Napoli: al Vomero autobus di linea bloccato dalle auto in sosta vietata

Traffico paralizzato. Indisciplina ma anche carenze nella vigilanza

            “ Come se non fosse bastato l’incendio in via Cilea che ha comportato la chiusura dell’importante arteria fino a tarda mattinata, l’indisciplina degli automobilisti e le carenze nella necessaria vigilanza urbana, hanno comportato stamani la paralisi del traffico nel quartiere collinare del Vomero – afferma Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, già presidente della Circoscrizione Vomero -. Un lungo serpente di lamiere si è snodato da piazza Medaglie d’Oro fino a piazza degli Artisti e lungo il perimetro tra via S. Gennaro ad Antignano, via Merliani e via Stanzione, con il traffico che è tornato a farla da padrone e con autovetture costrette a procedere a passo d’uomo  “.

            “ I vigili urbani in servizio per strada appaiono decisamente insufficienti e per lo più presenti solo in alcune aree circoscritte, come in piazza Vanvitelli – puntualizza Capodanno -. Lo shopping al Vomero continua a richiamare tantissime persone, molte delle quali raggiungono il quartiere con le proprie autovetture, parcheggiando dove è possibile, sovente in seconda fila, vista la mancanza di aree pubbliche per il parcheggio, andando ancor più a congestionare la già caotica situazione “.

            ” Sono state proprio le autovetture parcheggiate in seconda fila che poco prima delle 13:00  hanno bloccato,  in via Cimarosa, nei pressi dell’incrocio con via Alvino un autobus di linea sottolinea Capodanno -. Poi finalmente, presumibilmente richiamati dallo strombazzamento dei clacson delle autovetture che erano rimaste bloccate dietro all’automezzo pubblico, sono ricomparsi i possessori dei veicoli in sosta vietata per rimuoverli, consentendo così che l’autobus potesse proseguire e il traffico stabilizzarsi “.

            ” A pochi passi – continua Capodanno – si registrava la consueta situazione di caos anche lungo via Stanzione che, con l’attuale dispositivo, rappresenta l’unico asse di collegamento tra la parte alta del quartiere e la zona compresa tra via Cilea e lo stadio Collana. Anche qui il traffico era congestionato dalla necessità degli autoveicoli in marcia di disporsi in fila indiana, sempre per la presenza di vetture parcheggiate in seconda fila “.

            “ Delle due l’una – propone Capodanno -. O si potenzia, però con una migliore organizzazione del servizio, l’organico della locale sezione dei caschi bianchi, attrezzando, nel contempo, tutti i punti nevralgici con la presenza costante di vigili urbani o si rivede l’attuale dispositivo di traffico, intervento comunque auspicabile, rivelatosi del tutto insufficiente a risolvere i problemi di viabilità, aggravati dalla mancanza di parcheggi pubblici “.

            Al riguardo Capodanno sollecita sindaco e giunta comunale a intervenire in tempi rapidi per la soluzione dei non più procrastinabili problemi di viabilità  e traffico, e del conseguente inquinamento atmosferico,  nell’area collinare della città, destinati ad aggravarsi con l’approssimarsi del periodo natalizio.