Pescara, “Cinestatica”: doppietta di appuntamenti per un totale di due proiezioni, un incontro con il regista e un concerto dal vivo

Domani, venerdì 30 luglio alle 21.30, sarà proiettato Confessioni di uno zero, già premiato al Festival del Film di Belgrado. La serata sarà aperta da un incontro con il regista Andrea Malandra e con l’autore Giovanni Di Iacovo ingresso libero
Lunedì 2 agosto invece, è in programma Headin’Home di Silvio Laccetti. Seguirà un concerto dal vivo dei DAGO RED, band protagonista del docu-film. ingresso 2.50 euro

PESCARA – CINEstatica, al porto turistico Marina di Pescara, propone una doppietta di grande interesse: domani sera, venerdì 30 luglio alle 21.30 appuntamento con Giovanni Di Iacovo e Andrea Malandra per il film Confessioni di uno zero, ispirato all’omonimo romanzo. (Ingresso libero).
Lunedì 2 agosto alle 21.30 tornano invece sul palco i Dago Red: la band più blues d’Abruzzo si esibirà dal vivo al termine della proiezione di Headin’ Home, il film documentario che Silvio Laccetti dedica allo storico gruppo di Giuseppe Mascitelli. Qui il trailer: https://www.mymovies.it/film/2021/headinhome/ (Ingresso 2.50 euro).
Il film Confessioni di uno Zero – prodotto dall’associazione culturale No hay banda con il sostegno della Fondazione Pescarabruzzo – ripropone gli elementi consueti della filmografia di Malandra, videoartista indipendente orientato da sempre verso il racconto della sua epoca e dei fermenti culturali metropolitani della città, vista nella sua dimensione contemporanea. Numerosi sono anche i contributi creativi apportati al film, come la fotografia di Maurizio Di Zio, il montaggio di Erminia Cardone, le musiche di Diego Conti, di Osvaldo Bianchi, Marco Pizii e Gino Russo e la musica elettronica della band Anticorpi. Acclamata da pubblico e critica, l’opera di Di Iacovo al quale il film si ispira è stata ormai tradotto anche in inglese. Il romanzo colpisce per la capacità di alternare comico e tragico, grottesco e ironico e mescolare fumetti, musica, cinema pop, grandi romanzi del ‘900 e memorie personali. Scrittore e sceneggiatore televisivo (Rai Due), Di Iacovo ha pubblicato i romanzi Sushi Bar Sarajevo (2007),Tutti i poveri devono morire (2009), La sindrome dell’ira di Dio (2012), Labbra al neon (2013), Noi siamo la notte (2015) e saggi su Celati, Tondelli, la musica elettronica e la body art. Vincitore della Biennale dell’Europa e del Mediterraneo, è stato finalista al premio letterario Rai, La Giara. È stato assessore alla Cultura di Pescara con la giunta Alessandrini.
È fissata a lunedì 2 agosto alle 21.30 la proiezione di Headin’Home di Silvio Laccetti. I temi principali sono la lontananza da casa e il ritorno, a volte facile, a volte no.  “In un viaggio lungo vent’anni – si legge nelle note di presentazione – si racconta la storia dei Dago Red, gruppo folk’n blues italiano che affonda le sue radici in Abruzzo, nella stessa terra che ha dato i natali a Jhon Fante, autore così amato dal gruppo. Una storia di emigrazione musicale tra esperienza e contaminazione, cultura e folclore, morte e rinascita”. Dopo il docu-film (ingresso 2.50 euro), la band protagonista si esibirà in un concerto dal vivo. Il pubblico di Estatica non perderà questa ghiotta occasione per riascoltare una delle sue band preferite. Anni di esperienze sui palchi, premi, sogni e fatica renderanno anche questo live un momento magico e trascinante, sospeso nel tempo, carico di energia.CINEstatica chiuderà il cerchio dell’edizione 2021 venerdì 20 agosto con Il treno degli altipiani, di Anna Cavasinni e Fabrizio Franceschelli (ingresso libero). 
*
UFFICIO STAMPA
Federica Fusco
www.federicafusco.it
stampa@federicafusco.it
www.estatica-pescara.com

Categorie:Cronaca, Eventi, Interno

Tagged as: , ,