Il circolo vizioso

(Andrea Zhok) – Torna in Italia, in molte regioni, l’obbligo delle mascherine all’aperto.

Ecco, credo che questo sia il più semplice e diretto esempio del carattere essenzialmente politico delle attuali misure.

Scientificamente è acclarato in ogni modo possibile che la trasmissione virale all’aperto è sostanzialmente nulla, a meno che non ti baci all’aperto col fidanzato. Sono usciti nel tempo articoli su articoli (non intendo quelli di Repubblica) che lo hanno attestato.

Tutto ciò è assolutamente irrilevante, perché la “mascherina all’aperto” è una misura di carattere simbolico, che serve a punire o premiare i comportamenti. Io stesso in passato, nell’ottica della massima cooperazione con lo stato, non avevo contestato provvedimenti simili, pur essendo già allora destituiti di fondamento. Ora la loro ingiustificabilità scientifica è ancora più chiara, così come è lampante il significato che viene attribuito all’atto da parte dell’autorità politica: è il segno di una colpa da espiare. “Siete stati discoli, e vedete, ci avete costretto a punirvi. Noi non volevamo, lo sapete, ma qualche sculacciata è per il vostro bene.

“Siamo entrati in un circolo vizioso in cui niente viene spiegato e niente è davvero spiegabile, ma non ha più nessuna importanza, perché si tratta solo di imporre i segni esteriori della sottomissione, o di toglierli in modo premiale, in presenza di adeguati segnali di accettazione della volontà delle autorità.

13 replies

  1. Mamma mia! È veramente una tortura mettere in inverno una mascherina all’aperto nei posti affollati. Pensate invece come è rilassante ascoltare questi fillossofi che ci inondano delle loro norme salvavita no green caz. Prossimo appuntamento a Torino a dicembre, l’ha detto Mattei mentre si esibiva nell’ennesima pagliacciata in tv

    Piace a 1 persona

  2. Inutile all’aperto? Certamente sì se da soli, ma nella ressa… In Oriente tutti indossano assai spesso la mascherina- anche i bimbi più piccoli- soprattutto in caso di indisposizione e non risultano morti per soffocamento. Anzi, sarebbe il caso di mantenere l’uso della mascherina anche da noi quando il Covid se ne sarà andato. In caso di indisposizione – raffreddore, febbre, influenza…- almeno si ridurrà il contagio nei confronti di chi ci sta accanto.

    Piace a 1 persona

  3. “In caso di indisposizione – raffreddore, febbre, influenza…- almeno si ridurrà il contagio nei confronti di chi ci sta accanto.”

    Sì ma le mascherine chirurgiche hanno una protezione massima del 50%, se cambiate ogni 4 ore, cosa che non fa praticamente nessuno. Ma anche se fossimo un popolo di cambiatori di mascherine chirurgiche in continuazione, il 50% max significa che se uno senza mascherina infetta dopo un giorno, uno con la mascherina chirurgica infetta dopo due. Che non sembra una grande svolta nella lotta ai virus.

    Differente discorso per ffp2 e ffp3.

    "Mi piace"

    • Basta usare mascherine in cotone
      (tipo tessuto x camicie o più pesanti)
      con 2 strati di TNT, (il filtro che si usa per tutte le tipologie) chi preferisce le strong anche 3, (io no, soffocante) se non si è particolarmente chiacchieroni ne basta una al giorno/2.
      La sera basta riporle in un catino con un po di acqua molto calda, detersivo e quegli additivi a base di perossido, la mattina seguente si risciaquano sotto acqua corrente…

      "Mi piace"

      • Benedetta donna, quando mai il cotone
        ha soffocato!

        Il cotone è fibra naturale e lo metti al contatto con la pelle, il filtrante è costituito da TNT (tessuto non tessuto) il materiale che si usa per fare le mascherine dalle più semplici fino alle ffp3.
        Originali-test?😂🤣😂
        ti facevo più coraggiosa!
        Puoi fare il test candela, riguardo
        all’originalità hai una vasta gamma di
        disegni dagli oxford ai bacchettati,
        fino ai maculati, tanto apprezzati dalle signore.
        dopo una 50ina di lavaggi (senza stress)
        ci cambi i filtri interni.
        Io ho una 12ina di mascherine, un po meno
        delle mutande e non mi sono mai covizzato.
        Un Caro 👋👋

        "Mi piace"

  4. “E’ incredibile come il popolo, appena è assoggettato, cade rapidamente in un oblio così profondo della libertà, che non gli è possibile risvegliarsi per ottenerla, ma serve così sinceramente e così volentieri che, a vederlo, si direbbe che non abbia perduto la libertà, ma guadagnato la sua servitù” Etienne de la Boétie
    Oggi al parco ho incontrato una classe di bambini molto piccoli, tutti rigorosamente mascherati. LI stiamo abituando…
    Alle prossime generazioni non ci sarà più bisogno di decreti per imporre le mascherine e i piccolissimi, se capiterà di vedere mamma e papà senza mascherina, si spaventeranno.

    "Mi piace"