E il vento soffia ancora

CHIUSURA DELLA CAMPAGNA ELETTORALE DEL M5S MOVIMENTO 5 CINQUE STELLE

(Giuseppe Di Maio) – E direi che può andare; il Movimento diventa partito. Io non l’avrei scritto così, ma io mi chiamo solo Giuseppe. Con il nuovo Statuto finalmente il guazzabuglio di Grillo ha avuto un ordine, una forma e un indirizzo che si era temuto avessero potuto prendere altre direzioni. Le stelle del Movimento fanno definitivamente parte della storia. Acqua, ambiente, trasporti, connettività e sviluppo, sono orientamenti pratici di una rivoluzione che ha avuto anche una sistemazione concettuale e ideologica. Ora finalmente le stelle parlano di ordine sociale, di cittadinanza, di mitigazione della disuguaglianza. E la stella polare delle cinque è la giustizia sociale. Dimostrando che il loro progetto era nato per sostituire la sinistra non per aggiungersi alla pletora delle proposte politiche nazionali. E tantomeno per regalare equivoci elettorali al serbatoio reazionario e alla destra ignorante.

Attraverso lo Statuto di Conte, la Carta costituzionale riprende vita. Essa trova nella sua idea di partito l’attuazione dei principi che i padri costituenti avevano dichiarato dopo il disastro del Fascismo e della guerra. E ciò che si erano augurati, oggi può insomma diventare programma. La persona umana e il cittadino sono il centro dell’azione amministrativa, la loro felicità e la concretezza della loro esistenza trovano nel nuovo Statuto il vero progetto della politica. E fatto unico, come se l’autore avesse recepito il succo delle encicliche dalla “Centesimus annus” in poi, si dichiara esplicitamente che “il modello di sviluppo capitalistico affidato alla piena libertà del mercato non è in grado di garantire equità sociale…”. Si stabilisce, una volta per tutte, che è compito della politica, cioè della volontà generale, il governo dell’economia e della società. Il bene comune non può essere un effetto meccanico della vita del Capitale, ma un’intesa cosciente e volontaria delle forze sociali e produttive dell’intera comunità.

Il dibattito che di qui si aprirà sulla disposta diarchia, non è interessante. La figura di Presidente, come si conviene a una persona avvezza alle leggi e alle norme statutarie, è in tutto e per tutto quella di un segretario di un partito tradizionale, e il Garante, un presidente onorario con alcune funzioni di censura e interpretazione autentica delle norme statutarie. Insomma Grillo è stato definitivamente estromesso dalla formazione della linea politica, ed è persino destituibile dall’Assemblea. Ma queste ora sono questioni di second’ordine. Ciò che interessa è che il M5S sia approdato all’ordine, all’età della ragione, e che si sia dato un assetto non sentimentale ma sistematico. Il primo soggetto a rosicare per l’avvenuta trasformazione, non è certo la destra, che in questo modo mette definitivamente al sicuro il suo elettorato. Ma è proprio la sinistra piddina, che ha recepito l’implicita dichiarazione di guerra del nuovo Movimento, e che, con il suo segretario ondivago e vaporoso che parla di giustizia sociale e approva la riforma Cartabia, si appresta a essere smascherata come ulteriore destra conservatrice.

5 replies

  1. Io accetto di votare un partito (M5*) che vuole collocarsi in area “progressista” a unico patto che miri a distruggere il PD, cioè il cancro politico che presidia tale area. Letta o chi per lui si possono tenere stretti solo i borghesi radical chic da Ztl con casa vacanze a Capalbio.
    NO ALLEANZE COL PD!

    "Mi piace"

    • I porci del porcile

      no alleanze con la feccia piddina te le scordi, perchè la maggioranza non ce l’hai e la merda piddina che fa schifo puzza di meno di quella di destra.

      Dovevano fare come dicevo io. Conte si faceva il partito o la lista. Avrebbe mangiato nel piatto del piddi portandogli via voti perchè rimane nei fatti troppo più attrattivo e credibile, anche per quei coglioni rincoglioniti che votano la feccia piddina.

      Il m5s sarebbe stato il m5s, anche se dialogante (chi ci chiama duri e puri è un pezzo di merda in mala fede che nemmeno capisce cosa dice, a parte il suo MARCIUME intellettuale).

      Così avresti fatto il meglio possibile, perchè avresti mangiato anche a destra col l’ala più intransigente e battagliera del m5s, avendo anche la sponda più avanguardista oltre alla più sopita e moderata nei toni. Avresti mangiato nel piatto di destra, portando via voti dal suo populismo cialtrone alla prima mossa sbagliata tipo il salva delinquenti.

      Era la sola cosa giusta da fare. Hanno scelto l’appiattimento nell’unico contenitore simil feccia piddina, così tra i due finisci solo col perder tempo a trovare le differenze ogni volta. L’incertezza tra il meno peggio. Trova le differenze, come nei giornalini di enigmistica.

      Un suicidio del quale sono contenti solo i merdosi di leu e quelli del piddi, ma solo per dire che sono ancora vivi insieme alla merda del marciume che hanno nelle loro testa malate e CATTIVE. Le loro teste CATTIVE. Più CATTIVE che malate.

      Una mossa suicida, almeno che non la si vede dalla parte dei poltronari, che andando nel partito di Conte avrebbero finito col confessare chi sono. Hanno sabotato il m5s TRADENDO gli elettori dei quali se ne sbattono i coglioni.
      Senza vergogna, senza ritegno. Hanno poi approfittato di quel pagliaccio rincoglionito di grillo che è stato circuito e si è prestato da pagliaccio al ribaltamento del mondo. Oramai mezzo incapace di intendere e di volere. Anno 2050, COGLIONE, ma non vedi che non arrivi a domani mattina? Idiota. Anno 2050. Idiota.

      Ci fosse stato Casaleggio senior, avrebbe fatto come ho appena detto io, avrebbe impedito il contenitore unico al ribasso. Era la sola cosa BANALE da non fare per un discorso puramente strategico e di convenienza politica, oltre a evitare un aumento dell’astensione, INEVITABILE a questo punto.

      Hanno scelto l’aumento dell’astensione per farsi i cazzi loro e pensare ai cazzi loro. Con la benedizione dei troll di questo blog e dei marci intellettuali della porcilaia di porci, i 3 gatti paraculi di leu e i piddini ZOZZI.

      Vi piace così tanto il senso di democrazia dentro le vostre teste cattive, senso che non avete dentro le vostre case e per questo lo volete volete imporre in quelle degli altri, che pensate sempre e solo a come aumentare l’astensione.

      I porci del porcile. E il loro senso di democrazia da imporre a casa degli altri, per aumentare l’astensione.

      Viva la democrazia. E viva i porci del porcile.

      "Mi piace"

      • “Dovevano fare come dicevo io.” ahahahahahahahahahaahahaha adesso con Conte Presidente che fai? Melons? Cazzari? F.i.? 5 s..aluti 👋👋👋👋👋

        "Mi piace"

  2. Andrea:Porci con le ali, però. Altro che red bull .Con 15.000 euri in saccoccia al mese chiunque “volerebbe” se non li aveva mai visti e tutti assieme . Finirà prima o poi la “festa”. Vediamo se con Conte cambierà lo spartito.

    "Mi piace"

  3. Andrea.Capisco che i pidioti ti turbino la mente e il cuore ma mi dici che ne pensi del cazzaro verde e della meloni che hanno governato per anni col pregiudicato di Arcore, che hanno trafugato 49 milioni pubblici,che trivellerebbero mare e monti,che hanno votato a sua tempo leggi vergogna,che ora vogliono fare dei referendum chiaramente contro la magistratura dalla schiena dritta,che sonoquelli che vogliono abrogare la riforma Bonafede.Mi viene il sospetto che tu ami profondamente il.cazzaro verde.Su via coraggio fai coming out

    Piace a 2 people

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...