Sap Firenze: ancora feriti tra i poliziotti. Basta aggressioni!

Polizia attaccata nel corteo non autorizzato contro il DPCM

Quello successo nelle vie di Firenze nulla hanno a che fare con le forme di dissenso civile e con le legittime preoccupazioni degli imprenditori e dei lavoratori legate alla difficile situazione economica per questa inaspettata pandemia, ma gli attacchi alle forze dell’ordine che, di ieri sera (30 ottobre), da parte degli antagonisti infiltrati alla manifestazione non autorizzata, sono inaccettabili.

È gravissimo – dice Massimo Bartoccini Segretario SAP Firenze – che la Polizia e le Forze dell’ordine subiscano aggressioni in un corteo, mentre sono impegnati a fare rispettare le norme anti assembramento e di sicurezza previste dal DPCM per fronteggiare il contagio da Coronavirus.

Ormai è chiaro che c’è un quadro preciso di questi gruppi di teppisti organizzati per scontrarsi con le forze dell’ordine. Firenze si aggiunge a tutte le altre città già prese d’assalto.

E’ importante in questo momento storico isolare al massimo questi gruppi violenti che altro non fanno di aumentare il forte disagio sociale. Mai come ora bisogna essere uniti – dice Bartoccini – E’ fondamentale far rispettare le regole a tutela della nostra salute e quella degli altri.

Prendere come bersaglio i poliziotti con bombe carta e petardi con l’unica intenzione di ferirli, non è la soluzione al covid.

Il SAP rimarca ancora una volta l’abnegazione, la prontezza e la professionalità con cui tutti i poliziotti che ieri sera erano in servizio nelle vie di Firenze hanno saputo gestire l’ordine pubblico.

Firenze lì 31 ottobre 2020

F.to Massimo Bartoccini – Segretario Provinciale SAP Firenze

Categorie:Cronaca, Interno

Tagged as: ,

3 replies

  1. Terapia d’urto per i violenti : idranti, lacrimogeni e manganelli e se necessario al fresco delle patrie galere per un po’ di tempo a lavorare duro

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.