I mastellimorfi

(di Andrea Zhok) – Quando un governo cade per una cosiddetta ‘manovra di palazzo’, come quella promossa ufficialmente da Renzi, significa che qualcuno di ‘color che possono’ (alias ‘poteri forti’) si è mosso.L’operazione attuale è mirata ad avere la testa di Conte su un piatto.

Da Giannini a Sallusti dal Corriere a Repubblica è tutto un coro sugli ‘errori’ compiuti dal premier. Quali esattamente siano è sempre lasciato nel vago; talvolta solo errori tattici, talaltra di sostanza politica, talvolta limiti di personalità, altre di ambiguità, a breve verrà fuori che ha la pressione alta. Il minimo comune denominatore, l’unica cosa che conta è far passare l’idea che con un cambiamento al vertice staremo tutti tanto meglio.

Pur di ottenere il risultato sono disposti a sventolare persino il nome di Di Maio come premier. Ovviamente è una patetica finta ma in Parlamento se scommetti sull’imbecillità dell’interlocutore di solito vinci. Poi, siccome nessuno, ma proprio nessuno vuole andare ad elezioni anticipate, visto che tutti rischiano di dover tornare ad un mestiere che non hanno, la testa di Conte è solo l’anticamera di un governone di responsabilità nazionale con dentro tutti i detriti della palude centrista e sostegno esterno della destra. Pronti ad apparecchiare la mangiatoia del Recovery Fund e a spiegare al pueblo che è giunto il momento di fare un buco in più alla cintura.

Con profondo senso di responsabilità tutti i mastellimorfi si stringono a coorte e allacciano il bavagliolo.

Che la festa abbia inizio.

13 replies

      • A proposito, hai visto che ci sono grillini pro Renzi? (Carelli e almeno un altro che non ricordo)
        Chissà se adesso lo noteranno e grideranno alla peste nera per TUTTO il m5s o se faranno i distinguo… perché le erbe degli altri sono da riunire in un unico fascio, le loro invece si considerano una per una.
        Quello che mi dispiace è che se ci sono brecce, il muro antirenzi non regge.

        Piace a 1 persona

      • Ma quelli si sono dichiarati. Sono moooolti di più, infatti la Lezzi con chi ce l’aveva? Purtroppo sono senza controllo perché come li controlli, non potendo promettere la rielezione?? Alla fine l’unica gamba solida di Peppino chi è? Leu. Vedi un po’!

        Piace a 1 persona

      • La Lezzi? Ho solo sentito che era irremovibile su Conte e sono d’accordo.
        Non dirmi che si vuole reimbarcare L’ARABA FENICE…

        "Mi piace"

      • No no, non mi sono capita. Lei ha avvertito chi non era così granitico come lei e come i ministri, o comunque i membri più autorevoli. Ma andiamo, chissà quanti ce ne sono.

        "Mi piace"

      • Ha ragione, allora abbiamo sentito lo stesso intervento. È pieno così. Nel PD le vedovelle inconsolabili, nei 5s i probabili trombati se si va al voto…e vigliacchetti vari che non sanno tenere una linea.

        Piace a 1 persona

  1. Beppino, su con a vita! Chiudi la porta in faccia al bomba e il mondo ti sarà grato di aver tolto dalla circolazione un pdm colossale e a valanga i suoi lecca lecca viscidi al suo pari. Del pd non c’è da fidarsi, lì dentro, tanto per fare un esempio, ci sono i marcucci gli orlando le serracchiani i del rio le de micheli i guerini le madie i lotti gli orfini i romani, basta rammentarsi di questi per avere forze di stomaco.
    Andiamo pure al voto, i renziani, gente tutta d’un pezzo (DI M….) se la faranno addosso, la cacca intendo!
    Allegria Beppino, alle urne la destra non vincerà! Mica crederai ai sondaggi vero?

    Piace a 2 people

  2. @ Mannaro
    Infatti non credo che Biden lascerà vincere uno che andava con il berretto con su scritto :Trump.
    Mica crederà alla democrazia e che in Italia decidano gli elettori e non gli USA?

    Piace a 1 persona

  3. Il cosiddetto teatrino della politica, pieno di tradimenti, colpi di scena e battute ad effetto, ma secondo un copione scritto da altri e imparato a memoria dagli attori.

    "Mi piace"