Castelfranco Emilia (MO): Quali iniziative e progetti per superare il “digital divide”?

In una società sempre più basata sulla condivisione delle informazioni quale strumento di scambio di culture, pensiero e servizi, la possibilità di accedere a banda larga alla rete rappresenta, sia per i Cittadini che per le imprese ed istituzioni pubbliche, un diritto imprescindibile.

Purtroppo, nel territorio comunale esistono ancora realtà in cui non è garantito l’accesso a banda larga alla rete e anche alcuni Istituti Scolastici lamentano, ormai da tempo, problemi di connessione (Scuola “Falcone e Borsellino” di Piumazzo).

La disponibilità di infrastrutture a banda larga e di tecnologie di servizi ad essa correlati si configura come un vero e proprio diritto di cittadinanza, sul quale costruire una maggior partecipazione democratica ed al contempo è un fattore strategico per favorire l’integrazione tra diversi territori e per sostenere ed incrementare il livello di competitività del sistema economico locale;

E’ un dato certo che, maggiore è la capacità di trasmissione di una rete di dati, più rapido e affidabile sarà il passaggio di informazioni di ogni tipo (video, voce, Internet) che, ormai, “viaggiano” quasi esclusivamente in digitale. Basti pensare alla Didattica a Distanza che purtroppo i nostri studenti devono sostenere o alle informazioni mediche.

Le reti in fibra ottica offrono le condizioni ideali per far fronte al crescente bisogno di capacità di trasmissione costituendo un superamento tecnologico rispetto ai collegamenti in rame.

Il Comune annovera tra le Società partecipate anche “Lepida” S.p.a. che, come si legge sul suo sito web, “agisce per contrastare il Digital Divide su Banda Larga e BUL….. con azioni basate su realizzazioni di fibre ottiche e di ponti radio sulla frequenza licenziata dei 26GHz. ….. Lepida promuove e coordina gruppi tecnici con gli operatori TLC al fine di identificare azioni congiunte, anche indirizzate a ridurre il Digital Divide…..”””

Pertanto, al fine di sollecitare la Giunta ad assumere iniziative per eliminare il digital divide, in primis ottimizzando le reti degli Istituti Scolastici, abbiamo presentato una specifica interrogazione indirizzata anche a Lepida S.p.a. per sapere se è stata eseguita una mappatura in tutto il territorio comunale in modo da potere avere un quadro il più completo possibile e facilitare così la soluzione dei problemi, come segnalatici ad esempio nella Frazione di Manzolino,  nell’ambito del programma Lepida e in collaborazione con le varie aziende di telecomunicazione e questo anche a vantaggio delle nostre imprese.

Auspichiamo che la Giunta, “spintaneamente” assuma tutte le iniziative necessarie.

 Castelfranco Emilia (MO), 04/03/2021

Cristina Girotti Zirotti – Capogruppo Lega Salvini Premier

Modesto Amicucci – Capogruppo Liberi di Scegliere

Enrico Fantuzzi – Consigliere Lega Salvini Premier

Claudio Malavasi – Responsabile programmazione

Categorie:Cronaca, Interno, Politica

Tagged as: , ,

1 reply