Bongiorno Italia

(di Marco Travaglio – Il Fatto Quotidiano) – Per dire come funziona quella che spiritosamente chiamiamo “informazione”. Il Tempo riporta una dichiarazione di Salvini dopo il video di Grillo sulle accuse al figlio: “Qualcosina su come siano andate le cose mi ha detto il mio avvocato, dato che è lo stesso della ragazza che ha denunciato lo stupro, ovvero Giulia Bongiorno”. Né Salvini né Bongiorno smentiscono. Anna Macina, sottosegretario M5S alla Giustizia, pone la domanda che tutti si pongono: la Bongiorno, nella sua doppia veste di legale della ragazza e di Salvini, nonché di avvocata e di senatrice, ha spifferato notizie sul caso di Grillo jr. al suo cliente e leader che l’ha portata in Parlamento? Se così fosse, un conflitto d’interessi già enorme (un’eletta per rappresentare l’intera nazione che rappresenta tizio o caio) si moltiplicherebbe vieppiù, senza contare la questione deontologica degli eventuali segreti di una cliente rivelati a un altro cliente. In un Paese normale, tutti chiederebbero a Salvini e Bongiorno di chiarire l’imbarazzante situazione. Invece siamo in Italia e tutti attaccano la Macina, che si dovrebbe dimettere dal governo per aver detto l’unica cosa sensata in tutta la vicenda. Salvini tace. La Bongiorno chiede le dimissioni della Macina e minaccia di trascinare anche lei in tribunale per non si sa bene cosa, visto che la sua domanda è tipica dell’attività parlamentare, scriminata dall’insindacabilità. A quel punto, toma toma cacchia cacchia, arriva l’ineffabile ministra Cartabia, che ammonisce la sottosegretaria al dovere “istituzionale del massimo riserbo sulle vicende giudiziarie aperte”. Peccato che la Macina non abbia detto nulla sul processo a Grillo jr.: è il senatore Salvini che ha detto di sapere ciò che non dovrebbe grazie alla Bongiorno che non l’ha smentito. Intanto l’altro sottosegretario alla Giustizia, il forzista Sisto, deputato e avvocato di B. nel processo Escort, dichiara che il rinvio a giudizio di Salvini per Open Arms non sta in piedi perché “è impossibile pensare che abbia commesso tutto da solo”. Tifo da stadio per il neoimputato anche dai ministri Gelmini e Garavaglia e dai sottosegretari Durigon e Gava. Ma per loro non risultano moniti della Cartabia.

Riavvolgiamo il nastro. Se Salvini ha detto la verità, la Bongiorno ha tradito il mandato legale, dunque dovrebbe dimettersi, se non da parlamentare, almeno da avvocata della ragazza, e querelare per diffamazione non la Macina, ma se stessa. Se Salvini ha mentito, dovrebbe dimettersi lui e la Bongiorno dovrebbe querelare lui, non la Macina. In attesa di sapere chi se ne deve andare e fra Salvini e la Bongiorno, gli unici che devono dare spiegazioni sono Salvini e la Bongiorno. E l’unica che deve restare al suo posto senza spiegare nulla è la Macina.

74 replies

    • @Terribile 0:28
      Il m5s è stato ” suicidato” da Grillo e da tutti gli altri che lo hanno seguito nella sua folle decisione di sostenere il governo Draghi: Di Maio, Bonafede, Taverna, Toninelli. Avevano retto alle pressioni terribili di B. e dei suoi, di Atlantia, dei mafiosi che non volevano la riforma della giustizia. Hanno ceduto a Grillo per motivazioni risibili ( il Ministero della transizione tecnologica) che fanno sorgere i peggiori sospetti. Il m5s è vivo solo perché ci sono V.Raggi, Lezzi, Morra e tanti altri votanti che non si arrendono.
      Comunque, sono ottimista:
      “…verrà un giorno…”
      Alessandro Manzoni
      I promessi sposi
      Cap. VI°

      Piace a 4 people

  1. La Cartabia…. una boldrini ciellina.

    Stai a vedere che Grillo ha fatto la cosa giusta: una quantità così incredibile di ipocriti in questa vicenda non si poteva nemmeno immaginare.

    Ma il BIBITARO che dice, che dice? Gli va bene così, vero?

    "Mi piace"

  2. E basta chiamare in causa i pentastellati.
    Sono impegnati, da qui a fine legislatura, ad escogitare qualche barbatrucco che gli permetta di continuare a pettinare bambole con paghe da NABABBI Esauditi.
    RISPETTO PER TUTTI I VINCITORI DELLA LOTTERIA CLICKA E VINCI.
    Si stanno impegnando a valutare se schierarsi con Grillo o con Casaleggio, a seconda della posizione assicurata in lista.
    ☝️😌😬

    Piace a 1 persona

  3. Per fortuna il pensiero è ancora di proprietà privata!! Se soltanto potessi esprimerlo!! Verrei arrestata!! Allora lo tengo per me finché riuscirò!! Comunque è tutto uno schifo!! E noi dobbiamo ancora subire ma per quanto ancora la popolazione onesta dovrà sopportare tutto questo marciume? Il movimento era un sogno e tale è rimasto!😢😢😢

    Piace a 3 people

    • È tutto marcio da 60 anni! Basterebbe non votare piu nessuno e forse moriranno di inedia, così forse , non avendo nessun soldino moriranno di inedia * l unico lavoro che conoscono” stanno tutti a raschiare il barile ..!

      "Mi piace"

      • @ Manna

        Sbagli. Essendo l’astensione in costante crescita da svariati decenni, e non avendo mai sentito nessun partito lamentarsi del fenomeno (a parte qualche frase di circostanza, ma fatti zero), direi che ormai se ne può serenamente dedurre che, al suddetto marciume, la cosa stia più che bene, e non senza buoni motivi: meno voti da comprare, meno clientele da mantenere.

        Se al milione circa di schede nulle si aggiungessero i tredici degli astenuti (dati del 2018), questo potrebbe rappresentare un segnale fortissimo, ma se gli astenuti (per ipotesi) financo raddoppiassero o triplicassero, stai pur tranquillo che nessuno se ne avrebbe a male; del resto, è ben difficile che un comportamento di comodo che, sostanzialmente, equivale a girarsi dall’altra parte, possa portare qualcosa di buono a chi lo pratica.
        Se vuoi qualcosa, a questo mondo, devi prima lottare per ottenerlo e poi ancora di più per mantenerlo (e questa seconda parte tende sempre ad essere dimenticata), viceversa l’astensione rappresenta la rinuncia alla lotta, è una resa incondizionata che, moralmente, non ti dà più nemmeno il diritto di lamentarti.

        Non recarsi alle urne è sempre la cosa peggiore; viceversa, il modo migliore per esprimere il proprio eventuale dissenso verso tutti sarebbe quello di recarsi comunque al seggio ma rifiutare la scheda, in modo che la cosa venga verbalizzata, oppure se non si vuole arrivare a tanto è comunque meglio votare scheda nulla o, al limite, bianca.
        A proposito di schede nulle, un piccolo aneddoto: avendo partecipato tante volte alle operazioni di scrutinio, ho sentito tante leggende sulle nulle famose, dalla mitica fetta di mortadella accompagnata da “magnatevi pure questa” (improbabile, dato che ungerebbe tutta la scheda) al pluricitato “cazzi vostri io domani vado in Svizzera”, però una posso raccontarla per certa perchè l’ho fatta io stesso: una vera foglia di marijuana inserita nella scheda, accompagnata da un messaggio antiproibizionista.

        Piace a 4 people

      • veramente l’astensione non è l’Aventino
        è consegnare il potere nelle mani di chi rimane
        chiunque esso sia, e generalmente è, specialmente in Italia,
        il peggio di chi è in circolazione in quel momento.

        io ho sperato in una funzione chemioterapica dei 5*
        purtroppo sono entrati troppi personaggi ammalati di protagonismo
        provenienti dal quel mondo marcio che è l’intrattenimento
        (spettacolo o informazione ormai non fa differenza)
        che alla fine, invece che combattere le metastasi, si sono rivelati essere
        nuove forme delle medesime.

        è storia che tutti i movimenti “rivoluzionari” hanno principalmente tre fasi
        nascita “eroica”, adeguamento al reale ed infine o implodono per lotte intestine
        o diventano tanto simili a quelli che hanno scalzato da risultarne indistinguibili.

        qui al momento pare essere andata peggio

        Piace a 3 people

      • Mi inserisco nella discussione sull’ASTENSIONE.

        Innanzitutto dobbiamo riconoscere che è un diritto astenersi, altrimenti non sarebbe un diritto nemmeno il voto. Quindi è una scelta che va rispettata.

        Dobbiamo poi osservare che esistono due forme di astensione:
        – quella menefreghista, della serie “a me non piace la politica”, in genere frutto di ignoranza.
        – quella consapevole di chi si occupa e preoccupa delle sorti del suo Paese ma non trova alcun partito che ritenga votabile.

        La questione è incentrata proprio su quella soglia di votabile/non votabile.
        Soglia che non è sempre la stessa, varia al variare delle epoche.

        Io dei limiti emersi nel M5S me ne ero accorto già da molto tempo, posso recuperare qualche post sul FQ in cui prevedevo quello che è successo ora, un post di diversi anni fa.

        Ma l’ho comunque votato ed ho fatto in parte bene.

        Bene, ad esempio, per le leggi sulla Giustizia, male per l’ecobonus che si ostininano, questi cazzo di idioti, a lasciarlo così com’è, queste zappe del cazzo, altro che “transizione energetica”.

        Però le recenti leggi sulla Giustizia hanno un sapore davvero rivoluzionario in Italia, in questo Paese di ladri, mafiosi e clienti (non smetterò mai di vomitare addosso a queste merde partitiche che trasformano la politica in una gara di clientele, bastarti!).

        Quindi non mi sono pentito ma le condizioni sono cambiate e per me ora il M5S è invotabile.

        Quella soglia di cui parlavo, nel mio caso è stata superata e passerò dal voto “turandomi il naso” all’astensione.

        Ognuno ha la sua di soglia, dipende anche da quanto questo sistema ti faccia schifo e da quanto ritieni possa essere migliorabile col voto. Se ritieni che il sistema, per come è concepito, si perpetuerà con o senza il tuo voto, che senso ha votare?

        Se ritieni che i due schieramenti siamo due comitati di affari che si sono divisi le parti in commedia per dividersi la torta, con tutto lo stuolo di militanti pronti a tifare pur di essere tra quelli che razzolano le briciole sotto il tavolo, che senso ha votare? Perché lo schieramento di centrosinistra puzza un po’ meno di merda dello schieramento di centrodestra? Troppo poco, mi dispiace.

        Se sei convito che il tuo voto non cambi molto, il voto non è più un DIRITTO ma una presa per il culo.

        Quanto appena detto solo per confutare l’importanza del voto sempre e comunque.
        L’importanza del voto dipende: il voto sulla piattaforma Casaleggio, ad esempio, avrebbe avuto altro peso se non fosse quella merdata opaca e verticistica che è, non certificata peraltro.

        Ora vorrei dimostrare che l’astensione ha un suo perché.

        Il motivo è molto semplice: se c’è una grande massa di astenuti qualche forza politica nuova può adoperarsi per intercettare quel malcontento, come fece il M5S.

        Se invece continui a votare queste forze politiche, le indurrai a comportarsi come si sono sempre comportate, perseverando nell’errore.

        Se vi soddisfa che il governo sia dei vostri, contenti voi.

        Votando fate una scelta politica. E questo vi basta.
        L’astensione esprime una scelta CIVICA.
        L’astensione rappresenta il rifiuto di un sistema schifoso in cui le regole su cui si fonda servono proprio per perpetuarlo.

        Piace a 1 persona

      • AndreaEx
        Credo che proprio per quello che hai detto tu, ovvero di fare in modo che si verifichi un cambiamento, sarebbe più doveroso recarsi alle urne e votare scheda nulla. Se ci si astiene non andando proprio alle urne si rischia di mischiare quelli menefreghisti con quelli che non si riconoscono in nessuno partito ma che delle idee ce le hanno. Per di più se ci trovassimo vari milioni di schede nulle questa cosa non potrebbe non far riflettere, sarebbe un segnale del fatto che la gente si è stancata del modo in cui è portata avanti la politica, magari i politici capirebbero che non ha ragione chi grida più forte o chi è più prepotente, magari comincerebbero a comportarsi da persone educate senza sbraitare contro chiunque la pensi in modo diverso da lui e senza insultarsi.

        Piace a 1 persona

      • @ASDRUBBALE
        Sì Asdrubbale, potrebbe essere una idea buona se non per il fatto che una scheda nulla può esserlo per un errore involontario e non intenzionale.
        Quando ho fatto lo scrutatore alcune schede erano nulle per errori pacchiani, non era una scelta intenzionale, non avevano capito come votare.

        Non sarebbe forse il caso di aggiungere una ulteriore casellina nella scheda? Una casellina in bianco con la scritta:
        ELETTORE IN CERCA DI UNA FORZA POLITICA CHE LO RAPPRESENTI.

        Questo è il mio PARTITO.

        "Mi piace"

  4. Le destra c’è italiane sempre più spavalde, criminali e bugiarda.
    Leggete il catenaccio sulla testata del FQ della prima pagina odierna.
    Banchi a rotelle, l’argomento propagandistico preferito da chi non ha niente da dire.

    Piace a 2 people

  5. Eccolo qua il foglia ciò portavoce della destra turbocapitalista e ultraliberista.
    Spara nel corpo centrale la crisi dei 5 Stelle.
    Che ci stanno mettendo del proprio per la verità, ma affida il ruolo di killer odierno a quella pippa di Steve (Little) Caps. Stefano Cappellini per i più perversi.

    Piace a 1 persona

    • Eccerto!! Ci sguazzano per bene ora sulle diatribe degli intelligentoni!! Che invece di cercare un punto di giuntura, ha prestato tutto il corpo e non soltanto il fianco, al pubblico ludibrio!! Le menti eccelse!! Teste da consulti altroché!!

      "Mi piace"

    • @Mokj
      Solo chi non vuol vedere non vede,
      I segnali, le azioni, le parole, i gesti del gigino o bibitaro erano e sono inequivocabili, la poltrona è mia e me la tengo costi quel che costi, cosi come quelli di casaleggio jr. Contratti faraonici con eni poste italiane ecc. ecc.
      Su grillo stendiamo un velo pietoso, se mai ce ne fosse stato bisogno il video è la sua pietra tombale, politicamente parlando,
      Conte è un piddino, non fara mai rinascere il mv5 * anzi finira il lavoro di distruzione.

      "Mi piace"

    • Repubblica oggi per parlare di estinzione 5s si affida a
      Cuzzocrea,
      Cappellini,
      Pucciarelli,
      Messina
      Serra tra parentesi, perché si occupa di cimiteri.

      Può solo voler dire che forse Peppino ce la fa.

      "Mi piace"

      • Errata corrige: Serra (che è l’unico normale a Repubblica) si occupa come Padellaro di quella capra di Borghi.

        "Mi piace"

      • @paolapci
        Esagerata. L’unico…
        Leggo Rep solo online, da anni (quasi nulla di cronaca o analisi politica) e ogni tanto faccio l’abbonamento. Qualcuno bravo ancora c’è, dai. E poi cos’ha in più una Daniela Ranieri della Cuzzocrea? Sempre di poca roba si tratta.

        "Mi piace"

      • A mio (modestissimo) avviso, la Cuzzocrea, tra tutti quelli che ieri si sono occupati di 5s, cui vanno aggiunti Merlo e Conchita che ho letto nel pomeriggio, lo ha fatto nel modo più serio, almeno ogni tanto ci parla con un 5s. Sono curiosa, stupiscimi. Fammi il nome di un giornalista che è leggibile (Augias e Scalfari non valgono).

        "Mi piace"

      • @paolapci
        Esclusi loro, soprattutto Augias, il primo che mi viene in mente è Filippo Ceccarelli. Un po’ vecchia guardia, ma adoro.

        "Mi piace"

  6. L’altro foglio della nobile famiglia ovina attacca Grillo con un’intervista alla vittima ed un articolo sul problema tumulazione delle bare a Roma, per screditare Raggi ( E cominciare a tirare la volata a Calenda).

    Piace a 2 people

  7. Non ci credo! 😟😳😱

    La carta igienica medievale ha un’intervista esclusiva a Casaleggio Jr.
    Scommettiamo che partiranno a breve ricatti e pizzini sui giornali di destra aventi per oggetto pettegolezzi privati sui parlamentari del M5S?
    I rischi di affidarsi ad una piattaforma privata NON CERTIFICATA cominceranno ad emergere a breve. Perché la centrale milanese conosce vita, morte e miracoli di ogni fortunello eletto.

    Piace a 3 people

  8. Sui giornali di oggi, e vale per TUTTI, è un tiro al piccione verso i 5 Stelle.
    Che non si difendono, non reagiscono, non parlano e non contrastano la lega al governo.
    Una silenziosa implosione.

    Piace a 2 people

    • Gli Dei rendono pazzi coloro che vogliono perdere.

      Sempre vero, purtroppo.

      E gli attivisti e i votanti oramai ridotti a spettatori impotenti di questo patetico Titanic.

      "Mi piace"

    • Anvedi pure azzoppati a moribbondi sto M5S continua a fargle paura a sti cialtroni. Se stanno ‘accaca’ sotto che questi se repigliano.
      Meno male che ce stanno li artri a dirce come resorvere li probblemi, che er piú giovane e fresco c’há armeno un quarto de secolo de politica ner culo. Scusate la volgaritá volevo di’, che c’avemo ner culo.
      Guardate che i giovani stanno a parti’ da sta povera Italia ( Per gli intellettuali de sto blog, quelli che partono sono in maggioranza del centro-nord ).
      La maggioranza dei voti al M5S sono quelli dei giovani. Vate un po’ voi.
      A Jerome, che t’esprimi merglio de me, spiegaglelo tu a sti somari.

      Piace a 6 people

  9. Se fosse vero che la Bongiorno abbia divulgato, non a Salvini ma a chiunque (a parte l’interessata) particolari riguardanti un altro caso che sta seguendo, sarebbe una violazione grave del segreto professionale, passibile anche di radiazione dall’ordine (e lei è la prima a saperlo; mi gioco la cistifellea che, sul punto, vero o meno che sia, avrà già provveduto a redarguire opportunamente il fringuellone in vena di confidenze, anche se tanto, ormai, sono rimasti in pochi a prenderlo ancora sul serio), del resto è ben difficile che le cose si siano svolte davvero cosi, dato che stiamo parlando di un avvocato navigato, scaltro ed avveduto, mentre il suo cliente è un cazzaro riconosciuto a livello mondiale. Personalmente, ho pochi dubbi su chi dei due menta.

    A proposito sia del cazzaro che di difese scalcinate, pare che la linea difensiva da lui adottata nel processo Open Arms, almeno stando al memoriale di 110 pagine finora presentato, si basi principalmente sul fatto che la decisione non fosse solo sua ma collegiale. Peccato che, ogni volta che si atteggia a difensore dei confini nazionali, e rivendica come sarebbe eroicamente pronto a rifare tutto, lo faccia sempre e solo parlando al singolare; eppure se le cose stessero come dice lui, quello che ritiene essere un merito andrebbe perlomeno condiviso con coloro che l’imputato stesso chiama in correità, ovvero Conte, Di Maio e Toninelli (premier, vicepremier e ministro dei trasporti).
    Niente di nuovo, per carità, ha solo sfoderato per l’ennesima volta la specialità della casa: quando c’è un merito (quasi sempre solo presunto, oltretutto) è sempre merito suo, quando lo stesso si trasforma in una colpa, è sempre colpa di qualcun altro.
    Ormai è un vecchio pagliaccio triste e imbolsito che ripropone sempre lo stesso copione, pare Jerry Calà col suo “non sono bello, piaccio” (che per i primi dieci anni un sorriso poteva ancora riuscire a strapparlo, ma dopo quaranta non fa più ridere neanche i polli).
    Prossimamente, su questi schermi: le “riaperture” sono “merito” di Salvini, ma il futuro, probabile conseguente aumento di contagi e decessi sarà quasi certamente colpa di Speranza.

    Già che ci sono, due parole anche sulle cosiddette riaperture, fino a ieri orgoglio e vanto di cotanto personaggio: pare infatti che, dalle prime stime, i locali pubblici a cui da lunedì verrà consentita l’apertura col solo servizio all’aperto siano circa il 50%. L’altra metà, quella che non ha fisicamente la possibilità di adeguarsi, cosa dovrebbe fare: appendersi, andare a rubare o cosa? Come dovrebbe campare chi, da lunghi mesi, ha zero entrate e solo spese? Mai visto un provvedimento tanto discriminante (se una cosa simile avesse riguardato i tassisti, avrebbero fatto tanto di quel casino da far modificare il provvedimento), e grottesco che non si senta nemmeno una parola sugli esclusi: si arrangino, punto e stop.
    Eppure, a puro titolo di esempio, sarebbe come se il Governo annunciasse che, da domani, le vaccinazioni si effettuano solo nei drive in, ma solo all’intestatario dell’auto, per cui chi non ha la macchina sono cazzi suoi e che non rompesse tanto i coglioni, ma in quel caso gli esclusi sarebbero numericamente troppi per essere zittiti tutti, invece dei ristoratori impossibilitati ad adeguarsi alla nuova zona gialla basta parlarne il meno possibile, e la cosa finisce lì.

    A parte l’aspetto surreale del problema, corre anche l’obbligo di notare come un Governo attento alla salute dei cittadini (come il precedente) avrebbe certamente proceduto con una maggior gradualità nei provvedimenti, attendendo almeno di valutare gli effetti della riapertura delle scuole sull’andamento della curva epidemica, prima di procedere ad ulteriori allentamenti delle restrizioni, ma ormai è chiaro che ogni prudenza è stata infine abbandonata in favore di supposti vantaggi economici (ancora tutti da dimostrare, perchè se per la fregola di riaprire troppo presto poi tocca di nuovo richiudere, finisce che gli svantaggi saranno superiori ai benefici) come se la campagna vaccinale, a furia di accelerazioni, sia ormai prossima alla velocità warp (invece che a malapena avviata).

    Piace a 6 people

    • Ma infatti: lui sui social passa il tempo a dire “a testa alta, sono fiero di andare a processo per aver difeso la paaaatria, mi dispiace per i miei bimbi (di cui uno maggiorenne), gli italiani mi pagavano per difendere i confini (da 4 disgraziati)”, e bla bla bla.
      E poi va in aula e piagnucola che non ha deciso lui, era una decisione collegiale.
      Ma che buffone!

      Piace a 2 people

    • *Jonny Dio,
      Se la Bongiorno fosse stata ingaggiata dal presunto stupratore, avrebbe detto che ha ragione Grillo .

      "Mi piace"

  10. Casaleggio * mv5 *
    Non poteva che finire cosi,
    Tante iene attaccate alla carogna,
    Sentito l’odore della putrefazione si sono scatenati x accaparrarsi il pezzo piu grosso,
    Niente di nuovo sotto il nostro cielo ne in riva al fiume, le carcasse iniziano a transitare.
    Ne vedremo delle belle

    "Mi piace"

    • Casaleggio Jr. si goda ora il suo effimero momento di popolarità mediatica (i quindici minuti di gloria che spettano a tutti coloro che, a vario titolo, hanno finito col divorziare dal M5S) dovuta esclusivamente ai propri puerili capricci per la perdita della gallina dalle uova d’oro ricevuta in eredità, ma a parte questo non può fare altro; nessuno ne sentirà la mancanza e non sarà difficile sostituire il suo sistema con uno analogo, meno avido e auspicabilmente più trasparente, però la questione rimane del tutto marginale.

      Piace a 3 people

      • Posso essere d’accordo sul fatto che il sistema di Casaleggio è una schifezza e forse anche sui suoi costi troppo esosi, ma gli eletti che non hanno rispettato gli accordi, per me hanno fatto una figura pietosa a prescindere da tutto il resto.

        Piace a 2 people

      • Sono i “miracolati delle clickarie”, come li chiama Jerome, però così facendo hanno rivelato la loro natura di zavorra da scaricare: adesso bisogna solo escogitare un sistema per cui la zavorra si possa scaricare anche dopo un solo mandato, mentre chi perlomeno non ha demeritato possa e debba essere riconfermato.

        Piace a 3 people

      • “… bisogna solo escogitare un sistema per cui la zavorra si possa scaricare anche dopo un solo mandato, mentre chi perlomeno non ha demeritato possa e debba essere riconfermato.”
        Ecco, questo potrebbe fare la differenza e invogliare gli eletti a rispettare il mandato.

        "Mi piace"

  11. Anna Macina, sottosegretario M5S alla Giustizia, pone la domanda che tutti si pongono: la Bongiorno, nella sua doppia veste di legale della ragazza e di Salvini, nonché di avvocata e di senatrice, ha spifferato notizie sul caso di Grillo jr. al suo cliente e leader che l’ha portata in Parlamento?

    Che domande! Ma perché la Bongiorno significa DOPPIA DIFESA, no? Come la sua associazione.

    Ps questo è ancora per il Bibitaro, l’altra mi è venuta male:

    "Mi piace"

  12. Il Parlamento è pieno di avvocati che sono entrati in politica per meriti professionali (quelli di aver difeso coloro che poi sono diventati i loro referenti politici che li hanno fatti eleggere nei rispettivi partiti). Chiedere a costoro di mantenere la deontologia professionale dopo che sono diventati onorevoli o senatori, mentre continuano a fare gli avvocati dei loro leader e nello stesso tempo chiedergli di votare una legge sui conflitti di interesse? Missione Impossibile.

    Piace a 4 people

  13. Ho letto che la Macina aveva dichiarato che Salvini Aveva visionato il famoso video girato dai ragazzi presunti stupratori . La Buongiorno ha querelato ( la deontologia professionale non è un optional per un avvocato) e la Macina ha chiesto scusa. Perché questi dettagli, fondamentali, non ci sono nella ricostruzione che fa Travaglio?
    La Bongiorno entrò nel governo con Salvini come esperta di giustizia e, in quanto tale, lavorò in.commisdione giustizia, ma non per fare leggi ad personam perché Salvini non ne aveva bisogno in quel momento. Quando poi si è trovato indagato per la nave Diciotti si è fatto difendere da lei. È certo auspicabile che i parlamentari non siano coinvolti in questioni private, ma non è certo la medesima situazione del vecchio B. La verità bisognerebbe dirla tutta, non solo nella parte che fa comodo. Questo vale anche per Travaglio.

    "Mi piace"

    • il condizionale
      ha modificato il condizionale in indicativo presente

      “avrebbe” è diverso da “ha”

      "Mi piace"

      • Perché il condizionale?
        Se l’autore dell’articolo che Adriana ha letto non mette in dubbio che la Macina avesse fatto quell’affermazione, il condizionale è improprio.
        Insomma, “aveva” ci può stare.
        Sbaglio?

        "Mi piace"

  14. Ho letto che la Macina aveva dichiarato che Salvini Aveva visionato il famoso video girato dai ragazzi presunti stupratori . La Buongiorno ha querelato ( la deontologia professionale non è un optional per un avvocato) e la Macina ha chiesto scusa. Perché questi dettagli, fondamentali, non ci sono nella ricostruzione che fa Travaglio?
    La Bongiorno entrò nel governo con Salvini come esperta di giustizia e, in quanto tale, lavorò in.commisdione giustizia, ma non per fare leggi ad personam perché Salvini non ne aveva bisogno in quel momento. Quando poi si è trovato indagato per la nave Diciotti si è fatto difendere da lei. Sarebbe doveroso per i parlamentari non essere coinvolti in questioni private, ma non è certo la medesima situazione del vecchio B. La verità bisognerebbe dirla tutta, non solo nella parte che fa comodo. Questo vale anche per Travaglio.

    "Mi piace"

  15. Beppe Grillo, invece nella sua veste di capo politico di un Movimento che rappresenta il 33% in Parlamento, rivelando un video che va ovviamente correttamente interpretato, avanza critiche alla magistratura sottintendendo chiaramente una persecuzione politica è corretto, la mogli, loro no non inteferiscono nel processo, naturalmente…

    "Mi piace"

    • E continua la diaspora del m5s in Europa.
      L’europarlamentare Isabella Adinolfi lascia i pentastellati chiedendo di aderire al PPE.
      Ad accogliere lei e un transfuga leghista il Berlusconi anno di matrice monarchica Antonio Tajani.
      Una selezione della classe parlamentare scadente.
      La mancanza di una linea politica chiara.
      L’assenza di una base locale strutturata che chieda conto agli eletti del proprio lavoro e comportamenti.
      La golosità, l’attrazione dei privilegi assaggiati diventando casta, ripudia do intimamente il limite dei due mandati.
      L’assenza di una vera classe dirigente nazionale, sostituita da abili LECCHINI attaccati primariamente alla poltrona.
      E questi sono i risultati, una speranza di cambiamento effettivo TRADITA.
      E chi oggi vorrebbe rivotare questa banda di scappati di casa interessati solo al mantenimento dei privilegi acquisiti?

      https://www.ilfattoquotidiano.it/2021/04/23/ue-isabella-adinolfi-lascia-il-m5s-per-aderire-al-ppe-con-silvio-berlusconi-la-accoglie-tajani-benvenuta/6176130/

      Piace a 1 persona

    • Resta sempre un idolo, per lo meno un mio idolo. Era troppo bravo, elegante. Mi piange il cuore.

      “Lascio il Movimento e passo alla Lega – ha detto il deputato – il motivo è semplice: il mio è un disagio covato da tempo. Mi occupo di sport e avendo avuto poca considerazione ho detto basta, nel Movimento non mi hanno fatto toccare palla“.

      “Ho scelto la Lega per una serie di situazioni. Hanno dei progetti interessanti sullo sport, sono molto pratici e vanno subito al dunque. Sono molto più smart“.

      Pure lui mi ha tirato la zeppa.

      Arrivato a questa etá mi sento solo, abbandonato dalla Storia, senza eroi, senza sogni, solo con il vitello d’oro.

      "Mi piace"

  16. Ok dai, negli ultimi 7 anni avrò letto e sentito parlare di estinzione dei 5 stelle qualcosa come 25 volte. Intanto loro stanno al 18-19%. Vedere che gli stessi che imputavano ai 5 stelle i rapporti opaci con Casalecchio utilizzare ora il fatto della separazione dei rispettivi destini per parlare di Big bang e di estinzione dà nitidamente l’idea di come sia ridotta l’informazione italiana classica, quella sì destinata inesorabilmente all’estinzione, senza alcun rimpianto. Del resto basta aver presente il CV di un fallito come Cappellini per farsi un’idea

    Piace a 1 persona

  17. Qualche parlamentare del M5S lamentava che sul caso Grillo i 5S sono andati in ordine sparso, ugnuno esprimendo il suo punto di vista senza un leader che parlasse per tutti.

    Condividete questo modo di pensare?
    Io lo trovo ridicolo!
    Ognuno deve esprimere il proprio punto di vista in buona fede, non ripetere a pappagallo quello che ha detto il Grillo o Casaleggio di turno.

    Io posso avere una posizione leggermente diversa da quella che è la linea ufficiale del partito ma poi rispettare una decisione presa a maggioranza, anche se condivisa solo in parte.

    La varietà dei punti di vista fa parte del cuore pulsante dell democrazia. Sviluppa la consapevolezza, le intelligenze.

    La governabilità la ottieni facendo rispettare il volere della maggioranza non annichilendo le voci critiche.

    Stanno lì per vincere, non per cambiare i metodi.

    Siamo passati da UNO VALE UNO a UNO VALE L’ALTRO a UNO VALE TUTTI!

    Ma andassero affanculo.

    L’astensione, tornando alle considerazioni fatte più su, è un dovere civico.

    "Mi piace"

  18. https://www.lanotiziagiornale.it/silvia-stupro-ciro-grillo/

    ..Venerdì arrivano i genitori, ospiti dello stesso bed&breakfast. All’inizio Silvia si vergogna, non racconta nulla ma poi scoppia a piangere. «Mamma, mi hanno violentato». Intanto, i tre ragazzi che Beppe Grillo vede nel video si mandavano su whatsapp messaggi finiti nell’inchiesta”

    Mah , a parte lo stupro , tante cose da spiegare , la ragazza si vergognava ma i genitori presenti in Sardegna il giorno
    dopo, perche’ non sono andati subito a denunciare , se mia figlia mi dice che il giorno prima ha subito violenza, la porto in ospedale subito e poi vado a fare la denuncia, sempre che sia vero quello che l’articolo di Nuzzi afferma .

    "Mi piace"

    • *Tracia,
      Giusto, Anche perché in ospedale avrebbero riscontrato le eventuali ferite o segni inequivocabili di forzatura ai rapporti.
      Dopo 8 giorni ormai…

      "Mi piace"

    • Qualunque ipotesi giustifica un sospetto, peraltro nutrito dal latente disdegno di chi va in postacci come quello, che non mi va nemmeno di nominare. Inoltre, sai com’é, la “famositá”, la sedicente professione da stampella, i giorni passati – a fare che é inutile chiederlo alle cronache in quanto non possono saperlo come i caramba che conducono le indagini… Sembra lecito puntare il dito sulla tipa, assumendo che tutti siano concordi nel riconoscere a Ciro gli attributi da puttanello.

      Eppur, coccola fiorita, non funziona cosí come dici tu.

      Non mi ricordi chi spernacchiai, tempo fa, poiché aveva riferito un articolo che puntava ad una lista di casi di abusi contro le donne dimostratisi “falsi”, ed altra lista in cui si elencavano casi di abusi di donne su uomini. Dico spernacchiare in quanto le liste erano sballate, tipo la badante che vessa il pensionato per i soldi, la figlia mezza scema che perseguita i parenti, eccetera.

      Non ricordo, se volete ripescate quei commenti, se volete aggiungete altre liste, ma… che palle. Sembra di parlare con quelli che dicono che i vaccini fanno male. Sembra di parlare con quelli che per evitare gli aborti pensano solo a proibire qualcosa alle donne.

      Che palle.

      "Mi piace"

  19. Se il M5s volesse coltivare un pensiero di sopravvivenza dovrebbe affidarsi alla guida di Conte.
    Ma non basterebbe.
    C’è bisogno di facce nuove, di persone competenti e con una radica ione nei territori.
    L’80% degli attuali eletti sarebbe opportuno che si cercasse un nuovo partito.
    Per il resto auspicherei che, prima di assurgere nell’empireo parlamentare, fosse obbligatorio un passaggio di legislatura negli enti locali.
    Sarebbe un filtro per impedire l’arrivo di sciagurati ignoranti complottisti, di approfittato e di traditori in sonno, tutta gente senz’arte ne parte.
    E in aggiunta Conoscerebbero i problemi dei loro territori di provenienza e l’enorme burocrazia che ferma tutte le buone intenzioni.
    Ecco che potrebbero adoperarsi per disboscare la selva di leggi che creano immobilismo e rallentano le azioni di governo.
    Leggi innanzitutto contro i burocrati parassiti di vario livello che fanno interdizione approfittando del ruolo e generando corruzione pubblica.
    FUORI GLI ATTUALI FORTUNELLI INCONCLUDENTI E SILENTI.
    Mi manca la grinta che vedevo fino a 3/4 anni fa contro l’attuale lega e lo sciacallaggio di quel partito di pregiudicati che sono i fratellini di Taglia.

    Piace a 2 people

  20. @Tracia
    Ma che cazzo ve ne frega se Grillo jr è innocente o colpevole? È un caso ipotetico di stupro. La magistratura dovrà accettarlo. PUNTO!

    Che influenza dovrebbe avere dal punto di vista dell’interesse collettivo il fatto che Grillo jr sia innocente o colpevole?

    Siete dei cazzo di berlusconiani inside (stessi metodi ma col vestitino di sinistra) che mirano a delegittimare la ragazza per salvare il CULO POLITICO del LEADER POLITICO.

    Piace a 1 persona

    • x Andreaex

      Stai calmo ,ho postato parte l’ intervista di Nuzzi ( la trovi sulla Stampa),facendo notare alcune incongruenze , cosa ti fa pensare che difendo Grillo? .Dove ho delegittimato ( IO) la ragazza? Per tua informazione Grillo non è mai stato mio Lider , e a differenza di te non ho mai votato M5S ,perchè anche se CONDIVIDEVO tante cose che denunciavano ,NON CONDIVIDEVO altre.
      Le POLTRONE fanno parte di queste.
      HO SEMPRE SOSTENUTO CHE SENZA POLTRONE ,NON CAMBI NIENTE. Le cose che denunci li cambi solo governando!

      Il Grillo si è delegittimato da solo , io ho scritto ” a parte lo stupro” non ho scritto” a parte il presunto stupro”, che sarebbe stato più corretto “presunto stupro” e “presunta vittima” Non sei tu ne io a decidere ,l’unica cosa che condivido ,sarà il tribunale a stabilire .
      Di Grillo Ciro, Beppe e amici a me non frega niente. Detesto il cosiddetto sesso di gruppo consensuale , figurati poi se
      non e consensuale – lo condanno . Chiaro Andreaex,

      "Mi piace"

  21. Quousque tandem abutere, Catilina, patientia nostra?
    fino a quando si può abusare della pazienza degli italiani…???

    "Mi piace"

    • Fintanto che gli italiani voteranno questa dx e questa sx
      Due orientamenti un unico scopo, fottere fottere gli itagliani, basta quardare le loro fedine penali, roba da fare invidia alla mafia cinese.

      Piace a 1 persona

  22. Dovrebbero dimettersi milioni di italiani che votano simile gentaglia .Questi peggio fanno e più hanno consenso.

    "Mi piace"