diretta con i miei vicini di Bolzano, 50 anni di insurrezioni

      Piace a 1 persona

  12. Io non confondo le zanzare delle risaie con un invasore ! I miei ricordi familiari no c entrano uns beata m .. con suo padre che gliela cantava ogni giorno ..nella sua beata ignoranza come la sua d altronde che” Bella Ciao ” sia un canto partigiano. Non è vero ! E in nessun modo lei voglia sostenere una verita non piu sostenibile! Si rilegga il testo originale! Quello del 54 delle mondine !! Non c è niente di quello che lei sostiene ! Io mi attengo alle verità non alle leggende! Se lo trovi da solo il testo originale ! È disponibile ! Basta non mettere la tests sotto la sabbia ! Se suo papà le cantava la canzone evidentemente voleva farla dormire

    "Mi piace"

    • Gentile Manna, le offese qualificano più chi le fa e non chi le riceve. Lei continua a prendere fischi per fiaschi, io ho parlato di generica canzone associata alla festa del 25 aprile, è lei che ha fatto tutto il resto. Buon 25 aprile di cuore. Cordialità.

      "Mi piace"

  13. Io non confondo le zanzare delle risaie con un invasore ! I miei ricordi familiari no c entrano una beata m .. con suo padre che gliela cantava ogni giorno ..nella sua beata ignoranza come la sua! d altronde che” Bella Ciao ” sia un canto partigiano. Non è vero ! E in nessun modo lei voglia sostenere una verita non piu sostenibile! Si rilegga il testo originale! Quello del 54 delle mondine !! Non c è niente di quello che lei sostiene ! Io mi attengo alle verità non alle leggende! Se lo trovi da solo il testo originale ! È disponibile ! Basta non mettere la testa sotto la sabbia ! Se suo papà le cantava la canzone evidentemente voleva farla dormire

    "Mi piace"

    • Gentile Manna, evidentemente faccio discorsi troppo complicati ed incomprensibili. Colpa mia e me ne scuso. Buon 25 aprile a lei che senz’altro sa apprezzarne il significato. Cordialità.

      "Mi piace"

  14. La svastica è un antico simbolo slavo, pan-europeo, persino indiano.

    ma solo se la vedi in uno specchio, essendo quella indiana ruotare in senso antiorario
    e quella tedesca in senso orario

    ma il mondo è vario ed i ca22ari sono tanti e non è importante il simbolo che adottano
    ma le cose che dicono e che fanno

    Piace a 1 persona

  15. Che stupido…..
    Ho sempre pensato che quelli rasati a zero con la svastica tatuata sul petto fossero neonazisti e invece erano solo innocui sacerdoti della dea kali.

    Piace a 1 persona

  16. E’ incredibile che ogni volta che qualcuno posta una testimonianza che racconta le porcate che fanno e hanno fatto i “buoni”, subito parte lo sberleffo per ridicolizzare il messaggero senza preoccuparsi del messaggio: allora Putin è un santo! e allora i ceceni sono angioletti! che fessi sti ucraini che si bombardano da soli! etc. etc.
    Questo succede in tutti i commenti nei vari siti e blog.

    Ogni tentativo di mostrare una parte di verità, ignorata dalla quasi totalità dei media, viene subito accerchiato da gente che implicitamente pretende che non se ne debba parlare, come se avessero paura di scoprire che i “buoni”, che stiamo rimpinzando di armi sempre più pesanti e per i quali ci stiamo impoverendo, non sono quello che ci vogliono far credere i mass media.

    Un Paese che approva liste di proscrizione che implicitamente invita la gente a fare giustizia sommaria, che ha arrestato un anno fa il leader del maggior partito di opposizione, che ha fatto chiudere i partiti comunisti e i canali di opposizione molto prima del 24/02 e adesso ha pure sospeso i partiti di opposizione, non vedo come possa definirsi democratico e amante di libertà.

    Capisco che molti abbiano sensi di colpa per non aver mosso un dito quando nel Donbass venivano bombardate le infrastrutture e le abitazioni dei civili, ma non è che mettendo la polvere sotto al tappeto risolvete i vostri conflitti interni.

    L’autodeterminazione dei russofoni non va bene solo perchè sgradita agli USA; chiunque non sia ubriaco di ipocrisia sa benissimo che l’autodeterminazione dei popoli è autorizzata dai padroni del mondo solo quando va verso l’occidente e la NATO.

    Sotto l’acciaieria ci sono SCUDI UMANI. Bisogna essere veramente disonesti per far credere che gli azov li stiano proteggendo.
    I titoli dei giornali dovrebbero essere:
    GLI AZOV NON LIBERANO GLI SCUDI UMANI
    Invece parlano di “fallimenti” di corridoi umanitari, dicendo o facendo intendere che siano i russi a non voler fare uscire le donne e i bambini.

    Vergognatevi!

    Piace a 2 people

    • Ti informo che in guerra i buoni non esistono, è ovvio che le barbarie le compiano anche i militari ucraini. Come ho avuto già occasione di scrivere, gli stessi partigiani che tutti esaltano, erano temutissimi dai contadini e allevatori del tempo perché, se reagivano alle loro razzie, venivano ammazzati.
      L’ironia di Johnny deriva dai numerosi commenti che pare vogliano rigirare la frittata di questa guerra. Gli ucraini non sono santi, sono rarissimi i santi in questo mondo, ma non possiamo mettere sullo stesso piano la distruzione perpetrata da Putin con la difesa anche molto scorretta di Zelensky e dei suoi battaglioni.

      Piace a 1 persona

      • “difesa anche molto scorretta di Zelensky e dei suoi battaglioni”

        Questo è il “finale del film”, ma ci si dimentica che c’è anche un inizio ignorato da quasi tutti i media.
        Stiamo prolungando questa tragedia nella speranza che vincano i buoni, ma i buoni non ci sono!

        "Mi piace"

      • “Stiamo prolungando questa tragedia nella speranza che vincano i buoni…”
        Se ti riferisci all’invio di armi sono d’accordo con te, anch’io sono contrario e lo ritengo incostituzionale

        "Mi piace"

      • La guerra è iniziata otto anni fa.
        Se si evita di partire da questo dato la narrazione corrente fila via liscia come l’olio: un bel chissenefrega stampato sotto alla lista delle migliaia di morti (14/15 mila) dal 2014.

        "Mi piace"

      • “La guerra è iniziata otto anni fa”
        E allora? Cosa cambia? Non crederai mica che Zelensky e i cosiddetti fascisti abbiano combattuto da soli? L’intruso rimane comunque Putin visto che il Donbass è territorio ucraino.

        Piace a 2 people

      • @Giansenio
        “un bel chissenefrega stampato sotto alla lista delle migliaia di morti (14/15 mila) dal 2014”.
        E basta con questa pappardella ripetuta come un mantra da tutti i Putin’s trolls.
        14.000 morti tra russi, ucraini e civili.
        Dati ONU.

        "Mi piace"

      • “E basta con questa pappardella ripetuta come un mantra da tutti i Putin’s trolls. 14.000 morti tra russi, ucraini e civili. Dati ONU.”

        A parte i dati ONU, sempre molto super partes, cosa pretendevi che si facessero ammazzare senza reagire?

        «Le teste mozzate del 2014, quando in Ucraina c’erano i nazisti

        Foto originale del Newsweek che mostra il trattamento dei civili in Donbass

        Oggi mi voglio prendere una soddisfazione sulle popolazioni di lotofagi metropolitani la cui memoria storica dura qualche settimana e che perciò non sono in grado di resistere a qualsiasi narrazione che li coglie ogni volta come tabula rasa nel loro eterno presente: basta andare indietro di qualche anno e prendere un giornale blasonato, come per esempio, il Newsweek per rovesciare la narrativa idiota e cinica dei nazisti inesistenti e comprendere finalmente la radice della guerra in Ucraina. In un articolo del 9 ottobre 2914 lo storico settimanale, appena tornato all’edizione cartacea, dopo una parentesi di vita totalmente on line pubblicava un articolo titolato

        Volontari nazionalisti ucraini commettono crimini di guerra “stile ISIS”

        e basta riprendere così com’è l’articolo per comprendere ciò che oggi rimane oscuro limitandosi ad avere la memoria di pesci rossi. Eccone alcuni brani che svelano perfettamente ciò che si svolgeva nei retroscena dell’incipiente narrazione:

        “Secondo un rapporto di Amnesty International, gruppi di nazionalisti ucraini di destra stanno commettendo crimini di guerra nei territori in mano ai ribelli dell’Ucraina orientale (Donbass, ndr), e sui media locali sono emerse prove delle milizie volontarie che decapitano le loro vittime. Volontari armati che si definiscono il battaglione Aidar “sono stati coinvolti in abusi diffusi, inclusi rapimenti, detenzioni illegali, maltrattamenti, furti, estorsioni e possibili esecuzioni”, ha affermato Amnesty. La dichiarazione di Amnesty è arrivata prima che le immagini di quelle che sembravano essere le teste mozzate di due civili iniziassero a circolare sui social media oggi, identificate dal canale di notizie russo NTV come i capi degli ostaggi ribelli.”.

        Com’è noto Amnesty è un’ organizzazione fiancheggiatrice dell’amministrazione statunitense che nell’ultimo decennio fa sempre più fatica a mantenere la sua parvenza di internazionalità schierandosi sempre dalla parte dei “buoni” massacratori: così ha messo in pedi un rapporto solo quando i video dimostravano inequivocabilmente le inaudite violenza di queste bestie che adesso sono i cocchini dell’occidente. Ma proseguiamo nella lettura:

        “Poco dopo, la rete di notizie con sede a Kiev Pravilnoe TV ha riferito di aver parlato con una delle madri delle vittime che ha confermato che suo figlio era un ribelle, catturato durante i combattimenti a Donetsk. Ha detto di aver ricevuto la testa di suo figlio in una scatola di legno per posta, incolpando i volontari nazionalisti per la morte di suo figlio.
        Ci sono oltre 30 battaglioni di volontari filo-nazionalisti simili ad Aidar, come Ukraina, DND Metinvest e Kiev 1, tutti finanziati da investitori privati.
        Il battaglione Aidar è sostenuto pubblicamente dall’oligarca ucraino Ihor Kolomoyskyi, che presumibilmente finanzia anche i battaglioni di volontari Azov, Donbas, Dnepr 1, Dnepr 2, che operano su ordine di Kiev. La scorsa primavera Kolomoyskyi ha offerto una taglia di 10.000 dollari del proprio denaro per ogni ” sabotatore” russo catturato.”.

        Appare incontestabile che il credo ultra nazionalista di ispirazione nazista non fosse affatto qualcosa di marginale, nemmeno qualche anno fa, ma una realtà diffusissima. Come forse si ricorderà Ihor Kolomoyskyi, il nazi sionista, governatore dell’oblast di Dnipropetrovsk è anche stato il mentore di Zelensky prima come protagonista di serie televisive e poi come presidente effettivo. Su di lui fin da 2014 pende in Russia un mandato di arresto per “aver organizzato l’uccisione di civili”, grazie alla sua sponsorizzazione di militanti volontari ed è forse per questo che il miliardario si è poi rifugiato in Israele dove vive contento e felice.

        La cosa veramente incredibile, così americanamente idiota, è che alla fine del pezzo c’è un avvertimento in cui il settimanale si duole di aver detto un’inesattezza in una precedente versione della notizia “questo articolo originariamente affermava erroneamente che Ihor Kolomoyskyi offriva una taglia per ogni “sabotatore” ucciso, quando in realtà era per ogni “sabotatore” catturato. Questo è stato corretto e Newsweek si scusa per l’errore”. In realtà se si va leggere l’articolo del Guardian cui si riferisce il link presente nel pezzo del settimanale si scopre che invece il miliardario offriva soldi anche per le uccisioni. Insomma si corregge la verità con una menzogna con un trucco che la fa apparire come credibile.».

        "Mi piace"

      • X Lucapas:

        anche te quanto a logica fallace non scherzi, vedo.

        Il Kosovo come mai l’hanno ‘liberato’? Non era territorio serbo?

        E come mai nel Kurdistan gli USA non vanno a fare la protezione alle popolazioni oppresse? Cosa c’é, non vogliono contrariare la nazione NATO più asiatica di tutte?

        Mentre la Libia meritava di essere bombardata perché dicevano, Gheddafi voleva sterminare il suo popolo.

        Se ancora non capisci come va il mondo, ovvero che le cose si fanno o non si fanno a seconda se agli USA piace che sia così, è un problema TUO, non di Putin o della Russia o di chi ti legge qui su Infosannio.

        "Mi piace"

      • La pappardella rimane tale e quale, pagliaccio.
        Il tuo ennesimo copia incolla è così russianamente idiota!

        "Mi piace"

      • @SM Sparviero
        Poi mi spieghi dove, nel mio scritto, avrei citato per confronto le situazioni di cui parli. Non mi sembra di aver detto che le guerre degli USA sono giuste mentre quelle della Russia no, perciò dove sarebbe la mia incoerenza?

        "Mi piace"

    • Guido ammiro la tua serenità nel replicare, pure quando concludi con un eloquente “Vergognatevi”. Non hai ragione, hai STRARAGIONE. Ed è difficilissimo mantenere la calma. Anche perché al di là dell’esigenza di correttezza, onestà intellettuale, da parte di chi ci informa, ci sarebbe l’esigenza di scoprire negli altri, cittadini comuni, almeno la predisposizione al dubbio, al bisogno di più fonti, la ribellione a “verità” confezionate. Ed invece la superficialità e il conformismo funzionale ai burattinai dei media fa da padrone. Insomma non mi sorprendo nell’ascoltare quei giornalisti, opinionisti che diffondono tesi false. Sono “pagati” per farlo. Hanno un tornaconto. Ma questa roba qui, che leggi firmata dai soliti noti, da cosa esce fuori? Quale Male li ha virulentati?

      Piace a 1 persona

      • Guido&Sbando che ammiri incondizionatamente per quel suo “Vergognatevi!”, in un altro suo commento, similmente scriveva:

        “Ovviamente ci saranno sempre i soliti finti tondi (sic) che fan finta di non sapere che l’opinione pubblica può essere facilmente manipolata, soprattutto se alle false notizie si sommano immagini vere di morti…”.

        E io gli replicavo

        “che strano, l’impressione è che questo sia già successo anche prima della guerra. Il fatto però che ci sia uno dei rari non manipolabili al mondo a garantirci che la manipolazione vale solo per gli altri ed è iniziata il 24.02.2022, non ci lascia margine di replica.”.

        E all’epoca del colera, alle frasette complottiste al grafene, tipo: “E’ incredibile che ogni volta che qualcuno posta una testimonianza che racconta le porcate che fanno e hanno fatto i “buoni”, subito parte lo sberleffo per ridicolizzare il messaggero senza preoccuparsi del messaggio… [e] Ogni tentativo di mostrare una parte di verità, ignorata dalla quasi totalità dei media, viene subito accerchiato da gente che implicitamente pretende che non se ne debba parlare, come se avessero paura di scoprire che i “buoni”… non sono quello che ci vogliono far credere i mass media.”, il nostro terrapiattista faceva seguire un “Vergognatevi!” a chi le scriveva, ché si trovava dalla parte dei “buoni” che facevano seguire lo sberleffo.

        Allora Butac era il verbo, adesso, siccome si sono tutti improvvisamente rincoglioniti è stato declassato alla bisogna a “Persino Butac, nel suo imbarazzante minimizzare…(Guido, 17 aprile 2022 alle 13:38)”… Corse e rincorse storiche…

        Sappiamo anche che il neo-complottista col 5G al grafene, non si sente minimamente in imbarazzo, infatti tranquillamente sostiene:

        “…siccome arriverà l’intelligentone che dirà che io facevo lo stesso con i dubbiosi dei vaccini, rispondo già da adesso che è una menzogna. Io ho sempre risposto cordialmente a chi poneva dubbi senza provocare, a differenza di chi sparava presunte certezze provocando o insultando, e soprattutto non ho mai preteso la censura di chi aveva critiche da fare sui vaccini. (Guido , 7 aprile 2022 alle 14:04)”.

        Infatti (un commento a caso):

        “Non è colpa tua se sei un cretino. Non ce l’ho con te, perchè sei nato così e non ci puoi fare niente. Se non ci fossero quelli come te, i pataccari morirebbero di fame… ma c’è ancora gente che pensa “morti PER covid o CON covid?”. I cretini, appunto… Il cretino si riconosce dal fatto che fa leva sulle disgrazie… Lo sciacallaggio sentimentale è il loro punto di forza… Repetita iuvant per i cretini che recitano il copione a memoria… (Guido, 5 agosto 2021 alle 10:12)”.

        Pesce rosso con l’Alzheimer?

        "Mi piace"

      • Guido&Sbando che ammiri incondizionatamente per quel suo “Vergognatevi!”, in un altro suo commento, similmente scriveva:

        “Ovviamente ci saranno sempre i soliti finti tondi (sic) che fan finta di non sapere che l’opinione pubblica può essere facilmente manipolata, soprattutto se alle false notizie si sommano immagini vere di morti…”.

        E io gli replicavo:
        “che strano, l’impressione è che questo sia già successo anche prima della guerra. Il fatto però che ci sia uno dei rari non manipolabili al mondo a garantirci che la manipolazione vale solo per gli altri ed è iniziata il 24.02.2022, non ci lascia margine di replica.”.

        All’epoca del colera, alle frasette complottiste al grafene, tipo:
        “E’ incredibile che ogni volta che qualcuno posta una testimonianza che racconta le porcate che fanno e hanno fatto i “buoni”, subito parte lo sberleffo per ridicolizzare il messaggero senza preoccuparsi del messaggio… [e] Ogni tentativo di mostrare una parte di verità, ignorata dalla quasi totalità dei media, viene subito accerchiato da gente che implicitamente pretende che non se ne debba parlare, come se avessero paura di scoprire che i “buoni”… non sono quello che ci vogliono far credere i mass media.”, il nostro terrapiattista faceva seguire un “Vergognatevi!” a chi le scriveva, ché si trovava dalla parte dei “buoni” che facevano seguire lo sberleffo.

        Allora Butac era il verbo, adesso, siccome si sono tutti improvvisamente rincoglioniti è stato declassato alla bisogna a “Persino Butac, nel suo imbarazzante minimizzare…(Guido, 17 aprile 2022 alle 13:38)”… Corse e rincorse storiche…

        Sappiamo anche che il neo-complottista col 5G al grafene, non si sente minimamente in imbarazzo, infatti tranquillamente sostiene:
        “…siccome arriverà l’intelligentone che dirà che io facevo lo stesso con i dubbiosi dei vaccini, rispondo già da adesso che è una menzogna. Io ho sempre risposto cordialmente a chi poneva dubbi senza provocare, a differenza di chi sparava presunte certezze provocando o insultando, e soprattutto non ho mai preteso la censura di chi aveva critiche da fare sui vaccini. (Guido , 7 aprile 2022 alle 14:04)”.

        Infatti (un commento a caso):
        “Non è colpa tua se sei un cr3tin0. Non ce l’ho con te, perchè sei nato così e non ci puoi fare niente. Se non ci fossero quelli come te, i pataccari morirebbero di fame… ma c’è ancora gente che pensa “morti PER covid o CON covid?”. I cr3tini, appunto… Il cr3tin0 si riconosce dal fatto che fa leva sulle disgrazie… Lo sciacallaggio sentimentale è il loro punto di forza… Repetita iuvant per i cr3tini che recitano il copione a memoria… (Guido, 5 agosto 2021 alle 10:12)”.

        Pesce rosso con l’Alzheimer?

        "Mi piace"

      • Pengueeee, me lo fai passare per cortesia? Gli insulti, una volta tanto, non sono miei, ma del signore che ha “sempre risposto cordialmente a chi poneva dubbi senza provocare”: stavo solo documentando… Grazieeee!

        Guido&Sbando che ammiri incondizionatamente per quel suo “Vergognatevi!”, in un altro suo commento, similmente scriveva:

        “Ovviamente ci saranno sempre i soliti finti tondi (sic) che fan finta di non sapere che l’opinione pubblica può essere facilmente manipolata, soprattutto se alle false notizie si sommano immagini vere di morti…”.

        E io gli replicavo:
        “che strano, l’impressione è che questo sia già successo anche prima della guerra. Il fatto però che ci sia uno dei rari non manipolabili al mondo a garantirci che la manipolazione vale solo per gli altri ed è iniziata il 24.02.2022, non ci lascia margine di replica.”.

        All’epoca del colera, alle frasette complottiste al grafene, tipo:
        “E’ incredibile che ogni volta che qualcuno posta una testimonianza che racconta le porcate che fanno e hanno fatto i “buoni”, subito parte lo sberleffo per ridicolizzare il messaggero senza preoccuparsi del messaggio… [e] Ogni tentativo di mostrare una parte di verità, ignorata dalla quasi totalità dei media, viene subito accerchiato da gente che implicitamente pretende che non se ne debba parlare, come se avessero paura di scoprire che i “buoni”… non sono quello che ci vogliono far credere i mass media.”, il nostro terrapiattista faceva seguire un “Vergognatevi!” a chi le scriveva, ché si trovava dalla parte dei “buoni” che facevano seguire lo sberleffo.

        Allora Butac era il verbo, adesso, siccome si sono tutti improvvisamente rincoglioniti è stato declassato alla bisogna a “Persino Butac, nel suo imbarazzante minimizzare…(Guido, 17 aprile 2022 alle 13:38)”… Corse e rincorse storiche…

        Sappiamo anche che il neo-complottista col 5G al grafene, non si sente minimamente in imbarazzo, infatti tranquillamente sostiene:
        “…siccome arriverà l’intelligentone che dirà che io facevo lo stesso con i dubbiosi dei vaccini, rispondo già da adesso che è una menzogna. Io ho sempre risposto cordialmente a chi poneva dubbi senza provocare, a differenza di chi sparava presunte certezze provocando o insultando, e soprattutto non ho mai preteso la censura di chi aveva critiche da fare sui vaccini. (Guido , 7 aprile 2022 alle 14:04)”.

        Infatti (un commento a caso):
        “Non è colpa tua se sei un cr3tin0. Non ce l’ho con te, perchè sei nato così e non ci puoi fare niente. Se non ci fossero quelli come te, i pataccari morirebbero di fame… ma c’è ancora gente che pensa “morti PER covid o CON covid?”. I cr3tini, appunto… Il cr3tin0 si riconosce dal fatto che fa leva sulle disgrazie… Lo sciacallaggio sentimentale è il loro punto di forza… Repetita iuvant per i cr3tini che recitano il copione a memoria… (Guido, 5 agosto 2021 alle 10:12)”.

        Pesce rosso con l’Alzheimer?

        "Mi piace"

  17. Su Smemorgnini: se mi posso permettere una errata corrige sulla data dell’inizio della guerra scatenata dagli USA e amici della NATO nell’ex Jugoslavia: non era 1999 ma bensì prima- 1992 con la fine triste di un grande paese di cui ero orgogliosamente la cittadina ovvero Jugoslavia , guerra preparata da diverso tempo a tavolino dai suddetti registi. Grazie

    Piace a 3 people

    • Gentile Maja, approfitto della sua esperienza diretta per chiederle una cosa. Con la morte di Tito non vennero a galla i vari nazionalismi e scontri etnico religiosi che portarono allo smembramento in diversi Stati della ex Jugoslavia con la tragedia che ne conseguì? La mia è solo pura curiosità personale e mi piacerebbe avere una sua testimonianza in merito. Cordialità.

      Piace a 1 persona

      • Ciao Davide, grazie della tua domanda e dell’interessamento. La “questione Jugoslavia” è molto complessa ma cercherò lo stesso a rispondere o almeno di sintetizzare in grosso modo: è vero , con la morte di Tito si aprì un vaso di Pandora stracolmo di vari generali, caporali, piccoli politicanti che troppo a lungo vivevano nell’ombra di Tito però diventati quello che erano solo grazie a lui e alla sua politica interna e estera. Detto questo non aspettavano altro che lui morisse. Così fu facile alla CIA ovvero al governo americano di allora( tanto è sempre il solito, cambiano solo le facce dei loro presidenti) di mettere in atto il piano destabilizzante volto a provocare la guerra e la frantumazione di un paese troppo scomodo geograficamente e politicamente ( vedi le basi NATO del Kosovo) . Utilissima per vari trafici dal Medio Oriente e dopo dall’Afghanistan. Quello che fu uno shock o meglio una disillusione fu il fatto che hai sottolineato te ovvero: si svegliarono i sentimenti nazionalisti , soprattutto quelli serbi e croati che furono un utilissima arma per seminare zizzania e provocare la guerra che avrebbe portato il nuovo ordine o meglio disordine nella penisola balcanica. Fu un triste e brusco risveglio soprattutto chi credeva nella fratellanza di tutte le etnie riunite sotto la bandiera della SFRJ di Tito. Un bellissimo sogno durato appena 50 anni e nel quale credevano soprattutto quelli che hanno subito la maggior distruzione: popolo della Bosnia Hercegovina, dove sono nata anch’io. Un abbraccio e grazie dell’attenzione.

        Piace a 2 people

    • Gentile Maja, grazie a lei per la cortese risposta. Da ciò che lei scrive, mi pare di capire che, come spesso accade in queste situazioni, si abbia avuto una escalation incontrollata, che ha fomentato una resa dei conti imprevedibile e dolorosissima che ha provocato la tragedia vissuta ed il dramma del popolo jugoslavo, con la frantumazione di una Nazione. Cordialità.

      Piace a 1 persona

    • 😂🤣😂
      In effetti sono decenni che severgnini dice/scrive idiozie…..e a questo temo non ci sia rimedio.
      Certo che per quella ridicola frangetta basterebbe un parrucchiere…….o anche solo un apprendista parrucchiere 😂

      "Mi piace"

  18. In quanta più censura ci si imbatte, maggiore siano i dubbi su quanto viene raccontato dai media occidentali (oramai unificati).
    L’incertezza porta a cercare più approfondimenti rispetto al solo ” un aggressore e un aggredito”.
    In ballo c’è molto di più.

    "Mi piace"

  19. Interessante diagnosi sulle linee rosse,
    Australia e Stati Uniti stanno cercando di fare pressione sulle Isole Salomone, che hanno concluso un accordo con la Cina che prevede la possibilità di stabilirvi una base militare cinese. Sebbene la Cina abbia dichiarato ufficialmente che non ci sono piani per costruire una base militare nelle Isole Salomone, l’Australia afferma che questa è una “linea rossa” e che gli Stati Uniti e l’Australia non tollereranno una base militare cinese vicino all’Australia. Non molto tempo fa, quando la Russia ha detto la stessa cosa riguardo alle basi NATO in Ucraina, Washington ha dichiarato di non accettare tali “linee rosse” e ha parlato del diritto dei paesi di scegliere le proprie alleanze. Come puoi vedere, questo “principio” non si applica alle Isole Salomone.

    "Mi piace"

  20. “L’esperto. “Sul Russiagate Conte ha mentito al Copasir. I rinfreschi si fanno dopo la prima comunione” (Matteo Renzi, leader Iv, Stampa, 21.4). Col dessert all’autogrill di Fiano Romano.”

    Se non era per Peppino e lo sgup di Repubblica continuava a tacere il ghiottone?
    Mi sento quasi grata per la fase disintossicante che ci è stata regalata, non dico grata nei confronti di chi.

    "Mi piace"