Cosa ha spinto Renzi ad aprire la crisi? 10 motivi e una supplica

(di Andrea Scanzi – Il Fatto Quotidiano) – Sono passati più di dieci giorni dall’inizio della crisi politica più stupida degli ultimi 180 mila anni. In tanti non hanno ancora capito perché Matteo Renzi stia facendo tutto questo casino. Possiamo finalmente rispondere a tale amletico dubbio.

1. Tutto quello che fa Renzi è al tempo stesso banale e insondabile. Banale, perché nessuno è più prevedibile di lui. Insondabile, perché nulla segue una logica nel favoloso mondo di Renzie.

2. Renzi sta facendo tutto questo perché è cronicamente inaffidabile. Lo ha dimostrato miliardi di volte, nelle promesse purtroppo mai mantenute (tipo smettere dopo la scoppola del 4 dicembre 2016) e nella parola data e spesso non mantenuta (“Enrico stai sereno”). Fidarsi politicamente di Renzi significa darsi dei bischeri da soli.

3. Renzi ha aperto la crisi perché, se Pd e M5S (più Bersani, Sardine e chi vorrà starci) decidono di allearsi sul serio e non solo in ottica antifascista, il suo progetto (di per sé caricaturale e marginale) scompare del tutto.4. Renzi è un Jep Gambardella dei poveri. Lui non vuole solo partecipare ai governi: lui vuole avere il potere di farli fallire. Politicamente, in mancanza di talento ed elettori, si eccita così.

4 bis. Renzi sta facendo tutto questo perché è sempre stato sopravvalutatissimo. Definirlo “talento puro”, come ancora fanno persone intelligenti come Carofiglio e Severgnini, è come dire che Dertycia era Dio e Pelé una chiavica.

5. Renzi ha aperto la crisi perché adora essere al centro dell’attenzione. Non gli importa se sia un’attenzione positiva (mai, a parte i tweet di Gaia Tortora) o negativa (sempre). Lui gode nel vedere il suo nome su Repubblica, gode nel sentire il suo cognome al Tg1, gode perfino quando questo giornale lo zimbella. L’importante è che se ne parli. Pur di finire anche solo nei trending topics di Twitter, invaderebbe Calenzano. Ascoltando Pupo.

6. Renzi ha aperto la crisi perché odia tutti quelli più amati e popolari di lui (dunque odia tutto il mondo o giù di lì).6 bis. Renzi detesta in maniera particolare Conte, i 5 Stelle e tutta quella sinistra che pare voler dialogare con il M5S. Mes o Recovery Plan non c’entrano nulla: se anche Renzi fosse accontentato in ogni sua richiesta, lui rilancerebbe in eterno. Il ponte sullo Stretto. L’aeroporto a Rignano. Lo scudetto alla Fiorentina. Miss Mondo alla Boschi. E via così.

7. Renzi ha aperto la crisi perché, per i servizi segreti, ha sempre avuto un debole. Sin da quando voleva affidare la cybersicurezza al notoriamente super partes Carrai.

8. Renzi ha aperto la crisi perché tutti quei soldi del Recovery Fund, che tra parentesi arriveranno in Italia grazie agli (da lui) odiati Conte e Gualtieri, vorrebbe gestirli con una posizione (come dire) politicamente privilegiata.

9. Renzi ha aperto la crisi perché a lui le poltrone non interessano, ma solo se a sederci sopra sono le Bonetti e le Bellanova. Se invece possono diventare sue o della Boschi, allora gli interessano eccome. E questo resta uno dei suoi obiettivi, nella malaugurata ipotesi che Pd (Marcucci) e M5S lo riaccolgano.

10. Renzi ha aperto la crisi perché, nonostante quel suo inglese comicamente straziante e quella sua reputazione notoriamente splendida (ancor più dopo questa crisi), crede davvero di poter avere incarichi diplomatici di peso. Magari alla Nato (ahahahah).Supplica finale: a prescindere che il futuro sia un Conte ter o un voto anticipato, uno così lasciatelo al centrodestra. Agli Anzaldi. Alle Meli. Insomma: all’evanescenza. Non merita politicamente altro.

29 replies

  1. 11. Renzi ha aperto questa crisi perché non gli interessa di nessuno, né del suo Paese, né degli italiani, né dei suoi elettori (quelli che lo hanno votato nel 2018, quando era PD), né dei suoi membri di partito (usati per i suoi porci comodi senza che si alzi un sopracciglio di obiezione), né a ben vedere manco di se stesso, perché in cuor suo é consapevole (sebbene mai lo ammeterebbe) che non é il fenomeno che vorrebbe, non é amato e ammirato se non da chi ne ha convenienza, non gode del credito a cui ambirebbe: lui é come quei drogati che lo sanno che la droga li uccide, ma continuano a farsi una dose dopo l’altra perché la realtà é troppo dura per essere sopportata….

    Piace a 1 persona

    • @TonyS
      Spartizione dei fondi europei, degli incarichi, degli appalti. OK abbiamo capito.
      Però, lei giustamente parla di DROGA. Che attualmente non si vende, perlomeno non più con tanta facilità, tra chiusure delle discoteche ( addio a tonnellate di ecstasy), coprifuoco, maggiori controlli delle FF.OO. C’è tutto il mondo della malavita organizzata e della finanza che le gestisce i proventi, che non ne può più di Conte, di Bonafede, del M5S. Negozi chiusi : niente pizzo, coprifuoco: niente prostitute in strada di notte.
      Tutti quelli che hanno voluto la fine del governo mi hanno fatto venire in mente i peggiori sospetti.

      "Mi piace"

      • @ Paolo Diamante
        Sono molti gli interessi a cui fa comodo la rimozione dalle leve di comando dell’unica forza politica che non intrallazza e soprattutto non è in debito di favori elettorali con le lobby, e sono interessi che spaziano in ogni campo, legali e non, macro e microscopici.
        Inutile fare l’infinito elenco che conosciamo tutti: autostrade giusto per rimanere all’attualità, ma non è che la punta dell’iceberg.

        La droga e, più in generale, la criminalità sono solo un esempio dei molti parassiti della società costretti alla prima dieta della loro vita dall’attuale esecutivo dimissionario, un esempio a mio avviso nemmeno troppo calzante, per le seguenti ragioni: intanto, la droga si vende ancora (al tossico non gliene frega un cazzo se c’è la pandemia), le modalità sono più macchinose (telegram e consegne a domicilio) ma ciò è compensato dall’aumento del prezzo, e lo stesso vale per la prostituzione, che si è adeguata cambiando modalità e adeguando i tariffari, ma non è certo scomparsa (il pizzo è effettivamente calato, ma vedrai che coi cravattari un accordo lo si trova sempre); inoltre, va considerato che chiunque sarà il successore di Conte, sarebbe praticamente costretto ad adottare grossomodo gli stessi provvedimenti, in materia di contenimento della pandemia.

        "Mi piace"

  2. .12 ha aperto la crisi perché ha il terrore che la giustizia funzioni. Esattamente come tutta la destra vuole che i criminali restino impuniti, sia per i reati passati e sia per quelli che già hanno pianificato. Se ne sbatte delle vittime e delle loro famiglie che vedono i processi falcidiati dalla prescrizione.

    Piace a 2 people

  3. Scanzi è brillante e divertente. Ma ha un che di “residuato bellico” quando crede ancora a parole d’ordine oggi politicamente fuori tempo “fronte antifascista” ( l’antifascismo è in Costituzione, un Partito Fascista è incostituzionale) e quando all’uopo e non solo crede di poter convocare le Sardine, un bluff demenziale del movimentismo giovanile di Sinistra, che non porta nulla, né idee, né voti in più. Attribuire la vittoria di Bonaccini alle Sardine, anche in parte, è una cavata pazzesca. E più hanno avuto tribuna i vari Santori e Sardine varie più si è capito della loro nullità. Scanzi, svestiti dagli abiti del sinistrorso anni ’70, Narciso e inconcludente, e sfrutta meglio il tuo talento comunicativo. Puoi farlo. Non sei un Cialtrone come Sgarbi.

    "Mi piace"

    • Dai Paolo, non sottilizziamo, sai che Scanzi a volte va per le spicce, invece di scrivere “ferreo baluardo contro la destra più becera e retriva degli ultimi trent’anni “ ha condensato con “fronte antifascista “. Non è così grave

      Piace a 2 people

  4. Di Maio l’altro giorno ha detto non daremo il sangue ne organi.Se mantiene quello che ha detto sì va solo ad elezioni.non credo che 5stelle conceda il ministero della giustizia o degli esteri a Renzi.non credo nemmeno che il PD ceda il ministero dell’economia a Renzi .Quindi Renzi avrà fatto tutto il casino per niente e si andrà al voto andando incontro ancora di più al suo annientamento

    Piace a 1 persona

    • Terribile, se al Bomba danno anche un semplice strapuntino di governo nel ripostiglio delle scope significa che la dignità e autorevolezza di cui facevo credito a Giuseppe Conte sono state un abbaglio. E Bonafede alla Giustizia non si tocca, se no, elezioni

      Piace a 2 people

    • *Terribile,
      Renzi e i suoi derivati hanno detto e stradetto che non vogliono poltrone, quindi che nessuno gliene offra.
      Vediamo che accidenti sono queste loro fantastiche “idee”.Portino solo quelle.

      "Mi piace"

  5. Oppurefanno un governo di PD IV fdi lega .5 stelle rimarrà fuori e fra due anni alle prossima me elezione li saltiamo davvero.Li avremmo asfaltati anche se non si fosse creato il partito leu creatoesclusivamente per togliere voti a5stelle e senza Ingroia ,altri 600000 voti buttati

    "Mi piace"

  6. Scanzi intende ridurre il fenomeno Renzi a disturbi caratteriali.
    Non una parola dei poteri che gli stanno dietro? La Compagnia delle Opere, la P2, la parte peggiore della Troika?
    È solo il problema patologico di una psiche disturbata? Io non credo proprio.

    "Mi piace"

    • Guarda, penso che renzi agisca in questo momento per conto suo, o al massimo sostenuto da qualche personaggio insignificante (come verdini), nella vana speranza di farsi notare dalla massoneria deviata – che lo ha scaricato da anni – per poterci finalmente entrare e colmare il suo enorme complesso di inferiorità.

      Lo senti fare riferimenti esoterici a c@220, tipo:
      – “raccogliamo 5 domande e poi rispondo, anzi, no, 8!” (menzione dell’ottava)
      – “noi siamo costruttori nel senso dei costruttori di cattedrali!” (riferimento a Fulcanelli, che probabilmente neanche ha letto)

      #matteostaiserenochenessunoticaga

      "Mi piace"

      • @Pirgopolinice
        Verdini insignificante? La massoneria deviata lo ha scaricato (Renzi) da anni?
        Ma cosa scrivi?
        Pensi che il “casino” che è riuscito a combinare sia frutto del suo genio politico?
        Un buzzurro vanesio, egomaniaco, mentitore seriale sarebbe riuscito, sulla base
        di un consenso inesistente, a portare il Paese forse già oltre l’orlo del burrone?
        Forse non hai idea di quale sia realmente la forza della Massoneria, più o meno
        deviata, nazionale ed internazionale.

        Piace a 1 persona

      • Curioso: a parte l’ossessione per la Massoneria (di passata: sarebbe molto più corretto, sul modello della locuzione francese ed inglese scrivere: Libera Muratorìa, Massoneria non essendo che un’indebita italianizzazione tipo “taffettà”… adesso eh… ahahah…), che è paragonabile a quella della Gazzelloni per Mrs Mahatma, Pirgopolinice scrive giustamente “…nella vana speranza di farsi notare dalla MASSONERIA DEVIATA…”; il Grande Iula, al quale questo argomento suscita sempre un prurito nelle parti basse posteriori, deve incassare, ma rilancia “…Forse non hai idea di quale sia realmente la forza della Massoneria, PIÙ O MENO DEVIATA, nazionale ed internazionale…” non je’a fa: nemmeno se si gratta violentemente riesce a farsi passare il prurito!

        "Mi piace"

  7. Ma la pianterà Scanzi, prima o poi, di mettere sempre in primo piano la sua antipatia viscerale (legittimissima) nei confronti di Renzi? Mi viene da dire quello che diceva Dino Risi sui film di Nanni Moretti: togliti da lì, e fammi vedere il film!

    "Mi piace"

  8. Per quale assunto Severgnini e Carofiglio dovrebbero essere intelligenti, soprattutto se se danno del “talento puro” a Renzi ? …. forse per l’accogliente salotto comune della Gruber?

    "Mi piace"

    • Severgnini è superficiale, Carofiglio lo conosco meno, ma come scrittore lo trovo nauseante: poche righe e ho già bisogno di una boccata d’aria.

      "Mi piace"

  9. Renzi ha fatto il lavoro sporco per la confindustria, sia quando al governo c’era lui (jobact) sia nell’ultimo anno con Conte facendo il bastian contrario, rompendo i coglioni sempre e comunque, fino alla crisi.

    Piace a 1 persona