Chieti Calcio Femminile, mister Lello Di Camillo: “Abbiamo rinnovato molto la squadra”

MISTER LELLO DI CAMILLO: “ABBIAMO RINNOVATO MOLTO LA SQUADRA. NON CI NASCONDIAMO: PUNTIAMO A VINCERE IL CAMPIONATO DOPO IL SECONDO POSTO DELLO SCORSO ANNO”

È un Chieti Calcio Femminile molto rinnovato quello che si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione calcistica 2021-2022: sono infatti ben sette i nuovi arrivi e tanti gli addii illustri.

Ci sono state anche importanti conferme di giocatrici che ormai sono delle assolute certezze nello scacchiere di Mister Lello Di Camillo e di giovanissime, da anni nel giro della prima squadra, che potranno dunque anche in questa stagione dare il loro apporto.

La parola rinnovamento l’ha fatta dunque da padrona in un mercato estivo nel quale la società neroverde è stata attivissima. Mister Lello Di Camillo è fortemente convinto di avere fra le mani una squadra che potrà senza dubbio competere per la vittoria finale del campionato: le ambizioni per questa stagione ormai alle porte sono dunque chiare e il Chieti Calcio Femminile non vuole nascondersi assolutamente, ma è ben conscio di poter essere fra le formazioni  che lotteranno fino alla fine.

I nuovi arrivi sono, come detto, sette a testimonianza del gran lavoro svolto sul mercato dal Chieti Calcio Femminile: Maria Rosaria Russo, centrocampista centrale, classe ’96 che per ben dieci anni è stata nel Napoli Femminile e nelle ultime due stagioni ha vestito la maglia del Pomigliano; Simona Vizzarri, difensore classe ’94, ex Pescara; Azzurra Accettoni, difensore classe ’00, ex Perugia; Irene Martella, centrocampista siciliana classe ’02, in prestito dall’Empoli; Noemi Giuliani, difensore centrale classe ’96, ex Pescara; Noemi Passeri, difensore sinistro classe 2005 proveniente dal club maschile Gladius Pescara; Regina Kokany, centrocampista offensivo classe ’95 che arriva dal club femminile ungherese Kelen.

Come detto ci sono state anche molte conferme: le sorelle Giada e Giulia Di Camillo, Valentina Esposito, Alessia Stivaletta, Alessia Cutillo, Lisa Falcocchia, Alisia De Vincentiis, Lara Seravalli, Ilaria D’Intino, Antenisca Di Sebastiano, Giulia Colavolpe, Francesca Carnevale, Clarissa Venditti.

È Mister Lello Di Camillo a spiegare le scelte fatte dalla società nell’allestimento della rosa per la stagione 2021-2022:

“A livello di organico abbiamo cambiato parecchio. L’obiettivo era quello di ringiovanire un po’ la squadra. C’è stata qualche giocatrice che, dopo una lunga militanza con noi, ha deciso per motivi diversi di chiudere l’esperienza in neroverde, qualcun’altra non è rientrata nei piani della società e dunque ci siamo ritrovati a cambiare tanto. Lo abbiamo fatto con un criterio preciso: a seconda delle giocatrici che sono andate via abbiamo cercato infatti di riallestire la rosa. Si è lavorato maggiormente sulla difesa, reparto che quasi in blocco sarà diverso dallo scorso anno. Speriamo che tutte le nuove riescano ad integrarsi bene dando una buona solidità alla squadra: le compagini che prendono pochi gol sono solitamente quelle che poi ottengono i risultati migliori. Abbiamo infoltito anche il centrocampo: negli anni scorsi eravamo più contati, ora invece si dovrà lottare per una maglia perché abbiamo più qualità rispetto allo scorso anno.

A livello quantitativo e qualitativo per difesa e centrocampo abbiamo dunque lavorato bene.

In attacco ci manca qualcosa, nello specifico una prima punta: ho fatto la scelta di aspettare perché voglio lavorare con questo gruppo. Se non troviamo una prima punta di spessore, rimarremo così: ho delle soluzioni e idee alternative alla prima punta. Per quanto riguarda esterni di centrocampo o seconde punte siamo messi abbastanza bene. Manca sicuramente un centravanti che possa garantire quei 15-20 gol, però sono convinto che nella rosa ho delle giocatrici che possono adattarsi al ruolo.

Sostituire otto giocatrici non è mai semplice, fare mercato nel femminile è difficile però credo che abbiamo operato bene: ho fra le mani una squadra che se la potrà giocare fino alla fine con grande determinazione”.

Mister Lello Di Camillo non si nasconde e parla chiaramente dell’obiettivo del Chieti Calcio Femminile: vincere il campionato.

“Veniamo da un campionato nel quale siamo arrivati secondi pur non essendo partiti con una mentalità di arrivare primi. Non avevamo però la convinzione giusta e non siamo riusciti ad essere coesi fino alla e lottare per il primo posto che ci è sfuggito. Quest’anno almeno mentalmente siamo più pronti vista anche l’esperienza della scorsa stagione. Sappiamo che sarà un campionato difficile, più lungo e duro: ci sono almeno cinque o sei squadre molto competitive. Penso e spero che con l’organico da noi allestito potremo essere anche noi fra quelle. Dobbiamo sentirci fra le prime due o tre perché vogliamo raggiungere l’obiettivo finale. Siamo consapevoli che ci sono squadre molto competitive, però noi ci sentiamo altrettanto competitivi e pronti: dobbiamo assolutamente puntare al primo posto. C’è sempre la Res Roma che si è rinforzata.

Il Lecce sta facendo una campagna acquisti straordinaria, ma ci sono anche altre.

Il Pescara ha preso tante giocatrici nuove ed anche un buon allenatore. Il livello della Serie C è cresciuto.”.

Il Mister si lascia poi andare ad alcune considerazioni sulle nuove giocatrici e su alcune delle confermate:

“A centrocampo è arrivata Russo, giocatrice di grande esperienza in queste categorie, che gioca davanti alla difesa, ruolo che di solito ha rivestito Giulia che quest’anno potrebbe giocare diversamente: essendo molto duttile potrà essermi di aiuto sia in difesa che in attacco.

Martella è un’incontrista di centrocampo, ma con caratteristiche anche un po’ più offensive ed ha un buon tiro dalla distanza. Può giocare anche trequartista.

Le centrocampiste che abbiamo preso hanno diverse qualità e, se si ambienteranno al meglio, potranno darci anche soluzioni diverse nelle tante partite che ci aspettano.

L’ungherese Kokany è una centrocampista offensiva, tecnicamente molto brava, dotata di grande forza fisica: si sta inserendo molto bene nei nostri meccanismi, si è presentata con molta umiltà e voglia di lavorare.

Molte squadre fanno affidamento sulle straniere: io sono abbastanza restio da questo punto di vista, però una all’anno la sto prendendo. Kokany ha tanta voglia ed è una cosa fondamentale. Attualmente dal punto di vista fisico forse è un po’ indietro rispetto alle altre ragazze, ma avrà il tempo per mettersi al loro livello.

Abbiamo Giulia Di Camillo e anche Cutillo a centrocampo delle quali conosciamo le caratteristiche: posso dire che è un reparto messo bene e dotato di ragazze con diverse caratteristiche.

In difesa ho tante giocatrici. Da ricordare che ci mancherà per un po’ di mesi Alisia De Vincentiiis che si è operata al crociato. Ci eravamo trovati solo con Giada Di Camillo, ora adatterò al mio gioco Valentina Esposito che è in grado di ricoprire parecchi ruoli e sarà destinata dunque al reparto arretrato. A loro due si sono, come detto, aggiunte nuove ragazze di buona esperienza e un paio di ragazzine sulle quali puntiamo parecchio, in particolare su Noemi Passeri che è del 2005 ed è di buone prospettive: lei si potrà ritagliare degli spazi anche in questa squadra. Abbiamo poi preso Noemi Giuliani e Simona Vizzarri dal Pescara e Azzurra Accettoni dal Perugia.

In porta ci sarà ancora Lisa Falcocchia alla quale diamo fiducia da parecchi anni, sta crescendo.

È coadiuvata da Lara Seravalli, giovanissima anche lei, che sta lavorando bene.

Per l’attacco ho detto che potrebbe mancare una prima punta ma ho delle idee per adattare al ruolo alcune giocatrici.

All’inizio ci saranno delle problematiche visto che, oltre ad Alisia De Vincentiis, mancherà anche Alessia Stivaletta che nelle prime partite del campionato non sarà disponibile per il problema al tendine del dito: speriamo di recuperarla presto”.

Il primo impegno ufficiale del Chieti Calcio Femminile è previsto domenica prossima al Poggio degli Ulivi di Città Sant’Angelo per l’andata del primo turno di Coppa Italia contro il Pescara.

Così Mister Di Camillo presenta il derby:

“Sarà il primo test di verifica della nuova stagione. Sicuramente non saremo già pronti e al completo, ma manderemo in campo una squadra che si farà rispettare in campo. Abbiamo iniziato la preparazione non prestissimo, sabato 28 agosto. A livello numerico siamo abbastanza al completo, però abbiamo delle indisponibilità sin da subito: Alisia De Vincentiis a lungo termine visto che, come detto, ha subito l’intervento al legamento crociato, Alessia Stivaletta, anche lei operata ma al tendine di un dito di una mano (sarà con noi forse per i primi di novembre), ma anche l’ungherese Kokany che è stato l’ultimo nostro acquisto.

La partita ci servirà per cominciare ad organizzare al meglio la squadra, fare minutaggio e continuare la preparazione che ci porterà all’inizio del campionato il 10 ottobre. Ci teniamo a portare a casa un risultato positivo: la Coppa Italia è una competizione importante e cercheremo dunque di onorare al meglio questo impegno e farci rispettare”.

L’Addetto Stampa Chieti Calcio Femminile

Piero Vittoria  

riopiero@gmail.com

Categorie:Cronaca, Interno, Sport

Tagged as: , ,