25 aprile, manifesti nel cuore di Roma contro Pd, “dePDifichiamo” festa Liberazione

(adnkronos.com) – Nuovi manifesti contro il Pd nel cuore di Roma, attorno ai palazzi della politica, non solo Camera e Senato ma anche a due passi dalla sede dem di via del Nazareno. A colpire – dopo le affissioni dello scorso marzo che ritraevano con ironia il segretario Enrico Letta con l’elmetto – è ancora una volta la sinistra antagonista, con manifesti che ritraggono un partigiano e la scritta ‘dePdifichiamo il 25 aprile’, tornando a rilanciare il no alle spese militari e “Italia fuori dalla guerra” e dalla Nato. In alto una scritta in romanesco: “Mi nonno ai nonni di quelli der battaglione Azov je sparava, mica je regalava le armi”.

A rivendicare l’offensiva ‘via affissioni’, su Facebook, il Collettivo Militant, che torna a puntare il dito anche sull’invio di armi all’Ucraina, accusando i dem di “ambiguità”, e del “tentativo di equiparare il nazionalismo di Kiev con la lotta partigiana di chi, è bene sempre ricordarlo, combattendo contro il nazifascismo non voleva solo liberarsi dall’invasore, ma costruire una società più giusta ed equa. Senza sfruttatori ed oppressori. Proprio per questa ragione crediamo che quest’anno il 25 aprile assuma un significato particolare, e da questa notte abbiamo iniziato far parlare i muri di Roma, cominciando da quelli intorno ai palazzi del potere”.

Categorie:Cronaca, Interno, Politica, Roma

Tagged as: , , ,

12 replies

  1. Oggi i “progressisti” chiamano resistenti un branco di delinquenti nazisti.
    E c’è chi ci crede, purtroppo!
    Hop! Capovolta la Storia pur di compiacere gli usa.

    Piace a 3 people

    • Gli americani hanno importato la meglio gioventù e intellighenzia hitleriata in USA, i migliori scienziati e ricercatori hanno trovato l’America in America! Persino la CIA ha utilizzato tecniche e modelli già sviluppato egregiamente nei campi di prigionia e poi di sterminio nazisti.
      Anche in Sud America e in Sud Africa c’è stata una base di rifugio per questi personaggi.
      Ti ricordi l’Operazione Odessa? Ecco, centinaia di questi trasbordi furono organizzati veramente!
      Il novello Stato di Israele, non soddisfatto dalla “giustizia” di Norimberga, si inventò il Mossad, un corpo speciale di agenti assassini che andarono in giro per il mondo a catturare e/o assassinare gerarchi nazisti e collaboratori del Reich.

      "Mi piace"

  2. Non è un caso che il pd si trova nella posizione guerraiola perfettamente allineato a fdi. Il 25 aprile non lo festeggeranno insieme.

    "Mi piace"

  3. In effetti Letta con l’ elmetto era assolutamente credibile. …io pensavo che fosse una sua foto effettuata durante la consegna ,fatta di pirsona pirsonalmente , delle armi. ….mentre sarebbe stata assolutamente improbabile una sua foto da partigiano con il fazzoletto rosso al collo. …il rosso gli dà l’ orticaria…..al sentir nominare poi una società senza sfruttatori ed oppressi rischia lo shock anafilattico……

    "Mi piace"

    • Il comunismo ha fatto molte più guerre, morti, deportazioni e persecuzioni del nazismo e del fascismo messi insieme.

      "Mi piace"

      • Il Comunismo è un’utopia!
        Non è mai stato applicato nel mondo.
        Ciò che abbiamo visto in Russia e in Cina, o a Cuba, era capitalismo e totalitarismo di Stato.
        Una società senza oppressi e oppressori e equa è altro rispetto a quello che i Potentati hanno applicato sui popoli.

        "Mi piace"

      • Elena, mo’ ti sei fregata: a parte l’interpretazione del lato economico le tue parole sono da sempre le mie su questi pixel.

        "Mi piace"

  4. belli freschi pettinati, alle 23.55 quando la fine del mondo è a mezza…don…don…don…
    Anche l’orologio indietro ci voleva.
    Ndì chegher.

    "Mi piace"

  5. Non sarebbe il caso di smetterla con la “festa della Liberazione” dopo 80 anni? I partigiani sono ormai tutti morti ed è diventata solo una occasione di propaganda politica e di reiterata proclamazione di sudditanza agli US.
    Tra l’ altro ci hanno liberato da…noi stessi …

    Io proclamerei piuttosta la “festa” dell’ 8 settembre, giusto per ricordare lo spessore etico e politico di chi ci ha governato… ( e ci governa?).
    Giusto per ricordare e non ripeterci… Il rischio di questi tempi è molto concreto… Siamo sempre, come allora, al traino di qualcuno…

    "Mi piace"