I morti al balzo

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – L’unica certezza sull’orribile strage di Bucha è che 410 esseri umani sono morti. Quasi sicuramente per mano russa: sapremo tutto, forse, da un’inchiesta internazionale alla fine della guerra (e molto dipenderà da chi l’avrà vinta). Ma francamente importa poco chi li abbia uccisi, e dove, e quando: chiunque sia stato non sposta di un millimetro […]

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

84 replies

  1. I morti al balzo

    (di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – L’unica certezza sull’orribile strage di Bucha è che 410 esseri umani sono morti. Quasi sicuramente per mano russa: sapremo tutto, forse, da un’inchiesta internazionale alla fine della guerra (e molto dipenderà da chi l’avrà vinta). Ma francamente importa poco chi li abbia uccisi, e dove, e quando: chiunque sia stato non sposta di un millimetro il giudizio sulla guerra, che è sempre sterminio e distruzione. Nemmeno se si scoprisse che la strage – come sostengono i russi e i complottisti – è opera degli ucraini, o di qualche milizia più o meno nazi o mercenaria, si ribalterebbe il capitolo delle colpe. Che sono chiarissime: dal 24 febbraio sono di Putin, mentre fino a quel giorno se le dividevano equamente la Russia, la Nato (soprattutto gli Usa) e il governo ucraino. Ne vedremo tante, di scene come Bucha, o come il video di soldati ucraini che gambizzano soldati russi imprigionati e ammanettati, se non si arriverà presto a una vera trattativa con reciproche concessioni fra i veri protagonisti della guerra per procura: Russia e Nato (soprattutto Usa), con l’Ue in mezzo.

    Questi sono i tipici orrori di ogni guerra, nessuna esclusa: basta leggere i libri di Gino Strada, che ne ha visti tanti (Una persona alla volta, postumo, è il saggio più venduto in Italia). Se durante le nostre guerre – contro Serbia, Afghanistan, Iraq, Libia ecc. – ne abbiamo visti molti di meno, anche se moriva molta più gente, non è perché mancassero le fosse comuni e le strade lastricate di cadaveri. Ma solo perché non li volevamo e non li dovevamo vedere, quindi non ce li facevano vedere: gli aggressori eravamo noi “buoni”; i nostri inviati embedded sui carri armati Nato (mai su quelli “nemici”) vedevano solo quello che voleva la Nato; e noi occidentali siamo molto più abili di libici, serbi, afghani e sunniti iracheni a orientare le telecamere e i social. Altrimenti chi promette di trascinare Putin al Tribunale dell’Aja come Milosevic vi avrebbe già processato i coniugi Clinton, Bush jr., Blair, Berlusconi, Aznar, Sarkozy, senza dimenticare Assad e tanti altri (e ora dovrebbe sincerarsi che i nostri crimini contro l’umanità siano caduti in prescrizione, onde evitare che finiscano sul banco degli imputati pure i giudici di Putin). Basta ipocrisie. La strage di Bucha non aggiunge né toglie nulla a ciò che già si sa della guerra: non solo quella in Ucraina, ma tutte (nel solo Yemen le bombe iraniane e quelle saudite, cioè nostre, han già fatto 370 mila morti e 23 milioni di affamati). Chi coglie al balzo lo sdegno su quelle scene di ordinaria guerra per allungarla mettendo in circolo ancora più armi lavora per altre dieci, cento, mille Bucha. E il modo peggiore per onorare quei morti è usarli per moltiplicarli.

    Piace a 6 people

    • Ancora non è niente Tra un po troveranno i bambini infilati nello spiedo pronti per essere arrostiti e mangiati dai russi comunisti.Non la sapevate che i russi mangiavano i bambini??

      "Mi piace"

      • Erano i comunisti che mangiavano i bambini. E i comunisti non erano solo russi, ma anche ucraini, Giorgiani, ceceni, kazaki.

        "Mi piace"

  2. Lo schifoso bilancio delle guerre ! Si trova sempre un motivo per farle , e sono troppo spesso motivi economici ! Le guerre si basano unicamente su questo , non tenendo conto di perdite umane e distruzioni ( che serviranno a ricostruire ) l incessante flusso del ricambio , ne resterà solo uno !! Dimenticando la distruzione di ambienti e animali ! Siete la feccia del mondo , e sappiamo chi sono !!

    "Mi piace"

  3. Nel pomeriggio ho seguito un attimo il duo mentana-fabbri, giusto qualche minuto per rimanere fedelmente aggiornato.
    Fabbri (più o meno, vado a memoria): rievocare i crimini altrui da parte dei russi (il tema era la strage di Bucha), non ha senso. Se in un tribunale sei accusato di un reato non puoi puntare il dito su un reato altrui, devi rispondere del tuo, non funziona così.

    Dettaglio: oltre alla Russia, anche gli Usa NON hanno ratificato la adesione alla Corte penale internazionale.
    In pratica, Biden vuole portare Putin in un tribunale che neanche gli Usa riconoscono.
    https://it.wikipedia.org/wiki/Corte_penale_internazionale
    I crimini del passato? Appunto, acqua passata, chissenefrega della montagna di morti per esportare democrazia (che però è di ottima qualità, diciamolo).
    Bravo Fabbri 👏complimenti assai.

    Piace a 3 people

    • Per quanto riguarda l’andamento delle operazioni è difficile avere informazioni affidabili, da entrambe le parti. Questo video girato a Mariupol mostra centinaia di soldati ucraini fatti prigionieri/arresisi e “catechizzati” da un capo militare ceceno:

      "Mi piace"

  4. I morti sono morti. A Falluja, ad Al Sana’a, a Grosny, a Sarajevo, a New York, a Lhasa, ad Aleppo, a Misurata, a Mogadiscio, a Jalalabad. A Kobane. A Kigali. A Gaza.
    Cadaveri per strada. Profughi per le nostre strade. Scene che solo nei film horror, a cui pensavamo di esserci troppo assuefatti, fino a quando periodicamente non ci vengono sbattute in faccia.
    I morti di oggi, e quelli degli ultimi ottant’anni, avranno un senso solo se inizieranno davvero ad essere un monito, forte, come quelli di ottant’anni fa. Solo così, forse, non saranno morti invano.

    Piace a 4 people

    • Grazie Travaglio per l’onestà la correttezza con cui affronti i temi che questa guerra ci pone di fronte.
      Niente a che vedere con le rappresentazioni teatrali con corredi di verità assolute di cui sono infarciti i nostri tg ormai diventati inguardabili.

      Piace a 3 people

  5. Non è la prima volta che gli Usa riescono a camuffare il lupo con una pelle di agnello.Hanno armato l’ucraina da tanto tempo con armi modernissime che la Russia non sapeva non solo che l’ucraina ce le avesse ma neanche che esistessero.Su Bucha ho avuto dei dubbi quando ho letto che la strage è stata filmata da una troupe americana non meglio non definita.La CIA camuffa sempre i suoi agenti come fotoreporter o giornalisti.Dalla guerra del Vietnam ,scottati dalla informazione data dai giornalisti e fotoreporter allora ancora liberi di informareil popolo americano,non hanno mai più permesso a nessun giornalista e fotoreporter di seguire e filmare i loro crimini nelle loro guerre assassine.Ne sa qualcosa la giornalista del Manifesto rapita e poi mitragliata durante la sua liberazione salvata con la vita di Callipari.Aveva filmato a Falluja lo sterminio della popolazione Irachena compiuta dalle bombe al fosforo americane.

    Piace a 4 people

  6. Bravo Travaglio! Alla fine, è una delle pochissime voci rimaste, uno dei rarissimi antidoti al “pensiero unico”. Come Infosannio, del resto.

    Piace a 2 people

  7. Ora è spuntata una foto satellitare che mostra i cadaveri, una parte, in una data in cui c’erano i russi. La foto combacia con il video girato dagli ucraini, quindi non sembra falsa.
    https://www.open.online/2022/04/04/ucraina-bucha-new-york-times-immagini-satellitari-smentiscono-russia-cadaveri-in-strada-per-settimane/
    L’unica cosa che non ho capito è come sia possibile stabilire con certezza che la data indicata nella foto satellitare sia quella riportata.

    "Mi piace"

    • forse da una stampigliatura apposta in calce alle fotografie
      una cosa che però anche il più scarso in editing fotografico sa fare per mezzo del noto programma
      tanto che lo saprei fare pure io, e lo so perché ce l’ho e so come si fa

      e non so se con software che confrontano i pixel si possa risalire all’eventuale falso
      dato che in ogni caso l’eventuale stampigliatura è sempre posta ex post alla cattura dell’immagine
      quindi che sia stato fatto oggi o una settimana fa è ininfluente
      forse con i dati ‘nascosti’, gli Exif, nelle immagini, se le camere di ripresa le hanno registrate
      (come credo abbiano fatto) ma se le immagini sono di rimbalzo da più fonti è possibile
      che questi dati siano stati persi rimanendo solo sugli originali

      per stabilirne la veridicità non rimane che il confronto con altre, verificabili come veritiere, che sono state scattate
      nella stessa zone ad orari simili per confrontare se c’era neve o il tipo di copertura nuvolosa o sua assenza,
      e quindi la luminosità dell’ambiente, e cercare di stabilire se comparabile nelle due immagini

      ma ci vuole la volontà di farle queste analisi, dubito che ci sia
      è un boccone troppo ghiotto per dipingere i russi come orchi Uruk, o Uruk-hai, del Putin/Sauron
      che devono essere sconfitti da eserciti del bene

      "Mi piace"

      • Infatti, per confutare il vero dal falso (ossia s’è originale o manipolata) di una immagine è sufficiente aprirla su un buon software di editing…
        Su Photoshop, ad esempio, basta entrare nell””Info File” per accedere a tutte le informazioni che ti servono, tra cui tutti gli exif e metadati (v. es.).

        E4600v1.1
        2009-08-19T12:44+02:00
        2009-08-19T12:44+02:00
        2009-08-19T12:44+02:00
        D859C399F6718D283EB3F43F0983CF27
        D859C399F6718D283EB3F43F0983CF27
        image/jpeg

        3
        sRGB IEC61966-2.1
        640
        479

        8
        8
        8

        2
        1
        3
        2
        300/1
        300/1
        2
        NIKON
        E4600
        0220
        0100
        1
        2/1
        640
        479
        10/2217
        49/10
        2

        50

        778136/100000
        4585563/1000000
        0/10
        30/10
        5
        0

        False
        0
        3
        False
        False

        57/10
        3
        1
        0
        0
        0
        0/100
        34
        0
        0
        0
        0
        0
        0

        "Mi piace"

  8. Travaglio è così : quando parla dei fatti italiani che a lui sono congeniali raccoglie dati, aneddoti, cifre, prove ecc., quando tratta argomenti di cui è digiuno (vedasi questa guerra tra i direttori è il peggiore) la fa semplice distribuendo le colpe. Ora, come si fa a credere che Putin fosse interessato a difendere la minoranza russofona dai “pericolosi nazi (😀)”? Non è così, lui voleva già da subito tutta la costa dell’Ucraina e ha creato con infiltrati la guerriglia nel Donbass, con la sua calma da cinico calcolatore…… Maledetto ci sta rovinando

    Piace a 6 people

    • Invece Biden voleva la pace ed è per questo che ha riempito l’Ucraina di armi . È perché vuole la pace che dice che il regime in Russia deve cambiare non importa fra quanto tempo anche fra vent’anni va bene ma soprattutto quando avrà raggiunto l’obbiettivo dell’impoverimento dell’Europa e il suo sfacelo,in modo da ricattare singolarmente gli stati europei e allontanare la possibilità di indipendenza dalla Nato e dal loro dominio economico.

      Piace a 2 people

      • Secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite (praticamente l’unica fonte super partes) i morti a cui ti riferisci sono i seguenti: 14,200 – 14,400 killed (at least 3,404 civilians, estimated 4,400 Ukrainian forces, and estimated 6,500 members of armed groups).
        Fonte: https://ukraine.un.org/sites/default/files/2022-02/Conflict-related%20civilian%20casualties%20as%20of%2031%20December%202021%20%28rev%2027%20January%202022%29%20corr%20EN_0.pdf

        "Mi piace"

      • @Jonny Dio

        “Alto Commissariato delle Nazioni Unite (praticamente l’unica fonte super partes)”

        non esistono super partes nella NU
        esistendo bande, contrapposte, che s’alleano per il suo controllo ed orientamento

        ne è prova la richiesta da parte russa di una riunione d’emergenza sui fatti dell’articolo
        richiesta respinta 2 volte dalla componente inglese, che credo abbia in questo momento la presidenza,
        e forse oggi (5/04/2022) si farà

        "Mi piace"

      • Se è per quello, nemmeno il Padreterno è veramente super partes.
        Vedi, caro il mio San Tommaso de stagranceppa, la cosa funziona così: o citi quella che, secondo te, sarebbe una fonte più autorevole di quella proposta da me (magari degnandoti di accompagnarla con uno straccio di motivazione), altrimenti le tue parole valgono esattamente meno di una caccola.

        "Mi piace"

    • Quindi? Invadi la Russia per fermare Putin? Cosa proponi? Come lo fermi? Basta ipocrisie, basta buttare benzina sul fuoco

      "Mi piace"

    • Paola bl te sei attentissima e sicura da che parte stare, una domanda banale: nessun profugo ucraino è arrivato a Mosca, giusto tutti scappati in Europa ?
      Saluti

      "Mi piace"

    • Quando ero ragazzo, non ricordo se in quinta elementare o in terza media, mi fecero studiare le guerre di indipendenza e mi fecero studiare pure la campagna di Crimea. Quella guerra si combatteva tra la Russia zarista, che voleva lo sbocco al mare e l’impero ottomano. A quel tempo l’Ucraina era una provincia russa da almeno 300 anni. Quando a Yalta i vincitori della seconda querela mondiale si spartivano l’Europa tra l’impero americano e l’impero sovietico, Yalta era in Crimea e la Crimea faceva parte della Repubblica socialista russa. Come mai, oggi, la Crimea dovrebbe essere considerata territorio dell’Ucraina?

      "Mi piace"

    • no, il bonifico è firmato da Putin in persona

      ma l’ha letto almeno? ne dubito

      e guardi che a me, per quel che vale, non è piaciuto tanto,
      dato che da per scontata una verità che è tutt’altro che nota

      ci faccia caso
      in alcune foto (quelle poche che ho visto, la pornografia la seguo su altri siti, e non ho quel tipo di parafilia)
      i morti sono tutti su un fianco, in quelle era il sinistro, con il cappuccio del ‘piumino’ tirato su
      vicino a loro non c’è traccia di sangue, ne di altri fluidi (devo spiegarle quali?)
      ed i corpi sono tutti ben composti in modalità riposo pomeridiano

      "Mi piace"

      • SMONTATE LE BALLE DEI RUSSI SU BUCHA: LE IMMAGINI SATELLITARI DIFFUSE IERI SERA DAL NEW YORK TIMES MOSTRANO CHE DIVERSI CADAVERI ERANO GIÀ PER LE STRADE DELLA CITTÀ L’11 MARZO (IL CREMLINO SOSTIENE CHE I SUOI SOLDATI SIANO ANDATI VIA IL 30 MARZO E CHE I CORPI IN STRADA SIANO APPARSI SOLO IL 2 APRILE) – IL PENTAGONO CONFERMA CHE ALMENO DUE TERZI DELLE FORZE RUSSE, CHE COMPONEVANO L’ARMATA ORIGINARIAMENTE DESTINATA A CONQUISTARE LA CAPITALE, NEGLI ULTIMI QUATTRO GIORNI SONO USCITI DAI CONFINI DELL’UCRAINA.

        Per le scimmiette come te ammaestrate da putin

        Piace a 1 persona

      • SMONTATE LE BALLE DEI RUSSI SU BUCHA: LE IMMAGINI SATELLITARI DIFFUSE IERI SERA DAL NEW YORK TIMES MOSTRANO CHE DIVERSI CADAVERI ERANO GIÀ PER LE STRADE DELLA CITTÀ L’11 MARZO (IL CREMLINO SOSTIENE CHE I SUOI SOLDATI SIANO ANDATI VIA IL 30 MARZO E CHE I CORPI IN STRADA SIANO APPARSI SOLO IL 2 APRILE) – IL PENTAGONO CONFERMA CHE ALMENO DUE TERZI DELLE FORZE RUSSE, CHE COMPONEVANO L’ARMATA ORIGINARIAMENTE DESTINATA A CONQUISTARE LA CAPITALE, NEGLI ULTIMI QUATTRO GIORNI SONO USCITI DAI CONFINI DELL’UCRAINA.

        Per le scimmiette come te ammaestrate da putin, i fluidi di cui parli sono quelli in cui galleggia il tuo neurone quaquaraquà

        "Mi piace"

  9. Nessuno nota differenze di civiltà nella guerra? Solo le analogie? Mai visto convogli di mezzi americani carichi di roba saccheggiata nelle case… mai visto altri eserciti abbandonare i propri soldati morti o feriti e portarsi crematori portatili … Stupri di massa e deportazioni di civili mancavano dal tempo dei nazisti e dalle pulizie etniche in jugoslava..

    Piace a 2 people

    • Perbacco, questa teoria di vari gradi di civiltà nelle guerre mi giunge nuova..
      Il fatto di avere sganciato due atomiche per sterminare i civili dove lo collochiamo?

      Piace a 2 people

    • in ogni tempo la guerra è guerra,
      morte, distruzione, orrore.
      Non ci sono guerre “civili”
      tanto è vero che significa guerre tra fratelli.
      Tutti gli eserciti hanno praticato il terrorismo e l’annientamento contro l’avversario,
      da Caino e Abele in poi.
      Mi fa specie che ci siano persone che ancora pensano alla guerra come ad un incontro con regole codificate e arbitro.

      Piace a 1 persona

    • Il rame Cileno,il nikel cubano,il petrolio iracheno non potevano metterselo in tasca quindi gli americani non sono i più grandi ladri del mondo

      "Mi piace"

  10. Se le atrocità si suppone le abbia fatte il battaglione Azov, sono evidenti atrocità dei nazisti ucraini.
    Se le atrocità si accerta che siano dell’esercito russo, si tratta delle atrocità della guerra.
    Cita pure l’ipotesi dei complottisti, come se meritasse di essere citata.

    Mi sorprende che non abbia fatto l’ipotesi che i civili ucraini siano stati uccisi dagli ucraini del battaglione Azov che combattono gli aggressori russi. Motivo? Per dar la colpa a Putin.

    Poi mette sullo stesso piano un colpo di proiettile alle gambe di soldati russi catturati (soldati che stanno causando morte e distruzione in Ucraina), con l’uccisione sistematica di civili con le mani legate. Ferimento di soldati e uccisione di civili, stesso piano, tutto rientra nel termine atrocità.

    Per il resto non so dirvi, leggo Travaglio come prima leggevo Sallusti, e di Sallusti non finivo gli articoli.

    Piace a 1 persona

    • Tra poco qualcuno arriverà a spiegarci che sono tutti attori (come fanno il morto loro, nessuno mai): ecco perché tutti li vogliono, per metter su la nuova mecca del cinema mondiale. Resta da capire come mai abbiano aspettato l’invasione russa per autobombardarsi quando avrebbero potuto farlo in ogni momento, ma forse anche gli invasori non sono russi ma tutti attori ucraini, e pure Putin potrebbe essere Zelensky travestito.
      Chiedo venia per l’umorismo noir.

      Piace a 4 people

      • C’è poco da ridere e ancora meno da fare i tifosi.
        Ho la memoria corta ormai ma fino ad un mese o poco più ci arrivo.
        Ho presente la distribuzione di armi ai civili ben reclamizzata in tutte le tv dal ns eroe anti Putin. Immagino( non avendo visto niente) che i soldati russi sparino anche alle foglie.
        Al posto loro (visto che ci hanno detto che sono di leva) io farei lo stesso.
        Tieni presente che sono un convinto pacifista.

        "Mi piace"

      • l’ho spiegato sopra perché in alcune foto, i morti, non mi convincono d’essere tali

        non dico che in tutte fossero così, non avendole viste (ho lo stomaco debole)
        ma lei è sicuro che non siano esecuzioni avvenute dopo, senza una autopsia non di parte?
        è sicuro che alcuni di quei morti non siano di quelli che, armatisi, pur credendosi ancora civili,
        sono morti come militari combattenti non avendone le capacità?
        e che i torturati non fossero, se non simpatizzanti, almeno agnostici nei confronti
        della parte russa avversa, e quindi da punire?

        che la mecca del cinema, prima di Bollywood, fosse praticamente solo negli usa penso lo sappia pure lei
        che sia stata usata per plasmare e ‘configurare’ le persone ad un certo pensiero
        a partire da prima della seconda guerra mondiale, pure

        ma se non lo sa, è meglio che s’informi prima di citare a raglio

        che gli usa siano propensi a fare dei falsi è cosa arci nota e non li ripeto, genera noia.

        le notizie di auto bombardamenti fatti ad arte per accusare il nemico, nelle storie ucraine,
        si susseguono dall’epoca delle anti-maidan quindi arriva un tantino tardi
        l’hanno pure ricicciata nel bombardamento a Belgorod (Russia) fatto da due elicotteri
        quindi, il suo è un umorismo noir d’antan

        Piace a 1 persona

      • Sì, hai ragione Jonny, è un set di Hollywood, solo coloro che sono accecati dall’odio verso il popolo russo fingono di non capirlo.
        Non facciamoci infinocchiare dalla Nato e da Biden!
        Il regista Sean Penn stava in Ucraina!
        Girava un documentario, ha detto il servo sciocco del globalismo ultraliberista mondiale infiltrato in Ucraina come attore/regista.

        Unisci i puntini o i putinini ed esce Napalm51.

        Piace a 1 persona

      • @ Seve: io tifo solo per il popolo.

        @Marco_Bo: ti ricordo che tu sei quello che, fino a due giorni dopo l’inizio dell’invasione, ancora non ne eri abbastanza convinto perché “mancavano le prove”, nonostante quanto riportato da tutti i media mondiali (e non mi riferisco solo a quelli filo-occidentali, visto che lo so anch’io come funziona questo giochino, vecchio come il cucco).

        E ancora, tu sostenevi che quelli mostrati erano sempre gli stessi due o tre palazzi, fra l’altro bombardati da fuoco “amico” (sembra che, da allora, il set si sia un tantinello allargato, da fiction di provincia ad un vero kolossal, ma si può sempre fare di meglio, hai presente “The day after?”).

        Piccolo consiglio non richiesto: torna a fare il San Tommaso coi vaccini, è una cosa che ti riesce decisamente meglio (e questo sia detto assolutamente senza ironia).

        @ Andreaex: fortuna che Kubrick è morto e ormai anche le sue ossa saranno polvere, altrimenti sarebbe stato tirato in ballo anche lui, magari per “il Dottor Stranamore 2: e mo’ so’ cazzi”.

        "Mi piace"

      • C’è di meglio: l’osservazione giorno per giorno.

        “Dopo l’orrore

        (Toni Capuozzo) – La prima domanda che mi sono fatto è : pensi che sia impossibile che i russi, ritirandosi, abbiano fatto, per vendetta e odio, una strage di civili ? Non lo ritengo impossibile, ho visto troppe volte che la guerra porta a dare il peggio di sé. La seconda domanda è stata: pensi che sia impossibile che gli ucraini, aggrediti, bisognosi di aiuto, ansiosi di coinvolgere la comunità internazionale, abbiano “costruito” la scena ? Ho una lunga esperienza, dal Kossovo al Libano, da Betlemme a Belgrado, di situazioni forzate, modificate, usate: in guerra ogni mezzo è buono. In più, in questo caso, ci sono i precedenti della ragazza di Mariupol (diceva la verità allora, o la dice adesso ?), il mistero del teatro di Mariupol, i numeri che vengono forniti dalle Nazioni Unite e dagli ucraini su vittime civili e perdite militari russe (sarebbero morti 400 militari russi per ogni civile ucciso….). Il mestiere del giornalista è farsi domande, anche quelle scomode. E allora mi ha sorpreso una sequenza di date:

        – il 30 marzo le truppe di Putin abbandonano Bucha

        – il 31 marzo il sindaco, davanti al municipio, rilascia una dichiarazione orgogliosa, sul giorno storico della liberazione. Non parla di vittime per le strade.

        -il 31 marzo Maxar Technologies pubblica le foto satellitari che rivelano l’esistenza di fosse comuni attorno alla chiesa. E’ una scoperta che poteva essere fatta a terra: è la fossa che pietosamente gli abitanti del posto hanno iniziato a scavare il 10 marzo per seppellirvi i propri morti nella battaglia – siamo poco lontani dall’aeroporto di Hostomel- in cui nessuno avrebbe fatto distinzioni tra civili e militari.

        Il 1 aprile va in onda a Ukraine TV24 l’intervista al sindaco. Non è accompagnata da alcun commento su morti per strada.

        Il 1 aprile un neonazi che si fa chiamare Botsman posta su Telegram immagini di Bucha. Dice solo di aver trovato un parlamentare, in città, non parla di morti. Ma lo si sente rispondere a una domanda: “Che facciamo con chi non ha il bracciale blu’?” “Sparate”, risponde.

        Il 2 aprile la Polizia ucraina gira un lungo filmato sul pattugliamento delle strade di Bucha (che non è enorme:28mila abitanti). Si vede un solo morto, un militare russo, ai bordi della strada. Nel filmato, lungo 8 minuti ci sono abitanti che escono dalle case, e passanti che si fermano a parlare con la polizia. Lieti di essere stati liberati, ma nessuno parla di morti per strada. La cosa peggiore è quando uno racconta di donne costrette a scendere in una cantina, e uomini prelevati per essere interrogati.

        Il 3 aprile il neonazi su Telegram incomincia a postare le foto dei morti. A tre giorni pieni dalla Liberazione.

        Il 4 aprile, ieri, il New York Times pubblica una foto satellitare che riprende i morti per strada, spiegando che è stata scattata il 19 marzo (quindi i corpi sarebbero per strada da quasi due settimane, sembrano le armi chimiche di Saddam).

        Va da sé che onestà e indipendenza (che poi uno scambi l’indipendenza come dipendenza da Mosca mi fa solo ridere amaramente) impongono domande. Com’è che gli abitanti di Bucha che, sotto la dura occupazione russa, seppellivano i propri morti, questi invece, pur liberi, li lasciano sulle strade ? Com’è che attorno ai morti non c’è quasi mai del sangue ? Se una vittima viene sparata alla tempia, è una pozza, finchè il cuore batte. Se gli spari che è già morto, niente sangue. Com’è che in una cittadina piccola e in guerra, dove nessuno presumibilmente si allontana da casa, nessuno ha un gesto di pietà, per tre giorni, neanche uno straccio a coprire l’oscenità della morte ? Erano morti nostri o altrui ? Se uno vuole credere, se cioè è questione di fede, anche l’osservazione che i morti, per bassa che sia la temperatura non si conservano così, è inutile. Morti pronti per il camera car che è una gimkana tra i corpi. Una volta tirai un sasso a un randagio, io che amo gli animali, perché si stava cibando del corpo di un terrorista, e non era in una città affamata.

        Purtroppo mi interessano poco le testimonianze de relato – “mi hanno raccontato che”- o i servizi che aggiungono alla scena solo rabbia e indignazione, e pietà all’ingrosso. Ricordo ancora a Gerusalemme il responsabile della sede RAI scrivere una mail privata ai dirigenti palestinesi attorno alle immagini di un linciaggio a Ramallah: “La Rai non avrebbe mai mandato in onda immagini che vi danneggino”. I gonzi pubblicarono la mail di solidarietà sui giornali. Né mi turbano le accuse dei tifosi, dei trombettieri e dei tamburini. Senza insulti sono disposto a discutere con chiunque, e so che quelle persone, chiunque fossero, in qualunque circostanza fossero state uccise, a qualunque scopo venissero esibite (i russi per terrorizzare, gli ucraini per emozionare il mondo) sono morte nel modo peggiore, e meritano pietà e giustizia, non propaganda

        Resta l’orrore, e la speranza che commissioni severe indaghino e la facciano pagare ai responsabili. Se sono russi, irraggiungibili, resteranno nell’album delle infamie. Se qualche ucraino ha abbellito o costruito la cosa, è giusto almeno porsi un altro paio di domande scomode.

        Come fai a non mandare armi a un popolo così martoriato, come fai a non reagire all’orrore ?

        Come fai a convincere l’opinione pubblica mondiale che bisogna mandare altre armi e puntare a punire l’invasore, non a negoziarne il ritiro ? Come si giustifica un’escalation ?

        In poche parole: a chi giova ? Ma, attenzione, anche rispondere a questa domanda non dà alcuna certezza. Perché la guerra è calcolo, ma ancora di più follia e stupida ferocia.”

        Piace a 2 people

  11. Zucche zucche senza semi riempite di propaganda
    Inutile ogni dialogo,
    Preparare legna e carbonella.

    "Mi piace"

  12. C’è poco da ridere e ancora meno da fare i tifosi.
    Ho la memoria corta ormai ma fino ad un mese o poco più ci arrivo.
    Ho presente la distribuzione di armi ai civili ben reclamizzata in tutte le tv dal ns eroe anti Putin. Immagino( non avendo visto niente) che i soldati russi sparino anche alle foglie.
    Al posto loro (visto che ci hanno detto che sono di leva) io farei lo stesso.
    Tieni presente che sono un convinto pacifista.

    "Mi piace"

  13. Premetto che a me fanno schifo tutte le guerre e che i peggiori sono quelli che le fomentano o le fanno lontano da casa loro (gli USA sono maestri nella specialità) ma non sarebbe meglio rimanere sul pezzo (ossia sullo scontro Russia – Ucraina), piuttosto che continuare a parlare degli (seppur incancellabili) orrori del passato,sino ad arrivare a ciò che fecero i Romani a Cartagine? Perché continuare a cercare giustificazioni su ciò che sta succedendo con evidenza, ossia il massacro inutile ( cit Papa Francesco) di un popolo? I carri armati ed i bombardamenti chi li ha usati per primo ed erano così validi i motivi per farlo? Chi è il dittatore che democraticamente fa sparire gli oppositori o i giornalisti da 25 anni? Possiamo ancora credere che il vero scopo fosse denazificare l’Ucraina, come se 40.000.000 di persone girassero con il passo dell’oca e le SS tattuate sul braccio? Vogliamo credere che Putin volesse solo proteggere il Donbass e la Crimea, devastando l’intera Ucraina? Vogliamo credere che Putin si sentisse circondato dai Paesi NATO, perché l’Ucraina aveva manifestato la sola l’intenzione di aderirvi? Vogliamo credere che si sentisse minacciato dai missili NATO quando oggi tutte le Nazioni sono dentro la portata dei missili a testata nucleare? Vogliamo credere che la colpa sia solo del popolo ucraino, che anziché arrendersi resiste e combatte perché preferisce lottare piuttosto che tornare ad essere uno stato fantoccio a controllo e servizio della Russia? Vogliamo credere a ciò che ci dicono e raccontano i sindaci ucraini che raccontano cosa accade nelle loro città (perlomeno quelli ancora liberi e non rapiti e fatti sparire dagli invasori per metterci dei loro fantocci)? Vogliamo credere all’assedio di Mariupol, alle bombe sul teatro, alle bombe sulla Croce Rossa, alle fosse comuni di civili, agli stupri, alle deportazioni e a tutte le belle azioni compiute da quei galantuomini dei soldati russi su tutti questi bersagli evidentemente ucranazisti? Dov’è finita la nostra umana capacità di inorridire davanti a questo macello?

    Piace a 4 people

    • una cosa è “cercare giustificazioni” un’altra è cercare “motivazioni”

      non sono la stessa cosa

      l’umanità di inorridire davanti a questo macello s’è fermata ben prima d’oggi
      forse pure prima del rogo alla Camera dei Sindacati di Odessa del 2 maggio 2014,
      45 morti, persone che erano contro il colpo di stato di inizio anno che ha provocato
      più di un centinaio di morti di cui si cercano ancora i colpevoli (hanno provato ad accusare i Berkut,
      le forze antisommossa ucraine, ma, a memoria, un processo ancora non c’è stato)

      Piace a 1 persona

    • scriveva l’invasato di Biden, che evidentemente non ha mai sentito
      neppure citare Dresda, se non proprio Hiroshima e Nagasaki
      dove, i civili che erano li, erano sicuramente tutti mostri assetati del sangue delle vergini

      "Mi piace"

      • Cosa diavolo c’entra? Si doveva chiudere una guerra (subita) contro il nazifascismo, cui vanno imputati in via esclusiva quei drammatici eventi!
        Ma ormai abbiamo capito tutti che avresti preferito la svastica sul sole (cit.), con forni crematori al livello globale, peraltro sicuramente fake news come vai convintamente sostenendo oggi.
        Pena e tristezza.

        Piace a 1 persona

  14. Ebbasta con il whataboutism ! Fate pena. Guardate il pericolo. Russi sono come i tedeschi nel 38. Invasati. Pericolosi per tutti pure per se stessi. Vanno fermati. Biden ha ragione. Il regime va cambiato e il popolo de zombizzato prima che sia tardi.

    Piace a 2 people

    • Bombardiamo Mosca, invadiamo l’Ucraina, devastiamo tutto.
      Spingiamo i russi al di là degli Urali.
      Catturiamo, processiamo e imprigioniamo PUTIN.
      Resistenza fino all’uomo uomo, donna, bambino.
      Fino a che punto si deve spingere l’odio?
      Fino a quanti orrori dobbiamo assistere perchè si giunga ad una SERIA trattativa
      tra USA RUSSIA E CINA? (l’Europa non conta un caxxo)
      Oppure dobbiamo aspettare le elezioni di Mid-Term? o il prossimo Presidente USA?
      oppure sparare l’ultima testata nucleare?

      Piace a 2 people

      • “Bombardiamo Mosca, invadiamo l’Ucraina, devastiamo tutto”. NESSUNO vuole la Terza Guerra Mondiale.
        “Spingiamo i russi al di là degli Urali”. Come sopra.
        “Catturiamo, processiamo e imprigioniamo PUTIN”. MAGARI! Ma la Russia non riconosce il Tribunale Penale Internazionale dell’Aja. Anche se Putin venisse condannato nessuno in Russia andrà mai ad arrestarlo. L’unica speranza è che qualcuno lo faccia fuori.
        “Resistenza fino all’uomo uomo, donna, bambino”. Questa è una decisione che spetta solo al POPOLO UCRAINO.
        “Fino a che punto si deve spingere l’odio?”. Chiedilo a quel bastardo e ricattatore di Putin.
        “Fino a quanti orrori dobbiamo assistere perchè si giunga ad una SERIA trattativa
        tra USA RUSSIA E CINA? (l’Europa non conta un caxxo)”. Per fare una SERIA TRATTATIVA bisogna essere in due.
        “Oppure dobbiamo aspettare le elezioni di Mid-Term? o il prossimo Presidente USA?
        oppure sparare l’ultima testata nucleare?”. Questo è pura propaganda da Convegno DuPre.

        Piace a 1 persona

      • Santo Loquasto
        o Empio guasto cit.
        sei il Capellini di infosannio
        che risposte dai?
        o ti piace solo fare battuttine ad ogni riga?

        "Mi piace"

    • complimenti a tutti quelli che hanno tutte le risposte!
      che sanno in anticipo quello che si deve fare
      è il come e con chi che purtroppo zoppica di suo

      "Mi piace"

  15. “La strage di Bucha non aggiunge né toglie nulla a ciò che già si sa della guerra” dice travaglio. Non sono d’accordo, queste stragi aggiungono moltissimo. Se ammesse come prova da un tribunale Internazionale costituiscono evidenza storica e giuridica di crimini di guerra. Forse Putin e gli esecutori materiali della strage sono tranquilli al momento, ma chissà in futuro. I regimi e le coperture politiche cambiano nel tempo e la giustizia potrebbe prevalere nel tempo.

    Piace a 2 people

    • Poro semo che sta x povero scemo.
      Magari la prendi x un’offesa invece è una costatazione. Vuoi sapere perché pronto in tavola: Ne russi Ne americani riconoscono il tribunale di cui parli!
      Ti basta!
      Se Ti senti ancora offeso sei un “poro semo”

      "Mi piace"

    • Un tribunale internazionale dovrà fare il suo lavoro. Giusto.

      Però, intanto, le tutte le tv italiane hanno già giudicato e condannato. E guai a chi solleva ogni pur minima obiezione chiedendo di saperne di più.

      E questo tribunale, secondo te, dovrà solo ratificare un giudizio di condanna già acquisito e ratificato da tutti gli organi di informazione.

      Poi, magari, un giorno verrai anche a dar lezioni di garantismo per corrotti e corruttori che imperversano in Italia da eterni impuniti, immagino.

      "Mi piace"

  16. que corpi a bucha, chissà come mai, riportano alla mente quelli di sant’anna di stazzema, marzabotto, vinca e altre località dell’appennino toscano…!!!

    "Mi piace"

  17. L’idea stessa che in guerra possono essere stabiliti codici, regole, comportamenti leciti è pura follia. La guerra non è un un’incontro di box, con l’arbitro pronto a sanzionare o squalificare uno dei contendenti, è l’atto più barbaro e folle che ci possa essere… se tu mi ammazzi 410 civili io se posso trucido tua madre, sti caxxi delle regole.

    "Mi piace"

  18. So di essere in minoranza su questa chat, ma io, ex grande ammiratore di travaglio, oggi dico: questo tuo cerchiobottismo di fronte all’immagini chiare limpide e funeree mi fa allontanare da te per sempre.buona fortuna comunque

    Piace a 1 persona

  19. “Famiglie libiche denunciano il comandante italiano della base di Sigonella: “Diede l’ok a un attacco con droni Usa che uccise 11 civili ”

    tribunale dell’Aia anche per l’Italia?
    ma non per gli Usa

    mentre per un giudice:
    L’ex giudice dell’Aia a La7: “Putin a processo per crimini di guerra? Difficile. Mosca non riconosce Corte”

    "Mi piace"

  20. dopo le ultime notizie sui “no vax” filo Putiniani contro Soros che vuol dominare il mondo assieme a Bill Gates che ci cambia il DNA, non posso non pensare che il green pass dovrebbe rimanere per sempre.
    Uno strumento semplice semplice per separare l’umanità dai cretini di ogni specie.

    "Mi piace"

    • Roby
      Trovare un cretino più cretino di te è un impresa impossibile,
      PS, sei nato così? Oppure sei diventato cretino crescendo?
      Essere o non essere.

      "Mi piace"

      • Trovare un analfabeta più analfabeta di te, quella si che è un’impresa!

        Inutile chiederti come se sei nato o cresciuto … lo dimostri da solo da perfetto bimbominkia

        "Mi piace"

  21. Dopo aver letto l’articolo di Capuozzo, che ho inviato a Jonny, anche se infosannio l’ha piazzato a sentimento, mi sono fatta una ben precisa idea, tratta dalla logica successione dei fatti, così ben elencati e analizzati dal Giornalista (la maiuscola è d’obbligo).
    Ovviamente i media venduti non erano in grado di ricostruire gli eventi giorno per giorno… Noooo. 🤥
    Da bravi servi, sanno solo dare per buono ciò che passa il padrone e amplificarlo per il SUO esclusivo interesse, che, tra l’altro confligge col nostro… ma vabbè, sono quisquilie, rispetto a questi EVIDENTI CRIMINI DI GUERRA opportunamente fornitici h24 per orientare il nostro sdegno e fornire il di dietro alla causa.
    Occhio che, dopo anni passati ad oscurare foto molto meno tragiche, ora le si spiattella a tutte le ore…come in un film di quarta categoria: sono pulitine, senza nemmeno una goccia di sangue…(Che strano🤔)
    Beh, ma serve per l’escalation, no?
    Quindi VALE TUTTO.

    Ps Per le prossime riesumazioni dalla fossa comune, mi raccomando il sangue di porco, da piazzare opportunamente onde dare più veridicità alla scena.
    Questa volta, era troppo ingenua, da film dell’oratorio (persino in un quiz giallo della settimana enigmistica, si sgamerebbe subito che la ‘vittima’ non è morta lì), giusto per i boccaloni, che comunque sono la maggioranza.
    O no?
    Ottima, invece, la scena della busta di patate rovesciata dal ciclista…un vero tocco d’artista, per sottolineare l’innocente missione del poveretto.
    Quasi eguagliava quella della carrozzina sulla scalinata di Odessa.
    A proposito, ma non ci era stato detto che ogni singolo ucraino era armato?
    Com’è? Allora, in ogni caso, non sarebbero da considerare tutti combattenti?

    Ps del Ps.
    Attraverso quali magie, visto che il suo stesso mestiere gli è ignoto, è stato “informato” il giornalista, che, dall’altra parte del Paese, sapeva esattamente dove stava andando e a fare cosa, ancora un po’, ogni singolo morto di Bucha?
    … ma non sapeva che erano tutti APPARSI il 3 aprile.
    Magia vera, altroché.

    Ps del Ps del ps
    OVE MAI (la formula è d’uopo) venisse a galla la messinscena, sarebbe da considerare o no crimine di guerra il VILIPENDIO a quei morti?
    (sempre che davvero non si rialzino negli specchietti retrovisori…eventuale video?)

    La rabbia ed il disgusto poterono cotanto (mio) cinismo.

    "Mi piace"

    • Erano tutti disarmati.in Ucraina non esistono armi infatti le televisioni e giornali ci hanno riempito i pochi neuroni sani rimasti e scassato i coglioni con le immagini di un intero popolo che fabbricava bottiglie molotov..Poverini non sanno che sono gli anti carri gli anti aerei.Le bottiglie se le sono bevute.ha ha ha ha….. il fatto comico è che ci hanno creduto anche i russi

      "Mi piace"

    • OVE MAI (la formula è d’uopo) venisse a galla la NON messinscena, ma la realtà dei fatti, come il mondo intero sembra riconoscere, a parte Capuozzo e le scimmiette putiniane,
      che fai? Ti sputi in faccia da sola?

      "Mi piace"

      • Già il fatto che TU la chiami “la realtà dei fatti” la dice lunga sulle TUE certezze.
        Non sulle MIE.
        Visto che scrivo “ove mai”.
        E questa stronzata delle “scimmiette putiniane”, che tanto sembra divertirvi (che basso livello), riservala a qualche idiota di tua conoscenza.
        È degradante per voi, non per chi VOI pensate che meriti l’appellativo.

        "Mi piace"

  22. Pochi giorni prima dell’invasione russa in Ucraina, il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha offerto al presidente ucraino Volodymyr Zelensky l’ultima possibilità per una de-escalation. Il quotidiano statunitense Wall Street Journal ha pubblicato il racconto di una fonte riservata secondo cui Scholz avrebbe proposto a Zelensky di “rinunciare all’adesione alla Nato” e “dichiarare la neutralità come parte di un più ampio accordo europeo di sicurezza tra l’Occidente e la Russia”. Era il 19 febbraio e la diplomazia mondiale era a Monaco di Baviera per l’annuale Conferenza sulla Sicurezza. Tre giorni in cui 35 capi di Stato, 100 ministri e i lobbisti della difesa si sono chiusi in un albergo per quella che gli analisti definiscono una “Davos con le pistole”. Non c’era però una delegazione russa. Vladimir Putin aveva definito la Conferenza troppo “orientata” all’occidente. Però, solo quattro giorni prima, Scholz era stato in visita al Cremlino. Una lunga riunione con Putin e poi una conferenza stampa in cui i due capi di Stato definivano come “importanti” e “solidi” i rapporti commerciali e politici tra i loro Paesi. La settimana prima, il cancelliere tedesco era stato ospite di Joe Biden alla Casa Bianca. Anche a Washington un lungo incontro privato e poi le domande dei media. Adesso sappiamo che al centro di quei colloqui c’era la proposta da fare a Zelensky. Nella ricostruzione fatta dal Wsj, l’accordo proposto dal cancelliere “sarebbe stato siglato da Putin e Biden, che insieme avrebbero garantito la sicurezza dell’Ucraina”. Il presidente ucraino però non ha accettato perché “non si poteva credere che Putin avrebbe tenuto fede a un accordo del genere” e “la maggior parte degli ucraini voleva far parte della Nato”. Con buona probabilità, Kamala Harris si trovava nello stesso albergo dove avvenne questa conversazione.

    La stessa fonte spiega al quotidiano newyorchese che in gennaio il capo della Cia, William Burns, viaggiò a Kiev per incontrare Zelensky. Gli Usa avevano le prove dell’invasione voluta da Mosca e avevano diversi piani allo studio dei generali russi. Uno dei punti chiave per una rapida presa della Capitale ucraina era la conquista dell’aeroporto di Hostomel. Il 24 febbraio l’esercito ucraino era lì ad aspettare le truppe di Mosca. Quell’informazione ha cambiato, forse, le sorti di Kiev. E non fu la sola. Dal FQ

    Insomma Zelensky avrebbe potuto evitare una guerra, sedersi ad un tavolo, trattare con Putin, ed eventualmente dopo, decidere che le condizioni poste non fossero per lui accettabili! Ha scelto diversamente. ….ci sarebbe da chiedersi perché, io fossi ucraina pretenderei una risposta esauriente, da presidente e non da attore di fiction, visto che il popolo ucraino, non coinvolto in alcuna decisione, è poi quello che va a morire……perché il popolo//popoli è sempre stato l’ alibi di ogni nefandezza operata in suo nome! Ci vorrebbe lo stesso comandamento che riguarda Dio, mai nominare il suo nome invano. …da cui la mia vicinanza e compassione per quel popolo , come ogni altro popolo dovrebbe diffidare di chi gli chiede di morire……e questo vale ovviamente anche per la parte opposta, che appoggia Putin all’ 80% e per quella messa di lato, cosi democratica da mandare il proprio esercito a combattere in giro per il mondo, senza mai subire perdite civili sul proprio territorio! Un tribunale divino superiore li chiamerebbe tutti macellai non eroi!

    "Mi piace"